La Roma ha messo gli occhi su Senesi del Feyenoord

Si parla tanto del mercato dei giallorossi e, oltre a Dybala e Matic, ci sarebbe un altro nome sul quale dobbiamo concentrarci oggi, visto che Mourinho intende avere più alternative in vista della prossima stagione. La Roma sta già guardando avanti a quella che si preannuncia come un’intensa finestra di mercato estiva. I giallorossi, guidati da José Mourinho, avrebbero messo il difensore del Feyenoord Marcos Senesi in cima alla lista della spesa.

La situazione per chi vuole prendere Senesi al momento

Il difensore centrale argentino è ormai da tempo nel mirino della Roma e quest’estate potrebbe finalmente spingere Senesi ad entrare nel club della capitale. Il Corriere dello Sport riporta che la Roma vuole assicurarsi il giocatore del Feyenoord con un affare low cost visto che il suo contratto scadrà l’anno prossimo. Il quotidiano italiano sostiene che Senesi potrebbe diventare giallorosso con un compenso di circa 6-7 milioni di euro.

Il destino vuole che la Roma e Marco Senesi si incontreranno il 25 maggio per l’attesissima finale di Conference League che i giallorossi giocheranno contro il Feyenoord. Il difensore del club olandese, fortemente corteggiato da José Mourinho che lo vorrebbe a Trigoria già dalla prossima stagione, potrebbe dunque giocare la sua ultima partita con i giallorossi come avversario a Tirana.

A detta della la Gazzetta dello Sport, la Roma potrebbe tornare a casa non solo con un trofeo ma anche con un giocatore in più dalla partita contro il Feyenoord. L’interesse dei giallorossi per Marco Senesi, difensore centrale argentino del club olandese, 25 anni. A Mourinho piace molto e Tiago Pinto ci sta lavorando da tempo: c’è già stato un primo approccio ma la richiesta del Feyenoord è ancora eccessiva e va oltre i 15 milioni di euro.

Una cifra troppo alta se si considera anche che il giocatore ha il contratto in scadenza nel 2023 e ha già fatto sapere che non ha intenzione di rinnovare tale accordo. Gli olandesi devono venderlo la prossima estate se non vogliono rischiare di perderlo a zero in poco più di 12 mesi. In Italia, oltre alla Roma, il giocatore piace anche a Napoli e Fiorentina ma sembra che il difensore abbia dato la precedenza ai giallorossi per la presenza di Mourinho, tecnico con il quale è convinto di completare il suo percorso di crescita.

La Roma è pronta a offrire dagli 8 ai 10 milioni per Senesi, magari aggiungendo bonus legati alla prestazione. Allo Special One piace l’argentino perché è un difensore in aria forte, affidabile e abile.

Un pensiero su “La Roma ha messo gli occhi su Senesi del Feyenoord

  1. Accostare un giocatore della prossima squadra da affrontare al mercato della Roma sembra diventato un genere a se stante nella variegata informazione dedicata alla nostra squadra! A quando la notizia di un Pinto interessato a un giocatore del Torino?
    Scherzi a parte: con un pizzico di fortuna in più nelle scelte arbitrali saremmo arrivati alla partita contro il Venezia con un posto in Europa League probabilmente già assicurato. Questo ci avrebbe permesso un modo diverso di gestire le ultime partite di campionato in vista della finale a Tirana.
    Il percorso di Mourinho fin qui avrebbe dunque segnato un netto miglioramento rispetto allo scorso anno.

    Le cose sono però andate diversamente e la partita contro il Torino potrebbe essere un inferno per la tenuta atletica dei nostri. Il peggior scenario possibile sarebbe quello di uscire esausti dal campo senza nemmeno aver ottenuto una vittoria. Il migliore vedrebbe la Roma segnare due goal nei primi venti minuti e poi gestire la partita abbassando i ritmi. Quella di abbassare il ritmo della partita è però una virtù che la nostra squadra non ha mai mostrato di possedere.
    In questo ultime due partite vedremo un concentrato di Mourinho all’opera: la necessità di tenere alta la tensione, il bisogno di scegliere le giuste strategie di gioco, il decidere chi far riposare.
    Per quanto riguarda la finale, credo che un punto fondamentale da gestire sia il possibile ritorno di Miki in campo ( e il relativo livello di brillantezza). Un discorso simile potrebbe essere fatto per Spinazzola. Se queste due variabili dovessero risultare a nostro vantaggio, le nostre possibilità di portare a casa una coppa aumenterebbero.

    In generale trovo curioso che la Roma sia una delle squadre che negli ultimi anni abbiano raggiunto traguardi migliori in Europa che non nel proprio campionato. Ricordo ancora la paura negli occhi dei tifosi del Liverpool, quando iniziarono a temere che fosse proprio la Roma a conquistare la finale di Champions.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.