Migliori e peggiori in Ludogorets-Roma: esame importante per Belotti


Questo Ludogorets-Roma era importante non solo per mettere sulla buona strada il cammino nel girone di Europa League, ma anche per prendere atto dello stato di avanzamento di alcuni elementi nella rosa. Soprattutto quelli che hanno avuto meno occasioni di mettersi in mostra in questo scorcio iniziale di campionato. Vedere per credere il caso di Belotti, a maggior ragione dopo il problema alla spalla occorso a Udine a Belotti, con la forte sensazione che l’ex Torino in stagione avrà un minutaggio più che discreto.

Insomma, già alla vigilia della match c’erano non pochi spunti di interesse per Ludogorets-Roma, anche perché in una stagione così lunga ed estenuante, diventa fondamentale per Mourinho avere certezze anche sulle cosiddette seconde linee. A maggior ragione, dopo la grave sconfitta arrivata poco meno di un anno fa in Conference League contro il Bodo, che a conti fatti ha costretto il tecnico portoghese a puntare a lungo su un gruppo ristretto di giocatori.

La sensazione, almeno sulla carta, è che le cose possano andare diversamente in questa stagione. Con tutti questi presupposti, c’erano non poche aspettative verso Ludogorets-Roma. Il tutto, infatti, è stato condito da una settimana turbolente dopo la brutta sconfitta rimediata sul campo dell’Udinese. Arrivati a questo punto, proviamo ad analizzare più da vicino alcune prestazioni dei singoli, focalizzandoci su migliori e peggiori.

I migliori in campo in Ludogorets-Roma tra gli ospiti

Shomurodov 7. Merita una menzione positiva, in una notte di Europa League non particolarmente felice per i colori giallorossi. Nonostante sia stato relegato al ruolo di terzo attaccante, infatti, si fa trovare pronto e segna il gol che ha messo nuovamente in gioco la squadra. Peccato per l’ingenuità difensiva due minuti dopo, che è costata la partita.

LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio

Pellegrini 6. Qualche errore di troppo, ma resta l’unico a creare costantemente pericoli, grazie soprattutto ad un piede particolarmente educato sulle palle da fermo.

I flop per Mourinho dopo Ludogorets-Roma

Ibanez 4. La partita nel suo complesso non è così negativa, ma l’errore commesso al minuto 88 è imperdonabile e costa il match. Scivolare e andare a terra così facilmente non rende onore al suo inizio di stagione particolarmente incoraggiante. Un’ingenuità che ha richiamato vecchi fantasmi.

Belotti 5. La volontà c’è, la condizione meno. Ci sono movimenti interessanti da registrare e la sensazione è che solo giocando potrà far parte del progetto di Mourinho. Stasera, però, ha fatto davvero poco per far cambiare idea al suo allenatore.

Smalling 5. Inspiegabile l’autostrada che concede agli avversari in occasione del primo gol. In generale, anche lui appare più insicuro.


1 commento su “Migliori e peggiori in Ludogorets-Roma: esame importante per Belotti”

  1. Sbaglierò, ma a me la Roma non sembra una squadra debole. Certamente al momento le cose non funzionano, e da profano direi che le assenze di Wijnaldum e Zaniolo ci stiano tagliando le gambe, perché si contava molto su di loro per l’innesco delle azioni. Un altro risultato deludente e inizieremo a parlare di crisi. Penso però che la Roma non sia una squadra costruita male e che farà vedere altro durante il campionato.
    Se Alex scrivesse ancora sul questo sito immagino direbbe:”Se non avessimo venduto Miki e Veretout a quest’ora avremmo i giocatori giusti da schierare”. Probabilmente è vero, ma il privarsi di buoni giocatori per prenderne di migliori (Matic e Wijnaldum) credo fosse una mossa obbligata che prima o poi porterà i suoi frutti. Almeno lo spero!

    Rispondi

Lascia un commento