Migliori e peggiori in Fiorentina-Roma: sussulto Diawara, male Mkhitaryan

Migliori e peggiori in Fiorentina-Roma: sussulto Diawara, male Mkhitaryan

Questo Fiorentina-Roma, diciamocelo chiaramente, non ci ha certo mostrato il volto migliore dei giallorossi. I ragazzi di Fonseca, probabilmente, hanno offerta una prova più scialba rispetto a quella di Benevento, dove paradossalmente non erano arrivati i tre punti, ma mai come in questa circostanza era necessario portare a casa l’intera posta in palio. Utile, tra le altre cose, per rosicchiare anche due punti a Milan e Napoli nella corsa al posto in Champions League.

I migliori in Fiorentina-Roma

Diawara 7. In un Fiorentina-Roma dove il risultato veniva prima di ogni altra cosa, non si può non partire dal giocatore che ha deciso il match. Discreto primo tempo, per poi fare i conti con il prevedibile calo nella ripresa. Sembrava cotto e a maggior ragione bisogna dare risalto all’inserimento che ha consentito ai ragazzi di Fonseca di conquistare tre punti estremamente importanti.

Spinazzola 7,5. Anche in questo caso si premia il bel gol con cui la Roma ha sbloccato il risultato. Certo, senza la zampata di Diawara probabilmente la goffa autorete avrebbe impattato in modo differente la valutazione finale sulla sua prestazione, ma è altrettanto innegabile che da tempo sia il miglior giocatore della Roma. Per rendimento e stato di forma. In questo momento è uno dei pochi ai quali Fonseca non può rinunciare per alcuna ragione al mondo.

I peggiori in Fiorentina-Roma tra i giallorossi

Mkhitaryan 5. L’attaccante giallorosso continua ad essere l’ombra di sé stesso. Certo, con il Milan qualche guizzo c’era stato, oltre ad un gol mangiato molto pesante. A Firenze non si è vista alcuna giocata ed il fatto che Fonseca nel finale abbia deciso di rinunciare a lui la dice lunga sul momento che sta vivendo. Da insostituibile, ad un elemento da tirare fuori nel momento decisivo della partita.

LEGGI ANCHE  Roma, corsa contro il tempo per un posto in Europa

Pedro 4,5. Entra al posto di Veretout nel tentativo di dare un’impronta al forcing finale, ma la sua prestazione è ancora una volta largamente insufficiente. Prova qualche giocata, ma mentalmente e fisicamente pare lontano anni luce rispetto al giocatore che abbiamo apprezzato tutti a fine 2020. Vedremo se darà un senso alla sua stagione in primavera.

Borja Mayoral 5. Con Dzeko ancora out per alcune partite, occorre che il ragazzo riprenda nel più breve tempo possibile il filo del discorso. Nelle ultime tre apparizioni in campionato non l’ha praticamente vista e servirà ben altro contributo da parte sua se la Roma vorrà avere un ruolo da protagonista nella non semplice corsa ad un piazzamento in Champions League.

Un pensiero su “Migliori e peggiori in Fiorentina-Roma: sussulto Diawara, male Mkhitaryan

  1. Vittoria “sporca” e sofferta, ma sono queste le partite che alla fine ti fanno guadagnare punti preziosi. Magari riuscissimo a strappare vittorie così molto più spesso! Mi chiedo ancora come abbiamo fatto a non vincere a Benevento e come abbiamo fatto a farci quasi dominare da un Milan che nelle altre tre partite disputate di recente ha raccolto solo un punto in casa contro l’Udinese e per giunta al 97′ con l’ennesimo rigore (il sedicesimo in stagione).
    Resto dell’idea che se avessimo una difesa (o fase difensiva) all’altezza, potremmo essere davanti a tutti per lottare con “l’Inda”. Credo che questa Roma, con un paio di innesti intelligenti e un allenatore più “cazzuto” e coraggioso potrebbe facilmente giocarsela contro chiunque in Italia. Non voglio prendermela più di tanto con Fonseca, ma non possiamo dimenticare che i nostri due “recenti” scudetti sono arrivati con allenatori come Capello e Liedholm, l’uno un vero sergente di ferro, l’altro un filosofo e signore del calcio.

    Purtroppo per quanto riguarda gli infortuni piove sempre sul bagnato, adesso perdiamo anche Veretout, un giocatore fondamentale a centrocampo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.