Xhaka resta il primo obiettivo di mercato per la Roma a giugno


La Roma non ha mollato la pista Xhaka e a giugno ci sarà un nuovo assalto all’Arsenal. Il centrocampista svizzero potrebbe ancora lasciare l’Arsenal per i giallorossi durante la finestra di mercato in estate, con la Roma che avrebbe pianificato un’altra offerta di trasferimento. Finora i Gunners hanno avuto un’intensa finestra invernale, ma non tanto sul fronte degli arrivi. Mentre hanno inseguito accordi per pezzi pregiati del calibro di Dusan Vlahovic e Arthur Melo, nulla si è materializzato.

Le possibilità di vedere Xhaka alla Roma

Invece, la partenza è stata la parola d’ordine all’Emirates Stadium questo mese. Ainsley Maitland-Niles, Pablo Mari, Sead Kolasinac e Calum Chambers hanno lasciato tutti. In effetti, Chambers è stato l’ultimo ad andare quando l’Aston Villa – apparentemente dal nulla – ha annunciato l’acquisto del difensore. Dopo il trasferimento in prestito di Maitland-Niles alla Roma, la squadra di Jose Mourinho starebbe cercando un raid permanente contro l’Arsenal. Calciomercato comunica che la società giallorossa avrebbe deciso di riaccendere la corsa al trasferimento per il centrocampista svizzero Xhaka.

Il club di Serie A ha provato ad ingaggiarlo la scorsa estate. Tuttavia, come riportato da talkSPORT, alla fine non sono riusciti a soddisfare il prezzo richiesto di 17 milioni di sterline dai Gunners. Alla luce di questa situazione che certo non lo ha reso felice, Xhaka ha firmato un’estensione del contratto di un anno e i suoi termini attuali scadono nel 2024.

Allo stesso modo, però, l’Arsenal vorrebbe trovare un sostituto per Xhaka prima di prendere una decisione sul suo futuro se dovesse arrivare l’offerta migliore. Tuttavia, Xhaka è stato criticato per la sua disciplina all’Arsenal sin dal suo trasferimento. Ha raccolto cinque cartellini rossi per i Gunners, l’ultimo nelle semifinali di Carabao Cup contro il Liverpool.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Roma-Atalanta: focus sui rientri di Abraham e Zaniolo

Parlando all’inizio di questo mese, però, Xhaka ha insistito sul fatto che non cambierà mai il modo in cui gioca: “Non è che sto pianificando questo. Non è che lo sto facendo apposta. Questo è ciò che sono. “Non posso cambiare me stesso da oggi a domani. Certo, devo migliorare e so che devo migliorare”.

Insomma, la prossima sessione di calciomercato, con ogni probabilità, vedrà la Roma insistere con questo ragazzo, visto che da sempre Xhaka è un giocatore apprezzato da Mourinho. Sempre che la seconda parte di stagione della compagine capitolina non induca la dirigenza giallorossa a fare altre scelte. Allo stato attuale, infatti, neanche un tecnico come lo Special One può dare qualcosa per scontato.


2 commenti su “Xhaka resta il primo obiettivo di mercato per la Roma a giugno”

  1. I tifosi della Fiorentina hanno ottime ragioni per protestare. Baggio, Bernardeschi, Chiesa, ora anche Vlahovic. Tutti venduti alla Rubbentus. Fino a che ci saranno squadre che vendono i loro migliori giocatori alle strisciate che futuro può avere il nostro calcio? A che serve giocare un campionato? Ricordo che la Roma è stata l’ultima squadra (nel 2001) a vincere uno scudetto al di fuori dell’asse Torino Milano.

    Io capisco le ragioni di bilancio, i cambiamenti, capisco tutto. Ma per cortesia allora non parliamo più di sport e di agonismo. Parliamo solo di soldi e di finanza. Di business.

    Rispondi
    • Vero. Purtroppo i giocatori che non si fanno tentare da certe cifre e certe piazze sono praticamente inesistenti. Ricordo che qualche anno fa, quando il Leicester vinse incredibilmente il campionato inglese, lessi che i diritti televisivi della premier erano ripartiti in modo più equo tra tutte le squadre. Questo faceva sì che una squadra di bassissima classifica in premier godesse di possibilità economiche molto maggiori rispetto a una squadra di media classifica italiana, aumentando la competitività.

      La juventus sta adottando in questi anni una politica acquisti a mio parere poco lungimirante. Non scoprono nessun talento, non rischiano su nessun giocatore. Quando c’è un calciatore che esplode altrove, arrivano con i soldi e lo prendono. Un assemblaggio di pezzi pregiati che, come abbiamo visto, non sempre riesce. Non oso pensare cosa la stampa avrebbe scritto della Roma, se fossimo stati noi a spendere cifre mostruose per Higuain con l’obiettivo dichiarato di vincere la Champions e fallire lo scopo, per poi spendere ancora di più per Cristiano Ronaldo, e fallire nuovamente lo scopo. La stampa ce lo avrebbe fatto pesare per anni. Invece alla juventus nessuno fa notare questi flop.

      Rispondi

Lascia un commento