Psg-Roma 1-1: Beffa nel finale per una buona Roma

Buona prova per la Roma che pareggia nella seconda gara del Torneo di Parigi contro i padroni di casa del Paris Saint-Germain. Per almeno 60° una bella gara, frutto di una buona condizione e di una giornata storta della difesa francese che, in molte occasioni si è fatta trovare sorpresa contro le verticalizzazioni di Totti e compagni.
Nel primo tempo i giallorossi creano molto ma la poca precisione, figlia probabile di una condizione non ancora al top, non permette di sbloccare il punteggio. Al 18° Vucinic semina il diretto avversario e, dal fondo, mette al centro per Totti che sfiora. La palla carambola sulla mano di un difensore parigino non vista dall’arbitro. Tre minuti dopo si mette in mostra Menex. Il talento francese con un pregevole spunto supera in velocità un difensore parigino e si presenta davanti a Coupet. Il tiro ed il ginocchio di Jeremy si scontrano però con l’estremo difensore. Per il talento francese romanista il match finisce pochi minuti dopo, lo scontro con il portiere ha procurato un profondo taglio sul ginocchio e continuare è impossibile.
Nei francesi il migliore è appunto Coupet, dopo l’intervento su Menex si ripete prima al 37° sul tiro di Francesco Totti e, al 45° sul “missile” di Riise su punizione. L’intervento è un pò goffo ma salva il risultato.
Il secondo tempo si apre subito con il vantaggio giallorosso. Al 48°scambio Totti e Riise, il norvegese passa all’interno dell’area di rigore a Greco che, con il sinistro, batte l’estremo francese sul primo palo. Vantaggio più che meritato e buona prova per il giovane giallorosso.
La Roma insiste ancora, al 51° Perrotta viene travolto in area. Rigore netto che il capitano sbaglia al secondo tentativo.
Ancora Roma, al 54° Vucinic impegna Coupet su calcio di punizione con un destro sul secondo palo.
L’acido nelle gambe giallorosse arriva verso il 60°. Bodmer è il primo a provarci, colpendo prima la traversa da 30 metri e poi spedendo malamente fuori con il sinistro. La stanca Roma smette praticamente di giocare, velocità ridotta ed errori semplici sono il sintomo che le gambe non ci sono più. Vucinic abbandona il campo di gioco al 79° più per la fatica di rialzarsi che per essere stato colpito al piede sinistro. Il siparietto tra il montenegrino e l’arbitro, convinto che il giocatore stia simulando, probabilmente incattivisce quest’ultimo. Al 96° infatti, nonostante i soli 3′ di recupero concessi, si gioca ancora. La difesa romanista è già sotto la doccia, e Hoarau dall’area piccola batte Julio Sergio con un preciso colpo di testa. I francesi esultano come in una finale di Champions League. Fischio finale immediato e tutti sotto la doccia. Sfuma una vittoria inutile e ci godiamo, almeno per i 60 minuti una bella Roma. Per la cronaca, la vittoria del torneo di Parigi va al Bordeaux, grazie alla sua vittoria per 2-0.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

19 pensieri su “Psg-Roma 1-1: Beffa nel finale per una buona Roma

  1. chi dice che julio sergio è un gran portiere si vede che vede poco il calcio è bravo ma il gran portiere si dice a buffon o casillas nn si esce fuori a 30anni e si fa la panca per 3 solo per sfiga , poi fino a prova contraria si può dare qualsiasi opinione e poi mi fate ridere che ora Doni è un pippone ma quando parava dove eravate ? e comunque rimango dell’avviso che di 3 portieri da 6,5 nn di +

  2. e caratterialmetne mi sembra una gran brava eprsona..e sono contento per lui umanamente che giochi titolare in una squadr aimportante come la roma..dopo averne passate tante…

  3. charly anch ei oson del tuo stesso parere…continuo a sostenere che julio sergio alcune volte mi fa paura…”uscite alte e basse e uno contro uno”…chi di ce il contrario non guarda le partite…poi ha il limite dell altezza…a suo favore ha una grande reattività…io dico la mia…pero spero facci auna super stagione..il ruolo del portiere è molto particolare..se hai fiducia puoi rendere anche il doppio del tuo valore reale…quindi forza julio sergio…d latra parte anche zoff aveva degli evidenti limiti tecnici..ma aveva una super testa…

  4. critiche a julio sergio? ahahahah RIDICOLIse c’era in porta il vostro amato pippone doni o lobont il grande portierone sarebb stata giudicata prova iummensa quella di oggi e sul gol imparabile.tutti i tiri che gli sono arrivati gli ah sforzati facendo fare apparire ogni aprata piu’ facile,per voi doveva fare la aprata per i fotografi e non bloccarla per esempio nel tiro dalla distanza del secondo tempo.***** va gufi amici di doni e lobont.vi rode tanto capire che questo portiere non ha mai avuto la sua occasione perche’ hanno sbagliato su di lui?in brasile ha avuto un infortunio e si parlava di nazionale per lui,poi fece il secondo al gufo doni e capirai idem alla roma con il grande spalletti che lo prendeva per il **** e faceva giocare arthuro.questa sfiducia in julio sergio e’ ODIOSA FASTIDIOSA IRRIGUARDOSA E CONTROPRODUCENTE. *****  (Quota Commento)

    QUOTO IN PIENO!

  5. CHI PARLA “CON SPERO CHE SI RIPETA” E BALLE DI SFIDUCIA DEL GENERE E’ SOLO UN GUFO.la storia di julio sergio e ‘ che e’ un grande portiere che non ha mai avuto la sua occasione ORA TACETE MUTI E RINGRAZIATE IL GRANDE JULIO SERGIO  (Quota Commento)

    “Tacete muti”…che ne pensi di calmarti un attimo?
    Grazie.

  6. CHI PARLA “CON SPERO CHE SI RIPETA” E BALLE DI SFIDUCIA DEL GENERE E’ SOLO UN GUFO.

    la storia di julio sergio e ‘ che e’ un grande portiere che non ha mai avuto la sua occasione ORA TACETE MUTI E RINGRAZIATE IL GRANDE JULIO SERGIO

  7. VITTORIE – In tre stagioni con la maglia bianca che fu di Pelè, Julio Sergio ha vin­to due campionati brasiliani ( 2002 e 2004), e disputato due Coppe Libertado­res. Non l’ultimo arrivato, insomma. Ha giocato con un giovanissimo Robinho nel Santos e diviso lo spogliatoio con Antonio Carlos Zago, ritornato in Brasile per ve­stire della Juventude dopo le annate ro­mane e romaniste. E proprio Zago diven­terà il suo ponte con l’Italia e con i desti­no. Ma soprattutto Julio Sergio nel Santos per una stagione ha incrociato il proprio cammino con quello di Doni. Ironia della sorte il titolare in quella stagione ( la 2004) era proprio il portiere di Ribeirao Preto e non Doni. Al Santos le gerarchie erano queste. Per invertirle anche a Ro­ma Julio Sergio ha impiegato tre anni.

    ZITTI GUFI AMICI DONI

  8. per la partita ha detto tutto ranieri con la battuta che ha fatto: se non segnavano giocavamo fino a domani.

    vabbe’ buona partita amministrata bene .bella azione del gol.nel primo tempo vucinic poteva farne tre ,ma vabene cosi’ e’ un amichevole.
    ed infine arbitro indicente.

  9. critiche a julio sergio? ahahahah RIDICOLI
    se c’era in porta il vostro amato pippone doni o lobont il grande portierone sarebb stata giudicata prova iummensa quella di oggi e sul gol imparabile.
    tutti i tiri che gli sono arrivati gli ah sforzati facendo fare apparire ogni aprata piu’ facile,per voi doveva fare la aprata per i fotografi e non bloccarla per esempio nel tiro dalla distanza del secondo tempo.
    zitti va gufi amici di doni e lobont.
    vi rode tanto capire che questo portiere non ha mai avuto la sua occasione perche’ hanno sbagliato su di lui?in brasile ha avuto un infortunio e si parlava di nazionale per lui,poi fece il secondo al gufo doni e capirai idem alla roma con il grande spalletti che lo prendeva per il culo e faceva giocare arthuro.
    questa sfiducia in julio sergio e’ ODIOSA FASTIDIOSA IRRIGUARDOSA E CONTROPRODUCENTE. ZITTI

  10. li francesi fanno popo ride….rubano pure le partite inutili…..pure ieri ce stavano due rigori per la roma e un espulsione per il Bordeaux…il rigore per il Bordeaux non c’era…..l’unico intervento buono che ho visto fare a loria in tutta la carriera….ieri a okaka gli hanno fischiato tutto e non c’era niente…la partita di oggi contro il psg….è stata ridicola….gli arbitri francesi so popo ridicoli….e noi se lamentamo dei nostri…..fanno ‘na bella gara!
    nella partita di ieri mi sono piaciuti un sacco antunes,okaka(deve rimanere a fare la punta di scorta per intederci quello che entra ogni partita e piano piano gioca da titolare fisso…)mi sono piaciuti anche guberti e cerci….
    la partita di oggi…..greco è un grande se lo diamo in prestito famo ride…deve rimanere….andreolli uguale…..rosi è un grande anche se ha ancora un po paura…menez è fortissimo….vucinic è ritornato quello di sempre lo sbaglia gol facili poi magari ti inventa dei gol stile(sporting lisbona)…taddei fuori condizione…….julio sergio impaurito e fuori condizione….riise un grande…

  11. Greco e bravo ma deve fare ancora esperienza,e con De Rossi e Pizarro + Simplicio e Perrotta non puo avere spazio,meglio se va in prestito,steso discorso per Andreolli se arrivano i fratelli Burdisso.Quello che manca alla squadra per me sono un vice Riise e un terzino destro veramente forte, Rosi puo essere una buona panchina ma non un titolare fisso,idem per Cassetti,Isla sarebbe stato ottimo anche perche puo giocare esterno alto e puo diventare anche centrocampista aggiunto, ma non abbiamo soldi 🙁
    Speriamo di trovare qualcuno che ci compra un po di cadaveri (Doni Baptista Cicinho )

  12. ho visto un buon greco , bene rosi meritano di restare ,la solita Roma che sbaglia 10 gol davanti alla porta e nn è questione di preparazione è nel dna di questa squadra , Vucinic irritante , mexes in ripresa forse si voleva far vedere da Blanc ma per me se viene Burdisso scalda la panca , molto bene Totti ma nn può farsi innervosire dall’ arbitro a quell’eta il secondo rigore lo doveva fare con il cucchiaio . Ci servono de rossi e juan e pizarro

  13. una buona roma. ho visto forma andreolli, mexes, rosi, greco e totti. vucinic e menez un pochino disattenti (probabilemnte perchè è una delle prime partite ed è un’amichevole). Fuori dal gioco taddei (forse in ritardo di condizione). Pitt ha sbagliato quasi tutto. riise molto bene, corre, crossa e tira. Tutto sommato è stata una partita divertente e lascia ben sperare per la prossima stagione!

    p.S. mexes deve assolutamente restare.

  14. Facciamoli giocare ogni tanto i giovani, bravo Greco, io lo terrei potrebbe essere il Pereyra che cercavamo, gioca molto alla Pizarro… Speriamo nientedi grave per Jeremy, l’ho visto camminare a fine patta, già è una buona notizia !!!

  15. Cioé, ripeto, roba da matti! Ha dato 20 minuti di recupero solo perché il Paris Saint-Germain era in attacco!
    Adesso capisco perché è stato annullato anche il goal di Totti… non c’è dubbio, questo còglionazzo di arbitro era LEGGERMENTE a favore dei padroni di casa!

    Per carità, in fondo era una partita senza grande importanza… ma perché farsi prendere per il cùlo così?

    Tipico stile francese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.