Migliori e peggiori in Roma-Cremonese: i segnali giunti da Abraham


Un Roma-Cremonese cruciale per i giallorossi, alla luce dei segnali che questa squadra deve cominciare a dare non solo all’ambiente, ma anche al campionato. A differenza dell’anno scorso, infatti, il piazzamento in Champions League è quasi un obbligo alla luce di una campagna acquisti per certi versi imponente. Affinché l’obiettivo sia raggiunto, come dichiarato dallo stesso Mourinho in occasione della conferenza stampa della vigilia, è fondamentale che i giallorossi non lascino punti per strada contro le piccole. A partire dai match che si disputeranno all’Olimpico.

Del resto, con una Serie A che al momento sembra divisa in due grossi blocchi, con un pesante gap teorico tra la parte sinistra della classifica e quella a destra, eventuali passi falsi con le piccole rischiano seriamente di pesare il doppio rispetto agli anni scorsi. Al di là dei nuovi acquisti, come sempre attesi al varco all’inizio di una nuova stagione, tutto l’ambiente attendeva segnali da Abraham. Se non altro, perché l’ex Chelsea è apparso quello più in ritardo di condizione in occasione del match di domenica scorsa all’Arechi contro la Salernitana. Ecco perché un approfondimento è dedicato in primis all’attaccante inglese dopo il posticipo del lunedì che è andato in scena all’Olimpico dopo questo Roma-Cremonese.

I migliori in Roma-Cremonese tra i padroni di casa

Zaniolo 7: la prima menzione la merita indubbiamente lui, al netto della sfortuna per l’ennesimo infortunio della sua carriera. Nel primo tempo, fino al problema alla spalla, è di gran lunga il più pericoloso in Roma-Cremonese. Continui cambi di passo, perfetta collocazione tra le linee ed una condizione generale davvero invidiabile. Ora tutti ad incrociare le dita, affinché lo stop non sia lungo.

LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio

Smalling 7. La solita pulizia negli interventi difensivi, con anticipi spesso e volentieri impeccabili, ma soprattutto un gol pesantissimo nel momento in cui i suoi compagni di squadra stavano soffrendo maggiormente l’intraprendenza della Cremonese. Sembra tornato ai livelli più alti della sua esperienza in Italia.

I flop di Roma-Cremonese tra i ragazzi di Mourinho

Abraham 5. Impegno e sacrificio come sempre non mancano, ma troppo poco presente in area di rigore e poco pericoloso per la difesa della Cremonese. Appare ancora lontano dal miglior stato di forma e dagli standard ai quali ci ha abituati la scorsa stagione.

Spinazzola 5,5. Inizia bene, per poi spegnersi in modo troppo evidente nella ripresa. Anche a lui va dato tempo, ma al netto di tutte le considerazioni post infortunio da lui ci si aspetta molto di più.


Lascia un commento