Sabatini: “La Roma deve progredire. Milan, Napoli ed Udinese di fronte a tutti”


Baldini non sa per quantro mi avrà al suo fianco? Sono invulnerabile al fumo, sono reduce da un check up completo e sto benissimo, è risaputo. Oltretutto sto fumando di meno. Sto rallentando nonostante ci siano partite difficili e con un alto tasso emotivo. Lamela svolge attività di gruppo da dieci giorni. Gli scorsi mesi sono stati difficili, ma da 10-15 giorni lavora con il gruppo anche se non è facile, perchè deve trovare continuità. Con lui però non c’è alcun problema, ha 19 anni e ha tempo. E’ meglio che non abbia esordito al derby, perchè è stata una partita dura. Poi il calcio è fatto di momenti positivi e negativi, Kjaer per esempio aveva fatto un ottimo primo tempo, autoritario. Non sono ancora riuscito a parlare con Simon, ma comunque non deve sentirsi addosso tutte le colpe. I giocatori non hanno seguito precisamente i dettami di Luis Enrique ma è normale, nessuna squadra riesce a farlo totalmente. Dobbiamo progredire, ma la squadra lo segue moltissimo. Con la Lazio a tratti si è visto un grande calcio. nel primo tempo. C’è un’applicazione estrema da parte dell’allenatore e dei calciatori. Luis Enrique sta crescendo, per me è un top allenatore. Il modo di porsi, la metodologia, la didattica sono da top allenatore. Cos’altro serve? La fortuna, anche se ovviamente non può bastare da sola. Noi non abbiamo un obiettivo, lo speriamo. Vedremo giorno dopo giorno, abbiamo battuto Parma e Atalanta, con la seconda ch’era prima in classifica. Nel derby, poi, dopo il primo tempo nessuno poteva obiettare. Cercheremo di correggerci. La classifica di oggi presenta una realtà ibrida, potremmo avere di più e di meno. Dobbiamo reagire ad uno schiaffo e la squadra è ripartita bene. Le prossime tre partite ci permetteranno di fare un primo bilancio. Il mio giorno-tipo da talent-scout? Di giorno guardo le partite registrate, se poi qualcuno mi colpisce lo vado a seguire qualche ora dopo o il mattino successivo. Alvarez non mi ha deluso, è vittima della situazione in casa dell’Inter. Non è il peggiore, nè paragonato ai giovani, nè alle “certezze”. Mi dite sempre che con Menez ho fatto “solo” 8 milioni. Ne ho fatti 9 e cederlo a Gennaio avrebbe voluto dire liberarlo. Le mie prime tre squadre italiane: Milan, Napoli e Udinese, tutte le altre sono dietro. Non sono mai pienamente soddisfatto del mio mercato, anche se lo concludo benissimo“.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Roma-Betis: Dybala sempre ago della bilancia

Walter Sabatini a TeleRadioStereo.


13 commenti su “Sabatini: “La Roma deve progredire. Milan, Napoli ed Udinese di fronte a tutti””

  1. se preferireste avere lamela a menez in squdra spolliciate,vediamo sto ballottaggio io sono per lamela.
    nn vale rispondere tutti e 2

    Rispondi
    • bhè ti dico solamente che x me menez è il più grande giovane talento…….quindi la mia risposta è ovvia! cmq spero proprio di sbagliarmi ed ho fiducia in Lamela proprio x farmi ricredere! ………volevo concludere dicendo che menez l’ha tolto praticamente montella…altrimenti lui voleva restare e ora farebbe grandi cose li davanti giocherellando cn bojan osvaldo e pjanic e magari anche lamela….peccato!

      Rispondi
  2. Capello dice che la roma ha potenziale e puo lottare per i vertici(lui dice scudetto) io ci credo basta far giocare tutti quelli piu tecnici e con maggior potenziale assieme,basta provarlo e crederci,un esperimento puo cambiare una vita,ma anche una stagione per me.
    Parla di inter che a gennaio sicuro investira forte sul mercato ,poi con il rientro di dell’olandese sulla trequarti risalgono la china sicuro.
    L’udinese arriverà in europa e nn in champions(anche perche è gia in europa se va avanti spenderà molte energie e nn ha panchina).Ci sono 3 posti champions diretti,io vedo milan,juve,napoli.Roma mina vagante dipende da lamela se si trovano gli equilibri per farlo giocare assieme a pjanic totti bojan osvaldo.(poi la roma nn gioca le coppe come dice anche capello,pr cui potrebbe essere lei la rivelazione ,considerando il potenziale su gli 11, superiore a napoli e udinese sicuro,tenendo anche conto del mercato di riparazione).
    Io penso che fabio capello capisca piu di sabatini,anche se anche lui(sabatini) come me ,ha detto che la roma ,nn ha un obiettivo ,lo speriamo,è una squdra in costruzione che deve fare una passo dopo l’altro,partita dopo partita e poi vediamo dove arriviamo.

    Rispondi
    • che poi capello dice per il vertice vedo milan juve napoli,poi parla di roma come sopresa ,poi di udinese che al massimo arriva in champions e poi di inter che sicuro risale la china.
      Bè ragazzi ragionevolmente parlando io direi:milan juve napoli i primi 3 posti,roma,inter e udinese dopo(anche se sta udinese alla fine gioca l’europa spendera molte energie ha venduto sanchez e altri giocatori,per me al massimo arriva in europa,per intenderci io personalmente vedo meglio lazio e fiorentina di udinese).
      Ripeto come ho detto io(e dice anche sabatini la roma nn ha obiettivi,ha solo un grande potenziale ,confermato da capello,quindi se si trovano gli 11 giusti da mettere in campo fissi esprimendo tutto il potenziale,la roma è la mina vagante,puo essere la rivelazione,io credo ai miracoli ragazzi).
      concludo:tutti sanno che capello è maestro nel far esprimere i potenziali ,infatti al real come ammesso anche su un famosissimo giornale(nn faccio nomi ma si trova facile,cè una bella intervista consultabile anche da inernet,io l’ho letta ora), lui giocava con 4 punte,raul di fascia,van nisteroloy ,higuain,e un altro sull’altra fascia che nn ricordo.
      Alla roma ha cambiato tutto e per sfruttare tutto il potenziale ha usato il 3-4-1-2 mai usato prima in carriera,proprio per sfruttare le fascie con cafu e candela(2 ai tempi di livello mondiale),e un certo totti giovane sulla trequarti dietro a batigol e delvecchio(alternato con montellino) e fu scudetto,come a madrid del resto!
      Al milan usava penso un 4-4-2 e anche li scudetti a go go.
      Capello nn è un difensivista è semplicemente un maestro nello sfruttare il potenziale dei calciatori,e nell’adattare i moduli in base ai calciatori e nn il contrario come fanno gasperini ,del neri e altri allenatori fissati coi moduli.Luis fa il 4-3-3 ed è giusto perche ha gli uomini per farlo.

      Rispondi
      • per il napoli fare champions e campionato è dure fisicamente e mentalmente vedi ultima partita persa in campionato

      • appunto dico che la roma puo essere la rivelazione perche nn gioca le coppe e possiamo solo che crescere.Il fondo lo abbiamo gia toccato per le normali botte di assestamento,ma abbaimo retto bene o male ora si sale…..

    • Purtroppo Jeremy è arrivato alla Roma negli anni sbagliati!

      Diciamo che è stato vittima dell incompetenza calcistica dell altra gestione (Allenatore & Società)

      Rispondi
      • menez nn è nessuno,se era forte giocava titolare con sua nazionale,è un buon calciatore,tipo come lo era morieriro,un ala vecchio stampo buona,ma di campione o top player nn ha nulla per me,altrimenti giocava in nazionale maggiore,pastore sta facendo la differenza al psg lui si rispecchia e gode della luce di pastore,che fagiocare bene anche a lui(a menez)

      • menez tipo moriero,tipo ibraim ba del milan,è un ala vecchio stampo ,buon giocatore ,che piaghe appena lo meti in panca e poi gioca col musone per tutte le altre partite se nn sente fiducia.
        Io voglio un combattente no una femminuccia ,e lamela da buon argentino lo è vedrete che fara la differenza io lo dico da un pezzo.

Lascia un commento