Migliori e peggiori in Roma-Lazio: Fusato super, ancora male Ibanez

Migliori e peggiori in Roma-Lazio: Fusato super, ancora male Ibanez

La partita Roma-Lazio non sarà mai normale e, seppur conti poco o nulla in termini di classifica, ai tifosi giallorossi non può non far piacere l’aver conquistato i tre punti con una prova più che discreta. Tra certezze e giovani estremamente interessanti, Mourinho sicuramente ha ottenuto informazioni interessanti in queste settimane. Con la Champions League che mancherà per la terza stagione consecutiva, infatti, la linea verde diventa indispensabile per approcciare nel miglior modo possibile l’annata ormai alle porte.

Dunque, anche dopo un Roma-Lazio completamente inutile in termini di classifica, diventa importante capire chi abbia dato le migliori risposte non solo al tecnico, ma a tutto l’ambiente. Allo stesso tempo, ci sono purtroppo delle conferme tra i trend negativi ed anche in questo caso chi di dovere dovrà porsi delle domande, perché in vista delle prossime annate alcuni errori non saranno più contemplati come si può facilmente immaginare. Chiaro il riferimento ad Ibanez, autore di una seconda parte di stagione davvero da dimenticare.

I peggiori in Roma-Lazio tra i giallorossi

Ibanez 5. Anche in un Roma-Lazio in cui quasi tutti i suoi compagni si mantengono ben al di sopra della sufficienza, il difensore giallorosso riesce nell’impresa ardua di collezionare un altro brutto voto. L’ennesimo di una seconda parte di stagione particolarmente deludente per lui. Perde palla goffamente nel primo tempo e solo un grande Fusato evita lo svantaggio.

Bruno Peres 5,5. La sua non è una partita pessima, ma va in difficoltà qualche volta di troppo contro un cliente comunque difficile come Lazzari. Difficilmente lo vedremo nelle rotazioni di Mourinho nel corso delle prossime stagioni.

LEGGI ANCHE  Le probabili formazioni di Roma-Sassuolo: alcuni dubbi per Mourinho

I migliori in Roma-Lazio

Fusato 7. La Roma non concede tantissimo, ma solo un grande intervento di Fusato su indecisione di Ibanez consente ai giallorossi di non passare in svantaggio e di non vedere complicarsi anche questo derby. Andiamoci piano, certo, ma qualcuno tra i dirigenti potrebbe iniziare a prosi domande sulla necessità di trovare sul mercato un nuovo portiere.

Dzeko 7,5. Si inventa praticamente da solo il primo gol e fa reparto da solo. Quando è in serata, resta uno dei migliori attaccanti in circolazione in Europa. La nuova Roma di Mourinho, con questi presupposti, potrebbe partire anche da lui.

Darboe 7. Ciò che impressiona di più di lui non è tanto la qualità delle giocate, ma la capacità di mantenere la calma anche nelle situazioni più delicate. Ragazzo fa far crescere bello tranquillo nel modo più assoluto, visti alcuni precedenti.

3 pensieri su “Migliori e peggiori in Roma-Lazio: Fusato super, ancora male Ibanez

  1. Questa squadra poteva fare di più.
    Da sempre è la mia convinzione.
    Anche se sono mancati molti titolari,
    abbiamo disputato gare orrende.
    Perso contro squadre che poi sono state
    massacrate le partite successive.
    Abbiamo vinto il derby.
    L’ultima occasione per rinfrancarci un pò.
    Ma come al solito invece di umiliarli,
    è finita 2-0.
    Ma il passato non deve essere dimenticato.

    Fino alla fine dei miei giorni, non dimenticherò
    mai quello dello scorso anno.
    Non ne avevo mai visto uno dominato così.
    4-5 volte GLI INNOMINABILI hanno passato la metà campo.
    A parti invertite, avremmo preso 5-6 gol.
    E’ finita 1-1.
    Solo la Roma può fare queste cose.
    Me ne sbatto altamente delle cinque reti al Crotone.

    Domenica ci sarà la solita “pasticciata”.
    Solo una vittoria può metterci al sicuro.
    Quindi occhio.

    p.s. Darboe, è destinato a ripercorrere le orme
    di Totti e DDR.
    Nessun prestito.
    Diventerà una colonna del futuro di questa squadra.
    Anche se ha giocato poche partite
    e pur essendo un giovane,
    si vede quando uno ha la stoffa.
    Parere mio, lui ce l’ha.
    Grande personalità che mi ha stupito.
    Gran giocatore.
    Se stai in campo così e giochi in quella maniera,
    vuol dire che non sei un Pellegrini qualunque.

    Friedkin Mou, ora a voi la palla.

    FORZA ROMA SEMPRE!

  2. Almeno Fonseca si congederà lasciandoci un bel ricordo. Ora speriamo nel 7° posto, sempre che gli sbiaditi non si scansino apposta col Sassuolo pur di farci un dispetto.
    Questa nuova coppa europea sarà pure una coppetta, ma per una squdra che non vince nulla da oltre un decennio, magari arrivasse un trofeo. E Mou credo che ci terrà a vincere qualcosa.

  3. Un portiere che, quando esce dalla porta, non ci ripensa…
    Un portiere che, ricevendo un tiro avversario, riesce a bloccarlo tra le mani invece di far carambolare il pallone da qualche parte in area.
    Mi spiace essere cattivo con un giocatore della Roma. Pau Lopez avrà certamente grandi qualità che la mia ignoranza calcistica non mi permette di apprezzare, ma a furia di vederlo, mi ero convinto che queste azioni non fossero umanamente possibili, e che forse ricordavo male io: non avevo mai visto un portiere bloccare una palla oppure uscire per prendere deciso il pallone. Invece sono cose possibili.
    Non so dare un giudizio su Fuzato in questo momento. Ieri l’ho visto bene, in passato mi dava più dubbi rispetto alle prime uscite di Alisson. Vedremo. Però mi ha fatto piacere vedere un portiere che fa il portiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.