Le pagelle di Roma-Gent: Pellegrini ora é un problema


Roma-Gent di Europa League restituisce ai tifosi una squadra che vince, ma non convince. Certo, i giallorossi avrebbero potuto realizzare anche pi๠di un gol e regalarsi un match di ritorno pi๠tranquillo, ma al contempo i ragazzi di Fonseca hanno rischiato troppo nella ripresa contro un avversario poco pi๠che modesto. Insomma, c’é ancora tanto da lavorare per questo gruppo, affinchà© si possa riprendere la strada che a dicembre sembrava ormai intrapresa.

Le pagelle di Roma-Gent

Analizzando le singole prestazioni di Roma-Gent, emerge fondamentalmente che Fonseca abbia recuperato soprattutto alcune certezze difensive, al netto di qualche palla gol di troppo concessa agli avversari. In particolare, va sottolineata l’ottima prova di Smalling, mentre conferma di vivere un momento estremamente negativo Pellegrini, che proprio non riesce a recuperare il ritmo di un paio di mesi fa.

Pau Lopez 7: é vero che commette qualche errore insolito coi piedi in fase di disimpegno, ma tra i pali é ormai una delle poche certezze sulle quali Fonseca sa di poter sempre contare;

Spinazzola 5: dopo l’illusione di Marassi, anche lui é entrato in un vortice negativo. Diversi movimenti sbagliati che potrebbero costar caro;

Smalling 7: decisamente pi๠preciso rispetto alle ultime uscite. La ripresa della Roma non puಠnon passare dal suo ritorno ad alti livelli e stasera ha mandato un messaggio a tutti.

Fazio 6,5: un paio di sbavature tutto sommato perdonabili, ma per il resto concede poco e si rilancia per il finale di campionato;

Kolarov 6: ha il merito di rischiare poco dietro, con diagonali apprezzabili, ma da lui ci si aspetta sempre pi๠spinta;

Cristante 5: altro giocatore finito in un tunnel dal quale fatica ad uscire. Tampona poco la manovra avversaria e sbaglia troppo con la palla tra i piedi;

Veretout 6: anche lui lontano dai livelli prenatalizi, ma nelle ultime uscite sta dando segnali di vita. La sua presenza in campo non passa inosservata;

Perotti 5,5: la volontà  non gli manca, ma é davvero troppo poco incisivo per meritare la sufficienza. Deve ritrovare fiducia in sà© stesso;

Pellegrini 4: brutto dirlo, ma da un po’ di tempo la Roma gioca con uno in meno. Problema di testa, é palese, ma sappiamo che ne verrà  fuori;

Perez 7: segna il gol decisivo e di questi tempi non é cosa da poco. Vivace e frizzantino, ci farà  divertire;

Dzeko 6: solito cuore e tanti duelli. Manca ancora la lucidità , ma per questa sera basta cosa.


30 commenti su “Le pagelle di Roma-Gent: Pellegrini ora é un problema”

  1. Vincere fa morale i risultati nello sport e soprattutto nel calcio sono tutto, quindi bene così. Di più ora nn si può dire vediamo le
    Prossime gare sempre che si giochino

    Rispondi
  2. Realisticamente questa squadra quanto è migliorabile?

    Per il prox anno i giocatori che servono sono 2 terzini, un centrocampista di grande prospettiva o già fatto e una punta.

    Perché dico questo?

    Il portiere rimarrà Pau Lopez.

    I CENTRALI saranno Mancini e smalling, quindi quelli che saranno ricambi potrebbero essere Ibanez e cetin.

    Per i TERZINI rimarranno kolarov, Spinazzola ( forse ) e probabile florenzi ( Bruno Peres e santon non so che fine faranno ), quindi sicuro un titolare a destra servirà.

    A CENTROCAMPO hai diawara, cristante e veretout, quindi uno ti manca.

    Calcolando che per me puoi vendere cristante, io impazzisco per CASTROVILLI che nei piedi ha un calcio importantissimo.

    In ATTACCO perché cambiare? Hai under e Perez a destra, che a 22 anni un talento enorme secondo me.
    A sinistra hai mkhytarian e kluovert.

    In mezzo come trequartisti pellegrini e zaniolo.

    In attacco Dzeko e stop. E quindi servirà un grande attaccante o uno funzionale a zero come Mertens.

    Io lo ripeto, la Roma ha una base importante e a questa base andranno aggiunte poche pedine ma di qualità.

    Rispondi
  3. Il Lecce ha perso di brutto perché è venuto a Roma a giocarsela.
    Errore grave anche perché la qualità dei salentini è modesta e senza le barricate, la corsa, la grinta, le marcature a uomo, i falli tattici, è dura recuperare il gap tecnico con noi.
    Insomma Liverani invece di studiare quello che avevano fatto i suoi colleghi sul campo per fermarci è stato un pó troppo presuntuoso.
    Perché a parte un maggior movimento senza palla e una prestazione super di Mkhitaryan io non ho visto una squadra molto diversa rispetto alla gara col Gent.
    Mi sembra ancora una squadra fragile che concede sempre troppi agli avversari.
    Fonseca a mio avviso dovrebbe coprirsi un po’ di più, rinforzando difesa e centrocampo.
    La nota lieta è che sembra avere ancora il controllo della squadra.

    Rispondi
    • Concordo su tutto e aggiungo alla tua disamina: come fare più forza e copertura a centrocampo,?

      Diawara e un trequartista che pressa.

      Radja dei migliori tempi sarebbe stato perfetto in questa squadra in coppia con veretout.

      Ma che uno zaniolo che mette a disposizione la sua forza fisica devastante in mezzo al campo.

      Rispondi
  4. bilan e giumertus subiscono la VAR e giù titoloni e trasmissioni… a noi che tutte le settimana ce le cuociono, compreso oggi che c’era un rigore a nostro favore, mai niente, solo tarallucci e vini, mannaggia a trecisani, caressa, pardo e tutti gli pseudo giornalisti che monopolizzano i media.

    Rispondi
  5. Venerdì mattina a “spasso” sulla colombo levo la musica e metto i radiolari riommaristi solito chiacchiericcio radiolaro a buttare merda…. famoso giornalista della carta stampata […] liverani e lapadula… il calcio è verticale la Roma invece no, hanno citato addirittura bonacina, che m’è toccato sentì.

    Rispondi
  6. ma è vero ke fonseca in conferenza ha detto: “nn raggiungere la champions nn sarebbe un fallimento”?. ma un tifoso ke ascolta qste parole cosa volete ke pensi?

    Rispondi
    • Se non è troppo fazioso, può pensare che viste chi sono le quattro pretendenti per la Champions quest’anno e visti gli sfracelli di Monchi che ancora ci portiamo dietro e visto l’anno zero definito da Petrachi, qualora si arrivasse 5° davanti a Milan e Napoli, non è assolutamente una stagione da fallimento.

      Rispondi
      • mah, considerato ke avevi 4punti di vantaggio ed ora stai a -6 dalla dea io m’encazzo assai. l’unica attenuante ke gli dò sno stati gli infortuni pesantissimi dei vari zaniolo etc..

  7. @@@ beh come notizia non è per niente male…

    @@ SMALLING: “Resto alla Roma? Se centriamo gli obiettivi se ne può parlare”

    sarà vero?

    giorni fà, ha dichiarato di trovarsi bene qui.

    certo disputare la C.L. e magari guadagnare di più non è poco.

    Vedremo.

    FRS

    Rispondi
    • Ciao Ave,
      per come funzionano le interviste, potrebbe anche aver detto solo: “Sia io che la Roma abbiamo degli obiettivi. Si parlerà della mia permanenza dopo che li avremo raggiunti”. Sarebbe più o meno la stessa cosa che ha detto a Roma due giorni fa:”Per ora non ci penso, dobbiamo vincere un trofeo per i tifosi.”.

      In ogni caso, come dargli torto? È difficile innamorarsi di Roma e della Roma quando si arriva in un anno altalenante come questo, con una proprietà in vendita, una squadra in crisi e una tifoseria che inizia a imbufalirsi.
      Credo che Smalling a Roma si trovi fin troppo bene rispetto alle premesse!

      Rispondi
      • @@@ ciao Val, è vero ciò che dici, ma sai cos’è che mi riesce difficile da capire, il fatto che da noi, i giocatori parlino sempre di obiettivi da raggiungere per una loro permanenza.

        @@ poi sono loro che devono far sì che si realizzino.

        @ un’altra cosa poi, i nostri sempre ambiti da altre squadre.

        *** ad esempio (e lo dico con la morte nel cuore) i tre piccioni savic immobile lupo alberto stanno facendo un bel campionato.

        ** silenzio su di loro.

        * se avessero giocato con noi, ogni giorno accostati a mezza Europa.

        @@@ forse è troppo pesante il nome che portiamo, e quindi destiamo più attenzione.

        @@ vivono nella calma più assoluta, non hanno voglia di andarsene, sanno qual’e’la loro dimensione.

        @ noi per forza ci sentiamo una grande squadra, nomi altisonanti (che poi in campo non noti).

        *** strapagati,
        ingaggi sproporzionati,
        sempre sotto la luce dei riflettori.

        ** mi piacerebbe più anonimato,
        silenzio,
        lavoro,
        programmi seri
        società seria, che tenga veramente e rispetti l’impegno preso.

        @ che sia chiara con i tifosi.

        È chiedere troppo?

        Un saluto 👋

      • Eh sì, sarebbe meglio che la Roma abbandonasse questo continuo racconto di se stessa come di una grande squadra.
        Fa male al campo e a quello che c’è fuori dal campo.
        Ogni volta che, di un potenziale giocatore, leggo “Non è da Roma” mi domando quale sia la proiezione mentale che ci si fa su questa squadra.

        La Lazio ha più silenzio attorno anche perché a me sembra che abbia un minor numero di tifosi appassionati. Anni fa il mio giornalaio mi diceva che se la Roma vinceva la domenica, il lunedì tutti i romanisti volavano da lui per il giornale. Dopo le vittorie della Lazio vedeva quattro gatti. Purtroppo è anche il nostro volerne sentir parlare che permette a chi di dovere di inventarne una nuova con costanza quasi quotidiana.
        Mi riferisco in primo luogo a me stesso: giorni fa ho commentato qui la notizia del confronto di Fonseca con i giocatori. Non sapevo nemmeno se fosse vera, ma ugualmente ho commentato come se lo fosse.

  8. Meglio vincere che perdere di questi tempi nn è poco, certo pare la Roma di Carlos bianchi ma questa nn è più una novità speriamo di dare continuità con il Lecce. Quanto si singoli nn mi sento di crocifiggere Pellegrini nn era un campione prima nn lo è ora e nn lo sarà mai. Stanno giocando male tutto inutile metterne alla gogna una solo

    Rispondi
  9. alcune considerazioni…
    – Vincere aiuta a vincere. La partita con il Chelsea deve essere il nostro obiettivo.
    – Pellegrini risente dell’infortunio al piede (pestone non sanzionato ad inizio campionato, tanto per cambiare) ecco il perchè delle sue prestazioni.
    – Farei uscire Pellegrini, non è un 3/4 ista, metterei Cristante in posizione dove giocava nell’Atalanta e butterei dentro Villar.
    – Chissà, forse Perez può fare le veci di Zaniolo, aspettiamolo.
    – ultimo ma non per ultimo….. Forza Roma.

    Rispondi
      • In Dicembre, proprio con il Lecce Pellegrini si fratturò il piede, il “colpevole” neanche fu ammonito…. tanto per cambiare.
        Ha fatto un intervento di osteo-sintesi ma, non si è mai solidificato del tutto, è da gennaio che gioca costantemente sotto infiltrazione.

      • @@@ se non è guarito del tutto, allora è inutile farlo giocare ed esporlo a figuracce.

        @@ rosa ristretta?
        oltre alla squadra, ne fa le spese il giocatore.

        @ devi trovare alternative e questo spetta allenatore farlo.

        Un saluto 👋

  10. 3 considerazioni:
    1) ma xkè a roma arrivano solo mister (l’unico è stato spalletti 2.0) cn una sola idea tattica e continuano imperterriti, nonostante i problemi/limiti mostrati a nn cambiare spartito o ad inventarsi qlkosa?
    2) pellegrini è involuto, ma dargli un turno di riposo e buttare nlla miskia villar, no vero?
    3) ma ke è successo a kolarov, pare centofanti!!

    Rispondi
    • sul primo punto ti do ragione.

      Pellegrini involuto? La risposta a tutto sta sempre nella storia: primo anno di roma disastroso, secondo anno di roma si sveglia solo al derby da trequartista per poi inanellare 4-5 partite di livello per poi riabissarsi. Terzo anno di roma, comincia bene, si infortuna ( entra pastore al posto suo e la differenza si vede ) per poi rientrare, fare 4-5 partite per poi nel 2020 riscomparire del tutto.

      A me sembra che sia un giocatore molto discontinuo che non ha vie di mezzo: o se 10 o sei 0.

      O ti fa 3 assist in una partita ( rara anche la partita dove fa l’assist e poi disputa una partita sufficiente ) o non azzecca un pallone.

      ma la cosa grave è che gioca in un ruolo vitale per il modulo e per la squadra e se la non porti qualità ( pastore ) o sostanza ( radja, ma anche zaniolo ) diventi un peso per la squadra.

      A me questi ibridi non piacciono.

      Su kolarov penso che in molti di voi, come tutto l’ambiente ( la stragarande maggioranza ) non capisce che per un giocatore di 35 anni, fare il terzino nel calcio moderno, è IMPOSSIBILE. I terzini a questa età, oggi, è ritirato.

      Ashley cole a questa età stava nei locali a rimorchiare, maicon non ti dico, marcelo fra un po idem si ritirerà.

      La colpa non è sua, ma di chi lo fa giocare. Kolarov ha rappresentato il miglior terzino dai tempi di candelà su quella fascia, uno dei piu forti della nostra storia ( al passato infatti parlo ).

      Rispondi
      • su pellegrini: se magari nn sta al top fisicamente, nn è grave dargli un turno di riposo. qua invece sembra ke sia indispensabile. ma ad oggi, tranne dzeko e smalling, nessuno lo è..

  11. Partita indecente e vinta solo per fortuna e per incapacità manifesta di buttarla dentro da parte dei belgi. Spinazzola è già scarso ma sulla fascia destra è indecente come fa a metterlo lì e soprattutto a tenerlo per buovi 60 minuti, mi chiedo nn era meglio metterlo a sx al posto di kolarov? già giocano male o meglio nn giocano, poi merterli fuori posto proprio nn lo capisco. poi kolarov nn je la fa proprio. Ma tristante nn fa un verticalizzazione manco a pagarla e nessuno che si propone per un passaggio, tutti impauriti, lenti impacciati. vedere Pellegrini esprimersi a qsti livelli è inaccettabile. capisco che è tutta la squadra a nn girare ma dove sono i trascinatori i leader? nn ci sono e qsto è il principale problema

    Rispondi
    • Spinazzola è forte. Solo che è un esterno sinistro di centrocampo e fonseca lo fa giocare terzino destro. Non lo si può giudicare se gioca fuori posizione
      Comunque partita indecente

      Rispondi
      • mi sta simpatico e nn ho nulla contro Spinazzola ma al max può essere un buon rincalzo. Non può essere titolare se non in un modulo a 5, con minori compiti di copertura. sicuramente gli infortuni non l’hanno aiutato nella sua carriera, ma in una squadra di vertice nn può fare il titolare.

  12. Che senso ha giocare con giocatori involuti?
    Se Pellegrini è l’ombra di sè stesso deve star fuori in attesa di tempi migliori: al suo posto Mkhitaryan.
    Stesso discorso per Spinazzola ieri indecente: al suo posto Santon che almeno 3 cross li ha fatti.
    Cristante è un’altro che ha bisogno di tempo per tornare su livelli di sufficienza: Villar o l’adattato Mancini non possono far peggio.
    Partiamo col mettere in campo giocatori non depressi, con la testa sgombra, vogliosi di giocare e fisicamente validi.
    Uno come Cetin, per grinta e sfrontatezza se integro lo metterei sempre.

    Rispondi
    • nn sno d’accordo su miki: nl senso ke ha fatto solo e sempre bene da subentrato.
      d’accordo su pellegrini e cetin, ma finkè nn recupera djawarà, nn possiamo mettere fuori cristante. poi sno convinto ke il mister pur di nn cambiare la sua idea tattica di inizio stagione, sta affossando la squadra. qsto è un modulo ke rikiede una buona forma fisica. e da oggi ci sno tanti cadaveri ke girano xil campo.

      Rispondi
  13. Buono il risultato per il morale ma non la prestazione, a parte qualche spunto isolato.
    In vista del ritorno, per questa Roma l’1-0 non è affatto un risultato che lascia tranquilli.
    Di sicuro la squadra vista ieri sera non può essere tra quelle che si candidano alla vittoria finale della coppa.
    Poi nel calcio ci può stare tutto, magari ne usciamo in fretta e a maggio saremo in forma.

    Intanto aspettiamo domenica il Lecce (bruttissimi ricordi…) e vediamo come andrà.

    Rispondi
  14. Diversi voti secondo me sono troppo generosi,abbiamo mezza squadra a dir poco sottotono a cominciare da Pellegrini mentre Kolarov e Perotti sono troppo compassati e hanno perso velocità di pensiero e di esecuzione.
    Troppe volte quando c’era possibilità di affondare hanno preferito non rischiare e giocare palla indietro,
    non si vede il coraggio che chiede Fonseca che a questo punto dovrebbe mostrarne lui : servono forze fresche

    Rispondi

Lascia un commento