Windows 7 sarà dotato di un sistema virtuale Windows XP

Uno dei problemi che ha maggiormente compromesso la riuscita di Windows Vista, è stato sicuramente il fatto che alcuni programmi che lavorano bene in Windows XP, non funzionano correttamente in Windows Vista. Questo potrebbe essere un problema di poco conto per i semplici utenti che usano il computer per svago, rappresenta invece un deterrente serio per le aziende che sono costrette ad aggiornare, non solo i sistemi, ma anche gli applicativi, con un esborso troppo cospicuo. In previsione del rilascio di Windows 7, Microsoft sembra aver trovato una soluzione al problema. La soluzione si chiama XP Mode (XPM), una nuova caratteristica che dovrebbe rendere le incompatibilità di Vista un brutto ricordo. In cosa consiste XP Mode? In parole povere si tratta di un sistema Windows XP dentro a Windows 7, chi è pratico di sistemi virtuali non sarà sorpreso da questa caratteristica, che grazie ad applicazioni gratuite come VirtualBox può essere sfruttata anche in ambienti domestici. La novità sta però nel fatto che per la prima volta il tutto verrà gestito dal sistema operativo stesso, quindi senza nessun intervento esterno, o complesse procedure Per sfruttare XP Mode innanzitutto il sistema dovrà avere le risorse adatte, quindi essere provvisto di una CPU che supporti la virtualizzazione. Non tutte le versioni di Windows 7 potranno beneficiarne, ma solo i possessori di Windows 7 Pro, Enterprise e Ultimate avranno accesso al download di una licenza Windows XP SP3 e un ambiente Virtual PC dal sito Microsoft compresa nel prezzo del sistema operativo. Una volta installato, XP Mode lavora in background permettendo di eseguire senza problemi programmi per Windows XP, accanto alle applicazioni per Windows 7. Questo significa che anche programmi obsoleti su cui fanno affidamento le aziende per le loro attività quotidiane, potranno essere usati senza particolari interventi. Per adesso le informazioni su XP Mode sono ancora poche, ad esempio non si sa se sia supportata l’accelerazione hardware, indispensabile per far girare i video games, e se sarà possibile effettuare il download di XP Mode dietro pagamento dagli utenti che dispongono di licenze Windows 7 come la Home Basic, o Home Premium. Per ora la Microsoft fa sapere che quasi il 100% degli applicativi sviluppati per Windows XP girano senza problemi in Windows 7 con la modalità XP, e questo di sicuro è una buona notizie per le imprese. (da Tutto Volume.net)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento