Sabatini: “Soddisfatto del mercato. Doumbia ha numeri imbarazzanti. Garcia ha ricevuto offerte irrinunciabili, ma vuole vincere qui”


Ha parlato di lentezza nei movimenti di mercato. Ritardo…
Un ritardo naturalmente legato a situazioni contingenti del mercato. Non lo facciamo da soli, bisogna mettere in fila più cose, valutare le situaizoni degli altri. Avevamo individuato degli obiettivi che si sono allungati nel tempo. Sapevamo quello che volevamo fare e poi ci siamo riusciti. Avremmo avuto bisogno di calciatori subito. A consuntivo devo dire di essere soddisfatto, abbiamo centrato gli obiettivi che ci eravamo prefissi. Con più fortuna avremmo potuto concludere prima alcune operazioni. Sono assolutamente soddisfatto

Come ha scelto i tre acquisti?
Abbiamo preso giocatori forti e fatte scelte strategiche. Abbiamo sacrificato Destro per tutta una serie di valutazioni, abbiamo bisogno di confidare nella voglia, nella forza, nell’immediatezza dell’impegno e di un progetto che un calciatore deve sottoscrivere. Destro è stato un giocatore molto forte, che quando la Roma l’ha preso, l’ha fatto con fede incrollabile. Ora è transitorio al Milan, è una situazione in divenire: potrebbe tornare come restare lì. Se non tornerà, avremo fondi da investire altrove, se tornerà saremo contenti perché è un ragazzo nostro, cresciuto qui. L’abbiamo sostituito con Doumbia, i cui numeri sono imbarazzanti: solleverete voi, o alcuni di voi, il dubbio che abbia giocato in un campionato depresso. Si è cimentato anche in un contesto europeo spesso e ho avuto la sventura di incontrarlo. Mi ha abbagliato, ha una destrezza incredibile. Ritornando al piccolo tema iniziale del ritardo, ne prendo atto e confesso che le operazioni si concretizzano quando tutte le componenti sono pronte ad ultimarle. Sarà presto da noi, il campionato è molto lungo, gli impegni sono pregnanti e importanti. Siamo usciti ieri inopinatamente dalla Coppa Italia ma ci tuffiamo subito sull’idea di concorrere e provare a vincere l’Europa League. La Champions è un obiettivo minimo, da non perdere ma che dovremo stare molto attenti al Napoli. Nel difendere il 2° posto, attaccheremo il primo posto, in cui crediamo ancora

Perché non ha individuato un rinforzo sulle fasce?
E’ stata una scelta tecnica. Ci fidiamo di Maicon così come di Torosidis che non ha mai tradito. Giocatore pragmatico, sa cosa deve fare e non ci ha mai deluso. Di Maicon sapevamo di qualche sua sofferenza ma ha una soglia del dolore molto alta. Ieri è stato stroncato dalla critica ma vi invito a rivedere il primo tempo e uscireste dall’osservazione con un’altra idea. Nella ripresa ha subito un cambio di gioco ed è nato “ci hanno bucato continuamente a destra”. Ma quando una squadra gioca con i “quinti”, i “quarti” di una squadra vanno in difficoltà. Ma Maicon non è un giocatore che la Roma boccia. Sappiamo perfettamente delle sue qualità, ha una soglia di sopportazione del dolore molto alta e continuerà a lavorare bene per la Roma come ha fatto lo scorso anno

La Roma ha iniziato bene, poi è arrivato il doppio impegno col Bayern. E’ un caso che da lì la Roma sia cambiata?
Quella di Garcia era una strategia per abbassare la guardia e simulare di abbassare l’attenzione. E’ la prima partita col Bayern che ci ha creato disagi, ci siamo confrontati con una squadra nettamente più forte di noi e abbiamo subito una sconfitta esagerata. E si sono verificati degli episodi, prima c’era un’idea di mutuo soccorso in campo, mai e poi mai Robben avrebbe potuto fare quella giocata perché la Roma avrebbe raddoppiato. L’ho colto come un segnale di cambiamento in alcune motivazioni dei giocatori. Non c’è dolo in questo ma sono cose spontanee, si perde la voglia di stare attaccati ad un risultato, cosa che questa squadra per un anno e mezzo ha fatto. Fatto salvo per questo periodo di scarsa fortuna, abbiamo un gruppo di ragazzi coeso e forte. Tornerà tutto, sono piccoli collassi che durante un’attività possono verificarsi. Il nostro problema è minimizzare i tempi, recuperando anche quella stima generale che ci permette di pensare al nostro compagno come al miglior giocatore in campo. Tutte queste sono cose che l’allenatore sta già dicendo alla squadra e torneremo ad essere la Roma che tremare il mondo fa. La Roma tornerà ad essere competitiva, forte e così sarà nei prossimi anni. Per attaccare lo scudetto, dovremo essere bravi a difendere la nostra posizione. Jim Pallotta crede di poter portare questa squadra ai massimi livelli e certamente ci riuscirà a prescindere dai conduttori o dai personaggi intermedi come posso essere io”.

LEGGI ANCHE  Il punto sulle cessioni della Roma: da monitorare non solo Kluivert

A De Sanctis, Maicon, Torosidis è stato rinnovato il contratto. Totti avrà un anno in più. Strootman tornerà da un nuovo infortunio. E lei a gennaio ha impegnato molte risorse. Le difficoltà di quest’anno si riproporranno con un anno in più…
Cosa ho impegnato? Siamo dentro ad un percorso che non consideriamo concluso. Questi ragazzi che hanno rinnovato si devono sentire dentro ad un progetto in essere, devono essere giocatori della Roma di oggi e di domani ma siccome del domani non v’è certezza, potrei trovare soluzioni alternative. Su Maicon, mi permetto di dire, la prestazione di ieri è stato bollata come ignobile però lo si è accusato di essere il punto debole e mi sembra un’osservazione superficiale. Nel primo tempo era il vero problema della Fiorentina. Nel secondo tempo è calato, come ampiamente prevedibile, ha subito un colpo e ha semplicemente subito un cambio di gioco di Badelj, abbiam subito un cross inguardabile e da lì è venuta fuori una situazione di carambola sfortunatissima. Noi di Maicon ci fidiamo, sappiamo di poter andare avanti con lui. Se non sarà possibile, avremo Torosidis che è stato giudicato da voi come un giocatore di alta affidabilità. Il mister ha cercato di impostare Florenzi con ottimi risultati. Abbiamo anche antibiotici in ufficio

Sabatini: “Mi date due minuti per una sigaretta?”

Aver preso Iturbe, Doumbia, Ibarbo e aver speso quasi 50 milioni e non prendere Higuain. E’ vero che le è stato offerto?
Non è vero naturalmente, forse non conoscete De Laurentiis. Ha una clausola di 100 milioni. Non è così che si fa il calcolo. Non sono quelli i soldi che ho speso e ho preso 3 giocatori. Higuain determina molto ma per essere arrivato terzo e probabilmente ci arriverà anche quest’anno. Ho dovuto leggere che Cristiano Ronaldo costava 30 milioni. Come si fa a dire una cosa del genere? Iturbe non è costato 31 milioni come si dice, è costato tanto ma è un giocatore importante. La sgommata che ha fatto a Firenze dovrebbe piacere a tutti gli amanti del calcio. Dobbiamo vedere quello che un giocatore produce per poterli reiterare nel futuro. Questa proprietà vuole vincere lo scudetto, se non lo farà quest’anno sarà il prossimo. Non cancelliamo la parola scudetto, perché questo è l’obiettivo della società e lo otterrà. Non tiriamo fuori giocatori come Cavani perché 15 più 15 fa 30 ma 15 più 2,5 fa 17,5 e sono quelli che ho speso. Vi invito a pensare che Cavani costerebbe tanto quanto il ricavo annuale di questa società. Ai tifosi non posso dire che investo tutti i ricavi della Roma per comprare Cavani. Doumbia vi farà sfuggito: ha una media di 0,90 gol a partita. Avete sempre lamentato la sterilità offensiva della Roma e noi abbiamo portato un giocatore con quella media gol. Mi direte: facile far gol in Russia. Non è così. Doumbia ha fatto gol in Europa, i primi due a Palermo contro di me e mi ha procurato uno stress ancora non risolto. Che dico alla gente? Sto per comprare un giocatore che costa quanto il ricavato di un anno? Poi tra due anni sarà diverso perché avremo tutt’altri ricavi. Ma la Roma esiste e sta facendo un lavoro non raccontato ma che un giorno verrà svelato e sarete tutti molto contenti”.

LEGGI ANCHE  Dybala e Zaniolo subito protagonisti in Roma-Shakhtar

(Continua)

Si è parlato molto della preparazione. Che cosa ne pensa? La sua carriera è stata spesso contraddistinta dallo scovare grandi talenti: quest’anno sembrava avesse portato giocatori validi come Uçan o Paredes. Ma l’impiego è stato quasi nullo…
Meglio così, perché se i giovani giocano e prendono 4 in pagella meglio che non lo facciano. La Roma continuerà a prenderli, siamo anche solidali con Garcia che non può utilizzarli perché la Roma richiede risultati immediati. Gli investimenti che facciamo sono ragazzi che vogliamo prendere, controllare e poi mandare in altri circuiti come è stato per Jedvaj che ha prodotto una piccola plusvalenza. Non possiamo chiedere a Garcia di utilizzare ricorrentemente i giovani perché abbiamo una speranza di risultati immediati. Su Rongoni, preparatore atletico della Roma, che lavoro ogni giorno sulla squadra: non gli possiamo imputare tutto. Certamente, il preparatore si sta confrontando con l’allenatore perché valutando alcuni esiti stanno pensando a qualche variazione sui temi proposti in allenamento. Ha la fiducia dell’allenatore e andremo avanti con lui

La Roma si era mossa con Salah, Luiz Adriano e Chiriches: erano sondaggi o hai cambiato obiettivi?
“Non posso risponderti. Quando si fa mercato si fa un po’ di confusione, si sfiorano parecchi obiettivi per non far capire i tuoi. Non ho usato atteggiamenti dolosi ma per una questione di prestigio della Roma ogni giocatore che muove i primi passi viene accostato alla Roma e poi si dice che siamo stati turlupinati e beffati”

La Roma ha scelto Doumbia perché superiore a Destro?
“Il mister avrebbe voluto e trattenuto Destro ma ho valutato che la pressione su di lui era troppo grande quindi ho preferito prendere un giocatore più esperto e dargli l’opportunità di andare a giocare di più nel Milan e poi vedremo cosa succederà. Se il Milan lo riscatta avrò risorse da investire su un altro che già so, altrimenti sarò contento che tornerà”

LEGGI ANCHE  Dybala e Zaniolo subito protagonisti in Roma-Shakhtar

Sta valutando l’idea di andare via prima della fine del contratto?
“Non ci penso neanche. La Roma è il mio tumulto giornaliero. Vado via se mi crollano i polmoni. Voglio star qui, ci vuole stare anche l’allenatore che è quello che serve alla Roma. Vi dò una notizia: l’allenatore intende onorare il suo contratto qualsiasi cosa possa succedere perché vuol vincere con la Roma. E vi garantisco che ha ricevuto proposte che sarebbero state definite irrinunciabili”

Secondo lei Garcia si sta prendendo anche troppe responsabilità?
“No, si assume le sue. Altre le ho io perché tutti i giocatori che arrivano, fatto salvo Gervinho, li prendo io con l’avallo dell’allenatore. Con la pressione sulla squadra, dipende da tanti fattori: nella squadra è cambiato qualcosa di chimico, sono un gruppo di persone di alto profilo. A volte è la psiche che cambia, lo scorso anno eravamo una sorta di complessiva associazione di mutuo soccorso, quando sbagliava uno c’era un altro ad aiutarlo. Quest’anno si rimane nella solitudine dell’errore e quando ci si trova così si procura un guasto. La Roma troverà le soluzione per essere una grande squadra”

Ha parlato di campionato da onorare, mentre prima aveva parlato di vincere lo Scudetto…
No, perché non mi traducete bene? Ho parlato di idea iniziale da onorare. Ho voluto usare un panegirico per non parlare di scudetto. Vogliamo onorare l’idea iniziale: per farlo però dobbiamo difendere il secondo posto. Per difendere il 2° posto dobbiam vincere le partite e sarà inevitabile attaccare il primo posto. Serve un po’ di realismo: ho 4 punti dal Napoli e 7 dalla Juventus, la priorità è difendere il 2° posto

Garcia non vincendo lo scudetto e dopo essersi esposto tantissimo, è sicuro avrà la stessa voglia?
Garcia non andrà via da qui prima di aver vinto lo scudetto, parole sue. Anche di fronte ad offerte che, vi posso garantire, nessun altro avrebbe rifiutato

Si aspetta di più da Pjanic?
Sì, anche se al momento non sta tanto bene. Soffre di un problema tendineo, si avvicina alle punizioni con molta titubanza. Passerà in pochi giorni e tornerà ad essere il Pjanic che consociamo


171 commenti su “Sabatini: “Soddisfatto del mercato. Doumbia ha numeri imbarazzanti. Garcia ha ricevuto offerte irrinunciabili, ma vuole vincere qui””

  1. Scusate piccolo ma importantissimo post per Peter pan,oblomov,ema q e altri peracottari vari. NON SONO il corsaro nero,avevo un altro nick ma mi fu bloccato dopo un diverbio con peter pan. Per cui fatela finita di scambiarmi con qualcun altro con cui non c’entro nulla e non conosco.

    Rispondi
  2. E’ assurdo tutto sto casino, i problemi in difesa ci stanno penalizzando, senza contare Strotman.. Astori non è da Roma, o meglio va bene in panca. Al posto di Castan dovremo prendere qualcuno perche’ non si quando e come torna, e per qualcuno s’intende un gran centrale. Servono 2/3 terzini.. Maicon mi sembra cotto, Torosidis è da panca, Cholevas è buonino non puo’ fare il titolare, Cole via.. In attacco Ljaic è buono ma non decisivo, Iturbe deve crescere.. siamo sicuri che Ibarbo sia da Roma? io no.. non segna mai! prego che Doumbia sia di livello! onestamente manca gente.. per vince o fai il super acquisto oppure devi aggiusta i reparti uno ad uno! in porta ce serve uno meglio di de sanctis!

    Rispondi
  3. oregon1 ha detto:

    “di Maicon sapevamo di qualche sua sofferenza ma ha una soglia del dolore molto alta”.

    è un feticista, altro che ahahahaha

    Rispondi
  4. sabatini:VINCEREMO LO SCUDETTO SE NON QUEST’ANNO L’ANNO PROSSIMO. questi ankora non hanno capito ke qui servono FATTI e non parole; e poi un cavani non c’e lo possiamo permettere ok … allora non fate PROCLAMI !!!

    Rispondi
  5. @Puiklasara: Dobbiamo solo sopravvivere a quest’anno per toglierci totalmente gli “strascichi” che ci trasciniamo da anni e per capire a pieno i giocatori che servono realmente a Garcia.

    Con questo intendo dire, via Balzaretti, Cole, Borriello, uno tra Ljajic e Pjanic, o tutti e due, via uno tra Maicon e Torosidis, decidere se riscattare alcuni giocatori come Astori, e così via..

    Vendere e reinvestire i soldi avendo idee più chiare, stando in Champions per la seconda volta consecutiva.
    Ecco tutto.

    Forse in previsione di non poter perdere appunto altro tempo visto che Totti potra’ oramai rappresentare in campo sempre di meno il presente e di certo non il futuro non sarebbe il caso di iniziare a testare seriamente Ljalic nel ruolo appunto di rifinitore centrale? Io capisco il marketing che genera Totti ma se vogliamo iniziare a guardare avanti seriamente credo sia giunto il momento che i senatori inizino ad accomodarsi in panca e soprattutto senza malumore…

    Rispondi
    • @Max:

      Il prossimo anno non potrà più essere più titolare, se lui se la sente di fare panchina e giocare sempre meno, bene, altrimenti sarebbe meglio che iniziasse fin da subito a lavorare in società.

      Le scelte di mercato dipendono anche da questo.

      Rispondi
    • @oregon1: Guarda, per come la vedo io durante il mercato invernale Sabatini ha provato a prendere Peres dal Torino ma, data la non elevatissima disponibilità economica di gennaio, credo che abbiano preferito investire sul reparto avanzato mettendo una toppa (Florenzi) sul terzino destro.
      Sicuramente in estate prenderanno qualcuno che sia integro fisicamente.

      Rispondi
      • @Quasar: si ok infatti tutti sappiamo che è così….ma ti sembra il caso di dire quello che ha detto? direi che è un po’ grottesco che dica una cosa del genere.
        Non sarebbe stato meglio dire…non so…. che al momento non hanno avuto la disponibilità di giocatori che convincessero fino in fondo?
        Insomma alla fine set cose le legge il tifoso romanista….ci manca che ci prendano in giro di continuo…

  6. Stima per quelli che fuori trigoria hanno appeso lo striscione con su scritto “garcia a vita”.. Daje che non è ancora tutto perduto! Forza roma sempre !

    Rispondi
  7. Comunque basta con tutte ste chiacchere e concentrati per la sfida contro il cagliari contro imquali si deve vincere, se con un rigore al novantesimo o di culo si deve vincere per rilanciarci in campionato.. Una bella vittoria roboante 3-0 sarebbe perfetto

    Rispondi
  8. chi critica garcia fa il gioco dei media

    qualche settimana fa l’ex calciatore della roma ubaldo righetti, ora opinionista di punta della trasmissione tele radio stereo, ha raccontato un anneddoto interessante che le trame della macchina del fango mobilitata contro il nostro allenatore.

    In PRATICA che dei giornalisti gli hanno chiesto se era disponibile a fare delle interviste in cui parlava male di Garcia. A fronte di quella strana richiesta righetti ha chiesto il motivo, e gli fu risposto che Garcia era scomodo e doveva andare via da Roma.

    Capite, Garcia deve andare via da roma, è un ordine che parte dai piani alti, se contribuite a contestarlo, tirando fuori tra l’altro gli stessi slogan come che parla troppo, è cambiato ecc ecc, non siete altro che strumenti della macchina manipolati a uso e consumo.

    Se Garcia andrà via la Juve e l’Italia marcia del pallone avrà vinto su tutta la linea e credo che in questo caso abbandonerei questo schifo di sport.

    Ricordate, la guerra è iniziata tempo fa, il fallo non fischiato a benatia contro il torino, il rigore non dato contro l’atalanta, la squalifica a destro, la squalifica delle curve, juve roma, la squalifica di garcia con rissa inventata. Siamo scomodi perchè siamo forti e non prostriamo, vogliono distruggerci partendo con l’affossamento psicologico del nostro comandante.

    Vogliamo permettergli questo?, vogliamo essere proprio noi tifosi a concretizzare questa realtà?. Ci stanno manipolandooo svejateve, non facciamo il solito popolo caprone, se se ne va garcia stiamo nella merda ma nella merda vera.

    Il sostituto poi chi dovrebbe essere?, Spalletti?. Spalletti non aveva coglioni e nelle sostituzioni non era certo più bravo di Garcia. Non ricordo una partita che perdevamo che è stata mai ribaltata con lui in panchina, si ammutoliva e guardava per terra ma non vi ricordate quando volevate la sua testa. Memoria corta forse.

    Rispondi
    • @22.07.1927: La macchina del fango c’è e si sa da parecchio, ormai.
      Ma non possiamo imputare alla macchina del fango gli errori palesi che ha commesso (e che continua ancora a commettere) il Mister.
      Rosa gestita malissimo (sul 3-0 per noi fai entrare Nainggolan e non Paredes, per dire), comunicazione scellerata (vinceremo lo scudetto a metà ottobre), fissazione per un unico modulo senza possibilità di varianti (da fare in funzione degli infortuni e delle assenze), dipendenza da un unico giocatore (Gervinho).
      Boh…

      Rispondi
      • @Quasar:

        allora, ti do ragione sul fatto che la nostra dipendenza da gervinho è un limite, che da poche opportunità ai giovani e che non azzecca molto i cambi ma purtroppo le sorti di questa stagione sono state condizionate dagli infortuni, con tutti gli effettivi e con gervinho è vero che garcia non cambiava mai modulo ma aveva ragione perchè quel modulo pagava e parecchio. Purtroppo il problema si presenta quando c’è gervinho e non penso che un diverso modulo cambierebbe troppo le cose, il problema è che troppi nostri giocatori sono sopravvalututati.

        mA quanto hanno inciso fin’ora, prendiamoli uno a uno, ljaijc sempre stessa finta e non prende mai la porta, iturbe idem, cole mamma mia, maicon è un ex, torosidis scarparo, astori errore, totti non tiene più il ritmo, pjanic evanescente. Insomma in troppi hanno tradito, se proprio dovessi imputare qualcosa a garcia è aver basato troppo le trame offensive su gervinho ma per il resto non gli imputo nulla, se mai è sabatini che ha toppato troppi giocatori ma è la squadra che ha tradito l’allenatore, non il contrario.

      • @22.07.1927: Concordo sul fatto che molti elementi stanno rendendo pochissimo, però ad esempio Ljajic non puoi inserirlo in questa lista: lui è il capocannoniere della squadra.
        Iturbe si è rotto proprio quando stava ingranando, idem Strootman.
        Guarda, gli infortuni hanno sicuramente influito negativamente sul rendimento della squadra, ma non sono d’accordo quando si dice che sono stati l’elemento fondamentale del tracollo; se vai a guardare, Iturbe e Strootman erano assenti anche a inizio stagione (l’argentino si è rotto alla seconda partita ufficiale, quella col CSKA, poi è stato fuori 1 mese e mezzo ed è tornato con la Juve) eppure le prime 7-8 partite di campionato abbiamo asfaltato tutti (Juve compresa).
        E’ da quel maledetto 7-1 col Bayern che le cose sono andate via via scemando, ed è paradossale che non si sia riusciti a trovare una cura a questa malattia.

      • @Quasar:

        quello dipende dalla voglia di rialzarsi dei giocatori, garcia può far poco, non è uno psichiatra, se il problema è quello e spero di no è molto grave perchè se ancora non ne sono usciti non ne usciranno mai.

        non siamo psicologi nemmeno noi ma credo che tutti sappiamo che se una paura non la sconfiggi subito diventa sempre più grande e insormontabile, non lo so, ripeto, spero che il problema sia qualsiasi altro e non quello.

      • @22.07.1927:

        a proposito di contraccolpi, potrebbe essere secondo te che il fattaccio di juve roma e la partita napoli juve ( con tutto il resto come la squalifica assurda a garcia ecc) abbiano definitivamente convinto la roma di dover giocare contro qualcosa di troppo grande e hanno ceduto psicologicamente?

      • @22.07.1927: Guarda Juve-Roma è stata una bella porcata che hanno visto pure i ciechi, però direi che siamo stati rimborsati ampiamente (se la Roma avesse fatto il suo dovere, ovvero vincere contro Sassuolo e Milan in casa, non saremmo sprofondati così in basso ma addirittura avremmo potuto scavalcare la Juve).
        Napoli-Roma ho come l’impressione che la Roma sia stata costretta a perdere, dopo i fatti di Ciro Esposito; emblematiche sono state le dichiarazioni post gara della mamma di Ciro, la quale ha detto “La Roma ha fatto il suo dovere”, ovvero rinunciare a giocare e mostrare il fianco al Napoli.
        Solo così abbiamo potuto calmare le acque (immagina cosa sarebbe successo se la Roma avesse vinto…).
        E’ assurda come cosa, lo so, però questi sono i fatti….

    • Ce ne faremo una ragione e chissenefrega!!!
      Io sono molto pragmatico e ti dico che errori madornali come quelli di quest’anno o come dare un pacco di soldi ad un giocatore che mai e dico mai ti ha fatto la differenza nei match cruciali e senza contare che da due mesi è in vacanza, non possono passare come normali in un club che vuole vincere ed uscire da quella maledetta e costante provincialità del cazzo che lo contraddistingue da sempre!

      Rispondi
  9. Per come la vedo io, nel momento in cui iniziano a circolare frasi del tipo “vuole onorare il contratto” oppure “ha ricevuto offerte irrinunciabili” si sta già spianando la strada verso una separazione.

    Rispondi
  10. Pio Daceto ha detto:

    Perché non ha individuato un rinforzo sulle fasce?
    “E’ stata una scelta tecnica. Ci fidiamo di Maicon così come di Torosidis che non ha mai tradito. Giocatore pragmatico, sa cosa deve fare e non ci ha mai deluso. Di Maicon sapevamo di qualche sua sofferenza ma ha una soglia del dolore molto alta.”
    Cioè questo non ha preso i terzini per scelta. Per scelta. Sono anni che giochiamo senza. Tanto c’è maicon che ha la soglia del dolore alta!
    “Questa proprietà vuole vincere lo scudetto, se non lo farà quest’anno sarà il prossimo.”
    Dov’è che l’ho già sentita questa cosa?????
    A sabatì ma vaffanculo.

    scusa eh ma secondo te che deve di’?

    maicon e torosidis sono finiti e li buttiamo al cesso?

    e ragiona un po!

    secondo te quello che dice pubblicamente e’ quello che pensa realmente?
    e che vantaggio trarrebbe nel dire che maicon e torosidis non vanno bene?

    forse lo sa anche lui ma e’ meglio supportarli per il resto della stagione…possibile?

    Rispondi
    • @er timmolo: se lo pensa è da ricovero! Resta il fatto che non puoi venirmi a dire che confidavi sulla soglia del dolore di Maicon, sono anni che siamo senza terzini!!!! Dove vive? Si è accorto che è il ds di una squadra che nelle intenzioni puntava allo scudetto?
      Che programmazione! 😯

      Rispondi
      • Pio il budget è quello che è non possiamo prendere quello e quell altro se siamo gia indebitati@Pio Daceto:

      • @Lupacchiotto161: qui si aprirebbe un discorso più ampio, e cioè che se hai un budget limitato non vai a spendere 25 milioni su iturbe (cifra spropositata tra l’altro) in un ruolo dove sei comunque abbastanza coperto con Gervinho, Ljajic, Florenzi; piuttosto compri un’ala da 15 e spendi il resto sui terzini! 🙄

      • @Pio Daceto: allora non hai capito quello che ho scritto…ci riprovo:

        quello che dice non e’ quello che pensa, incluso la storia del dolore…

        sveglia!

  11. Dobbiamo solo sopravvivere a quest’anno per toglierci totalmente gli “strascichi” che ci trasciniamo da anni e per capire a pieno i giocatori che servono realmente a Garcia.

    Con questo intendo dire, via Balzaretti, Cole, Borriello, uno tra Ljajic e Pjanic, o tutti e due, via uno tra Maicon e Torosidis, decidere se riscattare alcuni giocatori come Astori, e così via..

    Vendere e reinvestire i soldi avendo idee più chiare, stando in Champions per la seconda volta consecutiva.
    Ecco tutto.

    Rispondi
    • @puiklasara:

      ljajic sarei curioso di vederlo accanto a doumbia, che il serbo non sia hazard penso ne siamo consapevoli tutti. Nonostante sia il capocannoniere della squadra è più bravo quando è lui ad assistere invece che a dover finalizzare visto che non ha un grande spunto, quindi messo accanto ad attaccanti mobili come gervinho e doumbia potrebbe rappresentarne il giusto completamento. Anche perchè eccetto totti è l’unico ad avere un pò di fosforo lì davanti.

      Oltretutto ricordo che nei dati della champions league risulta essere il 3° della squadra per km percorsi a partita, il 1° tra gli attaccanti.

      Capitolo pjanic: abbiamo capito che non è il giocatore che si carica sulle spalle la squadra nei momenti di difficoltà……ma è pur sempre un giocatore assolutamente fondamentale per noi e tutte le volte che è mancato in queste stagioni con garcia la squadra ne ha patito assai l’assenza perchè ha caratteristiche uniche: il più bravo a velocizzare la manovra in mezzo al campo e quello che corre più di tutti. Trovare sul mercato intermedi che diano la stessa qualità/quantità a prezzi non da sceicchi è molto molto difficile.

      Rispondi
      • @sebastian:

        Vediamo cosa faranno in questo finale di stagione, dipende anche dalle offerte che arrivano e dalle occasioni che trovi sul mercato.
        E per occasioni intendo provare a prendere gente forte, qualcuno di interessante tramite prestito. L’idea di base deve essere quella di costruire una squadra per il gioco di Garcia fatto di “ali” e centrocampisti.
        Ljajic è quello che ha più possibilità di rimanere, è quello che ha più margini di miglioramento e sta qui da meno tempo.
        Certo, deve essere fatto giocare nel suo ruolo, altrimenti vendi e prendi un’ala vera.

        Pjanic è un oggetto misterioso. Non è una questione di prendersi la squadra sulle spalle, è che sembra quasi un peso morto, ha paura, è insicuro, non so davvero quanto voglia rimanere a Roma. Che corra si fa per dire…Anche lui ha problemi di ruolo ed è quello che ha più offerte.

        Il succo del mio discorso rimane sempre quello di prendere gente adatta al gioco di Garcia, mi sembra una cosa logica.

  12. Se uno non fa i proclami gli danno del “mediocre” : “se devono fà senti’ ! ” e “il tifoso deve sognà !” sono le fradsi piu’ gettonate quando ci dicono l’obbiettivo e’ la generica “Europa”.

    Allora questi fanno i proclami che si vince e danno dei ladri alla rubbe e poi ?

    “Basta proclami ! Ci vogliono i fatti” e “Pensate a lavorare, non alla rubbe” vanno di moda quest’ anno.

    Ma insomma alla fine che caxxo volete ?

    In pratica questi devono sapere già se vincono o no e in base a quello fare i proclami o no?

    Se e’ questo che volete guardateve il wrestling, là sanno già già tutto prima e proclamano appositamente per non deludere le attese. O tifate rubbe cosi’ sapete già dove vincete e dove prendete le sberle da turchi e portoghesi. Ma che gusto c’ é ? ❓

    Rispondi
    • Vero.. A settembre “mercato da 8″ ” a statua de sabatini” mo qualche mese dopo “sabatini incompetente”.. Lo stesso vale per garcia.. La stagione non è da buttare e si puo fare ancora qualcosa di buono@WARRIOR:

      Rispondi
  13. Sento che la società è sincera, sta facendo il possibile.
    Vuole davvero vincere e in modo molto onesto ha ammesso che sono in difficoltà e hanno sbagliato.

    Da cambiare all’80% sono i preparatori atletici, perché il frutto del loro lavoro ad oggi non si vede assolutamente.
    Poi, iniziare a giocare con una punta fissa.
    Due semplici cose.

    Rispondi
    • e io aggiungerei, come Maicon comincia a consultare e a parlare col suo ginocchio toglierlo, che sia l’89° minuto di gioco o il 7°.

      Rispondi
      • Lo sanno anche loro che non ce la fa più.
        E’ normale che pubblicamente lo tutelino, ma nei fatti è tutt’altra cosa.

      • no, ma infatti sono d’accordo con te. Maicon ha problemi con questo cazza di ginocchio, solo che quando non gli fa male fa ancora la differenza in un campionato come la serie A. Il problema è che puntualmente durante ogni partita comincia a fargli male e lo si deve far uscire.

      • @Reginald:…il mio pensiero da tempo è questo, che la Roma prima deve temere se stessa e poi gli avversari

        d’ora in avanti saremo i giudici del nostro destino
        ricominciamo a giocare come sappiamo e torneranno anche i risultati
        ma se si continua su questa strada, la vedo dura

      • @Reginald:

        Si, in pratica basta una piccola botta e il ginocchio inizia a fare storie.
        Purtroppo, non può far molto per cambiare, forse se si opera…
        Quello che ci aspettiamo tutti è che a fine anno la Roma trovi un terzino giovane che conosca il campionato italiano.

  14. …il riassunto di questo momento è in queste parole

    “Serve un po’ di realismo: ho 4 punti dal Napoli e 7 dalla Juventus, la priorità è difendere il 2° posto”

    il resto so’ chiacchere

    Rispondi
      • @Reginald:…neanche a me, solo che ad ora in campionato sono più vicini i terzi ai secondi, che i secondi ai primi

        massima attenzione, la C.L. x noi è vitale (non Matteo :mrgreen: )

      • Io ho visto le partite del Napoli ed è una squadra strana, che in questo momento gli dice tutto bene. Domenica ha creato e ha vinto, ma sull’1-1 poteva benissimo perdere la partita (come gli capita da anni); l’altra settimana con il Genoa è stata aiutata dall’arbitro

  15. La As Roma è qsta. Purtroppo nl nostro dna è scritto ke qndo si vince ci dve essere una congiunzione astrale miracolosa. Ke sciagure e cattiva sorte colpiscano le altre squadre e il Dio dl calcio ogni 20 anni si ricordi di noi. Siamo sempre stati sul confine di qllo ke potremmo essere e nn siamo riusciti a essere. Ci manca sempre ql metro in più. Anke la città giallorossa ha un grande peso sulla stagione. Capace di esaltarsi e deprimersi nll’arco di 24 ore. Dove tutto viene issato sull’Olimpo o messo al rogo.
    Io sto cn Rudi Garcià e ki nn ci sta si metta da parte..

    Rispondi
  16. La As Roma è qsta. Purtroppo nl nostro dna è scritto ke qndo si vince ci dve essere una congiunzione astrale miracolosa. Ke sciagure e cattiva sorte colpiscano le altre squadre e il Dio dl calcio ogni 20 anni si ricordi di noi. Siamo sempre stati sul confine di qllo ke potremmo essere e nn siamo riusciti a essere. Ci manca sempre ql metro in più. Anke la città giallorossa ha un grande peso sulla stagione. Capace di esaltarsi e deprimersi nll’arco di 24 ore. Dove tutto viene issato sull’Olimpo o messo al rogo.
    Io sto Rudi Garcià e ki nn ci sta si metta da parte..

    Rispondi
  17. Dite quelli che volete, ma almeno lui ci Mette sempre la faccia a differenza di qualcuno che in queste situazioni e sempre assente.

    Rispondi
  18. Dice “er fumato” che garcia rimarrà a Roma finché non vincerà lo scudetto.

    infatti gira voce che il mister si è già comprato un loculo al Verano 😆

    Rispondi
  19. A parte l astio fra di noi e le frasi di circostanza di sabatini e compagnia bella basterebbe una bella vittoria per far rimettere tutto nei binari giusti

    Rispondi
  20. Potente, saggio, equo, competente e realista.

    Non riesco ad immaginarmi la squadra senza di lui alla guida manageriale.

    Chiarificatore con l’esempio Cavani ha spiegato come funziona il mercato, spero con buona pace di tutti…non dico gli ignoranti, anche perchè io stesso non ho attestati in materia, diciamo di tutti i detrattori che pensano il fare mercato sia uno semplice discorso di algebrica sommatoria del budget per gli acquisti.

    Credo moltissimo nel lavoro che ha fatto, con Garcia, e che sta facendo tutt’ora.
    Su Iturbe è stato esemplare, bisogna guardarlo per quel che potrà dare godendo di quel che ora può dare.
    Spesso fermo causa infortunio, nel girone d’andato, in quello di ritorno stava crescendo a vista d’occhio prima che un altro guaio non lo fermasse.
    Ma non è un Lamela, Iturbe ha davvero la garra, il cuore, lo si vede, mastica porzioni di campo con ferocia e determinazione.
    Parleremo di lui come un fenomeno fra qualche anno, ne sono convinto.

    Diciamo sia stato semplicemente diplomatico sul paragone Doumbia – Destro, fa sorridere anche il solo paragonarli.

    Mi è piaciuto molto, e mi ha schiarito molte perplessita, riguardo ai contratti di quei giocatori che dal punto di vista anagrafico potrebbero rivelarsi un problema in futuro.
    Non si può mettere fuori dalla porta qualcuno che, attualmente, ha l’onere di portarti al successo.
    Quando maicon avrà da contendersi il posto con qualcuno che gli da le piste, bhe, allora solo in quella occasione si potrà ragionare in ottica dismissionaria nei suoi riguardi.
    oggi è il terzino più forte di cui la Roma dispone, e lo deve trattare coi giusti crismi, anche mostrandogli fiducia e riconoscenza.

    Credo molto in Sabatini, Garcia e Pallotta, per me non è un dramma vincere subito. Io voglio vincere con continuità, e questa sembra la strada giusta per farlo in futuro.
    Nemmeno tropo lontano, ma sicuramente futuro. Se poi ci scappa qualcosa nel presente, bhe, ben venga.

    Rispondi
    • Pienamente d’accordo con te, le squadre si costruiscono con tempo e pazienza o si fa la fine dei vari malaga anzhi e compagnia cantante

      Rispondi
  21. Maicon ha fatto un buon primo tempo, vero ma fa il difensore e dovrebbe anche coprire.
    Fidarsi della soglia di dolore altrui, personale, che potrebbe anche limitarne la brillantezza fisica, e’ un azzardo.Sono scelte e come tali si pagano.
    Rinnovarlo per altri due anni non ha molto senso. Resta una scelta.
    Sabatini difende squadra e Tecnico consapevole degli errori di tutti.
    Evidenti in questa fase che dura da troppo tempo.
    Perche’ due punte a gennaio e con queste tempistiche?
    Ci si fidava dell’eterno simbolo?
    oppure troppe cose sono andate per il verso storto costringendoli ad un cambiamento di rotta?

    Rispondi
  22. maicon la pension andasse a farsela pagare da moratti a cui ha fatto vincere tutto e non da noi che a maicon non dobbiamo nulla..non voglio piu vederlo quel pezzo di mer..a

    Rispondi
    • @dennisb.: Io la vedo in maniera molto piu’ semplice Maicon e Totti non possono essere i titolari… normale passeggino… dovevano essere rincalzi di lusso

      Rispondi
  23. maicon la pension andasse a farsela pagare da moratti a cui ha fatto vincere noi e non da noi che a maicon non dobbiamo nulla..non voglio piu vederlo quel pezzo di mer..a

    Rispondi
    • @dennisb.: maicon quando è in forma puo’ farti la differenza……il problema è che abbiamo diversi giocatori che quando sono in forma possono farti la differenza e
      che purtroppo quest’anno poche volte sono in forma.

      Rispondi
      • @Oblomov:

        maicon non ha più voglia di giocare a calcio, stimoli e quant’altro…ha vinto tutto e non ha più fame e stimoli….non possiamo permetterci il lusso di avere un ex giocatore pagandolo 3 milioni l’anno…

        maicon non si riprenderà, fidatevi

  24. Voglio giudicare la Roma dopo il rientro di Gervinho, Dombia, Ibarbo, Iturbe e magari De Rossi…..ora è troppo facile sparare sulla croce rossa o giallorossa…..non metto Strootman perchè penso che sia troppo lontano il suo rientro

    Rispondi
  25. fino a qualche settimana fa diceva d’essere un utente nuovo. Ora si ricorda pure dei dettagli
    Son tornati unipalla e il cazzaro nero 😆 😆 😆

    asr rebel ha detto:

    @EmaQ: Tu zitto che qui lo sanno tutti che sei il sovrano incontrastato dei cazzari. Mi ricordo di te quando c’era Luigi Enrichetto e Bojan…che tu difendevi a spada tratta…così per altri pipponi quali Bradley e tachtidis…oppure Lamela il futuro top player del calcio mondiale…poi invece è uscito fuori che erano tutte pippe…chissà come mai…ah già…ma tu di calcio capisci tutto. Gran professorone e gran capiscione dell’ordine dei cazzari. Taci. Taci per favore.

    Rispondi
    • @Oblomov:

      premesso che non mi schiero in nessuna delle due fazioni oblomov, ma prendere in giro un utente che ha subito quell’intervento a causa di una grave malattia lo trovo un comportamento disgustoso.

      adesso continuate pure a chiamarmi frocio e leccaderetani, se vi fa piacere, arrivederci.

      Rispondi
      • @22.07.1927: non ti seguo.

        e non capisco sto
        “chiamatemi pure frocio’ che non capisco?
        con quante persone pensi di parlare?

        e dove sta il probelma? il mio migliore amico c’ha pure un testicolo soo ma non scrive certe stronzate.
        Quindi?

  26. Vorrei capire qndo dovrebbero recuperare fisicamente considerato ke solo uscendo dll’europa avremo poi solo 1 impegno a settimana.
    Ma nn posso sperare di essere eliminato sarebbe un ragionamento del cazzo.
    Xò se parti cn l’idea di schierare una formazione titolare cn Castàn-Manolas, di fare ruotare tutti i centrocampisti cn il rientro di Strootty. E di avere 2 fulmini in attacco innestati da Totti e ti ritrovi a far giocare sempre gli stessi. Astori ke dveva essere un pankinaro. E a schierare verde e l’ultimo arrivato cn mezzo allenamento nlle gambe..
    Bhè.. io sto cn Rudy e la squadra intera!!

    Rispondi
  27. Ammazza quante sviolinate ar fumante dei poveri.

    Il passo in cui dice “non abbiamo preso dei terzini per scelta e perché maicon ha un’alta soglia del dolore” è roba da dilettanti allo sbaraglio.

    Rispondi
  28. “A volte è la psiche che cambia, lo scorso anno eravamo una sorta di complessiva associazione di mutuo soccorso, quando sbagliava uno c’era un altro ad aiutarlo. Quest’anno si rimane nella solitudine dell’errore e quando ci si trova così si procura un guasto. La Roma troverà le soluzione per essere una grande squadra”

    Era quello che ho detto io l’altro giorno. L’anno scorso c’era una squadra, quest’anno sembra ci sia un ammasso di giocatori…. Anche ieri sera ho notato che molti di loro in campo non si parlano affatto…

    Rispondi
    • Eh si qualcosa si è rotto..e mi pare di capire che x la maggior parte do noi sia successo la maledetta sera col bayern. Si è rotta l’armonia della squadra. probabilmente qualcuno ha accusato qualcun’altro ed è iniziata una diatriba interna. Dalle parole del saba io interpreto questo. Ovviamente la fiducia e la coesione del collettivo ne risentono. Speriamo che si riesca a mettere una pezza. Basterebbe qualche vittoria x ritrocare coesione.

      Rispondi
  29. Ot

    ho letto che se ne parlava, vi dico la mia:
    Dalla sintassi molto elementare, i puntini ogni due parole, e le solite cazzate che scrive per me Asr Rebel è il vecchio Santiago, pio d’aceto data l’intesa con il sopracitato per me è il duca alias per molti il corsaro nero.

    In ogni caso, i peggio..

    Rispondi
  30. lumiroma ha detto:

    a metterci la faccia la messa nel momento peggiore../blockquote>
    secondo te a che ora sarebbe un momento migliore per celebrare una messa?

    Rispondi
  31. Comunque a parte tutto,Konoplyanka crede nelle sei vie di Buhdda. Ogni via con una faccia diversa però. Il padre dice che non veniva perché Kono ha deciso così e voleva l’Inghilterra. Konoplyanka ha detto che non lo sapeva,perché la Roma e lui non avevano trovato l’accordo per l’ingaggio. L’altro giorno l’agente ha detto che Konoplyanka voleva venire,ma a causa della Roma,non se n’è fatto niente. Ha detto pure che noi SAREMMO stati scorretti. Bah…

    Rispondi
  32. AsRomaUK ha detto:

    Teniamoci stretti questi dirigenti, non infallibili ma certo molto superiori alla media.
    Nel lungo periodo ci toglieremo molte soddisfazioni, sono convinto. Ma bisogna evitare gli errori che si sono commessi ques’anno, a cominciare dalla preparazione.

    parole sacrosante

    Rispondi
  33. L unico che non deve andare via e Pallotta perché caccia i soldi ..forse..poi il resto dipende dai risultati e che si mettessero d’accordo lui è Garcia su che giocatori devono comprare una volta per tutte

    Rispondi
  34. PENSIERO SINCERO PER IL DS….
    L’INCANTATORE DI SERPENTI O L’IPNOTIZZATORE DE NOANTRI MEGLIO FARLO NELLA BUCOLICA E RUSPANTE MARSCIANO PERCHE’ IL TIFOSO ROMANISTA SARA’ PURE UN PO’ FREGNONE ULTIMAMENTE MA SE CONTINUI COSI SI POTREBBE PURE SVEGLIARE DAL TORPORE AL SUONO DELL’ENNESIMA TUA SUPERCAZZOLA!!!

    Rispondi
    • @stikkinikki:

      embè, effettivamente è risaputo che il fregnone romanista, appena si sveglia, fa colazione con la rosetta con la mortazza!

      Rispondi
      • @santi bailor (invettive, sfoghi ed altro…sempre calcisticamente parlando!):
        beh bona la mortazza anche se mi pare fuori tema…

      • @stikkinikki:

        non mi spiego come sabatini possa essere scambiato per un incantatore di serpenti…e ancor più non mi spiego a quale “tifoso romanista fregnone” fai riferimento.

      • @santi bailor (invettive, sfoghi ed altro…sempre calcisticamente parlando!):
        anche io mi posso mettere tra questi…insomma il romano in generale ultimamente si beve un pò di tutto….insomma fregnone tra l’altro è un modo di dire bonario…

      • @stikkinikki:

        …e ti senti assopito per quale motivo?? dal buon risultato della scorsa stagione o dall’esito apparatemente scontato, per molti, di questa?

  35. Teniamoci stretti questi dirigenti, non infallibili ma certo molto superiori alla media.

    Nel lungo periodo ci toglieremo molte soddisfazioni, sono convinto. Ma bisogna evitare gli errori che si sono commessi ques’anno, a cominciare dalla preparazione.

    Rispondi
    • @AsRomaUK: SIIII…teniamoci stretti ER SABBA…vinceremo tutto…se non l’anno prossimo il prossimo ancora…e sennò tra 3 anni…o tra 20…ma che importa…è tutta programmazione…vai sabbaaaa….

      Rispondi
    • @AsRomaUK:
      Sabatini tra i dirigenti è l’unico competente di calcio….al di là delle loro capacità che ognuno è libero di apprezzare o meno direi che nessuno ha dimostrato di poter contribuire ad un cambio di passo dentro Trigoria in termini di motivazioni rigore e disciplina . Su questo nulla è cambiato ahimè.

      Rispondi
    • @AsRomaUK:
      Sabatini tra i dirigenti è l’unico competente di calcio….al di là delle loro capacità che ognuno è libero di apprezzare o meno direi che nessuno ha dimostrato di poter contribuire ad un cambio di passo dentro Trigoria in termini di motivazioni rigore e disciplina . Su questo nulla è cambiato ahimè.

      Rispondi
  36. a metterci la faccia la messa nel momento peggiore.. che poi è coinciso con la chiusura del calciomercato è coincidenza..

    Difende le sue idee e ne spiega la ragione.. è produttivo e battagliero

    da una sua interpretazione del momento no lasciando trasparire i problemi che ci sono… soprattutto sul lato fisico… ma nel contempo cerca di motivare mentalmente la squadra difendendola

    Comunque è sempre un piacere leggere/ascoltare le sue interviste

    Rispondi
      • @EmaQ: Tu zitto che qui lo sanno tutti che sei il sovrano incontrastato dei cazzari. Mi ricordo di te quando c’era Luigi Enrichetto e Bojan…che tu difendevi a spada tratta…così per altri pipponi quali Bradley e tachtidis…oppure Lamela il futuro top player del calcio mondiale…poi invece è uscito fuori che erano tutte pippe…chissà come mai…ah già…ma tu di calcio capisci tutto. Gran professorone e gran capiscione dell’ordine dei cazzari. Taci. Taci per favore.

      • @AsRomaUK: Non tutti…ma molti o sono arrivati come età…oppure non hanno i mezzi tecnici…ma poi è il campo che parla purtroppo. Quello che diciamo noi purtroppo non cambia gli equilibri in campo. Sono i campioni che cambiano gli equlibri in campo…e la Roma ad oggi non ne ha nessuno vero.

    • @Pessoa: ma sai solo postare le frasi degli altri? non sei capace di elaborare tue considerazioni? bah…comunque la cosa non mi stupisce poi molto.

      Rispondi
  37. onemoretime ha detto:

    “Il mister avrebbe voluto e trattenuto Destro ma ho valutato che la pressione di Lorysan su di lui era troppo grande quindi ho preferito prendere un giocatore più esperto e dargli l’opportunità di andare a giocare di più nel Milan e poi vedremo cosa succederà.
    Se il Milan lo riscatta avrò risorse da investire su un altro che già so, altrimenti mi dispiace per il caro Lory ma tornerà..”
    Lo sapevo che il Saba legge FR..

    ahahahaha, per un attimo ci stato credendo AHAHAHAH

    Rispondi
  38. La Roma ha scelto Doumbia perché superiore a Destro?
    “Il mister avrebbe voluto e trattenuto Destro ma ho valutato che la pressione su di lui era troppo grande quindi ho preferito prendere un giocatore più esperto e dargli l’opportunità di andare a giocare di più nel Milan e poi vedremo cosa succederà. Se il Milan lo riscatta avrò risorse da investire su un altro che già so, altrimenti sarò contento che tornerà”

    Sta valutando l’idea di andare via prima della fine del contratto?
    “Non ci penso neanche. La Roma è il mio tumulto giornaliero. Vado via se mi crollano i polmoni. Voglio star qui, ci vuole stare anche l’allenatore che è quello che serve alla Roma. Vi dò una notizia: l’allenatore intende onorare il suo contratto qualsiasi cosa possa succedere perché vuol vincere con la Roma. E vi garantisco che ha ricevuto proposte che sarebbero state definite irrinunciabili”

    Secondo lei Garcia si sta prendendo anche troppe responsabilità?
    “No, si assume le sue. Altre le ho io perché tutti i giocatori che arrivano, fatto salvo Gervinho, li prendo io con l’avallo dell’allenatore. Con la pressione sulla squadra, dipende da tanti fattori: nella squadra è cambiato qualcosa di chimico, sono un gruppo di persone di alto profilo. A volte è la psiche che cambia, lo scorso anno eravamo una sorta di complessiva associazione di mutuo soccorso, quando sbagliava uno c’era un altro ad aiutarlo. Quest’anno si rimane nella solitudine dell’errore e quando ci si trova così si procura un guasto. La Roma troverà le soluzione per essere una grande squadra”

    Ha parlato di campionato da onorare…
    “No, perché non mi traducete bene? Ho parlato di idea iniziale da onorare. Ho voluto usare un panegirico per non parlare di scudetto. Vogliamo onorare l’idea iniziale: per farlo però dobbiamo difendere il secondo posto. Per difendere il 2° posto dobbiam vincere le partite e sarà inevitabile attaccare il primo posto. Serve un po’ di realismo: ho 4 punti dal Napoli e 7 dalla Juventus, la priorità è difendere il 2° posto”

    Garcia non vincendo lo scudetto e dopo essersi esposto tantissimo, è sicuro avrà la stessa voglia?
    “Garcia non andrà via da qui prima di aver vinto lo scudetto. Anche di fronte ad offerte che, vi posso garantire, nessun altro avrebbe rifiutato”

    Si aspetta di più da Pjanic?
    “Sì, anche se al momento non sta tanto bene. Soffre di un problema tendineo, si avvicina alle punizioni con molta titubanza. Passerà in pochi giorni e tornerà ad essere il Pjanic che consociamo”

    Rispondi
  39. asr rebel ha detto:

    @Pessoa: Si si ci capite tutto voi. “Sabatini è er mejo DS der monno ahò…se dici così sei daa lazzio ahò”…RIDICOLI.

    Corri Forrest corri!

    (gran film)

    Rispondi
    • Ma perché che minchiatw sono state sparate su loro? Oggettivamente da piu di una partita a qiesta parte stanno sbagliando tutto. Maicon lo concepisco data l’età ma pjanic sembra proprio non gli vada

      Rispondi
  40. su maicon tremo a sentire queste parole. se è davvero convinto che vada bene siamo messi peggio di quanto pensassi
    lui vuole difenderlo perché scelse la roma abbassandosi l’ingaggio e l’ha premiato con il rinnovo. ma non si può mandarlo in campo

    Rispondi
    • @aleste85: Ieri Pasqual sembrava Robben…roba da comiche…vai con Maicon per i prossimi 10 anni…vai sabba…com’era che diceva qualcuno qua? FERMATELOOOOO…ecco fermatelo per favore…fategli fare un altra cosa…prendessero un DS normale…

      Rispondi
      • @aleste85: Sono 80 e passa anni che manca tranne rare eccezioni il salto di qualità 😆 Sai… per chi capisce di calcio… costruire una squadra per vincere ha un costo… farne una per arrivare secondo o terzo costa meno…

  41. onemoretime ha detto:

    “Il mister avrebbe voluto e trattenuto Destro ma ho valutato che la pressione di Lorysan su di lui era troppo grande quindi ho preferito prendere un giocatore più esperto e dargli l’opportunità di andare a giocare di più nel Milan e poi vedremo cosa succederà.
    Se il Milan lo riscatta avrò risorse da investire su un altro che già so, altrimenti mi dispiace per il caro Lory ma tornerà..”
    Lo sapevo che il Saba legge FR..

    Di cose interessanti ce ne sono.

    “Poi tra due anni sarà diverso perché avremo tutt’altri ricavi. Ma la Roma esiste e sta facendo un lavoro non raccontato ma che un giorno verrà svelato e sarete tutti molto contenti”

    “Se il Milan lo riscatta avrò risorse da investire su un altro che già so”

    La prima, sul non raccontato, ha molte interpretazioni.

    Rispondi
    • Pallotta ci porterà a vincere diversi trofei…non qst anno forse neanche il prossimo ma arriveremo di sicuro presto a vedere una Roma vincente.Di quante altre società italiane si può dire lo stesso?

      Rispondi
  42. saba è al solito molto abile con la parola . purtroppo sul discorso “cavani” non sono d’accordo.
    io non chiedo il cavani o l’ibrahimovic… io chiedo un giocatore che ci faccia fare il salto di qualità. è chiaro che un trentello lo devi pagare.ci sono tanti giocatori che costano meno di cavani ma che sommando quando speso per destro ibarbo e doumbia potevamo prendere . ora va di moda l’esempio di higuain… ma purtroppo è l’esempio perfetto.

    Rispondi
  43. Perché non ha individuato un rinforzo sulle fasce?
    “E’ stata una scelta tecnica. Ci fidiamo di Maicon così come di Torosidis che non ha mai tradito. Giocatore pragmatico, sa cosa deve fare e non ci ha mai deluso. Di Maicon sapevamo di qualche sua sofferenza ma ha una soglia del dolore molto alta.”

    Cioè questo non ha preso i terzini per scelta. Per scelta. Sono anni che giochiamo senza. Tanto c’è maicon che ha la soglia del dolore alta! 😯

    “Questa proprietà vuole vincere lo scudetto, se non lo farà quest’anno sarà il prossimo.”
    Dov’è che l’ho già sentita questa cosa?????

    A sabatì ma vaffanculo.

    Rispondi
    • @Pio Daceto: “imbarazzanti i numeri di Doumbia”

      L’unica cosa imbarazzante è che ti facciano fare il ds di una squadra che aspirava ad essere forte, invece di fare il talent scout per l’empoli o il cesena.

      Rispondi
  44. “Il mister avrebbe voluto e trattenuto Destro ma ho valutato che la pressione di Lorysan su di lui era troppo grande quindi ho preferito prendere un giocatore più esperto e dargli l’opportunità di andare a giocare di più nel Milan e poi vedremo cosa succederà.
    Se il Milan lo riscatta avrò risorse da investire su un altro che già so, altrimenti mi dispiace per il caro Lory ma tornerà..”

    Lo sapevo che il Saba legge FR.. :mrgreen:

    Rispondi
  45. LorySan ha detto:

    @asr rebel: MA NON SON COSTATI 50MLN, LO VOLETE CAPIRE???

    Oh, se Forrest ti dice che son 50 milioni, son 50 milioni, e che cazzo.

    Rispondi
  46. Bisogna cambiare il modulo di gioco, anziché cambiare soltanto i giocatori.
    Qui il problema è che ormai Garcia non riesce a trovare la soluzione per uscire da questa penosa situazione.

    Rispondi
  47. bene garcia fino a che non vinca lo scudo a roma rimane qua…allora finisce la carriera qua…per la felicità di molti utenti

    Rispondi
  48. Poi a roma ce qualcuno che vorrebbe cavani, higuain e si inventa le cose:”con i soldi di questi ci compriamo quello”…

    A volte penso che O questi non guardano il calcio e guardano il basket, oppure stanno in malafede per criticare, inutilmente la roma.

    La roma tra qualche anno potra permettersi giocatori di livello internazionale, ma ora siamo in un tunnel di crescità, dove si sta sbagliando e facendo cose giuste.

    “Poi tra due anni sarà diverso perché avremo tutt’altri ricavi. Ma la Roma esiste e sta facendo un lavoro non raccontato ma che un giorno verrà svelato e sarete tutti molto contenti”.

    Una frase che mi lascia ben sperare.

    VEDIAMO COME VA.

    SE ARRIVIAMO SECONDI, AMEN, NON MENE FACCIO UN PROBLEMA AHAHAHAH

    Però, se vincessimo qualcosa gia ora, non sarebbe malaccio ahahaha

    vabbe dai, FORZA ROMA!!!

    Rispondi
    • @LorySan: ma che vuoi vince ora? Il triangolare di Ostia? Ancora co sta storia del “siamo in fase di crescita??” ma per favore…quando la Roma prenderà un DS normale e Garcià comincierà a tenere chiusa la bocca allora forse si potrà sperare di vincere qualcosa.

      Rispondi
  49. L’unica cosa imbarazzante son le sue campagne acquisti…Iturbe,Doumbià,Ibarbo 50 MILIONI…Rinnovati Maicon,Toro,De Sanctis…ridicoli davvero…che tristezza…

    Rispondi

Lascia un commento