Xhaka vuole realmente la Roma: gli ultimi aggiornamenti

Xhaka vuole realmente la Roma: gli ultimi aggiornamenti

Xhaka sta premendo affinché si possa concretizzare il suo trasferimento alla Roma. Il combattivo centrocampista ha impressionato nella sua ultima uscita a Euro 2020 e rimane entusiasta di provare un’opzione di trasferimento della Roma. Granit Xhaka ha lanciato un altro indizio sul fatto che il suo futuro sia lontano dall’Arsenal, con il centrocampista attratto dalla prospettiva che ammette: “È sempre interessante imparare una nuova lingua”.

Come stanno le cose per il passaggio di Xhaka alla Roma

Il nazionale svizzero ha messo in scena una prestazione particolarmente convincente per il suo paese contro la Francia a Euro 2020 lunedì, con una straordinaria rimonta che ha permesso allo svizzero di superare i campioni del mondo in carica ai rigori. Xhaka salterà la tanto attesa sfida degli ottavi di finale con la Spagna per squalifica, ma rimane in prima pagina mentre continuano a essere poste domande sui suoi impegni con il club.

Con la Roma che si dice stia chiudendo un affare per il 28enne, gli è stato chiesto dopo una grossa performance contro la Francia se presto condurrà interviste post-partita in italiano. Xhaka ha detto: “Non ancora… è sempre interessante imparare una nuova lingua. Vediamo, tutti sanno cosa rappresenta la Roma. Adesso sono un giocatore dell’Arsenal, parlerò dopo il torneo”.

Jose Mourinho, che è stato sollevato dall’incarico di Manager al Tottenham ad aprile, sta preparando un raid nel nord di Londra dopo aver preso le redini della Roma. Ha visto un sacco di volte Xhaka nel corso degli anni e crede chiaramente che le sue qualità aiuteranno la causa in Serie A, in una piazza non semplice come quella della capitale. Il suo obiettivo principale ha ammesso che sia la felice conclusione del trasferimento.

LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Roma-Sassuolo: El Shaarawy e Rui Patricio eroi di serata

A detta di Xhaka, infatti l’Arsenal “sa cosa voglio fare”, con tutte le possibilità che un contratto fino al 2023 venga interrotto. Le azioni di Xhaka sono in aumento durante il campionato europeo, con l’ex capo dei Gunners Arsene Wenger tra coloro che hanno cantato le sue lodi.

Il francese ha detto a beIN Sports, dopo aver visto i suoi connazionali buttare via un vantaggio di 3-1 nei tempi regolamentari, prima che Kylian Mbappe sbagliasse un calcio di rigore decisivo in una lotteria, tutto quello che pensa del tanto discusso centrocampista svizzero: “Xhaka è stato eccezionale, tutte le sue scelte sono state buone. Era lui che ha radunato le truppe prima del momento decisivo”. Staremo a vedere se la Roma riuscirà a chiudere l’affare.

Un pensiero su “Xhaka vuole realmente la Roma: gli ultimi aggiornamenti

  1. Le lacrime di Spinazzola sono la fotografia perfetta di questo momento della Roma, che l’eccessivo entusiasmo per l’arrivo di Mou non può edulcorare.
    La serie, direi a questo punto “soprannaturale”, dei gravissimi infortuni occorsi, non può essere più solo un caso, una sfortuna.
    Questa società ha la gravissima colpa di non essersi ancora chiesta il perchè, o comunque di non aver agito di conseguenza.
    Chi se ne frega se il texano pilota l’aereo dal quale sbarca in pompa magna l’allenatore portoghese, se poi non riusciamo a mettere in campo 11 titolari decenti (pur avendo una rosa enorme “da sfoltire”?)
    Non può essere solo un caso se la Juve abbia ceduto Spimazzola a noi, nè che l’Inter si sia lasciata “sfuggire” Zaniolo (che non gioca praticamente da un anno e mezzo). Qualcuno a Trigoria è in grado di farsi due domande?
    Sui tre romanisti in azzurro a questi europei, due si sono rotti e il terzo gioca a sprazzi,e grazie a Dio è ancora sano.
    Per non parlare di quel surreale primo tempo di Manchester, in cui in una Roma ad un passo dalla finale europea, si rompono 3 giocatori nel giro di 30 minuti del primo tempo, per un secondo tempo senza più cambi e un passivo di 5 reti.
    E poi spiegatemi perchè tutte le squadre da sempre fanno il ritiro in montagna d’estate mentre noi cerchiamo improbabili trasferte in America e adesso in Portogallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.