Capitan futuro, sei grande


Noi tifosi giallorossi lo conosciamo molto bene, gli altri anche e ce lo invidiano, viene dal vivaio calcistico più importante d’Europa lo vorrebbero pagando cifre esorbitanti, ma lui Romano e Romanista de Ostia non ci sente ed ha ribadito Roma a vita anche perchè sarà lui il futuro capitano della Magica,lui il dopo-Totti, lui il trascinatore dell’unica squadra della capitale. 24 anni ma ha la maturità di un 30enne, con una visione di gioco che lo rende unico, difende, imposta e segna, ha un buon piede ed è anche un’ottimo colpitore di testa, ragazzi lo avete capito stò parlando di DANIELE DE ROSSI che lasciato in panchina la prima partita dell’europeo dove un’italia disorganizzata ha preso 3 pappine dall’Olanda, inserito titolare nella sfortunata partita contro la Romania si è rifatto trascinando la squadra e segnando il gol-sicurezza nella partita che contava di più. La Francia atterrita lo temeva a tal punto che triplicavano le marcature su di lui ma il "Buldozzer DE ROSSI" uccellava e mandava giù come birilli i transalpini. SEI UN GRANDE DANIELì.


11 commenti su “Capitan futuro, sei grande”

  1. e quando nn si deve più sbagliare ti aggrappi alla vena di daniele de rossi… niente paura se c’ è da buttarla dentro il ragazzo di ostia la butta dentro prende la palla tra le mani per battere la punizione…botta di destro gol e il resto è un urlo …DANIELINO DE ROSSI OCCHI DI GHIACCIO E IL FUOCO DENTRO…
    la storia di un ragazzo di Ostia tifoso della maggica fin da bambino inizia a giocare nella Roma di Capello e con lui cresce poi con Spalletti diventa il centrocampista più forte del mondo… La luce e la rabbia. Al centro del campo. Con la maglia sul cuore, la Roma negli occhi. E il fuoco dentro.

    Rispondi
  2. quando guardo le partite sulla rai tolgo il volume perché ormai da tempo dicono cazzate…comunque a prescindere da questo DE Rossi è stato, come al solito, un elemento essenziale, non ha sbagliato nulla, è determinato, trascina la squadra, ma noi lo sappiamo bene…..Avete notato che nella ROMA ci sono giocatori che al di là di certe difficoltà, della concorrenza e di tante attenzioni da parte di altre squadre importanti, sono davvero fortemente legati alla AS Roma e alla città di Roma? E non parlo solo di coloro che sono nati a Roma perché dobbiamo pensare anche a Mexes, o nel passato a Del Vecchio (ma ce ne sono altri ancora), che sono rimasti davvero nel cuore romanisti. La nostra squadra ha qualcosa in più che i soldi di altre non potranno mai comprare né dare: si chiama amore, spirito di appartenenza a qualcosa di unico…non per niente la nostra è la MAGICA ROMA….

    Rispondi
  3. BEATRICE stà calmina me sà che non hai sentito bene quello che hanno detto telecronisti e me importa quello che dicono quei bastardi. Hanno parlato bene i giornalisti dopo la partita NON I TELECRONISTI,fai più attenzione a quello che scrivo…

    Rispondi
  4. Ermes_ur, Ma sei scemo?! guarda che ne hanno parlato e comunque non importa, Siamo tutti felici così e non c’è bisogno di stare a guardare di chi hanno parlato di più e chi di meno… l’importante è avere la certezza di avere giocatori così SEMPRE.

    GRAZIE Danielino.

    Rispondi
  5. Durante la partita quei schifosi telecronisti stavano dicendo che pirlo era il migliore in campo e di De Rossi non hanno detto assolutamente niente,che vergogna…è stato così anke con Totti…
    -IO TIFO DE ROSSI NON ITALIA-

    Rispondi
  6. ma avete visto!?!?!?andava su tutti i palloni e li recuperava….è una sicurezza un giocatore così!!!!!!!!!!!!!!!ed è un’altro che finirà la carriera da noi…….da ammirare!!!!!!

    Rispondi
  7. REDAZIONE, LO SO CHE NON C’ENTRA NIENTE, però per voi, quanto potrebbe costare harry kewell del liverpool??? Anche lui è reduce da un infortunio abbastanza grave…credo che con 6 lo prendiamo…che dite voi?? Cifre e considerazioni!

    Rispondi

Lascia un commento