La Roma vuole Kamara: sfida lanciata al West Ham tra gennaio e giugno

La Roma vuole Kamara: sfida lanciata al West Ham tra gennaio e giugno

Uno degli obiettivi dichiarati di mercato per la Roma è senza ombra di dubbio Kamara. Il difensore del momento, però, ha attirato su di se l’attenzione di diversi club e arrivati a questo punto non sarà facile per i giallorossi portarselo a casa. Stando almeno alle indiscrezioni trapelate oggi 19 gennaio. Secondo quanto riferito, il West Ham potrebbe ora affrontare la forte concorrenza della Roma per l’acquisto dell’asso del Marsiglia Boubacar Kamara nella finestra di mercato estiva.

Le ultime notizie sull’interesse della Roma per Kamara

E’ quanto riporta il Corriere dello Sport, secondo il quale il tecnico della Roma Jose Mourinho ha individuato nell’asso 22enne del Marsiglia il sostituto ideale di Amadou Diawara, nel caso in cui il nazionale della Guinea lasci la capitale italiana. Scenario abbastanza complesso, è corretto dirlo subito, considerando i numerosi incastri che vanno realizzati a stretto giro affinché si possa bruciare una volta per tutte la concorrenza.

Il boss del West Ham, David Moyes, vuole portare anche Kamara allo stadio di Londra secondo quanto riportato dalla testata romana, a detta della quale, ad oggi, gli Hammers sono in testa alla corsa per ingaggiare a parametro zero in estate il giovane centrocampista difensivo del Marsiglia. Insomma, per la Roma non sarà semplice concretizzare questo colpo di mercato, considerando gli sviluppi dell’affare che si sono venuti a creare nel corso degli ultimi giorni.

Il centrocampo centrale è un’area in cui il West Ham dovrebbe cercare di rafforzare in estate. Moyes chiaramente non ha venduto Alex Kral, quindi non sarebbe una sorpresa vedere il nazionale della Repubblica Ceca rimandato allo Spartak Mosca. E la stella del Marsiglia Kamara sarebbe un’aggiunta sensazionale per gli Hammers, vista anche la capacità di adattarsi a più ruoli. Tuttavia, il medesimo discorso potrebbe essere fatto per la Roma, visti i limiti di rosa per il gruppo di Mourinho che sono venuti a galla di recente.

LEGGI ANCHE  Torna attuale Douglas Luiz per la Roma: le ultime di mercato

Jose Mourinho voglia portare il giovane francese alla Roma in estate a parametro zero. Ciò significa che il West Ham dovrà agire in fretta se vogliamo raggiungere un accordo per il talentuoso centrocampista del Marsiglia. Si dice che Kamara richieda uno stipendio di circa 5 milioni di euro (4,2 milioni di sterline) all’anno. Si tratta di circa 80.000 sterline a settimana, uno stipendio che il West Ham non dovrebbe avere problemi a far corrispondere.

Insomma, allo stato attuale possiamo parlare di sfida aperta tra Roma e West Ham per assicurarsi un giocatore come Kamara in estate.

2 pensieri su “La Roma vuole Kamara: sfida lanciata al West Ham tra gennaio e giugno

  1. Ieri fortunatamente è andata bene, e il Lecce è stato superato. Parole abbastanza dure da parte di Mourinho alla fine. Se le stesse parole le avesse pronunciate Fonseca oppure Difra, credo che lo spogliatoio si sarebbe rivoltato contro l’allenatore. Credo che il futuro della squadra si giocherà tutto sulla coesione tra Mou e la società. Ha accettato un progetto, un progetto credibile ma pur sempre programmato per vincere qualcosa. Se l’allenatore non sarà accontentato e la società fallirà un po’ di acquisti da lui segnalati, allora temo che ci sarà una frattura insanabile. Viceversa, qualcosa di buono succederà.

  2. Non si possono più accettare questi regolamenti e questo calendario di Coppa Italia, acchittato come al solito per favorire le solite 3-4 squadre per interessi economici e non certo sportivi. Le strisciate per diritto divino giocano sempre in casa e mi chiedo che senso abbia per noi andare a giocarci un quarto di finale (Lecce permettendo) in casa della prima in classifica in una partita senza storia e dall’esito scontato. Idem dicasi per Juve e Milan che giocheranno ovviamente in casa. Io troverei giusto e sportivo giocare in campo neutro o almeno fare un sorteggio, altrimenti non c’è storia.
    Forse i dirigenti del calcio pensano che essendo la finale a Roma le due squadre romane devono accontentarsi così… ma almeno per noi arrivare in finale in questo modo e praticamente impossibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.