Criscitiello: “Borriello è un regalo di Berlusconi”

A Roma, Marco Borriello, ha già conquistato tutti. Il bomber che mancava a questa società, partita con mille difficoltà e accontentatasi degli unici due colpi a parametro zero, Simplicio e Adriano. Poi Burdisso e, dulcis in fundo, Borriello hanno cambiato volto alla squadra di Ranieri. E’ come se ti presenti ad un matrimonio, in chiesa, con jeans e scarpe da tennis e poi, all’improvviso, vai al ristorante con abito scuro e mocassini. La differenza la noti! Ci sono diverse tappe dell’affare Borriello che ci siamo persi, nel bailamme delle ultime ore di mercato. Adriano Galliani aveva fatto l’operazione con l’amico Beppe Marotta, l’ingaggio del calciatore per la Juventus era un problema risolvibile: ballavano circa 450 mila euro. Ad abbattere la concorrenza della Juve è stata la Roma che sul tavolo ha calato l’asso Berlusconi. Una telefonata tra il Premier e Geronzi (Unicredit) ha cambiato tutto. La Banca di Piazza Cordusio non può permettersi una falsa partenza in questo avvio di stagione, perché la cessione è imminente e il prezzo calerebbe vistosamente, in caso di flop della squadra. Prima la Supercoppa italiana, poi il pareggio all’esordio con il Cesena, hanno fatto riflettere Unicredit. La cessione del club è prevista entro la fine di ottobre, metà novembre. Il principale candidato, piaccia o no, resta Giampaolo Angelucci, unico ad aver offerto la bellezza di 125 milioni di euro per il 51% del club. Geronzi e Profumo chiedono 160 milioni ma a metà strada ci sarà l’intesa. Tornando a Borriello, non è un caso che il ragazzo aveva espressamente detto di non voler essere ceduto in prestito ma poi all’improvviso ha cambiato idea. Berlusconi, su raccomandazione di Unicredit, ha dato il via libera ad un pagamento nei prossimi tre anni, per un totale di 10 milioni di euro, che andrebbero a gravitare sulla prossima proprietà. 3,4 mln nel 2011, 3,3 mln nel 2012 e altri 3,3 mln nel 2013. Cosa c’entra in tutto ciò la famiglia Sensi? Poco o nulla se non per i buoni rapporti che, da tempo, vanta con il Milan. Il regalo arriva da Milano e oggi non bisogna ringraziare né Unicredit né Sensi per l’arrivo di Borriello in giallorosso. Il messaggino di De Rossi “Annamo a vince”? Pura coreografia. Affari di questo tipo non vanno in porto per sms tra amici e compagni di squadra.

LEGGI ANCHE  Guedes è un obiettivo concreto per la Roma di Mourinho

19 pensieri su “Criscitiello: “Borriello è un regalo di Berlusconi”

  1. credo che 12mln per borriello siano un giusto prezzo (forse ne varrebbe 1-2 in piu, forse). Il milan doveva tuttavia liberarsene. con l’arrivo di inrahimovic e robinho, borriello sarebbe stato perennemente in panchina. Meglio cosi.

    Credo, anche, che se il milan comincerà a giocare con 4 punte, se ne vedranno delle belle. magari farà parecchi gol, ma dietro resterebbe scopertissimo. vedremo. e vedremo pure borriello con la roma!

    daje che quest’anno ci sarà piu divertimento nel campionato!

  2. Una volta per curiosità mi sono messo a vedere il programma di Criscitiello su Sport Italia,
    pensate che iniziava alle 23.00 e qualcosa.
    Da quello che si diceva Criscitiello avrebbe detto il nome di chi si comprava la Roma.
    Ero stato un sacco ad aspettare che iniziasse il programma,da quel momento non l’ho visto più!E’ una perdita di tempo,parlano di tutte le squadre meno che la Roma,dopo alle ore 0.30 hanno iniziato a dire 5 minuti due cosette…
    Criscitiello fa solo supposizioni,nulla di concreto.
    A gli dico che la maggior parte dei Romanisti nun lo vole ad Angelucci,
    vogliamo n’altro Ciarrapico??

  3. Berlusconi,Marotta,Galliani,perfino Geronzi tira in ballo sto sputasentenze gratis!E Borriello cos’è un manichino che si prende e si sbatte di quà e di là.Lui è stato determinante nell’affare,la sua volontà di andare a vivere a 28 anni gli ultimi anni della sua carriera nella città più bella del mondo dove la qualità della vita non è per niente paragonabile a quella di una città grigia e fredda del nord.E questo per un meridionale è tanto.Poi amici miei quelli della Iuve quest’anno la champions la guardano in tv!!

  4. Sempre più convinto che le elezioni sono prossime ormai, Ibrahimovic, Robinho e ora Criscitiello e i regali di Silvio alla Roma, la campagna elettorale è già iniziata, evvai!

  5. Salve a tutti.
    Di certo, Berlusconi non è tipo da regali, come Galliani del resto…il Milan ha ceduto Borriello alla As Roma per la contropartita economica (che unita alla cessione di Huntelaar) ha compensato l’operazione Ibrahimovic (a quando tutta la verità su di essa…?!) poiché la Juventus chiedeva “solo” il prestito del calciatore…e perché, pur essendo la As Roma, una rivale diretta hanno già avuto le loro debite “garanzie”…
    Infine, Unicredit ENTRA in ogni operazione della As Roma e senza il suo assenso non si sarebbe potuto nemmeno telefonare a Milano.
    Aspettando un compratore che “liberi” la As Roma è, purtroppo, cosi…

  6. Meglio sorvolare va…solo a pensare che la Sensi sia ammanicata con quel ladro di Berlusconi mi viene da vomitare 😕

  7. sul fatto di borriello la banca unicredit ha solo garantito che i 10 milioni se arrivassero in ritardo dai 20 milioni che la roma deve prendere dalla champions o i restanti milioni dei vari sponsor arrivassero tardi la banca è pronta a coprire e stop.
    la banca non ci ha regalato 10 milioni, ma quei soldi per borriello sono dell’AS ROMA che criscitiello dovrebbe sapere che L’AS ROMA non ha debiti, ma è l’ex controllante ITAL PETROLI ad averli.
    Spero di cuiore che la roma non venga ceduta ad angelucci perche a me non piace proprio come persona, tra lui e il padre ne hanno fatti d’impicci, ma purtroppo la roma da sempre è una cosa politica e sto angelucci è nelle grazie del berlusca. gli arabi o chi ha i soldoni a noi nn ci compreranno mai senno inter, milan, juve dovrebbero spendere tantissimo ogni anno x stare al passo nostro.
    immaginate se viene uno sceicco stile manchester city da noi che spende 150 milioni x il mercato all’anno. le squadre del nord x batterci dovrebbero spendere 200 milioni e non possono farlo.

    1. Ma la Roma non e’ piu’ di proprieta’ della Sensi e quindi i soldi della Champions, degli sponsor e via dicendo non sono piu’ di famiglia. Unicredit ha preso tutto Pluto_79

      1. tutto questo che hai scritto non è vero….niente è mai stato dei sensi ma della as roma….possibile che è così diffcile da capire? la roma è quotata in borsa, non può uscire uno spillo dalla casse sociali che non sia per le spese societarie…

  8. Si, certo, un regalo. Criscitiello, se te stai zitto ce fai mejo figura.
    Borriello ha GIUSTAMENTE preferito la Roma alla Juventus.
    L’ingaggio gli è stato garantito praticamente uguale.
    Ci credo poco che Berlusconi si mette a fare regali così. Nemmeno per garantirsi Mexes a gennaio, visto che hanno rifiutato lo scambio subito. Forse Vucinic? Dubito che lo venderebbero i dirigenti della Roma, le contestazioni sarebbero all’ordine del giorno.
    Quindi, “caro” Criscitiello, statte zitto.
    (…ma a Pradè quando è venuta la geniale idea di prendere Castellini?)

  9. questa volta solo, mattè?

    mitico Kriscitiellen… è imminente… la cessione è imminente… all’armi!

    aò poi questo c’ha proprio la fissa con Geronzi… ma qualcuno gli chiarisce che ormai è il Presidente di ASSICURAZIONI GENERALI e non più di UNICREDIT o vogliamo continuare a farlo parlare a vanvera?

    A Michè… ANNAMO A VINCE’!

  10. Questa volta, Michele, hai fatto un buco nell’acqua, secondo me. Non per quanto riguarda Angelucci, ma per quanto detto su Borriello…
    Berlusconi non è tipo da regali…soprattutto quando la Roma è una diretta concorrente per il titolo.
    E un’altra cosa: Unicredit con l’affare Borriello c’entra poco…non ha messo soldi, visto che la Roma non ne ha spesi. Ha detto che andava bene, ma è normale, visto che in questo momento c’è una sorta di co-gestione con la Sensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.