Le pagelle di Benevento-Roma: stavolta Spinazzola non basta

Le pagelle di Benevento-Roma: stavolta Spinazzola non basta

Prova di maturità doveva essere e prova di maturità non è stata quella arrivata dai giallorossi con questo Benevento-Roma. Certo, le fatiche di Europa League possono aver inciso, soprattutto in termini di incisività e lucidità in zona offensiva, coi ragazzi di Fonseca che hanno sbagliato scelta spesso e volentieri nei pressi dell’area di rigore avversaria, ma di sicuro c’è da lavorare. Stasera, per la prima volta e al di là del risultato, i giallorossi hanno dato l’idea di far fatica contro una difesa chiusa.

Le pagelle di Benevento-Roma

Le prestazioni dei singoli e le pagelle di Benevento-Roma, del resto, evidenziano proprio il fatto che a far fatica maggiormente siano stati i giocatori offensivi. Mentre in difesa Fonseca ha avuto buone risposte, a partire da Fazio che al netto del cartellino giallo ha guidato bene il reparto, oltre a Spinazzola bravo anche come “braccio sinistro” del terzetto, dal centrocampo in poi sono iniziati i veri problemi.

Pau Lopez 6: spettatore non pagante ed ordinaria amministrazione, per un Benevento mai pericoloso dalle sue parti;

Mancini 6: solita grinta e solito temperamento, per un difensore che sta acquisendo sempre più sicurezza. Giocatore ormai insostituibile;

Fazio 6,5: mezzo voto in più per la buona prova nonostante la lunga assenza. Non facile farsi trovare pronti contro avversari che tendono ad attaccare gli spazi;

Spinazzola 7: fa la differenza anche quando la squadra non convince. Spinge costantemente e quando la Roma passa a quattro crea le migliori azioni;

Karsdrop 5,5: conferma di non essere in un momento di forma brillantissimo. Copre bene il terzetto difensivo, ma contrariamente alle sue abitudini, è poco lucido al momento dei cross;

LEGGI ANCHE  Roma-Milan, storia e precedenti di una sfida ad alta quota

Villar 6: il più lucido a centrocampo. I compagni non gli danno tante soluzioni, ma lui è bravo nel non sprecare palloni. Serve forse qualche guizzo in più;

Veretout 5: forse una delle peggiori prestazioni, nella serata in cui serve meno quantità e più qualità. Esce non al meglio e probabilmente riposerà in Europa League;

Bruno Peres 6: meglio rispetto all’altro esterno, se non altro nel proporsi, ma deve creare più occasioni per i compagni di squadra;

Pellegrini 6: è vivace come al solito negli ultimi tempi, anche se in un paio di occasioni potrebbe tentare il tiro da fuori;

Mkhitaryan 5: un passo indietro rispetto alle ultime settimane. In partite del genere può essere l’uomo chiave;

Borja Mayoral 4,5: un fantasma a Benevento. La tipologia di partita non lo premia, ma lui fa poco per rendersi utile. Dzeko 5: entro, ma a parte qualche sponda non fa molto di più del compagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.