Migliori e peggiori in Roma-Cagliari: Sergio Oliveira già leader, fantasma Abraham

Migliori e peggiori in Roma-Cagliari: Sergio Oliveira già leader, fantasma Abraham

Vittoria doveva essere e vittoria e stata in questo Roma-Cagliari, mentre per lo spettacolo sarà il caso di riprovarci la prossima volta. Tutto sommato, la squadra di Mourinho è stata dominante per larghi tratti della partita, ma ha avuto il grosso demerito di non chiudere il match, nonostante le tante ripartenze che sono arrivate nel corso della ripresa. E così, come avvenuto in diverse circostanze, i giallorossi hanno rischiato seriamente la beffa nel finale, quando sono stati salvati da un vero e proprio miracolo di Rui Patricio.

Potremmo riassumere così questo Roma-Cagliari, con l’ottimo inserimento di Sergio Oliveira tanto per cominciare. Non solo il gol su calcio di rigore (dettaglio non di poco conto, comunque, considerando le percentuali della squadra in campionato), ma anche un discreto mix di qualità e quantità di cui Mourinho aveva tanto bisogno. Per nulla scontato che potesse avere un impatto così positivo, in attesa di capire se a lungo termine l’ex Porto si rivelerà effettivamente l’uomo che mancava a questa squadra.

I migliori in Roma-Cagliari tra i padroni di casa

Sergio Oliveira 6,5. Sui social si leggono già i titoloni su questo ragazzo. Sbagliato. Lasciamolo ambientarsi, perché soprattutto in questa fase iniziale dovremo attenderci per forza di cose alti e bassi. Questo Roma-Cagliari consegna indubbiamente un’alternativa in più al tecnico, ma andiamoci piano. Per fare buoni gli inserimenti e discreto posizionamento in fase di non possesso.

Rui Patricio 7. Per larghi tratti di questa partita è stato inoperoso, ma il principale merito di un portiere è quello di farsi trovare pronto anche nell’unica occasione in cui viene chiamato in causa. La parata nel finale è già di suo difficilissima e se ci aggiungiamo il freddo preso per 85 minuti, si apprezza meglio un intervento che vale due punti in più in classifica.

LEGGI ANCHE  Torna attuale Douglas Luiz per la Roma: le ultime di mercato

I peggiori in Roma-Cagliari tra i giallorossi

Mkhitaryan 5. Torna a giocare più indietro l’ex Manchester United, con il grande demerito di sbagliare spesso e volentieri scelta o esecuzione del passaggio. Soprattutto nella ripresa, quando i sardi hanno concesso delle praterie ai padroni di casa nel tentativo di recuperare il risultato. Serve maggiore lucidità in quel ruolo.

Abraham 5. Anche lui difetta di precisione e lucidità. Ha tante ottime occasioni potenziali tra i piedi, ma incappa nella classica serata storta per un attaccante. A dirla tutta, non la prima in questa stagione. Il nuovo assetto, comunque, potrebbe avvantaggiarlo a breve termine, almeno sulla carta.

Un pensiero su “Migliori e peggiori in Roma-Cagliari: Sergio Oliveira già leader, fantasma Abraham

  1. Unica cosa buona i 3 punti e la rete inviolata, per una volta.
    Ma sul futuro di questa squadra ci sono troppe incognite.
    A mio parere c’è uno scollamento tra le varie parti: i tifosi credono (troppo) in Mou, lui ripete che per vedere i trofei ci vorrà tempo (e non è detto che ne avrà molto), mentre la società cosa fa? Ha speso molto, è vero, ma ha speso bene?
    Per vincere ci vogliono i campioni.
    Perchè alla Roma non si parla mai di campioni?
    Non ci sono i soldi per comprarli? Allora lo dicano chiaro, senza illudere i tifosi.
    Perchè alla Roma non si parla mai di Vlahovic, Dybala, Chiesa o altri?
    Per tacer del fatto che, con la solita politica scellerata, quei pochi buoni della cantera giallorossa vengono regalati con troppa fretta e poi diventano top in altre squadre con prezzi da capogiro (Scamacca è uno della serie).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.