Il primo giorno di Doumbia a Trigoria!


È il giorno di Doumbia a Trigoria: dopo aver alzato la Coppa d’Africa al cielo, oggi l’attaccante giallorosso è sbarcato nella Capitale. Il calciatore ivoriano attorno alle 13:30 ha fatto il suo ingresso nel centro sportivo giallorosso, dove ha incontrato Rudi Garcia e i nuovi compagni di squadra con i quali ha anche partecipato ai festeggiamenti per i 25 anni di Kevin Strootman. La giornata di Seydou è poi proseguita con una seduta in palestra, al termine della quale si è ritrovato con il compagno di nazionale Gervinho.

Doumbia si è infine presentato ad asroma.it, dove ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da attaccante della Roma.

Benvenuto a Roma, Seydou. Come stai?
“Sono contento di essere qui. In questi giorni ho giocato e mi sono allenato: dal punto di vista fisico sto bene”.

Cosa significa vincere la Coppa d’Africa con la Costa d’Avorio?
“È stato bellissimo. Riportare la coppa nel mio paese dopo 23 anni è magnifico ed è stato fantastico poter condividere la gioia della vittoria con il nostro popolo”.

Perché hai scelto il numero 88?
“Ci ho riflettuto un po’ sul numero: la maglia numero 8 è la prima che ho indossato nel CSKA Mosca, nella stagione in cui mi sono laureato capocannoniere. Ovviamente l’8 non era disponibile e così ho optato per l’88”.

Sei attivo sui social network?
“Sì, ho un profilo ufficiale su Instagram”.

A proposito: un tuo video su Instagram è già un must tra i tifosi giallorossi. Ci racconti come è nato il coro che ti abbiamo visto cantare?
“È una canzone popolare della Costa D’Avorio che i miei amici hanno riadattato dedicandomela. Nel testo è citato anche Max Gradel, mio compagno di nazionale. L’abbiamo anche cantata nei festeggiamenti dopo la finale e abbiamo caricato il video sui social network”.

Photo Credits | AS Roma


20 commenti su “Il primo giorno di Doumbia a Trigoria!”

    • @CommandoUltraCurvaSud:
      ma tu dici che 88 so l’anni??? 😉 😉 😉 😉
      CIAO CUCS…
      je l’anno fanno a torna’ , solo qui 2 mesi fuori…. su questo dobbiamo cambiare!

      Rispondi
      • @stikkinikki: CIAO GRANDE STIKKI! Ieri ero a Roma……., ma sono di nuovo qui……..gli anni quantomeno sono la metà…poi sul fatto che a Trigoria siano di manica larga sulle assenze e sugli allenamenti…..c’hai ragione…..non capisco…..ci vorrebbe un sergente di ferro……!
        Comunque, fino al 6 Marzo, tocca crederci…..

  1. Voi ci scherzate, ma la situazione Lotito è pericolosa.

    Lui disse:”scommetto la presidenza della Lazio che ls Roma non vincera lo scudetto”, e cn quello che é successo in seguito, questa non é una dichiarazione campata per caso.

    Rispondi
      • @Pessoa: @Pessoa:

        Ma quando lui dice che il Carpi e il Frosinone non devono salire in A, ti fa già pensare che il calcio è manipolato e che tutti questi campionati siano stati manipolati apposta per soldi.

        Ma di cosa stiamo parlando??

Lascia un commento