I nomi più caldi per il mercato della Roma oggi 11 luglio

I nomi più caldi per il mercato della Roma oggi 11 luglio

Ci sono tanti nomi che vengono fatti in questo periodo a proposito del mercato della Roma. Inevitabile, considerando il curriculum del nuovo tecnico. Proviamo a fare il punto della situazione con le informazioni raccolte fino a questo momento, in modo che tutti sappiano la direzione presa dai giallorossi nel tentativo di rinforzare la squadra in vista della prossima stagione. Probabilmente, anche alla luce di indicazioni specifiche del tecnico.

Come sta evolvendo il mercato della Roma

Mourinho ha parlato ufficialmente ai media come nuovo allenatore della Roma per la stagione 21/22 e, come sempre avviene in questi casi con il portoghese, non sono stati fatti nomi specifici. Tiago Pinto, intanto, è impegnato a trovare soluzioni a molti problemi della Roma, dalla famigerata busta paga ai giocatori in attesa di essere venduti (Nzonzi, Santon), svincolati (Fazio, Pastore) o prestati (Coric, Bianda , etc), per concludere le trattative per Rui Patricio e Granit Xhaka e, infine, trovare un sostituto per colmare il vuoto lasciato dall’infortunio di Spinazzola.

Secondo l’edizione odierna de Il Tempo, Pinto è stato contattato da alcuni intermediari della Premier League. Per il ruolo di terzino sinistro, il direttore generale della Roma vuole fare un’operazione a basso costo. Così, dopo essere stato legato ad Alioski, ex giocatore del Leeds United e attuale free agent, alla Roma sono stati offerti i servizi di Patrick van Aanholt. Il nazionale olandese che ha trascorso le ultime quattro stagioni al Crystal Palace è alla ricerca di una nuova squadra a cui unirsi a titolo gratuito. La Roma, tra gli altri, lo sta monitorando.

Infine, c’è anche la possibilità che Chris Smalling se ne vada. Se dovesse partire per la Premier League – da cui ha maggiormente attirato l’interesse – un altro giocatore del Manchester United potrebbe diventare una valida opzione per sostituirlo. Secondo quanto riferito, Eric Bailly è vicino a lasciare i Red Devils dopo aver collezionato solo 12 presenze in campionato la scorsa stagione e potrebbe prendere in considerazione destinazioni in La Liga (il suo ex club, il Villareal, è interessato a riportarlo indietro) e in Serie A.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Bologna-Roma: Mkhitaryan ci prova, Abraham assente

In attesa di capire quali saranno le valutazioni fatte con Dzeko, dunque, sembrerebbe che i movimenti più interessanti possano investire in particolar modo la difesa dei giallorossi. Di sicuro, il mercato della Roma sarà molto intenso, come non saranno certo banali le richieste dell’allenatore dopo aver accettato di sposare un progetto simile. Come sempre, vi terremo aggiornati appena ne sapremo di più in questo senso per i tifosi.

Un pensiero su “I nomi più caldi per il mercato della Roma oggi 11 luglio

  1. La società non riuscirà mai a liberarsi di tutti gli esuberi accumulati negli anni. Leggere gli ingaggi mostruoso di gente come Pastore e Nzonzi fa accapponare la pelle e fa anche tanta rabbia per un tifoso, che si sente ripetere da anni che non ci sono soldi e che hanno dovuto vendere i pezzi pregiati, quando bastava semplicemente NON portarsi a casa certe sole costosissime e inutili.
    Purtroppo vedo che c’è un disegno scellerato che non cambia mai e questo mi fa pensare ad una totale incompetenza calcistica di certi dirigenti a Trigoria.
    Leggo che al posto di Spina vorrebbero tale Bensebaini, che costa un botto e viene dall’estero, quando con la metà dei soldi potremmo riprenderci Emerson, un gradito ritorno a Roma e il sostituto naturale in nazionale.
    Macchè, troppo facile.
    E poi perchè non tenersi Florenzi, anzichè cercare improbabili piste esterofile?
    Si parlava del portiere Musso e poi si prende un portoghese che ha quasi 34 anni.
    Infine, secondo me è sbagliato puntare ancora su Dzeko, ha quasi 36 anni, quanto vogliamo farlo durare? Ci vuole un nuovo bomber giovane e motivato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.