La Roma vuole affondare il colpo per Musso: le ultime novità 


La Roma sta seguendo seriamente Musso. Non importa in che periodo dell’anno ci troviamo, visto che quando si parla di un club organizzato e strutturato come l’ Udinese , c’é l’aria di mercato. Non sorprende quindi che la Roma , come tante altre società  italiane e non solo, abbia puntato gli occhi su Juan Musso , uno dei migliori portieri del campionato. Tiago Pinto lo ha inserito nella rosa dei candidati (in gergo ristretto) degli interpreti pi๠interessanti del ruolo nel panorama nazionale.

Tutte le ultime notizia su Musso alla Roma

Nello specifico, Musso, classe 1994, é il secondo portiere della nazionale argentina e nel terzo anno di Serie A ha registrato degli incredibili progressi. Soprattutto nel corso degli ultimi mesi. L’Udinese l’ha acquistato per 3,85 milioni dal Racing Club nell’estate 2018.

La famiglia Pozzo sa che probabilmente lo venderà  in estate e ha già  aperto un’asta internazionale. Considerando anche il crollo dei prezzi causato dalla pandemia, ci vogliono almeno 20 milioni di euro per acquistarlo. Forse non tutto in contanti. Gotti ad esempio sarebbe felice di riabbracciare Diawara, che ha avuto modo di conoscere da giovanissimo come assistente di Donadoni al Bologna. Senza dimenticare Carles Perez, di cui aveva chiesto informazioni l’estate scorsa.

I negoziati nell’era Covid si basano sugli scambi. La Roma sta pensando ad una nuova ipotesi di questo tipo, nella certezza di dover cambiare comunque portiere. L’investimento fallimentare fino a questo momento di Pau Lopez condotto da Petrachi, dovrebbe risolversi tra pochi mesi. Il portiere, infatti, andrà  via a fine stagione anche se ha recuperato da poco la posizione di titolare con il recente infortunio di Mirante.

Va detto che, considerando il probabile rialzo dei prezzi di Musso, la Roma sta seguendo anche Gollini che tanto bene sta facendo con la maglia dell’Atalanta, senza dimenticare Silvestri del Verona.

Il secondo ha il vantaggio non secondario del prezzo: guadagna 500.000 euro a stagione e ha il contratto in scadenza nel 2022. Ma é anche il pi๠anziano dei tre, essendo nato nel 1991 (Gollini é del 1995). Bisogna quindi aspettare, immaginando che Tiago Pinto valuti anche profili stranieri. Molto dipenderà  dalle opportunità  che si presenteranno gradualmente.

Staremo a vedere come andranno le cose nei prossimi mesi. La Roma, infatti, cambierà  sicuramente portiere nel corso della prossima stagione e le indicazioni trapelate fino a questo momento sono decisamente interessanti. Resta il fatto che Musso, pur essendo in preferito, ad oggi non sia l’unico profilo che la Roma ha messo nel mirino per dare pi๠sicurezza ai propri pali come avrete notato quest’oggi.


Lascia un commento