Earth Day: 22 aprile la Giornata della Terra


Il Giorno della Terra, in inglese Earth Day è il nome usato per indicare due diverse festività, una che si tiene annualmente ogni primavera nell’emisfero Nord del pianeta, ed un’altra in autunno dedicate all’ambiente ed alla salvaguardia del pianeta Terra. Le Nazioni Unite celebrano questa festa ogni anno nell’equinozio di marzo ma è un’osservanza per la maggior parte dichiararla il 22 aprile di ciascun anno. La festività è riconosciuta da ben 175 nazioni e viene celebrata da quasi mezzo miliardo di persone.[1] Questo secondo Earth Day fu celebrato a livello internazionale per la prima volta il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Nato come movimento universitario, nel tempo l’Earth Day è divenuto un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento dell’aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili. Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate. Earth Day è una ricorrenza riconosciuta da 175 nazioni e viene celebrata da quasi mezzo miliardo di persone nel mondo. National Geographic vuole promuovere il rispetto dell’ambiente e coinvolgere la società civile, le istituzioni e le aziende, attraverso le attività di ricerca e comunicazione che l’hanno resa famosa negli anni come uno dei media più impegnati su questi problemi. Per celebrare la giornata mondiale della terra National Geographic organizza una campagna di sensibilizzazione mondiale sull’eco – sostenibilità rivolta ai suoi lettori e telespettatori dal titolo “quello che fai conta”. Attraverso la musica, la presentazione di ricercatori e dei loro progetti e la partecipazione attiva a un progetto di forestazione del Comune di Roma, National Geographic Channel vuole rappresentare la voce di Roma e degli Italiani in questa importante ricorrenza internazionale. Il 22 Aprile, un grande concerto a impatto zero sull’ambiente con artisti italiani e internazionali sarà trasmesso da piazza del Popolo in diretta televisiva internazionale e in diretta radio nazionale. Tutto il mondo potrà inoltre seguire la manifestazione dal sito internet dedicato. Sul palco si alterneranno musicisti e ricercatori che presenteranno progetti ambientali sia italiani sia internazionali. (Da espertoSEO.it)


Lascia un commento