Roma ad un passo dagli ottavi di Europa League

Roma ad un passo dagli ottavi di Europa League

Non poteva cominciare meglio l’avventura della Roma alla fase ad eliminazione diretta nei sedicesimi di finale dell’Europa League. Dopo la vittoria in trasferta per due a zero sul campo dei portoghesi del Braga, anche chi ha bisogno di una guida alla prima scommessa punterebbe sulla qualificazione dei giallorossi agli ottavi della competizione continentale con la partita di ritorno allo Stadio Olimpico che sembra poco più di una formalità anche se nel calcio bisogna sempre prestare la massima attenzione fino al novantesimo più recupero.

Edin Dzeko: di nuovo titolare, subito letale

Le buone notizie per la Roma non si fermano al risultato visto che dopo le burrascose settimane che l’hanno visto ad un passo dalla cessione, Edin Dzeko in Europa League torna titolare: non accadeva dal 15 gennaio nella stracittadina contro la Lazio.

E l’attaccante bosniaco coglie al volo l’opportunità e dopo soltanto cinque minuti porta in vantaggio la Roma: l’azione nasce prima da Diawara e poi da Spinazzola con Dzeko capace di finalizzare e rendere così il resto della partita in discesa. I giallorossi infatti sono impeccabili per quanto riguarda equilibrio e contenimento per tutto il resto del match. Peccato soltanto che dopo due minuti dal gol  si fa male Cristante, vittima di pubalgia a causa del terreno di gioco davvero molto pesante.

Allarme difesa dopo l’infortunio ad Ibanez

L’altra nota stonata del match arriva nei primi minuti della ripresa: c’è un intervento in area romanista da parte di Ibanez su Sporar con il Braga che chiede il calcio di rigore. Il penalty non viene concesso ma il difensore brasiliano subisce un infortunio che lo costringe ad uscire dal campo. Sicuramente, così come Cristante, non potrà essere della partita contro il Benevento a causa di un fastidio al flessore destra ed i tempi di recupero saranno da valutare nei prossimi giorni.

La superiorità numerica conduce la Roma al raddoppio

Poco dopo l’infortunio di Ibanez, la Roma si ritrova in superiorità numerica dopo che Esgaio compie un intervento assurdo sull’appena entrato Villar. Fonseca decide altri cambi, facendo esordire per la seconda volta in giallorosso El Shaarawy e con Borja Mayoral che prende il posto di Dzeko. Proprio il giovane attaccante spagnolo a quattro minuti dal novantesimo confezione il raddoppio romanista grazie alla perfetta imbeccata del sempre più determinante Veretout.

Per la Roma dunque il ritorno all’Olimpico spetta un compito sostanzialmente di contenimento del Braga che non è sembrato all’altezza dei giallorossi sotto ogni punto di vista. Mai dire mai nel calcio ma gli ottavi di finale sembrano davvero ad un passo.

Ora bisogna soltanto comprendere l’entità degli infortuni di Cristante ed Ibanez visto che la stagione prevede tanti impegni ravvicinati nelle prossime settimane e la rotazione della rosa da parte di Fonseca sarà fondamentale per non affaticare i giocatori più presenti in campionato e nelle coppe.

Se la Roma riuscirà a concludere al meglio l’inverno anche sul fronte della condizione, in primavera tutto può accadere sia in Serie A che in Europa League anche grazie alla ritrovata minima serenità tra Dzeko e Fonseca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.