Allenamento Roma, escono anticipatamente dal campo Totti e Borriello


La Roma scende in campo per il secondo allenamento settimanale in vista della sfida al Friuli con l’Udinese venerdì sera. La squadra è scesa in campo alle 14 sotto una forte pioggia. Gli unici assenti erano Pizarro e Rosi. Proprio il cileno continua ad avvertire dolore al ginocchio destro e alla schiena, sarà dunque costretto a rinviare il rientro in campo per la seconda volta consecutiva.

Dopo una fase iniziale con il torello la squadra ha eseguito esercitazioni tattiche difensive con due coppie: Kjaer-Heinze e Cassetti-Juan. Le note negative della giornata odierna sono state le uscita anticipate dal campo di Marco Borriello, per un problema ai flessori della coscia destra, e di Francesco Totti per un fastidio alla caviglia sinistra. Fortunatamente quest’ultimo solo a scopo precauzionale. L’allenamento è terminato dopo un ora e mezzo.

Photo Credits | As Roma Facebook


LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

20 commenti su “Allenamento Roma, escono anticipatamente dal campo Totti e Borriello”

  1. borriello sarà la dimostrazione di come non sappiamo valorizzare a roma i bomber di razza.. lo abbiamo sfruttato mezza stagione e ora lo cacciamo via.. che vergogna..

    Rispondi
    • 30 anni 53 gol in serie A.
      Se lui è un bomber i vari totti,vieri,gilardin0,inzaghi,raul che so supercannonieri??
      Matri lo ha quasi raggiunto e ha 7 anni in meno

      Rispondi
    • Scusa, ma a cosa ci serve Borriello?? Per fare gruppo?? A me dispiace per Marco, è un buon attaccante, ma non c’entra niente con la nuova Roma.
      E poi un bomber di razza non lo è mai stato veramente.

      Rispondi
  2. E’ molto semplice la cosa:
    Fuori Curci,Lobont,Antunes,Taddei,Juan,Barusso,Pizarro,Perrotta,Okaka e Borriello
    Dentro Uvini,Isla,Silvestre,Savic,Lovren,Casemiro,Verratti,Leali e Perin (oltre al riscatto di Borini,Gago e Kjaer)

    (ovviamente non tutto e subito)

    Rispondi
    • ok, ma cosi la primavera non la sfrutterai mai. E si tornerà sempre a dire mandiamoli in prestito che devono crescere”. L’anno prossimo spero di vedere caprari, viviani, crescenzi, antei e florenzi in prima squadra. COn de rossi, gago e pjanic e greco il centrocampo sarebbe coperto.

      L’unico ruolo dove compreri 2-3 giocatori è la difesa. Per ilr esto basta un ritocchino.

      Rispondi
  3. Pizzarro concordo da vendere in quanto ha affermato che finirà la carriera in cile,per cui meglio venderlo prima.
    Taddei me lo terrei,cosi sulla fascia sinistra con angel e crescenzi siamo coperti,e dobbiamo solo aquistare un terzino destro fortissimo da 20 milioni(isla ,van der wiel i soliti..).
    Borriello da vendere per l’ingaggio,se,se lo riduce me lo terrei,tanto a quanto pare nn fa polemiche a restare in panca per ora,e nn riscatterei borini,perche preferisco borriello a borini,soprattutto se faremo la champions ci potrebbe servire.
    Un conto avere borriello in panca un conto borini ,se fai la champions,ma anche in generale.
    Poi vabbbè cassetti,barusso,antunes,cicero,okaka e simplicio da vendere.
    Greco me lo tengo ,reintegro viviani,torna bertolacci,e con gago ,ddr,perrotta,pjanic siamo apposto a centrocampo.
    In attacco:Totti,osvaldo,lamela,bojan,borriello,lopez(Un attacco e una panchina da paura,sempre se borriello si riduce l’ingaggio,altrimenti si vende e se ne compra un altro,magari podolsky(con i soldi della vendita di marco e risparmiati per borini).
    Poi urge un centrale forte,no scommessa,uno gia affermato quindi costoso,e abbastanza giovane.

    Rispondi
      • Ti dimentichi sempre quello che veramente andrebbe venduto immediatamente il “pacco”(vabbè facciamo “semi-pacco”…)Borriello.

      • Sì, proprio un pacco… un pacco da 17 goal in 47 partite. Ma sciacquati la bocca con l’acido prima di parlare, ingrato.

      • Simplicio è da tenere come riserva, per il resto anche Barusso, Antunes, Okaka devono essere venduti però quando mi riferivo a “vecchia guardia” intendevo i reduci della Roma spallettiana.

    • Sbagliate tutti e due:
      1) Caro Corsaro quelli che definisci come “bolliti” (anche se il termine ci sta anche) una volta erano i pilastri della Roma spallettina (ricordo un Juan insuperabile,un Cassetti rinato,un Perrotta diga di centrocampo che faceva ottimi inserimenti e un Taddei che si faceva tutta la fascia,tra l’altro come gli ho visto fare di recente).D’accordo,ora non fanno parte del progetto e andrebbero venduti,su questo penso che siamo tutti (o quasi) di parere uguale,ma non mi sembra giusto che gente come loro (oltretutto giocatori di tutto rispetto,ricordo che Perrotta è stato Campione del Mondo) vangano buttati via in questo modo,visto che si sono sempre messi sotto,hanno sempre lavorato con umiltà e si sono sempre messi al servizio della squadra (non come altri pipponi strapagati che volevano il posto da titolare nonostante fosse suicida vederli in campo…mi riferisco a gente come Zebina…).
      2)Princeps,come ho “tirato le orecchie” a Corsaro,mi sento in dovere di tirarle anche a te,non me ne vogliate entrambi…
      Borriello è stato l’acquisto che ci ha fatto sognare (o meglio,che MI ha fatto sognare) l’anno scorso,dato che finalmente avevamo comprato un attaccante vero.In effetti Jack Sparrow ha ripagato la nostra fiducia tirando spesso e volentieri la squadra fuori dai guai.Purtroppo l’arrivo di Montella prima e di Lucho poi non hanno certo rasserenato le cose e Marco ha fatto più panchina che altro,ma anche a lui non posso rimproverare nulla,visto che non gli ho mai sentito fare polemica e anzi,sosteneva la squadra anche dalla panchina (ad eccezione di quel famoso episodio dei “25.000” gol,dove anche io mi sono adirato).
      A tutti e dico che è giusto dire ciò che si pensa,ma,come si dice,diamo a Cesare quel che è di Cesare…Saluti!

      Rispondi
      • @ Zdenek: guarda che hai frainteso, il fatto che io li abbia definiti “bolliti” non significa che io disconosco quello che questi giocatori, chi più e chi meno, hanno dato alla Roma nei loro anni migliori 😉

      • Zeman,è vero che Borriello ha fatto diversi goal nella prima parte della stagione scorsa,ma questo è stato il frutto del lavoro di due grandi campioni come Vucinic e Menez.L’estate che tutti festeggiavano l’arrivo di Borriello,io non ero tra questi(ero l’unico dispiaciuto per la cessione di Cerci).Rosella si è fatta grande con questo acquisto,che poi però hanno pagato gli americani.In generale ha dimostrato un discreto fiuto del goal,ma come Floro Flores,Bianchi,Iaquinta e altri che avrei serie difficoltà a definire grandi giocatori.Credimi,Borriello non ci mancherà!

      • A Princeps ma nun dì cazzate, gli assist contano fino ad un certo punto ma poi ci vuole quello che la palla la butta dentro… è Borriello è uno che davanti alla porta avversaria non perdona.

      • A Corsaro,se di mestiere fa l’attaccante un minimo di istinto del goal lo dovrà pur avere,se no non giocherebbe nemmeno in serie A.Ma tale istinto l’hanno anche gente come Floro Flores,Bianchi ,Iaquinta e Floccari,li dobbiamo considerare campioni per questo,o solo dei decenti attaccanti(come Borriello del resto)?

Lascia un commento