Migliori e peggiori in Roma-Genoa: Zaniolo almeno ci prova, Cristante non si presenta


Si parlerà molto di questo Roma-Genoa soprattutto per il gol annullato in pieno recupero a Zaniolo. Un episodio da moviola, più che da VAR, che a conti farà finire in secondo una prestazione di squadra altamente negativa per i giallorossi. A maggior ragione, considerando il fatto che dopo due vittorie consecutive i ragazzi di Mourinho avevano il dovere di dare continuità ai risultati positivi. Solo così questo gruppo avrebbe dato un segnale al campionato, per quanto concerne la lotta per un posto in Champions League.

Così non è stato, e al netto delle recriminazioni arbitrali, resta una prova non all’altezza soprattutto del momento. Con un calendario momentaneamente favorevole, infatti, si dovevano creare maggiormente i presupposti per portare a casa l’intera posta in palio in occasione di Roma-Genoa. Obiettivamente, la squadra ha fatto troppo poco per riuscire nel proprio interno. Seguiranno giorni di polemiche, che renderanno la squadra soltanto più nervosa, come abbiamo visto in pieno recupero con l’espulsione rimediata dallo stesso Zaniolo. L’unico a crederci per davvero.

I migliori in Roma-Genoa

Zaniolo 7. Espulsione probabilmente evitabile, che per forza di cose metterà in difficoltà la squadra contro il Sassuolo, ma mai come in questo caso comprensibile. Dopo una partita intera a sbattersi come un dannato, mentre i compagni di squadra viaggiano con due marce in meno, il ragazzo aveva finalmente sfogato lo stress degli ultimi giorni. Qualcuno ci spieghi come funzioni il VAR, visto che episodi simili in situazioni del genere vengono ignorati.

Sergio Oliveira 6,5. Sicuramente meglio nelle prime due uscite in maglia giallorossa, ma a centrocampo è l’unico che si propone e prova a fare qualcosa. Cerca anche la via del gol, ma questa volta è meno lucido. Cala visibilmente nella ripresa, ma resta il giocatore che serviva a questo centrocampo.

LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

I peggiori in Roma-Genoa tra i padroni di casa

Mancini 5,5. Non gioca una pessima partita, anche perché poco impensierito. Tuttavia, da braccetto della difesa dovrebbe farsi vedere di più in partite simili, oltre al fatto che in questa stagione sta raccogliendo davvero troppi cartellini gialli;

Maitland-Niles 5. Non può giocare a tutta fascia e ormai è chiaro a tutti. Gli mancano troppi concetti e movimenti in fase difensiva. Quando si attacca è bravo a farsi vedere, ma è altrettanto vero che troppo spesso manchi la qualità del piede al momento del cross.

Cristante 5. Sbaglia totalmente l’approccio alla partita. Troppo timido in fase propositiva, mentre corre male quando ci sarebbe da recuperare palla in fretta. Ridateci il giocatore valorizzato da Mancini.


Lascia un commento