Migliori e peggiori in Roma-Sassuolo: El Shaarawy e Rui Patricio eroi di serata

Migliori e peggiori in Roma-Sassuolo: El Shaarawy e Rui Patricio eroi di serata

Una delle partite più belle degli ultimi anni in Serie A questo Roma-Sassuolo, con El Shaarawy e Rui Patricio eroi di serata senza alcun dubbio. Potremmo sintetizzare così una serata incredibile vissuta all’Olimpico, con una girandola di emozioni che avrebbe potuto premiare una squadra o l’altra e che alla fine ha visto prevalere le enormi motivazioni dei giallorossi. Un successo che accresce indubbiamente l’autostima di questo gruppo, in attesa di capire come evolverà la stagione di Mourinho e compagni.

Di sicuro la forza di volontà che abbiamo visto in Roma-Sassuolo, nel momento di massima difficoltà determinato dal gol del pareggio subito nel secondo tempo, rappresenta un elemento di rottura rispetto al passato. Situazioni nelle quali la squadra si sarebbe sgretolata, mentre quest’anno trova quell’energia mentale utile per trovare il guizzo giusto. Ben venga la buona sorte tra pali del Sassuolo e gol annullati per fuorigioco millimetrici, ma anche i padroni di casa hanno avuto tantissime occasioni per andare in rete ben prima dello scadere.

I migliori in Roma-Sassuolo tra i padroni di casa

El Shaarawy 7,5: la giocata decisiva è la sua, poche storie. Un voto altissimo perché un gol del genere, dopo una partita di questo tipo, potrebbe fare tutta la differenza del mondo, aiutando la squadra a fare quello step necessario per lottare con tutte. Non solo per la Champions League. Già, perché se anche le riserve entrano così in campo, la squadra non può e non deve precludersi nulla.

Rui Patricio 8. Due miracoli autentici che fanno dimenticare anni e anni in cui nella Capitale è stato invocato un portiere degno di questo nome. Se la Roma ha conquistato tre punti molto pesanti in questo inizio di stagione, il merito è prevalentemente suo. Prodigioso su Berardi e Boga, salendo in cattedra nel momento di maggiore difficoltà dei giallorossi.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Lazio-Roma: Zaniolo ritrovato, troppo incerto Cristante

Abraham 7: partita non semplice per lui. I difensori del Sassuolo la mettono sul fisico e sull’intensità. Lui soffre, ma nei momenti che contano riesce a dare il giusto contributo alla squadra dimostrando di essere molto intelligente tatticamente. Non contano solo i gol per lui.

I peggiori in Roma-Sassuolo tra i padroni di casa

Mkhitaryan 5. Prova opaca la sua. Appare indietro di condizione e non riesce mai a rendersi pericoloso. Per carità, l’impegno c’è sempre, ma fatica a trovare una posizione utile per mettere in difficoltà i difensori del Sassuolo.

Zaniolo 5,5. Tanta volontà e sacrificio, ma la brillantezza dei tempi migliori è ancora un lontano ricordo.

2 pensieri su “Migliori e peggiori in Roma-Sassuolo: El Shaarawy e Rui Patricio eroi di serata

  1. Una partita così non l’avremmo vinta in molte occasioni del passato, questo è vero. Merito di Mourinho? Certamente, ma è bene ricordare che la Roma è da sempre capace di grandi fiammate, soprattutto dopo momenti di crisi profonda. È per questo motivo che aspetto di vedere come la squadra affronterà i momenti di crisi (sperando che arrivino tra molte e molte partite). In quei momenti Mou sarà fondamentale per ritrovare immediatamente la bussola, laddove Garcia, Difra e Fonseca sono invece caduti in un baratro di non gioco e confusione. Mi aspetto di non sentire mai da uno come Mourinho frasi come: “La crisi di gioco? Non lo so…non me lo spiego…ne usciremo col lavoro…”
    Ultima nota: il pubblico. L’amico Alex ritiene che il carisma di Mourinho possa sottilmente influenzare gli arbitri a livello inconscio; io penso che la spinta del pubblico possa fare altrettanto. Non deve essere facile prendere certe decisioni quando senti un certo tipo di energia provenire dagli spalti. Tenere alto l’entusiasmo sarà, secondo me, uno dei mantra di Mourinho.

  2. E’ bello veder vincere la Roma così, anche senza merito. Lasciatemelo dire dopo tanti anni di vittorie rubate dalle odiose strisciate.
    L’anno scorso con Fonseca una partita così la perdevamo di brutto e sono convinto che i due gol annullati siano frutto anche del carisma di Mou.
    Per il resto non sono contento: difesa horror come sempre, potevamo prenderne 5 in casa dal Sassuolo. A proposito, vediamo se quei grandi giocatori faranno lo stesso con le varie Inter, Milan e Juve.
    E tanto per cambiare, abituiamoci ad un altro campionato pilotato dagli arbitri: l’ennesimo rigoretto al Milan e una mancata espulsione clamorosa. Così si vincono i campionati da quelle parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.