Le probabili formazioni di Roma-Sassuolo domenica alle 18

Le probabili formazioni di Roma-Sassuolo domenica alle 18

Appuntamento fondamentale per i giallorossi alla ripresa del campionato, in quanto dopo due pareggi Roma-Sassuolo dovrà consegnare necessariamente ai giallorossi i primi 3 punti della stagione. Fondamentale capire le scelte del tecnico, considerando sia alcuni infortuni di troppo riscontrati in queste prime settimane della nuova stagione in Serie A ed in Champions League, senza dimenticare le decisioni tecnica.

Le probabili formazioni di Roma-Sassuolo

Quali sono, ad oggi, le probabili formazioni di Roma-Sassuolo? Tutto lascia immaginare che ci saranno almeno tre novità di un certo rilievo per la compagine di casa. L’undici iniziale scelto dal tecnico lusitano potrebbe essere questo: Pau Lopez; Florenzi, Smalling, Fazio, Kolarov; Veretout, Pellegrini Lo.; Kluivert, Zaniolo, Mkhitaryan; Dzeko. Qualora le cose dovessero andare così, in panchina ci finiranno Mirante, Santon, Juan Jesus, Cetin, Mancini, Pastore, Diawara, Kalinic. Al contempo, gli indisponibili sono Spinazzola, Perotti, Zappacosta, Under.

Le scelte di De Zerbi

Quanto al Sassuolo, De Zerbi dovrebbe puntare sulle sue certezze. Vedremo dunque scendere in campo dal primo minuto questa formazione: Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari G., Peluso; Obiang, Locatelli, Duncan; Traoré; Berardi, Caputo. In panchina Pegolo, Chiriches, Toljan, Kyriakopoulos, Romagna, Traoré Bourabia, Magnanelli, Mazzitelli, Djuricic.

Insomma, tre le novità assolute per Fonseca, almeno stando alle informazioni disponibili oggi 13 settembre e raccolte da Sky. In difesa avremo l’esordio assoluto di Smalling, considerando il fatto che Juan Jesus pare non dare le giuste garanzie dopo la partita di tre settimane fa contro il Genoa, mentre Mancini dovrà abituarsi nel più breve tempo possibile ai movimenti di una difesa a 4. Difficoltà prevedibile, dopo aver giocato sempre a 3 con Gaspetini a Bergamo.

Occhio a Veretout a centrocampo, fondamentale per assicurare più filtro e nel rendere la difesa meno esposta alle ripartenze degli avversati. Soprattutto se consideriamo che i due centrali non siano esattamente dei fulmini di guerra. In questo modo, avremo lo spostamento di Pellegrini sulla linea dei “fantasisti” alle spalle di Dzeko. Infine, probabile esordio di Mkhitaryan dal primo minuto, dopo averlo osservato in campo per scampoli di partita con la maglia dell’Arsenal prima della sosta. Considerando i tanti infortuni in quella zona di campo, la mossa di Fonseca appare inevitabile.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

57 pensieri su “Le probabili formazioni di Roma-Sassuolo domenica alle 18

  1. @@@ da anni, il primo avversario che la Roma deve battere
    è se stessa.

    Se ci riuscirà, allora potrà giocare senza patemi d’animo
    per lei e per i tifosi.

    Il fatto che non si parli di noi è un vantaggio.
    Più serenità e meno pressione.

    Partita dopo partita, che si lavori sulle lacune
    che non ti fanno stare tranquillo neanche sul 4 a 0 (da sempre male atavico).

    I giocatori ci sono.
    E’ presto per dare giudizi, ma qualcosa si è intravisto (sia di positivo che di negativo).

    p.s. parere personale.
    Non riesco a capire perchè tutti gli allenatori
    insistano nel far giocare Florenzi terzino.

    Non lo è, non lo è mai stato.
    La trasformazione non è avvenuta.

    E’un buon panchinaro, un buon giocatore, utile per vari ruoli.
    Nella rosa ci sta, ma non lo vedo titolare.

    Confido in Spinazzola.

    FRS

    1. Ciao Ave
      sempre un piacere sentirti
      in poche parole deve accendersi l’entusiasmo,
      quel fermento che solo noi ….

      I presupposti per me ci sono

      FORZA ROMA !

      1. @@@ ciao Pablito, è un piacere anche per me sentirti.

        E’ vero parlo molto di tifo, entusiasmo, passione,
        perchè è un qualcosa che mi contraddistingue da sempre.

        Ho vissuto periodi speciali ed incancellabili.

        A molti non interesserà,
        ma Quella Maglia e quei Colori, fanno parte della mia vita.

        Vedo la Roma a 360°.

        Il mio “posticino” lo conservo, ed ogni tanto scrivo.
        Non come una volta
        Ma ci sono.

        Un saluto 👋

        FRS

    1. Frankie, il tempo dirà se l’abbiamo pagato tanto, poco o il giusto.
      Ma credo che alla 3 di A qualche pagella di rendimento la di possa stilare.
      Petrachi ha scelto P Lopez perché è un portiere perfetto nell’impostare il gioco con i piedi.
      Difatti al Betis era un libero aggiunto con un numero elevatissimo di palle giocate in ogni gara.
      E per uno come Fonseca che ama la linea difensiva alta P Lopez era sulla carta il miglior erede di Alisson.
      Ma stranamente il P Lopez visto sinora non mi ha entusiasmato in questo fondamentale, anzi onestamente non mi ha colpito per alcun fondamentale.
      Il problema è che il portiere oltre a giocare la palla con i piedi deve anche parare.
      E tra i pali lo spagnolo non mi sembra un’asso anche perché non ha una gran reattività cosa nella quale invece Alisson primeggiava.
      E non sembra nemmeno forte nelle uscite sia sulle palle alte che su quelle basse.
      Insomma queste prime uscite sono deludenti.
      Spero che presto mi faccia cambiare idea.

    1. Oblo, tempo fa CUCS (che lo sente in chat) mi ha rivelato che Dero era deluso dalla situazione della squadra e per questo si era preso una pausa dal sito.
      O forse, ora che DDR non è più nella Roma, ha perso motivazioni (vedi nick) 😂
      Comunque devo ammettere che quest’estate le discussioni di calciomercato senza Dero sono state meno stimolanti 😩

  2. @@@ Lory

    Mah, io credo che un’idea di Pau Lopez, dopo 3 giornate e tutte le gare di precampionato fatte, me la sono fatta.
    Parziale, ma me la sono fatta.
    Diciamo che Alisson era un’altro pianeta.
    Ma mi guardo bene dal dire che è scarso.
    Primo perché è il terzo portiere della Spagna.
    E per definizione il terzo portiere di Spagna, Italia e Germania (tre grandi scuole di portieri), non può essere una pippa.
    Secondo, perché gli addetti ai lavori ne parlano bene.
    Analizzando le 3 gare di campionato si può dire che non ha fatto mai una parata al di fuori dell’ordinario.
    Quella più difficile, il tiro di Correa, l’ha presa perché il pallone gli è andato addosso.
    Poi ho visto solo tiri che per quanto forti gli son passati vicino senza che lui riuscisse ad intercettarli.
    Mi riferisco al goal di L Alberto, quello di Pinamonti, il rigore di Criscito passato sotto al braccio e il goal sotto le gambe di Kouamè.
    Il secondo goal del Sassuolo era imparabile ma mi spieghi perché nel primo di Berardi lui era spostato tutto sul secondo palo? Era chiaramente fuori posizione.
    Ma le cose che mi hanno disturbato maggiormente sono altre.
    Il corner da cui è nato il tiro di Leiva sul palo nasce da una sua respinta, quando invece quel pallone andava preso.
    Con i piedi non mi sembra proprio un’asso, soprattutto non mi sembra abbastanza freddo.
    E poi, ed è la cosa che mi piace meno, ha la tendenza ad andare a terra troppo presto perdendo il controllo dell’azione.
    Il goal di Kouamè , Alisson non l’avrebbe mai preso perché sarebbe rimasto fermo e avrebbe intercettato il pallone con i piedi.
    Pau invece era già in aria.

    1. Il tiro di correa lo prende con i pugni, e lo prende proprio perché non va a terra e rimane in piedi. Ricordo altre parate, una con deviazione sul palo, ma in generale i giocatori devono anche adattarsi, e valutarli per le prime 3 partite e cominciare a far girare la voce “è stato pagato troppo” per me è sempre sbagliato. A dire il vero la voce girava anche prima che giocasse.
      Allison l’estate che è stato preso dalla Roma fece una papera in Brasile da mai dire gol, è cresciuto un anno alle spalle di scesni e poi è stato allison.
      Io credo che la squadra nei suoi nuovi innesti deve prendere confidenza e adattarsi, soprattutto Pau che viene dalla Liga e ha 23 anni.

      1. Per me è stato pagato troppo in relazione a quello che ha dimostrato sinora in carriera.
        30 ml sono un prezzo o per un talento assoluto, o per una sicurezza ovvero un portiere già affermato, non uno che ha fatto solo mezza stagione buona in carriera ad alti livelli.
        Peraltro il quasi 25enne P Lopez non era l’unica soluzione sul mercato.
        C’era un certo Nubel, un talento vero, un predestinato, in scadenza il prossimo anno nello Shake 04.
        Per 20-25 ml lo si prendeva facile anche perché i tedeschi avrebbero preferito darlo a noi piuttosto che perderlo a zero l’anno prossimo direzione Bayern.
        Ma queste sono mie opinioni e per definizione opinabili.
        Comunque ho premesso che il mio è un giudizio su quanto visto sinora non un giudizio definitivo.

  3. Ecco il mio SE…. che è anche un augurio di buon campionato…
    … Se la quantità imbarazzante di infortuni dell’anno scorso cesserà
    … Se tutti i pali incocciati qualche volta finiranno dentro
    … Se Fonseca riuscirà a sistemare la difesa e a trovare un discreto equilibrio tra i vari reparti
    … Se gli arbitri non ci penalizzaranno (ieri per me il rigore su Kluivert c’era eccome, alle strisciate lo avrebbero dato senza pensarci, vedi gli arbitraggi telecomandati di ieri e sabato pro Milan e Inda)
    … Se Dzeko farà un’ultima degna stagione con 15-20 gol, che sono alla sua portata
    … Se non faremo figure indegne come quelle dell’anno scorso contro Spal, Bologna, Udinese ecc.
    … Se un pizzico di buona sorte ci assisterà finalmente

    SE tutto questo, o quasi tutto, accadrà, allora forse potremo anche centrare il quarto posto per la Champions. E’ ancora presto per fare pronostici, ma la strada è già tracciata.

    1. Con tutti questi se faresti 20 punti in più..altro che quarto posto…
      i punti dal quarto posto l’anno scorso erano 3 o 2 non ricordo..

      1. Erano 3… comunque magara fossero 20 in più, alla faccia dei Gonde, Marodda, Nigghi e Zarri… eh eh eh…

  4. Torna l’incubo crociati.
    Ieri Tumminello , attaccante sul quale vantiamo una recompra, si è rotto il crociato (2 anni fa si era rotto quello dell’altro ginocchio).
    Oggi Bouah si è infortunato in partita e si teme un lungo stop (accertamenti in corso).
    Mi auguro che quello di Bouah non sia un’infortunio serio, ma è incredibile che queste cose capititino sempre ai migliori!!!

  5. Il discorso legato a Pau Lopez è simile a quelli fatti in passato per Schick e Defrel.
    Il rendimento non è proporzionale alla spesa sostenuta.
    E quindi le critiche sono proporzionali alle aspettative disattese non tanto al valore del giocatore.
    Se Schick fosse costato 10 ml, penso che i tifosi l’avrebbero sostenuto maggiormente e anche lui non avrebbe sentito il “peso” del suo cartellino.
    Stesso discorso per Defrel. I 20 ml spesi sono sembrati un’enormità di fronte ad un rendimento da attaccante di squadra medio-piccola e costo non superiore a 5 ml.
    Per questo da un portiere costato 30 ml, 4 volte più di quanto speso per Alisson, 2 volte il costo di Szczesny, era lecito aspettarsi ben altro rendimento.
    Speriamo bene.

    1. Caro down per quanfo sia logico il tuo discorso, purtroppo non stai facendo un analisi approfondita di quello che stai dicendo.

      oggi pau lopez è stato soggetto, il piu delle volte e ti invito a rivedere i goal subiti, a tiri imparabili, tiri subiti da 1-2 metri di distanza dove la casualità ne fa da padrona.

      Ieri pau subisce un capolavoro da berardi e un altro da 1 metro e mzzo di distanza.

      Voglio ricordare che alisson il primo anno di roma ha avuto un rendimento anonimo, poi il secondo anno si impose, idem scesni subi innumerevoli critiche i primi mesi roma per poi dimsotrare il suo valore ( idem all’arsena era bersagliato ).

      Posso criticare pau nel momento in cui lo vedo rischiare troppo con i piedi.

      Il suo valore lo dimostrerà, ma deve essere aiutato di piu dalla difesa a non subire tiri da pochi metri, sennò è ovvio subisca goal.

      Ad oggi secondo me non è possibile giudicare il lavoro di pau lopez.

  6. ah mi sno dimenticato 1cosa importante:
    pure qst’estate abbiamo buttato nl cesso i soldi e mi riferisco ai 50ml spesi tra pau e djawarà.
    ovviamente nn è una critica ai giocatori in sè…
    ma qnto abbiamo pagato di cartellini, anke xkè spendere 20 xun pankinaro al napoli e pankinaro alla roma (difatto lo è) è stata l’ennesima operazione da reparto psikiatrico.

      1. si ok, ma se djawarà dve fare panca, potevi pure spenderne 10.
        20 e passi ml si spendono xun titolare…

    1. Non concordo affatto. PER QUANTO è vero che 30mln per pau siano tanti, INDECOROSE sono le critiche rivolte a questo portiere visto che i goal da lui subiti contro il sassuolo erano tiri IMPARABILI… diawara al napoli ha giocato tantissimi big match nazionali ed europei da TITOLARE al posto di jorjinho per dire. CI scordiamo che ha solo 21 anni ed è logico che faccia da noi panca a veretout e cristante ( molto sottovalutato ). è logico.

      In tal modo la roma ha una panchina di assoluta qualità, quindi non capisco questo lamentarsi.

      1. ma di quali critike vai blaterando, sto parlando di cartellini!!
        ma posso esprimere un opinione o no?
        xte è logico spendere 20ml xun pankinaro?

      2. Qundo parli di PANCHINARI fonseca ti direbbe che stai sbagliando. Sono potenziali titolari e la forza di un club si vede anche da questo.

        QUando poi tu dici che è stata un operazione da psichiatrico non è vero, anzi è molto sensata: tu avevi la NECESSITA di vendere e l’unica squadra e ripeto L’UNICA squadra che era disposta a pagarti la clausola era il napoli ( evidentemente a roma abbiamo una visione distorta dei valori dei nostri giocatori alle volte ), cosa che ha fatto.

        Tu logicamente avevi anche bisogno di centrocampisti giovani e bravi e hai preso diawara con una valutazione pompata, proprio come tu hai fatto una valutazione, anch’essa esagerata di manolas imponendo la clausola.

        è la stessa operazione pellegrini spinazzola, iper valutati tutti e due, andando a mettere apposto la il e il loro bilancio.

        Non ci vedo nulla di psichiatrico.

  7. mettiamola così,
    qsto gioco alla “borussia dortmund” va fino a qndo segni 1/2 gol in + dll’avversario, sennò riski tanto, xkè i nostri difensori nn sno all’altezza dgli altri reparti (poi magari ci va di c*** cn Cetìn).
    allora il possesso palla diventa fondamentale xportare a casa il risultato.

    xkiudere: abbiamo trovato il nuovo strotty (veretout) e pastore è mejo ke vada in quatar..

  8. Buona gara, ma continuo a pensare che la squadra sia troppo sbilanciata in avanti e che continuiamo a prendere troppi gol, una media di 2 a partita. Non va bene. Domenica avremo la prima trasferta ufficiale della stagione contro una squadra che è partita forte.

    In generale un avvio di stagione abbastanza sorprendente: un Torino che vincendo stasera sarà primo in classifica, un Bologna a pari punti con la Rubbentus, una Spal che se giocasse sempre contro le romane vincerebbe lo scudetto con 100 punti… da non credersi.

    Per nulla soprendenti invece i soliti favori per le milanesi (e non mi riferisco solo a questo turno), rigoretti ed espulsioni ad minchiam, sarà dura perchè temo che quest’anno i Nicchi di turno abbiano già deciso di farle andare entrambe in CL, possibilmente con lo scudetto cucito addosso a Gonde. Speriamo di smentirli, e in culo ai vari Nicchi di turno (perdonate il francesismo, ma certi personaggi prima spariscono dal calcio e meglio è).

  9. primi 60 minuti molto positivi della roma. ottimo veretout che sa fare filtro, ha i tempi di chiusura e ne beneficia sia la fase difensiva che le ripartenze. ottimo il pressing fatto con i tempi giusti in particolare sia pellegrini che kluivert. una sicurezza Miki non vedo l’ora che sia al 100%. Dzeko gran lavoro ma ieri voleva a tutti i costi il secondo gol e almeno in 3 occasioni è stato un po’ troppo egoista. una pecca è prendere 2 gol in questo modo è davvero preoccupante. siamo molto fragili qndo caliamo fisicamente, nn riusciamo a trovare le distanze… c’è da lavorare ma speriamo sia la strada giusta

  10. Pensieri sparsi.

    VERETOUT ha confermato quanto ci fosse mancato un giocatore con quelle caratteristiche in mezzo al campo.
    Il problema è che lui è unico.
    Nessuno in rosa ha la sua velocità e le sue caratteristiche. Per questo sarebbe stato utile avere almeno un FRATTESI per dargli il cambio.

    KLUIVERT finalmente concreto. La sorpresa maggiore di ieri per quanto mi riguarda è proprio la prova dell’olandese. Da oggetto fumoso che sbagliava tutte le scelte, a giocatore efficace nelle due fasi ed utilissimo.
    Inoltre tutto questo a destra, che non è la sua fascia preferita. Ieri Kluivert ha secondo me scalzato Under nella titolarità del ruolo visto che è in grado di offrire maggiore copertura.
    Si profila quantomeno una staffetta.

    PELLEGRINI ha confermato le sue qualità. Per me che ci ho sempre creduto non è una sorpresa. Il difficile verrà ora perché il giocatore ha dimostrato in passato qualche problema di personalità. Peccato solo che non sappia fare bene la fase difensiva altrimenti avremo in casa un giocatore completo sul livello di DeRossi.

    MKHITARIAN al 50% ha fatto la differenza e questo fa capire l’importanza del suo acquisto. Se penso che Petrachi gli stava preferendo un bambinetto argentino ……

    PAU LOPEZ continua a non piacermi. Non fa mai qualcosa di sorprendente. Pari i tiri facili e non para quelli difficili. Si diceva che la sua specialità fosse il gioco con i piedi, ma pure in quello balbetta. Speriamo sia solo un momento.

  11. Buona partita contro una squadra difficile. Direi che i gol presi sono belle giocate. Pellegrini e Klujvert i migliori. Forza Magica Roma

  12. Ancora una volta passa in secondo piano l’ottima prestazione di kluivert. Sono sincero oggi non mi aspettavo di vederlo titolare e forse nemmeno io lo avrei schierato. Mi ricorda uno dei primissimi salah, corre costantemente, è generoso in copertura e un po’ impreciso e a volte illogico nelle scelte, ma ha mezzi tecnici e atletici importantissimi…
    Per me insieme a Pellegrini il migliore oggi

  13. Sontuoso veretout.
    Il problema di questo allenatore è che ha un gioco che impone alla squadra di dover andare sempre a 100 all’ora. Come si va a 80 all’ora si subisce e la difesa non tiene più. Il fatto è che all’interno delle partita ci sono momenti in cui il ritmo cala, stessa cosa all’interno della stagione.

    1. Una caratteristica drammatica è che a squadra ferma che stava subendo il sassuolo era fermo in panchina zitto. Conte gli avrebbe strappato ill cuore ai giocatori se li avesse visti così fermi

    2. Ho notato anche io questa cosa, ma devo dire che quando sei al 100% è una spettacolo questa squadra: veretout e miky hanno dato dinamismo, tecnica e tenacia alla squadra, due grandi acquisti, due leader, uno tecnico e uno caratteriale.

      Ricordiamo che a questa squadra manca gente come smalling e zappacosta, due titolari, under ne è un altro per dire… ( meno perotti che lo reputo un panchinaro ).

      Siamo ad inizio stagione e si vede gia tanta roba, speriamo possano prendere confidenza uno all’altro e anche una condizione fisica migliore!!! A quel punto ci sarà da divertirsi.

      PS: è fantastico come gioca miky, essenziale, sicuro, non sbaglia un passaggio o una giocata. DI un altro livello proprio.

    3. Vabbe oggi è calata la tensione, perché dopo 35 min è diventata una sgambata amichevole. Per me la tenuta della squadra è da testare in impegni più probanti, con partite aperte fino al 90′.

  14. Per tutti bravi, Pellegrini migliore in campo. Un pensiero su chi esordiva, miki e veretout, buon impatto da parte di entrambi. Sono giocatori che non avranno bisogno di tempo per adattarsi, pronti all’uso e devo dire molto utili anche per caratteristiche. Il francese ringhia su tutti al centro del campo, serviva un giocatore così che comunque abbina all’agonismo una buona tecnica, e intelligenza tattica. Miki da esperienza ad un reparto giovane, e serviva oltre ad essere parecchio forte ovviamente.

    Degli altri oltre Pellegrini, cristante continua a crescere in quel ruolo, Mancini può diventare davvero forte. Florenzi fa due ruoli, il suo lavoro è davvero prezioso, non capisco perché venga costantemente criticato.

  15. migliori cristante, pellegrini e mit
    bene anche vertout e i soliti dzeko e kola
    insignificanti pau e florenzi
    ancora non ho capito in cosa sia bravo sto portiere

    1. Non capisco come fai a dire INSIGNIFICANTI PAU E FLORENZI.

      Non amo florenzi, ma oggi da 6.5 in avanti, poi logico che in fase difensiva non brilla, ma è costante e preciso in attacco.

      Anche pau nn capisco il tuo attacco: sulla punizione non poteva far nulla, capolavoro di berardi e sul secondo idem non poteva far nulla.

      1. Florenzi è un buon terzino non scherziamo, non è baresi in difesa ma non sfigura affatto in tutti i fondamentali. Corre comunque molto e si propone sempre in attacco, è inevitabile che nel ripiego difensivo a volte vada in affanno. Come tutti i terzini.

      2. La punizione con una grande parata l’avrebbe presa, Non era all’incrocio. Comunque non vedo sue colpe particolari

      3. ma mica gli ho attribuito colpe……ma avendolo pagato 30m chi sa che mi immaginavo……

  16. Il problema infortuni non è trascurabile.
    A mio modo di vedere lo scorso anno gli oltre 50 infortuni occorsi ci sono costati la Champions. Se di calcola in 4 partite saltate la media di assenza da un problema muscolare, noi abbiamo avuto fuori una media di 4 giocatori ogni giornata.
    Vuol dire che se nel mercato hai preso 12 giocatori in realtà è come se ne avessi presi 8.
    Questo significa un chiaro indebolimento.
    La squadra era stata anche depotenziata dal mercato e questa è stata la ragione prima della nostra esclusione, ma nonostante ciò la rosa era complessivamente superiore al Milan, all’Atalanta ed alla Lazio, sostanzialmente pari all’Inter e inferiore solo a Juve e Napoli.
    Gli infortuni, il cambio allenatore e qualcosa che si era rotto nello spogliatoio ci hanno precluso il raggiungimento del 4 posto.
    Questa stagione grazie agli acquisti last minute di Zappacosta, Smalling, Kalinic e Mkhytarian la squadra è un pó più forte di quella dello scorso anno e questo ci consente di mantenere una posizione di vantaggio su Milan, Atalanta e Lazio. In realtà la posizione di vantaggio è solo teorica, visto che l’Atalanta ha un gioco consolidato ed efficace e si è rinforzata molto con Muriel e la Lazio anch’essa giocando da anni con gli stessi uomini e con la stessa guida tecnica oltre ad aver trattenuto i migliori ha puntellato la rosa con Lazzari e Vavro, potendo schierare un’11 che se la gioca con tutti. Il Milan è come noi un cantiere aperto e quindi un grosso punto interrogativo.
    Per questo, alla luce di quanto esposto, se anche in questa stagione dovessimo essere falcidiati da infortuni muscolari reputo difficile se non impossibile raggiungere obiettivi ambiziosi.

    1. Concordo in pieno down: purtroppo la scorsa stagione è stata deprimente causa infortuni, non che eri scarso, non che avevi pippe in squadra, ma che hai avuto piu di 50 infortuni annui che ti hanno IMPEDITO di fare una stagione accettabile.

      Anche quest’anno si è cominciato male con 4-5 infortuni che tengono fuori per un mese sia under, spinazzola ( ritornato ) e zappacosta piu smalling per affaticamento muscolare.

      Cosi si fa difficile, perche la squadra c’è, è forte, inutile girarci intorno, ma se cominciano ad inforutnarsi 1-2 persone a settimane la vedo dura, anche se in panca avevi conte.

  17. Ho appena sentito alla radio che Smalling ha un affaticamento muscolare e non verrà schierato.
    Peccato mi avevano incuriosito e portato una certa positività i neo arrivati.
    Comunque con Veretout e Miki, Zaniolo sulla destra e Pellegrini avanzato dovremmo vedere una Roma migliore.
    Diamo tempo al povero Fonseca, secondo me farà bene una volta compreso il campionato e passato il rodaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.