Ora la Roma diventa la candidata più seria nella corsa a Dybala in Italia


Ad oggi, la Roma sembra la candidata più seria nella corsa a Dybala. Da qui a dire che l’argentino vestirà il giallorosso nella prossima stagione ce ne passa, ma gli spunti di interesse sono tanti, a maggior ragione dopo che l’Inter pare abbia fatto un passo indietro nella corsa all’ex Juve, senza dimenticare che il Milan sembra avere obiettivi differenti. Ci sarebbe anche il Napoli, ma la storia dei diritti di immagine rappresenta un freno non di poco conto per la firma del calciatore.

Come la Roma è diventata la candidata più seria nella corsa a Dybala qui in Italia

I resoconti in Argentina affermano che l’unica offerta formale sul tavolo per Paulo Dybala è della Roma, perché Inter e Milan non lo considerano una priorità. La Joya è un free agent dopo che la Juventus ha ritirato il prolungamento del contratto e ha lasciato scadere il suo contratto il 30 giugno. Stava per approdare all’Inter, ma l’accordo per riportare in prestito Romelu Lukaku dal Chelsea lo ha visto calare nella gerarchia del tecnico Simone Inzaghi.

Il Milan rimane interessato, ma TyC Sport afferma che c’è solo un’offerta formale ora fornita agli agenti di Dybala ed è della Roma. Questa, a quanto pare, ammonta a 6 milioni di euro a stagione, la cifra che aveva chiesto e che l’Inter non era disposta a pagare senza bonus. I giallorossi non sono in Champions League, né considerati contendenti allo Scudetto, ma hanno ambizione e allenatore Jose Mourinho, che ha vinto l’Europa Conference League nella sua stagione d’esordio.

L’arrivo di Dybala potrebbe consentire anche la cessione di Nicolò Zaniolo alla Juventus. Intanto Arsenal e Manchester United tengono d’occhio la situazione, ma Dybala sembra determinato a continuare la sua carriera in Serie A. Secondo quanto riferito, il giocatore è pronto ad abbassare le sue richieste di stipendio, aprendo così le porte a numerose squadre, inclusa la Roma, che potrebbero essere disposte a soddisfare queste richieste.

LEGGI ANCHE  Sempre più vicino Belotti alla Roma: le ultime notizie in merito

Al momento, il Corriere dello Sport riporta che le altissime richieste di Dybala hanno scoraggiato diversi club interessati a lui. Secondo il quotidiano italiano, l’attaccante 28enne è aperto alle trattative con la Roma. Il club della capitale e Mourinho stanno valutando la situazione, sapendo di dover prima assicurarsi un certo numero di uscite di giocatori tra cui Amadou Diawara, Gonzalo Villar e Justin Kluivert. Vedremo come evolveranno le cose nel corso delle prossime settimana, con l’argentino ancora senza squadra al momento.


3 commenti su “Ora la Roma diventa la candidata più seria nella corsa a Dybala in Italia”

  1. Ciao val penso che tutta la coomunity di questo sito di sia spostato su giallorossi.net, causa proprio difficoltà e peggioramento del sito in generale.

    Anni fa era un bel sito, ma col tempo è andato a rovinarsi.

    Peccato.

    Rispondi
    • Ciao Lory!
      Quanto tempo. Seguo ogni tanto giallorossi, soprattutto durante le partite, e in effetti a volte ho visto che qualcuno scrive lì. Grazie per l’informazione! Io prima o poi mi arrenderò e smetterò di scrivere…Mi ha fatto piacere leggere un tuo messaggio. Forza Roma!

      Rispondi
  2. Questo sito diventa ancor più difficile da utilizzare.
    -Caricandolo, non mostra gli articoli nuovi (per questo bisogna cliccare sul logo per una seconda ricarica).
    -Non è più possibile vedere su quali articoli un utente abbia scritto. Bisogna aprirli uno per uno per verificarlo.
    -La navigabilità generale è più complicata.

    Cari web-master: per l’utente è difficile comunicare con voi per segnalare dei problemi. Io e un altro utente continuavamo a scrivere qui soprattutto nella speranza di tornare in contatto con (almeno) parte dell’antica utenza.
    Ricorderete quanto attiva fosse questa piattaforma. È possibile sapere perché il sito è afflitto da anni da problemi tecnici? Non è una critica: il sito è vostro e giustamente lo gestite come meglio ritenete, però dal punto di vista dell’utente è davvero un peccato assistere a questa parabola fatta anche di incomunicabilità.
    Un saluto.

    Rispondi

Lascia un commento