Roma con il velo, Roma svelata

I giorni sono caldissimi per la società della as Roma che dovrà nelle prossime ore risolvere la situazione legata al difensore Nicolas Burdisso. Prendere o lasciare, mettere sul piatto un altro milione e mezzo in più o gettarsi su altro, perchè in parole povere, la situazione senza tanti giri e rigiri è così. La Roma intanto con Ranieri ha lavorato sodo, ha giocato qualche amichevole che ha messo in evidenza un attacco dalle polveri bagnati ma a due settimane dal primo impegno fondamentale (Inter-Roma di Supercoppa ndr) la condizione non è apparsa allarmante. Ranieri, dopo l’esperienza magnifica dello scorso anno, ha in mente la Roma che verrà… Tanta qualità capace di risolvere le partite e un solido gruppo che riesca nei momenti di difficoltà a catalizzare le sofferenze. Totti è sempre più leader indiscusso del gruppo, accompagna Adriano e giochicchia con il suo pupillo, Menez, ormai diventato quell’artista che il popolo romanista ha iniziato ad amare. La Roma nelle amichevoli fin qui disputate non si è “svelata”, è apparsa coperta perchè da un lato la condizione è discreta ma non al top e poi perchè le assenze di interpreti principali hanno permesso a Claudio Ranieri di mettere dentro le alternative che potrebbero alla fine risultare le vere sorprese della Roma di Ranieri secondo anno. Rosi, Greco, Okaka e Andreolli i giovani primi candidati alla riconferma. Le situazioni opposte invece riguardano tre brasiliani: Baptista, Doni e Cicinho. Da lì potrebbe liberarsi il colpo a sorpresa di fine mercato della Roma che di solito prima dell’inizio dell stagione è stata sempre protagonista di qualche acquisto al fotofinish.  Burdisso è una priorità, la cessione di Guberti non è stato poi così un dramma (a mio modestissimo avviso è così), le cessioni di gente con l’ingaggio alto diventa fondamentale, la Roma non si è svelata ma sotto i veli abbiamo capito cosa c’è.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

10 pensieri su “Roma con il velo, Roma svelata

  1. E Spalletti restò incantato da Faty in Roma-Strasburgo (ultima partita di Cassano con la Roma). Luciano, ma che caxxo di giocatore hai fatto comprà? Questo non lo vogliono manco regalato. Cappellate ne ha fatte anche il sor Luciano.

  2. vorrei vedere i fratelli burdisso in azione con la maglia giallorossa… speriamo
    daje roma daje ❗ 😈 ❗

  3. Oltre a Burdisso servono un terzino ed 1-2 esterni a centrocampo. Soprattutto gli esterni di centrocampo sono fondamentali per dare un ricambio a Taddei e Vucinic.
    Senza questi ulteriori innesti la rosa non potrà dirsi completa.

  4. secondo me l’errore è stato commesso a monte:di solito al momento del prestito si concorda l’eventuale riscatto(che sarebbe stato di circa 5 mln),invece Pradè ha avuto l’ennesima intuizione geniale….

  5. NN RIESCO A SPIEGARMI UNA COSA… L’INTER STA FACENDO UN BORDELLO PER BURDISSO UN CALCIATORE CHE FINO A 12 MESI FA NN RIENTRAVA NEMMENO NELLA LISTA DEI RACCATTAPALLE…POI NOI LO RILANCIAMO , LO PORTIAMO IN NAZIONALE E STI CELEBROLESI STANNO A FA UN CASINO … PER ME I 5MILIONI DI € SONO ABBASTANZA IN QUANTO NICOLA TRA UN ANNO POTRA ANDARE VIA A PARAMETRO ZERO…..

    1. Perchè gli interisti sanno che Burdisso è fondamentale per noi e quindi vogliono sfruttare questa situazione guadagnando il più possibile da questa cessione

  6. Condivido Filippo: cerchiamo esterni destri e sinistri dai 6 mln in su e svendiamo a 1,5-2 mln la metà di uno buono che abbiamo in casa: ma chi comanda a Casa Roma?

    1. A DIRE IL VERO PER GUBERTI MI DISPIACE IN QUANTO SONO CONVINTO CHE SAREBBE STATO UTILE..PURTROPPO CI SONO SEMPRE PROBLEMI DI DENARO… 🙁 SPERO CHE ENTRO E NN OLTRE SETTEMBRE CI SIA UNA SVOLTA SOCIETARIA!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.