Analizziamo le probabili formazioni di CSKA Sofia-Roma: turnover limitato

Analizziamo le probabili formazioni di CSKA Sofia-Roma: turnover limitato

Si avvicina l’appuntamento con CSKA Sofia-Roma, che sulla carta vale solo il primo posto nel girone di Conference League. I giallorossi, infatti, devono assolutamente vincere in Bulgaria, sperando al contempo in un favore del del Zorya Luhansk contro il Bodo/Glimt. Qualora la capolista del girone non dovesse portare a casa l’intera posta in palio, a quel punto gli uomini di Mourinho si assicurerebbero il primato e, con esso, anche la possibilità di andare incontro ad un sorteggio più favorevole in vista della prossima fase.

Tuttavia, visto il momento particolare che sta attraversando la squadra, questo CSKA Sofia-Roma vale molto di più e va ben oltre le questioni di classifica. Gli ospiti devono dare un segnale all’ambiente, e probabilmente anche a sé stessi, dopo le due sconfitte consecutive in campionato contro Bologna e Inter. Se le assenze sono inevitabilmente un’attenuante, soprattutto contro i campioni d’Italia, allo stesso tempo è inconcepibile che questa squadra si consegni agli avversari senza dare neppure l’impressione di poter lottare. Con l’aggravante che sabato scorso si giocava in casa davanti ad uno stadio gremito

Cosa aspettarci dalle probabili formazioni di CSKA Sofia-Roma

Alla luce delle considerazioni fatte fino a questo momento, è chiaro che per una partita di Conference League ci possa essere turnover, anche perché la squadra di Mourinho è attesa da match molto importanti in Serie A prima della pausa natalizia, ma al contempo ci saranno pochi calcoli da parte del tecnico portoghese. Rotazioni molto limitate e la volontà di portare a casa una vittoria che servirà in primis per la testa dei ragazzi, e poi eventualmente per la classifica.

Ad esempio, a centrocampo potrebbe essere rispolverato Villar, tornato a disposizione del suo allenatore dopo i problemi inerenti al Covid. Probabile turno di riposo per Veretout, apparso molto stanco e poco lucido in occasione delle ultime uscite della squadra. Si dovrebbe tornare alla difesa a tre, con la conferma di Kumbulla che assicurerà una partita di break a Smalling. La situazione di Veretout, poi, dovrebbe essere simile a quella di Zaniolo, che giovedì sera dovrebbe partire dalla panchina. Ulteriori considerazioni, comunque, verranno fatte nella giornata di mercoledì, secondo quanto raccolto stamane. Qui di seguito le probabili formazioni di CSKA Sofia-Roma.

Cska Sofia (4-4-2): Busatto; Turitsov, Mattheij, Galabov, Mazikou; Yomov, Muhar, Lam, Wildschut; Carey, Krastev

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Kumbulla, Mancini, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Villar, Vina; Mkhitaryan; Abraham, Shomurodov
Ballottaggi: –
Indisponibili: Pellegrini, Spinazzola, Afena-Gyan, El Shaarawy
Squalificati: –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.