Una Roma provinciale impatta con il Chievo


Braccino corto? Paura di vincere? Può essere. La Roma, ancora una volta, non è stata in grado di mantenere le distanze e si è fatta raggiungere dopo un primo tempo di totale dominio e dopo almeno 5 occasioni buttate al vento. La squadra giallorossa parte bene e schiaccia il Chievo, con la doppietta di Simplicio. Cambiano i lati e cambia l’inerzia della partita. La Roma si chiude e vai con i lanci lunghi. Prima Moscardelli (scandaloso Bertagnoli), poi Granoche. La Roma si addormenta, ancora, quando non deve. Il Chievo è una buonissima squadra e il campo era quello che era, ma non si può prendere gol dopo aver sbagliato la rimessa: Taddei l’ha battuta 2 m dentro. Adriano e Vucinic tornavano da un lungo stop, ma Ranieri ha deciso di farli giocare uno fino al 70′, l’altro fino alla fine, complice la follia di De Rossi al quale, evidentemente, pesava quella fascia da capitano. Nel momento di difficoltà maggiore della Roma, il capitano si è fatto espellere senza motivo. La Roma deve crescere, in un modo o nell’altro.


136 commenti su “Una Roma provinciale impatta con il Chievo”

  1. er sito dei tifosi de la Roma ecco che semo! parlamo de la maggica e nun se sbajamo mai pe il resto ce so artri posti daje che se dovemo da rialzààààààààààà

    Rispondi
      • fanno bene fratè almeno nun se litiga, in tutti lartri siti ce sta er moderatore se po parlà e discute ma sempre co certe maniere ricordamose sempre che nun è casa nostra

  2. CHI VOLESSE INSULTARE MIA MADRE è PREGATO DI POSTARE RELICHE AL PRESENTE COMMENTO. TUTTI GLI INSULTI RITENUTI VALIDI SARANNO CONSIDERATI E SMISTATI DAL CENTRALINO CHE VI RISPONDERà ENTRO 10 MINUTI. GRAZIE.

    Rispondi
  3. Sicuramente cè stato un comportamento sbagliato della squadra dall’inizio del secondo tempo, però ad ogni errore ogni volta il delirio… lasciateli lavorare in pace.

    PS. provinciale dijelo a tu madre!

    Rispondi
      • e ma tu offendi, pesantemente, chi ti ospita.
        niente contro di te, per carità.
        solo mi chiedevo come mai un simile comportamento è proibito a UN solo utente
        😕 🙄

      • criticate qualsiasi cosa a questa squadra… ma provinciale andatelo a dire alle città provinciali e non alla capitale!

        ps. preciso che l’offesa sicuramente era fuori luogo ma certe offese a roma non le digerisco

      • Se tu avessi seguito i miei articoli, capiresti e sapresti che dalla mia bocca, penna o tastiera non usciranno mai offese a ROMA.
        Leggi meglio e cerca di capire i testi che critichi.

      • fratè un conto è di provinciale narto è er comportamento da provinciale se ce pensi so du cose diverse noi ce lo sapeno de nun esse provinciali semo la capitale

      • il punto è che la Roma non è una grande squadra e non lo è mai stata, altrimenti non aveva una bacheca grande come la casa dei puffi. e poi che diavolo c’entra la prestazione della squadra con la città?! 😕
        io credo che la Redazione abbia il diritto di scrivere quello che diavolo je pare

        Matteo sarà ma io ancora non ho capito il motivo per cui lo avete bannato.
        non mi pare che qui la gente, alcuni, facciano molto i simpatici.
        ora anche la chat chiusa?? ma che è successo.
        Matteo qui nessuno mi pare rovini la vita agli altri. passiamo del tempo su questo sito anche per non pensare alla quotidinità. insomma sta guerra quando finirà? non mi pare che sia il peggior utente della storia del web. e poi voi, mi sembra, non avete mai chiarito direttamente con lui. dai Matteo, tutta sta storia non è stata gestita esemplarmente

      • Skeleton ma “fregarvi” a chi se anche tu sei della Redazione? caso mai dovevi scrivere “fregarci”

      • Non offendo Roma. Ho criticato la Roma. Una grande squadra non si fa rimontare in questo modo, ogni volta che sta vincendo.
        Tu hai offeso mia madre, nemmeno me.
        A me non interessa se criticate il mio operato, ma le offese personali tienitele per te.
        Grazie.
        Io che offendo Roma non si può sentire…

        Quinto non è stato bannato per avermi offeso. M’interessa poco, sinceramente, una cosa del genere.
        La chat è stata chiusa e ci sono stati due ban per motivi mai tanto seri.
        Saluti.

      • ma stai scherzando Mattè? cioè dopo er forum fottono anche la chat e voi non trovate una soluzione migliore che la chiusura? ste str.onzateaccadono in utte le chat del mondo, cacchio…

      • Si rischia, parliamo di un reato.
        Addirittura rischiare per degli utenti…ma di cosa parliamo Skeleton? Tu sai com’è la situazione, fai parte anche tu della Redazione.
        Finchè parlano dei cavoli loro non c’interessa, ma addirittura dei reati…Edoardo, siamo abbastanza stufi.
        Bannare? Banna e banna, evidentemente non riescono a fare meno di voi e di questo sito.

      • mi chiedo cosa mai avranno scritto di cosi’ grave, ma che evaso Concutelli o stanno a prepara’ un colpo di stato e poi kakkio proprio qui’ perche’ non vanno a farlo sul sito degli odiati cugini…mi sembrerebbe il piu’ adatto visto che mostrano svastiche da anni in curva nord

      • “Skeleton tu sai com’è la situazione, fai parte anche tu della Redazione”…a a a an vedi el sorcio la tua puzza si sente gia’ dalle casse del pc

      • immagino il prossimo passo sarà quello di chiudere i commenti, poi i contributi giornalistici e dulcis in fundo il sito allora! hanno trovato il modo con cui fregarvi insomma!

      • ROMOLO c’è scritto “una roma provinciale” non “una roma che gioca da provinciale” le cose so diverse.. e me c’ha roduto.

      • lo so.. me bannassero.. sto sito lo leggo tutti i giorni.. ma roma nn se offende. Già ho scritto sopra che la mia offesa è stata inopportuna.

      • ok dai chiudiamola cosi’…danyermeyo ha riconosciuto le sue colpe e va’ perdonato mentre la Mamma di Matteo rimane una provinciale, chissa’ magari e’ nata a Velletri? che c’è de male?

      • o vedi? speramo de nun sbroccà tutti a lolimpico che je coremo appresso stavorta :mrgreen: se vedemo su li spalti fratè

    • cominciano a non contarsi più le figure di me.rda di questo allenatore e con lui, di questa squadra di invertebrati!
      d’altro canto un allenatore con una mentalità da provinciale non ci si può aspettare altro. La sua mentalità è dimostrata dalle minestre che fa vedere in campo la domenica, dai suoi innumerevoli errori di lettura delle partite, dallo sconcertante rendimento della squadra fuori casa, dalla sua conclamata incapacità di tenere unito uno spogliatoio tra i più ricchi degli ultimi anni e dalla sua totale incapacità di gestire il mercato di una squadra che aveva bisogno di pochi ritocchi nei punti giusti per fare meglio dell’anno appena trascorso.
      RANIERI VATTENE!!!

      Rispondi
  4. non c’entrano i giocatori che non abbiamo, c’entra la mentalità di allenatore e giocatori che abbiamo. con questi potremmo vincere lo scudetto e stiamo qui a parlare di guberti, d’alessandro, pippo, pluto e paperino.. cominciamo a cambiare testa a roma, altrimenti qua non vinciamo neanche con messi..

    Rispondi
  5. a me piace, è un buon giocatore tecnico ke crossa bn forse nn è il massimo nei tiri ma kmq mi piace e poi l’anno scorso è stato preziosissimo, ha fatto m olte partite ad alti livelli ma forse molti d voi se lo sn già skordati xké adesso ha sbagliato la rimessa laterale x colpa d un campo ridikolo e quindi è una pippa

    Rispondi
  6. Sinceramente ieri il campo ci ha tradito, parliamoci chiaro, se giocavamo in un campo decente sicuramente li davanti ci sarebbero stati vucinic menez e totti( o borriello), pero i campo era quello, julio sergio gli ha fatto riaprire la partita, è doveroso dirlo ha fatto una cavolata, se nn gli avesse fatto riaprire la partita sicuramente avremmo portato a casa i 3 punti, ma julio sergio a parte ranieri ci ha messo una vita a fare un cambio, si vedeva lontano un miglio che vucinic e adriano non ce la facevano piu, e inoltre stavamo subendo molto. pure taddei cavolo su quel fallo laterale, come fai a non vedere ke sei un metro in avanti…bah

    Rispondi
  7. Il primo colpo che dobbiamo fare a gennaio è GUBERTI!!! Riportiamolo a Roma!! Altro che Behrami!!
    E’ in comproprietà alla Samp e dovremo pagarlo 1.5 milioni.
    Al posto di Taddei preferisco pure D’Alessandro, che ha 19 anni. Sicuramente riuscirebbe a fare di più di Rodrigo.

    Rispondi
  8. Derossi é un mezzo giocatore da due anni;
    la realtà é che non vale 20 milioni credetemi;
    Poi la sua vena, er core, tutto quello che volete ma se allora dobbiamo tenere un giocatore e fallo idolo solo perché romanista ner core facciamo come l’athletic bilbao e facciamo una squadra dar core giallorosso a tutti gli effetti.
    Anche predere farebbe meno male perché vincenti comunque sia!
    Io credo che il problema serio della roma sono i terzini che non sanno ne coprire ne fare un cross!! (a parte riise che se deve ripija un attimo…)

    Rispondi
  9. certo ke qua qnd c’è un momento difficile si dicono cose ridikole, quel “(Bertagnoli scandaloso)” ma vi rendete conto ke vuol dire scandaloso???gli è rimbalzata la palla davanti, ok doveva anticiparla ma da qui a dire scandaloso ce ne vuole anke xké scandalose c si possono definire le papere ke faceva Antonioli, nn 1 errore dp 2334455676897674 grandi parate decisive, dovreste fargli un monumento a Julio Sergio dp essere stato 3 anni in tribuna e impegnarsi lo stesso

    Rispondi
    • Mi pareva ovvio ch’io mi riferissi all’episodio nello specifico.
      L’errore resta scandaloso, non mi rimangio niente…neanche a distanza di un giorno.

      Rispondi
      • errore scandaloso lo puoi dire delle papere d Antonioli, qst è un normale errore del portiere su un tiro ke era anke forte ke può capitare xké nn t aspetti ke la palla t rimbalza davanti

      • L’ultima quella di ieri pomeriggio: Julio Sergio ci ha salvato dalla sconfitta respingendo il pallone del 3-2 sulla linea di porta. Quindi è inutile che stiamo a criticarlo. Io piuttosto “crocifiggerei” quel demente di Taddei… gioca in Serie A a questi livelli non si accorge che sta battendo inspiegabilmente una rimessa laterale 2 metri all’interno del campo? Assurdo…

      • a corsaro è da stamattina ke dici la stessa cosa ma l’hai vista la linea grande qnt una casa da dv ha battuto la rimessa????xké c stava se la partita d rugby si è giokata il 12 novembre???è colpa d Taddei????

  10. la scelta della formazione iniziale è stata a mio avviso azzeccatissima. nel primo tempo il centrocampo ha reso, entravano duri su ogni pallone, era evidente che ranieri l’ha voluta buttare sul piano fisico (scelta obbligata su quel campo) perchè giocatori tecnici tipo menez non avrebbero concluso niente. anzi, mi fa strano che abbiamo dominato nel primo tempo perchè su questi campi la roma c’ha sempre preso sveglie in quanto sul piano fisico non è mai stata all’altezza.
    nel secondo tempo la mentalità doveva rimanere la stessa, non chiudersi ma attaccare e cercare il terzo gol.

    è vero che il campo faceva pietà per entrambe le formazioni, ma in casa ci giocavano loro e quindi sono sicuramente più abituati a giocare su un campo bombardato rispetto a noi.
    ranieri si è dimostrato di nuovo catenacciaro, ha sbagliato i cambi ed anche i tempi degli stessi. queste so le classiche partite dove i fuoriclasse stanno in panca e gli “operai” se la giocano fino alla fine.

    questa è una squadra che per difendersi deve sempre attaccare, perchè non ha la mentalità per reggere un tempo intero in difesa, semmai a risultato acquisito negli ultimi minuti (totti docet).

    Rispondi
  11. Lo scudetto lo vincerà il Milan. La zona Champions senza troppe caz.zate quest’anno si raggiunge facile, per questo la Roma ha deciso di farne…troppe. Sul fronte societario zero acquirenti reali, tolto qualche pseudomafioso che neanche è da considerare. La squadra è gestita da un incompetente e capeggiata dai bulletti di quartiere, eletti da tutto il popolo giallorosso come capipopolo e che invece dopo anni di professionismo si comportano da dilettanti e…appunto da bulletti. Ma guai a chi li tocca. Dopo anni e anni di nulla interrotti qua e là da qualche bagliore improvviso e come tale momentaneo, a mio vedere ci attendono altri anni di rodimenti. C’è qualcosa di calcistico che può togliermi questa incazzatura e questa delusione perenne? Non credo

    Rispondi
  12. ieri su quel campo non si poteva giocare.questa è la verità. è stata ottima la scelta di adriano che ha fatto anche un buon primo tempo, ma doveva cambiarlo subito all’inizio del seconod tempo e non aspettare l’ultimo quarto d’ora.ma di più non si poteva fare. c’era da cambiare a centrocampo che i giocatori erano stanchissimi ma in panchina chi avevi?

    Rispondi
  13. Ranieri nn è timoroso e nn ha voluto salvare le gambe dorate di totti o menez o borriello che poi ha messo in fondo rischiando ancor di + di farsi male , ma è solamente la sua voglia di far vedere che è bravo a cambiare sempre formazione ma purtroppo per noi il risultati sono sempre gli stessi

    Rispondi
  14. Il termine provinciale è suscettibile di interpretazioni. A volte si definisce provinciale la squadra eccessivamente rinunciataria, altre volte la squadra che mostra eccessivo timore reverenziale per l’avversaria. Ieri la Roma non è stata né rinunciataria, né intimorita, nonostante il campo. Non vorrei che la Roma venisse definita provinciale ogni volta che mandi in campo giocatori diversi da quelli che nell’immaginario collettivo corrispondono agli undici titolari. Soprattutto non vorrei che la Roma venisse riconosciuta come provinciale ogni volta che decida di mandare in campo Adriano. Questa è stata una scelta tattica, peraltro, felice e non un contentino al brasiliano triste. Il giocatore ha risposto: ha messo a terra un sacco di palloni, ha fatto salire la squadra, è venuto incontro ad accorciare, ha fatto assist ed ha sfiorato il gol. Sul secondo gol di Simplicio il no look pass per l’esterno che saliva è stato qualcosa di veramente bello. Non c’è la prova che altri avrebbero fatto meglio. La partita non la si è vinta semplicemente perchè sul due a zero la papera di Julio Sergio ha riaperto una gara strachiusa. Spesso abbiamo osannato giustamente il portiere brasiliano, oggi mi sa che si porta sulle spalle un buon 75% della mancata vittoria.

    Rispondi
    • si la colpa ce l’ha. però trovami un portiere che NON HA MAI FATTO una papera. anche julio cesar le ha fatte! ha sbagliato, ma non me la sento di incolparlo per il pareggio. è la squadra che ha avuto una mentalità perdente (che, ovviamente, qualcuno gli dice di fare….)

      Rispondi
      • Ma infatti…Nessun processo al portiere… Può capitare… Sto solo dicendo che la partita è stata condotta bene da una formazione più che degna e solo un infortunio ha rimesso in discussione una gara ormai vinta… Quindi, non facciamo disfattismo e soprattutto non inventiamoci una Roma A e una Roma B… I giocatori scesi ieri in campo non hanno fatto nulla di meno rispetto a quellli che avrebbero potuto esserci e non c’erano. Il livello generale rimane invariato, chiunque scenda in campo. Se poi questo livello non è altissimo le ragioni sono molteplici, dalla società, all’allenatore, alla forma mentis di un gruppo nato più per fare bella figura che per vincere. Alla fine la nostra bella figura la faremo anche quest’anno, ma per vincere bisognerebbe ripartire da zero su tutti i fronti…

  15. Nel corso della trasmissione “Meeting” in onda su TeleRoma56, Ettore Viola, figlio dell’ex presidente della Roma Dino, ha rivelato la situazione del passaggio di proprietà del club giallorosso, limitandola ad un solo acquirente e circoscrivendone di molto la durata: “So per certo che è rimasto in lizza unicamente il gruppo Angelucci. Tutte le altre piste in realtà (americane, arabe, cinesi, ndr) sono soltanto chiacchiere. Prevedo 15-20 giorni per la definizione del tutto, quindi in tempo utile per il mercato di gennaio”. Viola, da sempre molto informato sulle vicende giallorosse, ha poi specificato che l’arrivo di un imprenditore italiano può comunque coincidere con grossi investimenti economici, a patto che la vicenda non finisca come quella del “Re delle acque minerali” alias Ciarrapico, che all’inizio degli anni novanta rilevò la società capitolina dalla famiglia Sensi, con i (pessimi) risultati che tutti ricordano.

    Rispondi
  16. comunque il più timoroso è ranieri. ieri ha visto un campo di patate è ha detto oddio le 6 gambine dorate di totti menez e borriello non me le rischio… si salvano solo le fasce quindi vucinic gioca, ma al centro quelli buoni tutti in panchina.
    non ci venisse a dire che quella che ha messo era la roma migliore… nel secondo tempo l’hanno visto tutti che mirko e adriano stavano a morì, che aspettava ranieri a sostituirli, che gli venisse un infarto? abbiamo giocato tutto il secondo tempo col 4-3-1-0. borriello e menez in campo dal 35°, assurdo. poi forse era meglio pizarro o totti, che tenevano palla.

    Rispondi
    • ecco secondo me l’unica colpa di ranieri è stata questa! non cambiare i giocatori nel momento in cui il chievo ci stava mettendo sotto (sempre sul 2 a 0)! forse sul 2-0 con qualche forza fresca avevamo più possibilità di controllare il risultato!!

      Rispondi
  17. a volte per una rivoluzione è sufficiente cambiare timone, mi sembra che ancelotti sia pronto per giugno.
    ma qui dobbiamo pensare a questa stagione, abbiamo ancora buone possibilità almeno di dare fastidio, ma bisogna svegliarsi.

    Rispondi
    • l’unica cosa che ci deve interessare quest’anno si chiama champions. Andare più avanti possibile in questa edizione, ed arrivare almeno quarti in campionato per giocare la prossima. Ancelotti non lo so se ci viene da noi se giochiamo solo la coppa uefa.

      Rispondi
    • si sicuramente nn è tutto da buttare..può succedere di tutto..x la rivoluzione il cambio di timone a mio avviso nn basta,cioè qua so anni che vediamo i stessi identici errori con due allenatori completamente differenti!!che poi spalletti e ranieri nn siano il top questo è scontato,ma una sterzata bisogna darla,e l’unico modo è vendere,ovviamente in maniera intelligente..e dopo ovviamente comprare..

      Rispondi
  18. ciò che ha detto corsaro è giustissimo,ma io a questo punto mi chiedo,qual’è la soluzione??perchè qui si continua spesso a parlare di ranieri,della società,ma la realtà è che a forza di arrivare ad un passo dal vincere qualcosa,e poi nn vincere nulla,mentalmente una gran parte dei giocatori sono scarichi,per nn dire frustrati!!se hai i piedi ma nn hai la testa,nn sarai mai un grandissimo..quindi lancio una provocazione,l’unica soluzione è la rivoluzione..fatta seriamente,quindi a malincuore..io aldilà di chi sarà il nuovo proprietario della roma,ripartirei dai seguenti: julio sergio,riise,burdisso,g.burdisso, a centrocampo faccio fatica a salvare qualcuno,neanche de rossi,quindi dico solo greco,almeno è giovane e motivato,davanti menez,borriello,totti(part-time) e okaka(stesso discorso x greco
    x il resto basta sentimentalismi,vendere e acquistare,e si riparte!!

    Rispondi
    • Concordo per la rivoluzione, nella quale però includerei anche Mexès… Su Greco vorrei spendere due parole: si cerca tante volte di comprare qualcuno e spesso ci si dimentica di guardare dentro casa propria; sto ragazzo è stata na gran bella sorpresa, piedi buoni, gran carattere e tanta voglia di mettersi in mostra. È da persone (non giocatori, non bisogna guardare solo l’aspetto tecnico) come queste che la Roma deve ripartire per dar vita ad un progetto a lungo termine VINCENTE.

      Rispondi
      • perfetto!!mexes certo che ce lo metto,e lo ribadisco oggi nonostante abbia fatto una grande gara ieri a verona..su greco è proprio quello il punto,concordo..
        il problema è un po anche di noi tifosi,nn oso immaginare la reazione di molti alla cessione di molti dei nostri giocatori!!io ci ho messo anche de rossi in tutto questo,e lo farei anche x lui,è un fuoriclasse,merita,come lo meritava totti,di vincere qualcosa di importante,se poi dalla sua cessione può nascere una roma ancora piu forte e possibilmente vincente,allora saremo tutti felici!!

      • perchè, coi soldi della cessione di aquilani chi abbiamo comprato? Se perdiamo de rossi, abbiamo solo perso de rossi, certo non ci guadagnamo niente.

  19. A questa squadra serve uno psicologo (o più di uno), non un nuovo allenatore… Come dice corsaro, qua sono anni che si vedono sempre le stesse cose, ormai sto iniziando a rassegnarmi… Eppure non me lo spiego: ma dopo tanti anni passati a non vincere un emerito c***o, a questi non viene la voglia di tirare fuori gli attributi e provare a vincere qualcosa??? Questa è na squadra isterica, e la riprova di questo fatto è la partita col Bayern: primo tempo in 11 (i tedeschi) contro 0 (noi), secondo tempo in 11 (noi) contro “11 azzerati” (i tedeschi)… È mai possibile tutto ciò???

    Rispondi
    • Più che uno psicologo a questi gli serve uno psichiatra. de rossi un giorno sbrocca con l’ultimo arrivato perchè sullo 0-3 di palermo ha osato fare un gesto di frustrazione, e poi alla partita seguente sul 2-2 falcia un avversario, si fa espellere, si ferma a bordocampo a litigà con pioli… e purtroppo non è la prima volta che i nostri senatori ci fanno fare una figura di merda, vedi litigio vucinic-perrotta durante roma-samp, calcio a balotelli durante la finale di c.italia, espulsione e crisi isterica di mexes a brescia, espulsione e crisi isterica di totti col lecce, sostituzione e abbandono plateale dello stadio da parte di totti in roma-inter, falli da codice penale di burdisso ecc ecc.
      Una squadra così nervosa che può vincere?

      Rispondi
  20. Corsaro, capisco bene la tua provocazione e razionalmente ti do ragione, ma lo scudetto alla Lazio mi fa venire i brividi di skifo, come quando il Perugia passo’ in vantaggio nell’ultima giornata del 2000.. No grazie, preferisco aspettare altri 20 anni..

    Rispondi
  21. Oggi è l ultimo commento che faccio finche alla Roma c’è Ranieri.Mettere Menez solo dopo il 2-2 del chievo?Ma di calcio non capisci proprio nulla.Basta finchè alla Roma c’è Ranieri io non dico più nulla son troppo deluso.

    Rispondi
    • Scusa ma sei proprio fuori strada… Menez in campo? Ma le hai viste le condizioni del terreno? Secondo te era possibile fare un dribbling là in mezzo?

      E’ stata giustissima la scelta del mister di mettere un campo una formazione muscolare… poi il fatto che abbiamo subito l’ennesima rimonta è un altro discorso…

      Rispondi
  22. salve ragazzi..volevo dire solo una cosa: bisogna spiegare ai giocatori della roma che non dobbiamo fare anche quest’anno la corsa sull’inter!!!! roma e inter se non stanno a braccetto non sono contente! e ho detto tutto!!!!

    Rispondi
  23. non so più cosa dire…da 4 anni con questa rosa subiamo innumerevoli rimonte…siamo passati da Spalletti a Ranieri ma è sempre la stessa storia

    Rispondi
    • Perché il problema è sempre stato e rimane la mentalità. Sono le grandi vittorie che ti fanno crescere, e noi non ne abbiamo mai fatte… eppure sono convinto che se in quella notte di Roma-Liverpool avessimo vinto la Coppa dei Campioni ora saremmo una grande realtà del calcio, perché vittorie del genere ti lanciano nell’Olimpo.

      L’altro giorno avevo fatto una provocazione a cui NESSUNO mi ha risposto: avevo detto che quest’anno toccherà sperare che la Lazio vinca lo scudetto, perché è l’unico modo per tentare, l’anno successivo, di vincerlo noi. Come tra il 1999 e il 2001.

      Colpa della nostra mentalità provinciale, ci basta il derby o avere più scudetti della Lazio per sentirci i padroni del mondo.

      Rispondi
      • l’anno ke la lazzie ha vinto lo skudetto la Roma aveva ancora i soldi e a capo c’era Franco Sensi ke essendo romanista gli rodeva il kulo ke lo aveva vinto la lazzie e allora ha speso i 35 milioni x Batistuta
        nn kredo ke un Angelucci farebbe lo stesso

    • sn d’accordo d far giokare Rosi ma nn al posto d Cassetti, a differenza d Tonetto lui corre e nn ha infortuni
      si potrebbe levare invece Castellini ke ogni partita fa il compitino suo e basta, sulla fascia nn lo vedi mai a differenza d Riise

      Rispondi
  24. beh dai ora non darei dello scandaloso a julio sergio… ha sicuramente sbagliato a calcolare la traiettoria, ma alla fine è un errore su 15 partite… non me la sento di dare la colpa a lui se poi il chievo ha pareggiato.

    Rispondi

Lascia un commento