Migliori e peggiori di Roma-Genoa: monumentale Smalling, male Borja Mayoral

Migliori e peggiori di Roma-Genoa: monumentale Smalling, male Borja Mayoral

Dare continuità alla vittoria ottenuta in extremis sul campo della Fiorentina, con un chiaro input da Fonseca ai suoi ragazzi per questo Roma-Genoa. Un segnale particolarmente importante quello che i giallorossi hanno dato nell’anticipo delle 12.30 di Serie A all’Olimpico. Non solo ai propri tifosi, che continuano a sperare in un piazzamento nella prossima edizione della Champions League, ma anche alle altre pretendenti con cui questa squadra condivide il medesimo obiettivo. Partita da analizzare con attenzione questa.

I migliori di Roma-Genoa tra i giallorossi

Occorre evidenziare che la partita è stata scorbutica, grazie anche ad un avversario ben messo in campo e che, da alcune settimane a questa parte, gode anche di buona condizione. Per tanti motivi, non era facile portare a casa l’intera posta in palio. E questo è stato possibile grazie ad alcuni giocatori che hanno ripreso il proprio posto in squadra con grande decisione.

Smalling. Di gran lunga, l’inglese è stato il migliore in campo, facendo capire a tutti quanto la Roma abbia perso in questi mesi quando Fonseca non ha potuto contare su di lui. Dalle sue parti non si passa, nonostante Ballardini durante questo Roma-Genoa abbia provato a cambiare gli interpreti offensivi della sua squadra. Nel caso in cui dovesse mantenere condizione ed integrità fisica, questo giocatore sarà fondamentale nella fase finale della stagione.

Mancini. Impossibile non dedicare uno spazio all’uomo decisivo. Un gran colpo di testa che vale tre punti molto pesanti e la possibilità di credere con intatta fiducia ad un piazzamento in Champions League. A questo si aggiunge anche la solita grinta ed il fatto che, con il trascorrere delle partite, stia iniziando a capire quando aspettare e quando affondare il colpo.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Ajax-Roma 1-2: Pau Lopez salva tutto, disastro Diawara

Diawara. Il gol di Firenze, forse, ha cambiato tutto. Ora sembra giocare in fiducia, riuscendo nella complicata impresa di non far rimpiangere un elemento del calibro di Veretout. Dettaglio tutt’altro che scontato, considerando quanto sia importante il centrocampista francese nelle rotazioni di Fonseca. Fa bene entrambe le fasi, diventando il nuovo mediano totale del gruppo.

I peggiori di Roma-Genoa tra i giallorossi

Borja Mayoral. Terza partita consecutiva giocata al di sotto delle sue possibilità. Pochi movimenti, raramente è un riferimento per i compagni. Serve altro atteggiamento in attesa del ritorno di Dzeko.

El Shaarawy. L’impegno c’è tutto ed è fuori discussione. Manca troppo in lucidità. Al di là delle motivazioni, dovrà cambiare passo per risultare importante nel finale di stagione in casa Roma.

Un pensiero su “Migliori e peggiori di Roma-Genoa: monumentale Smalling, male Borja Mayoral

  1. IL GIOCO DEI SE….
    Se vinceremo a Parma domenica
    Se lunedì 15 ci ridaranno il punto scippato a Verona
    Se batteremo il Napoli all’Olimpico centrando la prima vittoria stagionale contro una squadra di livello
    Se non perderemo la testa e non si romperanno altri giocatori
    Se Zaniolo tornerà in campo dandoci una mano nel finale di campionato
    Se Dzeko riprenderà a segnare qualche gol

    SE… allora FORSE il quarto posto non è una chimera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.