Per Esposito visite mediche a Villa Stuart


Mauro EspositoEsposito è già qui. O almeno, ci è già stato. Ieri pomeriggio infatti l’esterno del Cagliari, prossimo giallorosso, si è presentato a Villa Stuart per un controllo con il professor Mariani, che lo aveva operato all’epoca dell’infortunio ai legamenti. Un controllo di routine che ha dato esito negativo, nel senso che il giocatore è clinicamente guarito e perfettamente in grado di tornare in campo. La Roma, come ha già fatto con Barusso anche lui reduce da un gravissimo infortunio, da parte sua non vuole più rischiare che si ripetano altri casi come quello di Martinez e prima di concludere qualsiasi trattativa vuole piena assicurazione sulle condizioni fisiche dei giocatori che va ad acquistare. Il tutto nella massima segretezza, anche perché il giocatore (che rispetta il vincolo del silenzio imposto dalla società) non è ancora ufficialmente giallorosso. Ancora per poco però, perché la Roma ed il Cagliari nonostante gli impegni di Pradè che ieri era a Barcellona per la questione Chivu, stanno portando avanti la trattativa. Già oggi dovrebbe esserci un nuovo contatto con il direttore sportivo rossoblù Nicola Salerno, anche se la conclusione della trattativa ci sarà nella prima metà della prossima settimana quando sarà messo tutto nero su bianco.

Ancora da stabilire alcuni dettagli. Uno non da poco riguarda la formula del passaggio in giallorosso di Esposito. Il Cagliari vorrebbe cederlo in comproprietà per una cifra intorno ai 2 milioni di euro, più la comproprietà di un giovane, che con ogni probabilità sarà Gianluca Freddi. La Roma preferirebbe prendere tutto il giocatore, ma in caso di comproprietà vorrebbe garantirsi per il futuro fissando fin da subito la cifra del riscatto. Cellino preferirebbe una comproprietà libera nella speranza che il prossimo anno il giocatore si rivaluti dopo un anno alle dipendenze di Spalletti. Alla fine comunque l’affare si farà, anche perché Esposito si sente già della Roma e sarebbe disposto anche a non rinnovare con il Cagliari (ha il contratto in scadenza nel 2008) per arrivare in giallorosso il prossimo anno a parametro zero. La Roma però è convinta che non ci sarà bisogno di arrivare a tanto e aspetta il giocatore il 9 luglio a Trigoria. Esposito infatti si presenterà al Fulvio Bernardini con una settimana di anticipo rispetto ai suoi nuovi compagni per svolgere un pre-ritiro con il preparatore atletico Paolo Bertelli e con Luca Franceschi, il preparatore addetto al recupero degli infortunati per farsi trovare già in forma da Luciano Spalletti.

LEGGI ANCHE  La Roma insiste per Ndicka: è lui il vero obiettivo di mercato