Migliori e peggiori in Roma-Juventus: Pellegrini generoso, disastroso Ibanez

Migliori e peggiori in Roma-Juventus: Pellegrini generoso, disastroso Ibanez

In questi anni, sul nostro sito, abbiamo commentato tantissime partite, tra gioie (poche) e dolori (tanti), ma questo Roma-Juventus va oltre qualsiasi considerazione assennata. Una partita che difficilmente dimenticheremo e che, purtroppo, ci trascineremo dietro per tutta la stagione. Se tutto va bene. Uno scontro diretto per riavvicinarsi al treno europeo che conta, praticamente già vinto e letteralmente regalato ad un avversario con cui la rivalità è tanto sentita. Per non parlare del calcio di rigore finale fallito che la dice lunga sul destino che tocca a chi tifa per i giallorossi.

Come se non fosse già di suo atroce la beffa per la rimonta subita, infatti, abbiamo dovuto assistere alla ciliegina sulla torta finale con questo Roma-Juventus. Szczesny praticamente disteso a terra da venti minuti e Pellegrini che lo colpisce con precisione chirurgica. Poco da dire al capitano giallorosso, che ha disputato una partita generosa e ci ha regalato una perla di rara bellezza. Gol con il quale qualsiasi squadra normale avrebbe archiviato definitivamente la pratica.

I migliori in Roma-Juventus tra i padroni di casa

Pellegrini 7. I rigori vengono sbagliati solo da chi li tira. Non la solita frase fatta, ma la giusta considerazione dopo una prova di grande generosità. Perla pazzesca su punizione, sempre presente nel gioco e pronto a prendersi responsabilità. L’ultima, purtroppo, condanna i giallorossi ad una sconfitta pesantissima.

I peggiori in Roma-Juventus tra i padroni di casa

Ibanez 3. Il voto sarebbe stato bassissimo anche se la partita si fosse chiusa sul 3-1. Poi partecipa al disastro colossale. Mezza finta di Morata lo manda al bar e consente allo spagnolo di servire l’assist a Locatelli. Chiude in ritardo su De Sciglio e commette una lunga serie di errori in successione in fase di successione. Giocatore completamente smarrito.

LEGGI ANCHE  Top e flop in Torino-Roma: Abraham devastante, Sergio Oliveira non al top

Veretout 4,5. Mai realmente nel vivo del gioco. Fatica a garantire dinamismo al centrocampo giallorosso e non si prende responsabilità. Non è un regista, ma è l’unico che possa dettare minimamente i tempi alla squadra con questa rosa. Un altro giocatore da ritrovare nel più breve tempo possibile.

Rui Patricio 5. Non commette errori gravissimi, ma la reattività sul tiro di Dybala è degna dei peggiori portieri visti all’Olimpico. Potrebbe coprire meglio il suo palo su De Sciglio.

Cristante 5. Per circa sessanta minuti gioca da 7, poi perde completamente la testa. E con quella, anche distanze e posizionamento in campo. Anche lui è uno degli artefici della frittata finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.