Vucinic completamente recuperato, Cassetti in dubbio


Rassegna Stampa – Il Romanista – Più sì che no. Cassetti potrebbe farcela a recuperare per il Chievo. Il ginocchio gli fa ancora male, sono i postumi della botta subita al Tardini il primo maggio. Anche ieri Marco ha svolto lavoro differenziato. Ranieri proverà comunque il tutto per tutto. Perché se Cassetti non dovesse farcela, a sinistra si aprirebbe una voragine. Riise è squalificato, la soluzione a sinistra è Cassetti, portando Burdisso a destra e consegnando le chiavi della difesa alla coppia di centrali Mexes (che però ieri non si è allenato per un fortissimo raffreddore) e Juan. Oddio, l’alternativa naturale a Riise esiste. È Tonetto. Ma Max viene da una stagione tribolatissima dal punto di vista atletico. In campionato ha messo insieme appena tre spezzoni di partita, per un totale di 72 minuti. Tanto per capirci, Andreolli, che per Ranieri è il quarto centrale dopo Juan, Burdisso e Mexes, è arrivato a 477. Ipotesi diverse di formazione, per il pacchetto arretrato, non è che abbondino. È possibile, certo, che Ranieri alla fine decida di affidare una maglia a Tonetto. Possibile, ma altamente improbabile. La Roma si gioca lo scudetto e consegnare la fascia sinistra del campo a un giocatore con 72 minuti nelle gambe è abbastanza rischioso.

Ecco perché domenica sarà indispensabile avere a disposizione un Cassetti in condizioni fisiche decenti. Ma dal campo le buone notizie arrivano anche dal centrocampo. Pizarro è tornato ad allenarsi. Il Pek non è al top della condizione e domenica scorsa lo si è visto. Ma David è la testa pensante della Roma di Ranieri. Forse, lo è anche più di quanto lo fosse in quella di Spalletti. Quando non gira Pizarro, è difficile che giri la Roma. Ieri a Civitavecchia, comunque, il cileno ha tranquillizzato i tifosi della Roma. Domenica stringerà i denti e sarà regolarmente a disposizione di Ranieri. In attacco, è completamente recuperato Vucinic. Il Genio di Niksic, ieri, si è allenato con il gruppo. A Verona potrebbe fare coppia con Totti, a meno che Ranieri non decida di schierare il tridente. In quel caso, il terzo là davanti dovrebbe essere Menez. In ogni caso, Jeremy troverà quasi certamente spazio nello scacchiere romanista. Toni e Baptista, che ha accusato un risentimento muscolare e ieri ha lavorato solo in palestra, dovrebbero partire dalla panchina.


LEGGI ANCHE  Come potrebbe giocare Dybala con la maglia della Roma

4 commenti su “Vucinic completamente recuperato, Cassetti in dubbio”

  1. Noooo, non esageriamo. Burdisso a destra fa schifo. Motta è molto più forte di Burdisso a destra. Burdisso e Juan al centro. Se Cassetti non ce la dovesse fare, poi si che Burdisso è costretto a giocare a destra o a sinistra.

    Rispondi

Lascia un commento