Analisi sul mercato della Roma a gennaio 2021 e caso Dzeko

Analisi sul mercato della Roma a gennaio 2021 e caso Dzeko

Il mercato della Roma non è stato semplice nella sessione che ci siamo appena lasciati alle spalle, anche se il concetto dovrebbe essere declinato a tutte le squadra. Soldi da spendere non ce ne sono e di conseguenza la dirigenza ha dovuto fare di necessità virtù. Tra Reynolds e Stephan El Shaarawy, difficile chiedere di più ai giallorossi, che ora avranno il compito di sfruttare al massimo Dzeko. Per il bene della Roma, serve un chiarimento rapido con Fonseca.

Tra Stephan El Shaarawy ed il caso Dzeko sul mercato della Roma

Spedire via Dzeko, probabilmente il più grande attaccante nella storia del club, per placare il proprio allenatore, a cui mancano solo quattro mesi per il suo accordo, sarebbe stato un drammatico segnale di intenti da parte di Pinto e della stessa Roma. Un segnale non così sottile su dove risiedono gli obiettivi. Una Roma senza Dzeko avrebbe anche dato credito alla fiducia del club nell’attaccante 23enne Borja Mayoral, che sarebbe passato da vice-Dzeko ad attaccante del futuro ad attaccante del presente in un batter d’occhio.

Con la finestra ormai chiusa e Dzeko ancora con il club, l’attività di trasferimento della Roma non era così intrigante o eccitante come avrebbe potuto essere potenzialmente, ma il club ha svolto un lavoro breve e solido questo mese, quindi diamo una rapida occhiata agli ultimi lupi aggiunti branco.

Tutti gli occhi su Reynolds e Stephan El Shaarawy. Il Faraone dovrebbe rientrare senza problemi nella formazione della Roma, probabilmente dividendo i minuti con tutti, da Pedro a Lorenzo Pellegrini a Henrikh Mkhitaryan dietro uno tra Edin Dzeko e Borja Mayoral. Insomma, la sua duttilità tattica, gli consentirà di ricoprire diversi ruoli ed il modulo scelto in questi mesi da Fonseca potrebbe valorizzarne le caratteristiche.

LEGGI ANCHE  Probabili formazioni di Inter-Roma: diverse mosse inedite per Fonseca

Più complicato sarà dare spazio a Reynolds, data la presenza di Rick Karsdorp e Bruno Peres. Entrambi gli esterni, infatti, hanno letteralmente resuscitato le loro carriere. A tal proposito, Reynolds è probabilmente in competizione con Peres per il tempo da sfruttare sulla corsia destra. Finché Karsdorp rimane in buona salute, è inevitabile pensare che il giocatore si sia guadagnato i minuti del titolare.

Considerando che Peres può giocare a sinistra in determinate situazioni, il percorso di Reynolds verso il campo e preziosi minuti di gioco potrebbe non essere così tortuoso come sembra a prima vista. In ogni caso, il mercato della Roma a gennaio 2021 è stato poco più che sufficiente. Era davvero complicato fare di più.

2 pensieri su “Analisi sul mercato della Roma a gennaio 2021 e caso Dzeko

  1. Be’, Fonseca si è preso un grande rischio. Se le ultime partite fossero andate male la stampa lo avrebbe massacrato ancora di più, facendo pressione su tifosi e società. Finora, però, è andata bene e il rischio preso potrebbe aver rafforzato la sua posizione. La squadra non lo ha mollato, e lui ha comunicato allo spogliatoio che non gira tutto intorno a un solo giocatore, chiunque esso sia, e che nessuno può prendersi certe libertà in una squadra (anche se non sappiamo esattamente quali).
    Chissà, forse Fonseca ha giocato contro il tempo: sapeva che c’erano alcune partite abbordabili prima di affrontare la juventus, e ha sfruttato questo tempo per punire Dzeko e reintegrarlo in tempo per questa partita. Vedremo se il gruppo ne è uscito più saldo.

  2. Pare stiano lavorando ad una tregua tra D. e F. … eppure io mi chiedo ancora come sia possibile che un allenatore il quale dice di voler arrivare tra le prime 4 (traguardo fondamentale per le casse della società) possa essere così poco lungimirante da mettere fuori rosa il giocatore più significativo, ben sapendo che la squadra regolarmente ogni partita subisce infortuni e/o squalifiche.
    A Torino, contro lo spauracchio Rubbentus, mancheranno di sicuro Smalling e Pellegrini, a meno di altre defezioni.
    Sarebbe importante in campo uno come Elsha, ma temo non sia ancora pronto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.