Il centrocampo più forte è quello giallorosso

Rassegna Stampa – Il romanista – Pizarro, De Rossi, Perrotta, Taddei, Brighi e, buon ultimo, Fabio Simplicio. Senza considerare che anche Jeremy Menez e Mirko Vucinic sono stati spesso utilizzati da Ranieri in mezzo al campo. Alzi la mano chi non vorrebbe nella propria squadra un centrocampo del genere. Il tecnico di Testaccio può ritenersi fortunato, perché il prossimo anno l’avrà e questo gli consentirà, come ha già fatto in questa stagione, di cambiare assetto tattico a proprio piacimento: in avvio di partita o a gara in corso. Con l’arrivo di Simplicio, infatti, si è messo quel tassello che mancava per completare il reparto giallorosso (manca ancora un esterno in grado di fare il vice-Taddei ma si sta lavorando per prenderlo), che ora diventa davvero uno dei più forti in Europa.

C’è tutto, nel centrocampo romanista: ci sono la classe innata e il senso del gioco di un genio come David Pizarro, la forza fisica e la capacità realizzativa di Daniele De Rossi, la quantità e la capacità d’inserimento di Simone Perrotta, la grinta di Brighi, la duttilità di Taddei. E poi c’è il nuovo arrivato, Fabio Simplicio, che racchiude in se molte caratteristiche dei suoi nuovi compagni di squadra: il brasiliano può infatti giocare sia come vice-De Rossi sia al posto di Perrotta e può provare a fare anche il ruolo di David Pizarro. Un vero e proprio jolly, insomma, che non potrà che essere utile a Ranieri il prossimo anno. Con questi giocatori a disposizione Ranieri può decidere di schierare la squadra con un classico 4-4-2 (Taddei e Perrotta esterni, De Rossi e Pizarro centrali) o più spregiudicato (Menez e Vucinic sugli esterni), può fare il rombo (Pizarro o Simplicio playmaker, De Rossi e Taddei/ Brighi interni con Perrotta/Simplicio/ Menez trequartisti) o il 4-2-3-1 (De Rossi/Simplicio e Pizarro davanti alla difesa, Taddei, Perrotta (Simplicio o Menez), Vucinic alle spalle del centravanti e soprattutto può cambiare tutti questi sistemi di gioco a partita in corsa, semplicemente spostando di qualche metro un giocatore.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

E’ un reparto talmente forte, quello giallorosso, che dire che sia tra i migliori in Europa non è una bestemmia. Sicuramente in Italia se la gioca solamente solo con quello dell’Inter campione di tutto. A meno di saccheggi da parte di Mourinho, o di nuovi arrivi, le colonne del centrocampo nerazzurro sono Cambiasso e Stankovic. Poi bisognerà vedere come il nuovo tecnico deciderà di far giocare la squadra: Sneijder, ad esempio, in questa stagione ha giocato da trequartista puro ma il prossimo anno potrebbe essere utilizzato anche da esterno. Poi ci sono Muntari e Thiago Motta mentre il futuro di Quaresma e Mariga non è ancora certo. Seguendo la classifica della serie A si arriva al Milan, che come nomi ha un signor centrocampo ma un’età media che da Villa Arzilla: Gattuso, Seedorf, Pirlo e Ambrosini sono nella fase discendente della carriera e Flamini, il più giovane di loro, potrebbe essere ceduto. Sampdoria, Palermo e Napoli non sono top team e comunque hanno una rosa nettamente inferiore a quella giallorossa mentre alla Juventus ci sono “lavori in corso”. Il centrocampo bianconero è composto principalmente da calciatori forti fisicamente ma poco tecnici: l’unica eccezione è il brasiliano Diego, che però nel suo primo anno italiano non ha entusiasmato. Per il resto Felipe Melo, Sissoko e Poulsen garantiscono più quantità che qualità, Camoranesi sta più male che bene. L’unica nota positiva arriva da Marchisio, che ha detto in Nazionale di ispirarsi a Simone Perrotta. In attesa degli esterni chiesti da Delneri per il prossimo anno, in mezzo al campo la Juventus è un passo indietro rispetto alle altre.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

Spostandoci in Europa il livello della competizione si alza, almeno rimanendo ai top team. Barcellona, Arsenal, Chelsea, Liverpool in mezzo al campo sono delle vere e proprie corazzate. Quello del Chelsea è impressionante: con Essien e Mikel la forza è assicurata, con Lampard, Ballack e Deco la classe pure, Malouda e Cole sugli esterni sono una garanzia. Quello di Ancelotti è forse il centrocampo più forte in circolazione. Altro genere, ma non meno forte, quello del Barcellona di Pep Guardiola: Xavi e Iniesta sono, insieme a Pizarro e Fabregas, i registi più forti in Europa, Keita e Yaya Tourè invece garantiscono muscoli e polmoni in una squadra che è principalmente tecnica. Rimanendo in Spagna, se il Real Madrid continua a cercare Daniele De Rossi un motivo ci sarà: Gago, Mamadou e Lassana Diarra e Guti non troverebbero spazio in giallorosso mentre Xabi Alonso è sicuramente un grandissimo interprete del ruolo ma nella sua prima stagione spagnola ha deluso. Lo spagnolo ha lasciato un bel vuoto a Liverpool, anche se il centrocampo dei Reds è di primissima qualità: Gerrard, Mascherano, Aquilani, Lucas Leite, ma anche Babel e Kuyt, schierati spesso sugli esterni, non hanno bisogno di troppe presentazioni.

Rimanendo in Premier League, l’Arsenal di Wenger è una delle squadre che gioca meglio. Merito principalmente di Cesc Fabregas, e infatti il Barcellona sta provando in ogni modo a portarlo in Spagna, che insieme a Denilson, Rosicky e Nasri è l’interprete perfetto per il 4-4-2 dell’allenatore francese. Centrocampo molto muscolare, invece, quello del Manchester United: la squadra di Ferguson punta molto sulla forza fisica di Scholes, Hargreaves e Carrick in mezzo, mentre sulle fasce si affida alla fantasia di Nani e Giggs o alla quantità del coreano Park Ji Sung. Passando dall’Inghilterra alla Germania, il centrocampo del Bayern Monaco può stare tranquillamente tra quelli top in Europa: merito di Frank Ribery, che in questa stagione è stato spesso utilizzato sulla fascia sinistra nel 4-4-2 e di Robben, spostato dalla parte opposta: con due esterni del genere basta rimanere coperti in mezzo dove van Bommel macina chilometri. Completano il reparto Altintop, Schweinsteiger e Tymoshchuk.

69 pensieri su “Il centrocampo più forte è quello giallorosso

  1. E ricordati che il rapporto che abbiamo io e Bibi tu non l’avrai mai perche’ la considerazione che ha lei di noi due e’ agli antipodi…..Paladino di Francia  (Quota Commento)

    hai ragione la considerazione è agli antipodi ………………. 👿 👿 👿

  2. Io credo che ci sia un grosso fraintendimento! Considerato il fatto che personalmente e fisicamente conosco solo tre persone della chat tra le quali una è il mio attuale compagno, credo proprio che Quintofabiomassimo mi abbia scambiato per qualcun’altra, visto che il suddetto non l’ho mai incontrato! Cerchiamo per favore di finirla qui perchè nuncetrippapegatti ❗

  3. PauloRoberto scrive:chi dice che Pastore e’ meglio di Menez non capisce di calcio
    Troppo facile…..mancanza di argomenti ???  

    Bah, Io ho visto giocare Pastore con il Palermo: ha 20 anni prospettive ma e’ un giocatore acerbo.Fin’ora, ripercorre Menez in tutto e per tutto. Menez se dimostra di essere maturato e’ un calciatore vero. Poi se paragonate entrambi a Kaka’, io vi dico che anche Kaka’ e’ sempre stato sovrastimato e lo si sta vedendo a Madrid dove non esistono gazzette e tv mediaset.

  4. Comincio a pensa’ che hai qualche problema di vista o di udito. Io non ti calcolo proprio, ti tiri in ballo da solo. Tu non hai nessun rapporto ne con lei e ne con me, semplicemente ti rode, questa e’ la verita’.

  5. Sei ridicolo e’ palese pure ad uno come te a chi ti riferivi, non e’ che mi tiro in ballo siete voi che non mi lasciate in pace con le vostre allusioni…..cose’ vi viene la kakarella solo a scrivere il mio nome? per questo alludete sempre, e fatela finita…..Ridicoli che insieme chavete 80 anni.

  6. Innazitutto non sapevo che ti chiamassi Mela di nome e Marcia di cognome, o ti chiami Padre Eterno? Io non ho fatto nessun nome, se ti senti una mela marcia non e’ colpa mia. Secondo, scemo e fasullo lo vaI a dire a qualcun’altro. Perche’ ti senti tirato in ballo? Ti ha roduto qualcosa in particolare? Sei tu che devi lasciar stare noi, perche’ noi non ti calcoliamo per niente. I nostri pensieri sono altri. Tu con Bibi non ci parli senza il paladino di francia, voglio che ti sia chiaro.

  7. Paoletto la storia con Rock e’ vecchia non puoi capire e poi io scemo lo dato come risposta alle sue insinuazioni (mela marcia) quindi scusami se te lo dico ma prima di spara’ cazzate a zero pure tu leggi bene.

  8. Oltre che scemo sei pure fasullo, smettetela tu e quella cosa di riferirvi a me perche’ io, contrariamente a voi, manco vi calcolo. Poi se a Bibi e’ rimasta qualcosa sul groppone che ne parli pure con me senza “O Paladino e Francia”.

  9. C’è una persona che adesso sta’ uscendo fuori dal seminato e si crede di essere un padreterno. Se vuole fare il padrone non e’ il blog adatto a lui. Le sue offfese stanno colpendo quasi tutti e non si puo’ piu’ tollerare una mela marcia cosi’. BASTA

  10. scusate, ma si sta parlando di un giocatore rispetto ad un altro. L’Italia rischia di cadere in una crisi vorticosa e voi litigate su Menez e Pastore. Boh
    Ps
    comunque chi dice che Pastore e’ meglio di Menez non capisce di calcio 😛

  11. mai insultato o minacciato nessuno! Evidentemente qualcuno si sente chiamato in causa verba volant scripta manent. Comunque pregherei Quintofabiomassimo ad essere così gentile da non rivolgersi a me. Grazie in anticipo della cortesia

  12. L’illuminazione sta’ nel percepire la forza della propria squadra nei momenti difficili quindi di illuminati qui’ ce ne stanno almeno 3 visto che in tre vedevamo tricolore quando il resto vedeva nero

  13. Mi auguro che la Redazione cerchi di vigilare in modo più concreto sia nel blog che nella chat affinchè possa consentirci di chiacchierare amabilmente anche se a volte animatamente usando toni pacati e mantenendo sempre lo spirito ludico che conviene ad un blog di football senza essere insultati e minacciati

  14. a parte Paolo, che giustamente ha difeso la sua opinione, che ha lo stesso valore di quella di chiunque altro, noto con molto fastidio che gli altri se non sono d’accordo esordiscono con un oh, a, o dando a chi non la pensa uguale dei fuoi di testa e simili.MA NON SIETE CAPACI A CONFRONTARVI E A SPIEGARE LE VOSTRE IDEE SENZA METTERVI IN RIDICOLO?????  (Quota Commento)

    Ti straquoto Elvica ma questo vale per tutti eh!!!!! 🙂 Nessuno escluso Elvi perchè chi ci capisce veramente antipatico o no bravo o no lavora in serie A e qui nessuno è poi tanto illuminato e portatore sano della verità assoluta! Siamo tutti allenatori ma tutti disoccupati 🙂 :mrgreen:

  15. a parte Paolo, che giustamente ha difeso la sua opinione, che ha lo stesso valore di quella di chiunque altro, noto con molto fastidio che gli altri se non sono d’accordo esordiscono con un oh, a, o dando a chi non la pensa uguale dei fuoi di testa e simili.
    MA NON SIETE CAPACI A CONFRONTARVI E A SPIEGARE LE VOSTRE IDEE SENZA METTERVI IN RIDICOLO?????

  16. Vucinic a sinistra è uno dei più forti al mondo.
    se lo metti da un’altra parte non rende altrettanto.
    secondo me Menez gioca bene quando è sulla fascia perché dribbla e crea la superiorità numerica, insomma il vantaggio non lo perde, cosa che fa con regolarità scientifica guberti

  17. ao ma siete ‘mbriachi?? tralasciando il paragone Mènez-Pastore adesso dite che Mènez che fà? gioca solo quando gli pare?? ma voi vi fate un’idea e resta quella tutta la vita?? ma le avete viste le partite della Roma o eravate troppo impegnati a vedere quelle del Palermo?? Mènez gioca intorno alla prima punta, alias trequartista/seconda punta, dipende dal modulo, è stato solo provato in più ruoli qual’è il problema?? Io potrei rispondervi che non ho ancora capito che ruolo abbia Vucinic allora… anche Totti ha cambiato ruolo più volte, è partito ala sinistra, poi trequartista, seconda punta, centravanti.. e allora? pure che fosse? se uno gioca bene chissene frega del ruolo “non ben definito”..
    Comunque per me Pastore è un gran giocatore.

  18. imparagonabili…….menez e’ unico nel suo ruolo  (Quota Commento)

    Adoro menez ma ancora nn ho capito bene quale sia il suo ruolo: era stato preso come esterno di centrocampo e ha giocato come ala centr. di fascia (sx e dx), seconda punta, punta trequartista e trequartista arretrato (dato ke spesso lo si è visto kieder palla e far gioco da centrocampo) dove si è espresso a meraviglia. Tornando alla domanda: Jeremy nasce come……???

  19. io a questi centrocampisti ci aggiungerei due esterni veramente forti xke abbiamo troppi giocatori che giocano al centro come esterni solo taddeti, o il perrotta adattato a sinistra cos che a me non piace xke non sa farlo, perrotta poi aggiungo io rende al meglio solo quando ce totti altrimenti è un giocatore mediocre.
    compriamo 2 esterni forti e poi si che è un bel centrocampo competitivo.
    menez cominci a giocare xke non puo giocare quando ha voglia. ha mezzi importanti e classe da vendere ma la classe la deve usare non tenerla negli spogliatoi, altrimenti diventa evanescente e non serve a nulla. le partite si vincono segnando non facendo dribling

  20. L’evoluzione della specie è fatta anche di sopravvivenza quotidiana, sopravvive solo il più forte, vabbè, parliamo di calcio che è meglio, già mi sta fumando il cervello a studiare pianificazione, mi ci mancava solo di tirare in ballo Darwin, sono autolesionista.

  21. a tommo, io il piacere ho cercato di fartelo: ho cercato di illuminarti un po’, ma se sei duro di comprendonio io ci posso fare poco

    un’altra cosa, visto che non mi conosci, fammela tu la cortesia: “a” ci appelli qualcun altro

  22. e a me non dispiacerebbe affatto averli tutti e due in rosa
    te lo immagini? mamma mia!!
    ma Darwin parlava dell’evoluzione della specie, io parlavo della sopravvivenza quotidiana

    comunque, e su questo immagino siamo tutti d’accordo, DAJE MAGGICA ROMA!!!!!
    ❗ ❗ ❗ ❗

  23. Si, lo diceva anche Darwin molto prima della canzone XD A parte gli scherzi, secondo me sono proprio imparagonabili come giocatori, non ho proprio detto chi secondo me è più forte, Pastore è forte in un determinato ruolo, Menez in un altro, è così secondo me. Poi sono talmente giovani che solo il tempo ci dirà chi diventerà un campione, fra un anno potranno perdersi nell’oblio come esplodere definitivamente. Comunque mi piacciono tantissimo tutti e due, spero diventino entrambi dei campioni.

  24. il paragone nasce semplicemente dai primi due commenti, quello mio e di Clo

    se è solo il campo il criterio obiettivo di giudizio allora è inutile disquisire: Pastore è decisamente più forte di Menez
    che poi siano imparagonabili per via dei diversi ruoli che interpretano ci sta, come ci stanno le opinioni personali

    voglio fare una domanda a voi che non accettate che Pastore possa essergli superiore: ma vi siete degnati di vederlo mai giocare, avete visto qualche sua partita?
    comunque ragazzi, vogliamo dare un po’ di fiducia a dirigenti di grandi club, tipo Barcellona, che vorrebbero comprarsi Pastore?
    mentre a quanto mi risulta nessun top team ha richiesto Menez

    ragazzi per me Menez è forte, ha molta tecnica, ma quello che gli manca secondo me sono gli attibuti, il carattere. e se hai una lacuna simile un campionissimo non ci diventerai mai
    come dice la canzone, only the strong survives

  25. Ma per valutare quanto sia forte un giocatore non puoi vedere sempre il prezzo di mercato, la scala di valori è il campo, stop, guardali giocare, e poi sono due giocatori diversi secondo me, possiamo davvero paragonarli?

  26. A REGà MA KE STATE A DI???????????
    Ma dv l’hai letto ke Pastore vale 35 m (in sogno spero). Menez è un vero talento e nn si può mettere a confronto con Pastore ke per la sua età è forte ma nn fenomeno….. Guarda le partite di Menez e qll di Pastore e poi ne riparliamo. Purtroppo Menez nn segna e Pastore si ma ancora dvn crescere tutti e 2. Comunque nn c’è neanke da dirlo!!! Menez punto e basta….

  27. Paolo non voglio importi la mia idea
    te l’ho già detto, de gustibus non disputandum est
    però per valutare un giocatore, anche dal punto di vista economico, esiste una scala di valori obiettiva e secondo questa scala Pastore è più forte
    che poi tu straveda per Jeremy, ci sta, per carità

  28. cMQ NON E’ IMPORTANTE CHI VIENE TANTO E’ LA cAPITALE CHE FA’ LA DIFFERENZA…..UNO ARRIVA BROCCO E PARTE CAMPIONE, DAJEROMADAJE. NON VEDO L’ORA DI INCONTRARE TRISTIGNO COL SUO REAL IN CHAMPIONS

  29. va be’ Paolo hai ragione te.
    quando inizierai a fare talent scout o il procuratore di giocatori faccio un fischio
    almeno avvertiamo a trigoria!!

  30. è quello che ho detto io
    comunque Pastore lo comprerei a occhi chiusi
    tanto s’è già visto quanto sia forte
    e soprattutto dotato degli attributi caratteriali giusti
    Menez mi piace, ma se non lo fai sentire un re si rattrista e le sue prestazioni in campo ne risentono da morire
    con i soldi che guadagnano e la vita che fanno, vogliamo anche fare gli psicologi??
    io voglio gente con gli attributi e forte tecnicamente
    le ballerine che andassero all’Opera (di Parigi)

  31. Paolo, Menez è due anni o più che è in Italia e c’ha messo una vita a capire come si gioca in Italia
    Pastore ha giocato manco 9 mesi qui e ha addosso gli occhi di squadre tipo Barcellona
    de gustibus non disputandum est, però se c’è una scala di valori per giudicare un giocatore, non è che si può fare come ci pare
    siamo obiettivi: Pastore è più forte di Menez, punto
    non è che perché uno gioca nella Roma diventa automaticamente il più forte al mondo nel suo ruolo  

    mi dai tutti e 2 così si fa contenti tutti

  32. Paolo, Menez è due anni o più che è in Italia e c’ha messo una vita a capire come si gioca in Italia
    Pastore ha giocato manco 9 mesi qui e ha addosso gli occhi di squadre tipo Barcellona
    de gustibus non disputandum est, però se c’è una scala di valori per giudicare un giocatore, non è che si può fare come ci pare
    siamo obiettivi: Pastore è più forte di Menez, punto
    non è che perché uno gioca nella Roma diventa automaticamente il più forte al mondo nel suo ruolo

  33. e ki è Pastore noi abbiamo Menez!!!!  

    Per carita’ non confondiamo l’oro col piombo.
    Menez anni 24 stima €.10 mln
    Pastore anni 20 stima € 35 mln
    Scusa Ameri, scusa Ameri qui’ l’Olimpico……..

  34. anche perché te lo immagini un quartetto lì davanti Menez, Pastore, Vucinic, Totti?
    Fabio se ho detto una castroneria calcistica, ti prego abbi pietà di me

  35. e se avessimo anche Pastore staremmo benissimo
    non credo che Pastore vada considerato inferiore a Menez, anzi!

  36. a me non sembra che la rosa del Palermo sia così nettamente inferiore alla nostra, anzi! avercelo uno come Pastore, e ne dico uno solo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.