Migliori e peggiori in Zorya-Roma: è tornato Darboe, in ritardo Cristante

Migliori e peggiori in Zorya-Roma: è tornato Darboe, in ritardo Cristante

Doveva arrivare assolutamente una reazione in occasione di questo Zorya-Roma e così è stato. Tutti sanno quanto conti il derby della Capitale. Non solo per i 3 punti in palio, ma anche per le scorie che solitamente lascia alla squadra che viene sconfitta. Certo, l’avversario dei giallorossi in Conference League non era di primissima fascia ed ogni considerazione per forza di cose va contestualizzata, ma dare un segnale all’ambiente era il minimo che questo gruppo potesse fare in occasione di un’uscita del genere.

Un 3-0 netto e con poche discussioni, che sottolinea come Mourinho possa fidarsi di alcuni giocatori che fino a questo momento non hanno trovato molto spazio. Allo stesso tempo, altri iniziano ad accusare un po’ di stanchezza, complici i ritmi con cui si è giocato fino a questo momento. Dopo aver puntato su un chiaro undici, dunque, il tecnico portoghese potrebbe ritrovarsi nelle condizioni di iniziare a ruotare un po’ la rosa anche in campionato. A partire proprio da Cristante, uno dei meno brillanti in Zorya-Roma.

I migliori in Zorya-Roma tra i giallorossi

Darboe 7,5. Chi ha decisamente convinto tra gli ospiti è il ragazzo che tanto bene aveva fatto in occasione delle prime uscite con la Roma di Fonseca, salvo poi veder calato progressivamente il proprio rendimento. Complice un pessimo finale di stagione che per forza di cose ha coinvolto anche un ragazzo come lui. In Zorya-Roma, invece, un assist, altre due giocate di alto livello ed un gol sfiorato.

El Shaarawy 7. Conferma di essere uno degli elemento più in forma nella rosa, anche se da lui forse ci si aspettava qualcosina di più in occasione del derby. In Conference League segna un gol e ne sfiora almeno un altro, dando l’impressione di essere colui che ha approcciato con maggiori motivazioni l’impegno di questo giovedì.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Roma-Inter: disastrosi tutti, si salva Mkhitaryan

Smalling 7. Perfetto nelle chiusure difensive, trova anche la via della rete. Va bene l’avversario, ma dopo tutto quello che ha passato non è cosa da poco ed ora l’inglese vuole iniziare a mettere in difficoltà Mourinho.

Chi ha convinto meno in Zorya-Roma

Carles Perez 5. Ancora un’occasione sprecata per lui, nonostante la partita ideale per mettersi in mostra. Se continua così, rischia di essere spettatore fisso fino a gennaio, in attesa di conoscere il suo futuro.

Shomurodov 5,5. Stecca la sua prima partita da quando è arrivato alla Roma. Molti movimenti fuori tempo, senza essere mai un pericolo per la difesa avversaria. Da rivedere nel ruolo di prima punta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.