Le pagelle di Roma-Lazio: che errore di Pau Lopez

Le pagelle di Roma-Lazio: che errore di Pau Lopez

Roma-Lazio, come sempre, non è mai una partita banale. Una partita che ha visto finalmente Dzeko incisivo e Pau Lopez in giornata storta. Episodi, certo, ma che in partite del genere fanno tutta la differenza del mondo. Nel bene e nel male. Questo è tanto altro, nell’ambito di una partita davvero importante per quanto riguarda la lotta per la conquista di un posto nella prossima Champions League.

Le pagelle di Roma-Lazio

Scendendo maggiormente in dettagli, l’analisi delle singole prestazioni non può non tenere in considerazione il clamoroso errore di Pau Lopez, il primo da quando è alla Roma, che a conti fatti ha letteralmente regalato il gol del pareggio ad Acerbi nel momento in cui la Lazio dava l’idea di non sapere come impensierire i giallorossi. Un vero peccato, ad una settimana di distanza dall’autentico miracolo contro il Genoa. Ecco le pagelle di Roma-Lazio:

Pau Lopez 4,5: pare ingeneroso concentrarsi su di lui questa sera, ma l’errore che regala il gol del pareggio alla Lazio prende il sopravvento su altro. Pesante sia per il momento in cui arriva, sia per la sua platealità;

Santon 6,5: davvero convincente in questo derby. Discreta spinta e fase difensiva sempre attenta. Miglior partita da quando è alla Roma;

Mancini 6,5: un paio di indecisioni, ma soprattutto nella ripresa cresce gradualmente e annulla Immobile.

Smalling 6: partita di grande sostanza, ma sulla sua prestazione incide anche la leggera indecisione che certo non ha aiutato Pau Lopez sul gol della Lazio;

Spinazzola 6: inizio incoraggiante, prima di calare molto nel secondo tempo. Ottime le diagonali, ma arriva poco sul fondo;

Veretout 6: corre tanto e questo gli costa tanto in fase offensiva quando occorre lucidità. Match comunque attendo e giocatore sempre prezioso per Fonseca;

Cristante 5,5: ancora non convince. C’è da ritrovare il ritmo partita e la giusta posizione in un ruolo che pare ancora non suo;

Under 7: tanti spunti interessanti ed una palla d’oro a Dzeko che nel finale poteva dare la vittoria ai giallorossi. Si sta gradualmente ritrovando;

Pellegrini 5: un gran tiro da fuori respinto dal palo, ma per il resto arriva sempre in ritardo sulle palle che fanno la differenza. Primo calo dopo il rientro dall’infortunio;

Kluivert 5: proprio non riesce a trovare continuità. L’impegno non manca, ma continua ad essere fumoso;

Dzeko 6,5: ha il merito di sbloccarla e di essere un pericolo costante, anche se in un paio di circostanze poteva e doveva essere più cattivo.

Gianni

82 pensieri su “Le pagelle di Roma-Lazio: che errore di Pau Lopez

  1. Ovviamente Pairetto merita un capitolo A parte perché l’atteggiamento che ha avuto nei confronti dei giocatori della Roma nell’uso dei cartellini gialli è stato per tutta la partita da calcio inchiesta. Ma nessuna critica o formale protesta…. così

  2. Oggi per la prima volta sono rimasto deluso da Fonseca. L’allenatore deve essere in grado di tenere alta l’attenzione dei giocatori sapere motivare e prendere i necessari correttivi. Stavolta niente. Pau Lopez non ha fatto una parata degna di questo nome. Un portiere normalmente è stato pagato troppo e se ripenso al derby c’ha fatto perdere 2 punti, almeno. Santon a dir poco un criminale ha cercato in tutti i modi di farsi espellere nei primi 45 minuti Era inevitabile la sostituzione…..e per chi? Per Brunetto Ceres la responsabilità di una fascia destra così misera ricade in primis su Petrachi, che non ha comprato un terzino destro di livello in secundis su Fonseca che ha creato i presupposti per la partenza di Florenzi. fosse Florenzi era il miglior terzino destro che che avevamo in rosa, mandato via per farlo giocare? Senza vere preso un sostituto degno di qst nome….. ridicoli! gestione ridicola. Capitolo Mancini non è un giocatore che può giocare titolare come centrale difensivo. Per fare quel ruolo Devi saper difendere e lui non è in grado non sa anticipare, un difensore che non ha i tempi dell’intervento sempre irruente principalmente causa quadri gol presi veramente al limite del ridicolo di che parliamo ancora ma comesi fa a difenderlo? Meglio al posto di Cristante, altro equivoco tattico. Nn può giocare è scarso come centrale di centrocampo cosa altro deve dimostrare x fare la panca? Pellegrini?! Anche lui voleva farsi espellere a tutti i costi. Nn è un giocatore sul quale poter creare una squadra di livello. Grande delusione ma nn ha né il carattere né la continuità x certi livelli. Under e kluivert due zanzariere che nn fanno male a nessuno. Squadra senza spina dorsale esenza alcun uomo di carattere. L’unico era kolarov ma oramai in pensione. Le squadre competitive di reggono su qualità tecniche e personalità, noi anche se abbiamo qualche giocatore tecnico nn abbiamo nessuno con personalità, gli stuntman, De Rossi naingollan, Benatia etc.. .. nn ci sono più e nn sono stati sostituiti nessuno. L’opera di smantellamento della squadra di Sabatini romani è concluso e qste sono le macerie. Petrachi, dopo qsto mercato, ha dimostrato di nn essere all’altezza. ora speriamo nel nuovo progetto Friedkin altrimenti neanche la speranza ci rimane

  3. Non sapevamo quando sarebbe successo, ma sapevano tutti che sarebbe successo.
    La crisi mentale è lo spettro che aleggia su Trigoria da anni. Il black out mentale che crea una tabula rasa di gioco per un tempo, una partita, un segmento di stagione più o meno lungo. È l’aspetto più controverso della Roma, quello che fa alzare gli occhi al cielo a tutti gli allenatori . È l’aspetto che, insieme al calore del tifo, pone la Roma in una condizione di non normalità perenne (il calore del tifo lo fa in modo positivo, ovviamente).

    Quante partite dell’era Difra hanno visto una squadra molle e senza fiato durante il primo tempo trasformarsi e iniziare a correre durante il secondo, sfidando tutte le leggi della preparazione atletica?
    Quante interviste abbiamo ascoltato in cui i nostri dicevano: “Non sappiamo perché succede?”

    Chi ricorda l’ultimo Garcia che diceva: “Durante l’allenamento li ho dovuti calmare: erano anche troppo carichi”, per poi scendere in campo privi di nerbo.

    “E il tacco…e la punta…” La Roma si trasforma con la consueta facilità in una squadra i cui giocatori, anche se forti, si sentono sempre più forti di quello che sono, per rabbuiarsi alla prima difficoltà. Hai preso un goal? E allora? Possibile che ci si debba sgretolare così?

    Ritengo sia inutile in casi come questi additare il mercato povero di soddisfazioni o la mancanza di giocatori più prolifici: il problema è più profondo. La Roma ha un rapporto malato con la gestione delle aspettative. Non so quali siano le cause. Forse i giocatori si esaltano con facilità perché con facilità sono esaltati. Forse le ultime società hanno mancato di usare il pugno duro. Non so cosa sia, ma spero che non abbia a che fare con le dichiarazioni di Fonseca pre-juve, che sembravano giustificare preventivamente una sconfitta. I calciatori della Roma non hanno bisogno di essere giustificati. Bisogna invece trovare il modo di tenerli sempre sulle spine, di far pensare loro di avere contro sempre la Lazio.

    Purtroppo a inizio anno scrissi che da Fonseca mi aspettavo una serie di buone prestazioni intervallate da un numero più o meno ampio di delusioni. Lo dicevo non perché conoscessi bene il tecnico, ma perché mi aspettavo lo stesso percorso di chi lo aveva preceduto. Se le fasi di questo processo sono l’altare, le difficoltà, e poi la polvere, è possibile che Fonseca sia alle porte di questa seconda fase. Sta a lui adesso il fare tutto il possibile per cambiare rotta, e storia.
    Spalletti e Difra in questi momenti si sono chiusi a riccio sul lavoro tattico: se le cose non funzionano è perché non si seguono abbastanza gli schemi.
    Spero che il portoghese abbia la capacità di non entrare nello stesso tunnel e iniziare a cercare la soluzione altrove, ovunque si trovi.

  4. e daje de tacco e daje de punta mannaggia alla sora assunta…. oggi abbiamo perso contro il real sassuolo. mica contro pizza e fichi, meglio che me sto zitto va.

  5. … questa squadra è difficilmente migliorabile.
    cit De Santis.

    Ma andate a fare un altro mestiere, dilettanti.

    1. Sono dirigenti e allenatore zerbini della società. Ridicoli. Fonseca è senza palle, un allenatore che accetta un mercato così è da rinchiudere.
      Petrachi torna a lecce !

  6. Abbiamo un centrocampo lentissimo (Cristante giocatore di serie b) e un attacco che non crea occasioni, e quando le crea spesso le sciupa

  7. Ma qualcuno si rende conto di cosa ci tocca vedere ? Ma vi rendete conto de pubto a cui siamo arrivati? 3 gol in 25 minuti da una squadra ridicola

  8. Fonseca pensa di allenare il barcellona con difesa alta tocchi di prima… e poi prendi contropiedi dove ti segnano a questo modo. Ridicolo

  9. cme volevasi dimostrare: tafazzismo puro.
    a qsto punto, siccome già intravedo sulla linea dll’orizzonte il nero-tenebra dl finale, chiudo qui il libro dlla stagione. quindi un affettuoso saluto a tutti gli utenti (simpatici ed antipatici), se vedemo a giugno; nlla speranza ke la nuova proprietà riporti passione e soprattutto competenza..

  10. I voti a Petrachi.
    1) Mancato arrivo di una punta: sottovalutazione dilettantesca del problema.
    Voto 2
    2) Mancato arrivo di un secondo centrocampista: Villar è una promessa ma non basta.
    Voto 5
    3) Mancata sostituzione terzino destro: Zappacosta sta per tornare, Ibanez e Cetin possono fare anche i terzini. Acquisto non strettamente necessario:
    Voto 6
    4) Sostituzione di Zaniolo con Pérez: soluzione intelligente e intrigante. Speriamo mantenga le promesse.
    Voto 7

    Media mercato: 5
    È inutile mettere a posto la carrozzeria e il motore di una macchina se poi non gli metti la benzina.
    Siamo una bella orchestra che fa una fatica bestiale a buttarla dentro.
    A questo punto dobbiamo solo sperare che Edin si conservi come una reliquia, che Kalinic resusciti, che Pérez faccia il Messi, che Under faccia l’over, che Kluivert inquadri la porta, che Pastore torni quello di Palermo e che Mkhytarian torni quello del Borussia.
    Chi visse sperando ………..

  11. È stato un mercato scoppiettante.
    Da tanto tempo non vedevo così tante operazioni in questa finestra.
    Eriksen è sicuramente il colpo TOP ma in generale la squadra che ha fatto le operazioni più interessanti è la Fiorentina che tra parte fissa e bonus ha speso 90 ml !!!!!!!!

    Kouamè (11 ml + 7 bonus)
    Amrabat 20 ml
    Agudelo 12 ml
    Cutrone 18 ml
    Duncan (15 ml + 1)
    Igor 7 m

    Praticamente un mercato “estivo”.
    Kouamè e Amrabat sono acquisti per la prossima stagione, ma di gran valore, e che non nascondo mi sarebbe piaciuto accogliere tra le nostre fila.

  12. Ho molta fiducia in Perez, vede molto bene la porta, Ibanez… sarà il futuro accanto a mancini gran coppia, ed anche in Villar…. vedrete ci stupirà con il suo dinamismo e le sue geometrie…. tutto vero e molto bello, ma prima la pubblicità.
    Lo hanno capito che l’attaccante serve subito o non lo hanno capito?!

  13. ke kalinic rimane, mi frega zero.
    ma se nn pijamo un altro 9, allora vuol dire ke nn hanno capito proprio un *****.

    P.s. potevano far tornare sadiq invece di regalarlo.
    oh è incredibile. passano gli anni e si ripetono sempre le stesse minkiate. bah.

  14. aspetto il 9… xdare un voto al mercato.
    rimango dll’idea ke bisogna puntare sui giovani di talento e aspettare ke crescano, ma certo xraggiungere determinati obiettivi serve altro. xdire: se esce kalinic io farei entrare giroud.
    posso capire poi ke si è voluto inserire linfa verde, xkè in rosa abbiamo rottami di giocatori ke passano + tempo in infermeria (perotti, miki pastore etc) ke in campo.
    tuttavia nn si può pensare ke un villar possa fare la differenza da subito e lo stesso vale x perez.
    l’acquisto di ibanez poi, nn l’ho proprio capito…
    detto ciò, favilli ha garra e sarebbe un bel colpo.

  15. abbiamo preso i tre caballeros, tutti giovani, ora però ci servono un terzino dx titolare, una punta su cui investire, ed un centrocampista in grado di verticalizzare e dettera i tempi anch’esso titolare….quest’ultimo ed il terzino devono essere pronti, già rodati e di esperienza…..ora mi chiedo…ma Petrachi lo sa? ad ogni modo abbiamo un’ora in più di mercato oggi….mi aspetto almeno 2 colpi last minutes

  16. Mancano 24 ore alla fine del mercato ed il saldo è:

    OUT – Zaniolo, Florenzi e per minimo un’altro mese Diawara e Zappacosta con i relativi dubbi sulla loro arruolabilità al rientro.
    IN – Perez, Villar e Ibanez

    Sfido chiunque a dire che ci siamo rinforzati.
    Soprattutto non è stata presa una punta.
    E in mediana abbiamo Veretout + Cristante + ………. Villar . Lo spagnolo sarà anche bravo ma resta pur sempre un debuttante in un campionato maggiore.
    JJesus non sembra avere acquirenti e l’idea è quella di mandare in prestito Cetin. Mah!

    Non sono contrario all’acquisto dei giovani.
    Mal che vada li rivendi al prezzo di acquisto.
    Ben vengano Villar, Perez e Ibanez.
    Ma i ruoli carenti erano altri.
    Si sono forse scordati a Trigoria che a novembre stavano cercando centrocampisti per la mediana tra gli svincolati?
    O che abbiamo giocato per 3 mesi con un solo attaccante a disposizione, pure quando era fratturato allo zigomo?
    Del terzino destro mi interessa poco.
    Abbiamo comunque soluzioni in quel ruolo.
    Anzi la pezza che potrebbero essere sia Cetin che Ibanez, potrebbe essere anche una soluzione ottima.
    Il terzino bloccato alla Spalletti serviva proprio a dare maggiore libertà a Salah, non gravato da compiti di copertura.
    Siccome Under copre poco ……

  17. Ma c’è qualcun altro come me che si è rotto il cazzo di aspettare kluivert, sempre fumoso, sempre a fare la scelta sbagliata, mai che prenda lo specchio. Io non vedo una crescita continua come è stato con Zaniolo.

      1. Under spero di no, tecnicamente è mostruoso, a lui dobbiamo concedere l’attenuante dell’infortunio.

  18. Salve a tutti,
    so che da un punto di vista tecnico Florenzi poteva essere poco utile a questa squadra. So anche che il dover far quadrare forzosamente le possibilità tecnico/atletiche (o anagrafiche) di certi giocatori è stato fonte di problemi per i nostri tecnici nel recente passato. Allo stesso tempo, però, credo che Alessandro meritasse un addio più caloroso di questo.

    Negli ultimi anni c’è stato contro di lui un accanimento che è andato oltre il campo e che ha dipinto il giocatore come un mercenario che sfruttava la Roma per il proprio tornaconto.
    Eppure non è mai stato il giocatore più pagato della serie A quasi sempre in infermeria, non ha mai fatto interviste in cui diceva che l’allenatore gli mancava di rispetto perché lo teneva in panchina, non ha aizzato mogli e comici, non ha minacciato la Roma di farla arrivare decima, non ha mai tramato per far cacciare un ex capitano nel nuovo ruolo di dirigente.
    Permettetemi questa nota polemica; non voglio colpire Totti e De Rossi per i quali, da romanista, nutro molto affetto. Ma in virtù di questo affetto a loro si è permesso tutto, e li si è difesi a spada tratta anche in situazioni in cui era davvero difficile farlo. Nessuno chiede che Florenzi sia osannato quanto gli ultimi due capitani, perché sappiamo che loro, in un modo o nell’altro, hanno instaurato un rapporto con i tifosi che lui non è riuscito a replicare. Nonostante ciò credo ci sia una sproporzione tra i comportamenti e le prestazioni di Florenzi e il livello di disaffezione che gli è stato mostrato.

    Io oggi voglio ricordare come negli ultimi mesi Florenzi non abbia mai detto una parola quando il buon Francesco, per qualche motivo a noi ignoto, ha lavorato per delegittimarlo (mi riferisco a dichiarazioni a mezzo stampa, non a errori sui social). Oggi saluto un capitano che si è comportato da signore e che in fondo mi mancherà.

    1. ciao, mah.. credo ke cn l’addio di totti e ddr si sia proprio kiuso un romanzo. nl senso ke oramai il tifoso “giallorosso” nn vede + gli altri giocatori (seppur romani) cme bandiere da onorare e sventolare a ogni partita. forse dipende pure dal fatto ke spallotta c’ha fatto precipitare gli zebedei al polo sud. troppe rivoluzioni technike e stravolgimenti di rose. praticamente nn fai neanke il tempo ad affezzionarti ad un giocatore ke qllo viene ceduto.

  19. In molti qua, classico, non capiscono una cosa molto importante, cioè che nell’operazione florenzi, chi ci guadagna di piu è florenzi stesso.

    Fonseca GIUSTAMENTE ha messo florenzi allo stesso livello degli altri, cioè un giocatore che deve guadagnarsi il posto, senza avere il posto sicuro e visto che in estate c’è l’europeo, florenzi non può permettersi di fare panchina se vuole far parte della nazionale.

    Il prestito secco, che alla roma non porta nulla, se non una buona parola su villar ( strana coincidenza che il valencia non esercita il diritto di recompra sullo spagnolo ).

    Ancor piu improbabile un suo ritorno in pianta stabile questa estate dove sarà SEMPRE messo in discussione e molto probabilmente sarà panchinaro.

    Al valencia troverà spazio solo da terzino destro, ma neanche quello è sicuro: se giochi come hai fatto a roma, giro poche partite e finisci in panca, tanto piu che la squadra spagnola sta disputando una buona liga.

    FLorenzi rischia molto in spagna.

  20. Mi dispiace molto per Florenzi dal punto di vista umano ormai era tutt’uno con quella maglia, purtroppo nn rende più molto e con l’europeo deve giocare di più per andarci. Un abbraccio e in bocc al lupo.

  21. tanto per la cronaca, quel ramarro rognoso di monchi, nel periodo che “soggiornò” a Roma a spese della AS Roma, visionò Lautaro e lo scartò….. forse costava troppo poco (niente stecche), ma li ….. gle potesse venì la diarrea cronica.

  22. posso pure capire il venire incontro a flo, ma fare una formula senza ottenere qlkosa in cambio (tipo un prestito oneroso) mi sa strano. vuoi vedere ke xarrivare a villar e portarlo a roma, i capoccioni si sno piegati alla rikesta dl valencia xavere florenzi gratiss? mmm..

  23. allora ora mi aspetto un terzino destro titolare….altrimenti il buon petrachi……poi prestito secco e gratuito veramente fuori luogo.

  24. tra l’altro leggo di dare cetin in prestito. ma xké? ma semmai sbolognati jj no?
    cetin all’occorrenza può fare il terzino dx, brunello è impresentabile, zappa nn si sa qndo rietra e ke fai rimani solo cn spina/santon ke ricordiamolo: fisicamente nn danno garanzie. boh…

  25. vabbè, ma ke stronzata è? prestito secco, così è garantito ke nn lo riscattano.
    o lo cedi definitivamente o lo fai restare… se nn fanno la minkiata nn sno mai contenti a trigoria…

  26. Capitolo Florenzi: non è così scarso come molti utenti lo definiscono e a mio umile avviso è il terzino dx più forte che abbiamo in rosa. ha avuto sicuramente una involuzione dopo l’infortunio ma resta al di sopra dei nostri difensori bassi. fisicamente ha dei limiti che sia nei contrasti che nelle palle alte lo condizionano. dal punto di vista dei compagni non è stato mai amato, evidentemente non ha avuto negli spogliatoi i comportamenti che ci si attende da un capitano. anche in campo ricordo siparietti poco carini con i compagni. tutto questo però nn giustifica a mio avviso l’emarginazione dal progetto di Fonseca vista la penuria in quel ruolo, si deduce quindi che abbia avuto degli screzi o comportamenti fuori dal rettangolo non proprio in linea cn quelli auspicati dal nostro allenatore. ora santon ha fatto una buova partita ma resta un terzino poco affidabile, zappacosta ancora lontano dal rientro e da una condizione accettabile…restiamo senza il terzino dx (spinazzola le poche volte schierato lì è stato imbarazzante), mi chiedo cambiamo modulo? arriva un titolare già bloccato? o siamo alle solite della roma che fa cassa e nn copre i buchi?
    ora dei 3 presi nn ne conosco uno. ho visto solo uno stralcio della partita inter barcellona dove ha segnato perez per il resto sono 3 21enni sconosciuti ai più. ok sono investimenti in prospettiva ma mi domando investmenti per il presente? terzino dx subito, punta centrale subito, ed un centrocampista titolare che sappia far girare la palla e dettare i tempi. a me sembra che giriamo sempre intorno ai problemi ma che mai li affrontiamo di petto….speriamo bene perchè dietro di noi ci sono atalanta e milan che scalpitano e il napoli, più lontano, che però sta facendo spese pazze per rientrare nel gruppo delle coppe……..

  27. Sui torti arbitrali, sempre tenendo a mente l’arcinoto episodio di Turone mai cancellato, vorrei aprire una discussione al limite del “filofofico”, ammesso che esista una filosofia nel calcio.
    L’episodio del rigore nel derby non dovrebbe far riflettere? Un arbitro assegna un rigore senza il minimo dubbio, poi dopo due minuti il Var lo cancella!
    E tutto il passato, dove lo mettiamo? Quante centinaia di rigori sarebbero stati cancellati se ci fosse sempre stato il Var? Quale sarebbe stato il palmares degli scudetti vinti (e spesso rubati) dalle strisciate se si fosse applicato lo stesso metro di giudizio in passato?

    e il gol di Turone, che valeva lo scudetto, sarebbe stato convalidato dal Var?
    Ricordo che il famigerato arbitro Bergamo a distanza di tempo, ammise lui stesso di aver sbagliato nell’annullarlo.

    In bacheca abbiamo solo 3 scudetti. Ma moralmente dovremmo averne almeno il doppio. E la Rubbentus, feccia del calcio, la metà.

  28. Io non dico che Florenzi sia in un momento di grande forma nè che oggi sia più il bel giocatore visto agli esordi, però dico che in pochi mesi questa dirigenza indegna è riuscita a cancellare vent’anni di storia giallorossa. Prima Totti e DDR, adesso Florenzi.
    Se è questo è lo “stile americano”, per me no, grazie.

    Il passato non torna, il calcio è cambiato, però io mi tengo stretti i ricordi di presidenti come Viola e Sensi che, pur con tutti i loro limiti ed errori, ci hanno portato 2 scudetti. E 2 scudetti a Roma valgono quanto 10 a Milano o Torino. Noi romanisti sappiamo bene perchè (i post che leggo qui sotto sui vergognosi e reiterati torti arbitrali la dicono lunga).

    Questi americani, per quel che mi risulta, ci hanno portato solo chiacchiere e promesse mai mantenute. Vedremo adesso se questo texano sarà diverso dal suo predecessore, ma mi permetto di coltivare qualche dubbio.

    1. siamo alle solite mio caro Alex, il problema non è vendere Florenzi a 28 anni con 2 menischi scocciati, DDR a 36 anni o ToTTi a 41 …. ma con chi vengono sostituiti, nel bene e nel male, la giuve ha venduto Henry, Trezeguet, Hibra, Del Piero…. e cito questi perchè non era ancora la giuve miliardaria di oggi e sottolineo oggi.
      Un saluto e forza Roma.

  29. Per quanto mi riguarda Florenzi poteva partire tranquillamente in estate.
    Cederlo ora ha un senso se si hanno sostituti all’altezza.
    Ibanez e Cetin sono destri e forse si vuole puntare su uno dei due come vice Santon.
    Ma puntare sul 27enne Christie che gioca nel campionato scozzese direi che non ha senso.
    Piuttosto prenderei il velocissimo Adjapong che sta facendo la muffa a Verona o ancora meglio Del Prato, giocatore polivalente ma che le volte che l’ho visto giocare da terzino mi ha impressionato per l’interpretazione autorevole del ruolo sia in fase difensiva che in quella offensiva.

  30. Mah siamo a martedì e tutti i torti subiti nel derby sono passati in cavalleria.
    Avessero tolto un rigore solare all’Inter come quello di Kluivert, Conte sarebbe entrato in campo ……
    Ma se i dirigenti non reputano opportuno farsi sentire dopo episodi del genere saremo sempre gli agnelli sacrificali, tanto più ora in questo passaggio di consegne dove di fatto non c’è un proprietario.
    E in questa fase, per la classe arbitrale si corrono più rischi a penalizzare il panzone piuttosto che una società decapitata.

  31. Se i motivi delle esclusioni e della possibile partenza di Florenzi siano extra calcistici non è dato sapere e non vedo perché bisogna per forza andarli a cercare ;
    per quello che si è visto sul campo ,dopo il duplice infortunio ai crociati non è più tornato ai livelli precedenti e ha avuto una palese involuzione anche nel modo di giocare : non ha più l’intraprendenza e l’entusiasmo di qualche anno fa e quindi è probabile che siano state fatte esclusivamente delle valutazioni tecniche.
    Il fatto che la trattativa per la cessione dell’attuale capitano sta procedendo senza isterismi e polemiche rappresenta un salto di qualità generale del mondo Roma.

  32. non sono parole mie, ma sintetizzano esattamente il mio stato d’animo attuale, ancora mi rode per il derby, ci hanno rubato la vittoria esattamente come con il cagliari.
    Chicco 11:47 – 28 Gennaio 2020 at 11:47
    Sono esausto …. Dateme la normalita’ ….
    Tutte ste chiacchiere, sti accordi, sti personaggi, ….
    L’arbitri che continuano a fotterci, il VAR che ce da sempre contro, i crociati (legamenti), gli infortuni, ….
    Me sembra de sta dentro na lavatrice …. fateme riposa’ na settimana ….

    1. p.s.
      commento sulla coreografia dei pennuti, ispirata alla creazione…. dopo gli striscioni su Zaniolo, hanno confermato che la mamma dei cretini è sempre in cinta….. che poi, per parlare della loro squadra, giusto ad una “cappella” si potevano ispirare 🙂

  33. il caso flo invece dimostra ke: ci dve essere stato qlkosa col mister,
    xkè nn posso credere ke qlke pankina possa portare un “capitano” a decidere di partire, nè regge l’argomento nazionale. una fascia te la dvi guadagnare nn solo sul campo, ma anke dai comportamenti nello spogliatoio e fuori dal rettangolo verde..

    1. tecnicamente Flo non trova la quadra da parecchio, Fonseca ha solo le palle di tenerlo fuori inserendo giocatori di ruolo.

      giusto che vada, soprattutto se sente di non poter dare di più, ha una carriera da costruirsi.

      come capitano sinceramente mi dispiace tantissimo perché la fascia se l’era guadagnata eccome, non so a questo punto chi possa essere il suo successore.

      1. Florenzi è stato un capitano sfortunato. Leggo di molti tifosi che in queste ore sperano sia venduto, ed è una cosa abbastanza nuova per un capitano della Roma. Per quanto riguarda il suo rapporto con gli allenatori: non sono mai uscite notizie di comportamenti problematici. È sempre stato relativamente misurato nelle interviste, soprattutto se lo paragoniamo all’utilizzo che del mezzo aveva fatto Totti nei suoi ultimi anni. A volte, in modo molto più leggero (sibillino?), anche Florenzi si è lasciato andare a qualche dichiarazione che sembrava nascondere una vena polemica. Su Fonseca ricordo: “Il mister vuole che mangiamo sempre tutti insieme a Trigoria? Se qualche volta ci lasciasse andare dalle nostre famiglie saremmo più contenti, ma va bene così”. All’epoca scrissi che il capitano di una squadra che mastica e sputa allenatori come fossero dei chewing-gum dovrebbe spalleggiare un nuovo allenatore senza se e senza ma. Oggi, però, quest’unica uscita polemica sembra davvero poca cosa per giustificare la vendita di Alessandro per motivi extra-calcistici.

      2. infatti per me sono semplicemente questioni tecniche e ci stanno tutte.

        Florenzi lo abbiamo detto mille volte, ha limiti da terzino quanto da ala, fa il jolly ma non eccelle in nulla. Alla lunga sicuramente è utile ma il titolare non lo può fare (perlomeno con Fonseca e con certi moduli, oltretutto le alternative valide ci sono).

        Ora se Alessandro in questo ruolo non si riconosce o si sente stretto è giusto che vada per la sua strada. non ha niente da rimpiangersi e la sua parte giallorossa io non la dimentico ma a 28 anni da professionista devi pur fare delle scelte per te stesso.

        io come ruolo da capitano non gli rimpiango nulla, è stato sempre disponibile con i nuovi e si è comunque sacrificato in campo quando necessario, ha dimostrato capacità umane fuori dalla partita di cui si può solo essere orgogliosi. altre discussioni interne o scaramucce da intervista personalmente non mi interessano, lasciano il tempo che trovano e non si può valutare un uomo da questo.

        la leadership non è innata, non te la da la grinta del 16 o le giocate del 10, te la costruisci giorno dopo giorno con l’umiltà e in questo ha fatto il suo percorso diverso ma parallelo a Totti e DeRossi, per me non è da meno.

    2. non mi ricordo la partita, ma l’episodio c’è, ed è stato ripreso dalle telecamere di Sky.
      I giocatori erano pronti a rientrare in campo dopo il primo tempo, Kolarov a capofila, si guarda intorno e cerca Flo, che sta chiacchierando e scherzando con giocatori dell’altra squadra in fondo al corridoio, lo vede e gli urla di mettersi a capo fila per rientrare in campo, il tutto sotto gli occhi di uno sbigottito ed irritato Fonseca, pure lui in attesa di rientrare in campo.

  34. Gli errori i portieri li fanno tutti anche Buffon Zoff alisson etc. nn ucciduamo pau per l’errore nel derby, anzi incitiamolo per evitare altre topiche.

  35. Affari Italiani riporta che il progetto dello stadio a Tor di Valle è saltato e che Friedkin ha stipulato un accordo di massima con Caltagirone per Tor Vergata. Non so quanto riscontro ha la notizia perché sdraricare letteralmente un progetto da in area pensata per ospitarlo e incastrarlo in un altra non mi pare cosa che si possa fare così su due piedi. Eppure l’articolo insiste che l’accordo è talmente avviato che non ci sarebbero nemmeno le lungaggini che hanno accompagnato l’altro progetto.

    1. secondo me è vero, solo qlla minkia di paperino poteva impantanarsi a tor di valle ke ancora prima di essere scelto cme sito, era già colmo di problemi.
      ben venga il mandare affanculo la giunta comunale e ripiegare su un area in cui puoi iniziare subito i lavori senza aspettare xmessi, delibere e stronzate varie…

  36. Io non sono arbitro e quindi il regolamento non lo conosco alla perfezione.
    Ma non mi va di passare per coglione.
    Quello accaduto domenica è stato un furto e mi sorprende che nessuno in società l’abbia evidenziato.
    L’episodio che avviene tra Kluivert e Patric non può MAI E DICO MAI essere un FALLO di Kluivert.
    Perché per poter togliere un rigore sacrosanto è stato sanzionato un fallo all’attaccante.
    L’arbitro e il VAR si sono inventati un fallo del romanista.
    Ma dove?
    Kluivert corre in linea retta per raggiungere il pallone servito da Under.
    Patric indietreggia per ostacolare l’avversario, non va verso il pallone!
    Ed infatti lo falcia.
    Fallo chiarissimo e netto.

    1. Quoto. È rigore tutta la vita , oltretutto se iniziamo a dare rigori e toglierli conviene proprio eliminare l’arbitro è mettere il robot ad arbitrare. Scandaloso vedere guardalinee che nn sbandierano fuorigioco di tre metri e aspettano il var x decidere.

    2. ma più che altro non è “chiaro ed evidente errore tecnico” e quindi la VAR non aveva la autorità di intervenire, come al solito facciamo giurispudenza.
      A mio modo di vedere neanche il gol delle quaglie è regolare, acerbi tocca più volte la schiena di Lopez, spostandolo sia quando cerca di prendere il pallone di pugno sia quando cerca con la mano di levarlo dalla porta.

  37. Ci hanno sempre spiegato che il portiere che salta non si può neanche sfiorare
    Ci hanno fatto 2 palle con la storia del “danno procurato” e che il VAR interviene solo in caso di errore CHIARO ed EVIDENTE
    Ci hanno detto che ogni tocco di braccio in area è RIGORE punto. 3 episodi clamorosi che a parti invertite sarebbero state fischiati tutti nel senso opposto. Poi il Toro ci ha segnato 90 secondi dopo la fine del tempo e ieri fischiano la fine 5 secondi prima mentre proviamo l’ultimo attacco dopo che Immobile aveva perso 1 minuto per farsi ammonire….
    Nessuno che grida all’ennesima domenica di furti, un campionato intero a essere presi per il culo da quell’associazione a delinquere rappresentata dagli arbitri e manovrata da Lotito e la sua banda bassotti. Svegliamoci perché la squadra sta facendo miracoli con tutto il mondo che gira contro… oggi ci mancano 10 punti di torti arbitrali e con qualche infortunio in meno saremmo in piena lotta scudetto.
    Ultima cosa: io le partite le guardo sempre a 360 gradi e tutti mi prendevano per pazzo quando ho ritenuto positiva la prestazione contro la juve, avrei detto il contrario se avessimo vinto giocando male. Ieri abbiamo rimesso sul campo lo stesso atteggiamento tattico e mentale e se continuiamo così il quarto posto è fattibile nonostante tutto.

    1. Coco,
      hai ragione sugli episodi che citi, ma sappiamo bene che queste cose non cambieranno fino a che tutti i tifosi non pretenderanno arbitraggi equi per tutti. Dato che il calcio non è seguito né frequentato da persone particolarmente oneste a livello intellettuale, dobbiamo accettare il fatto che queste cose le vediamo soltanto noi, che se ne parlassimo a un tifoso di un’altra squadra probabilmente ci darebbe torto, che lo stesso tifoso che ci darebbe torto si infiammerebbe se questo trattamento lo subisse la sua squadra del cuore.

      Il calcio è uno sport bellissimo, ma purtroppo privo di onestà intellettuale. Io non posso pretendere che un sistema corrotto si redima da solo, ancor più se questo sistema prolifera sulla cecità di molti tifosi. Le pressioni che vengono fatte nei confronti degli arbitri devono essere enormi per creare delle discrepanze simili.
      Quello che posso pretendere, da tifoso, è che un portiere alto un metro e novanta vada a buttare la palla in angolo con maggiore convinzione. Il portiere non può essere toccato? Vero, ma tu, portiere della Roma, devi far sì che ci voglia qualcosa di molto più evidente di una spintarella per farti spostare.
      Hai ragione, Coco, quando vorresti vedere le regole applicate e non interpretate a seconda della situazione, ma allo stesso tempo Pau non è privo di responsabilità. Io spero che nessuno in società gli dica che ha subito un’ingiustizia, perché credo gli farebbe bene sentire l’umiliazione di non aver fatto vincere un derby alla Roma, e che provasse della sana rabbia rispetto a questo fatto. Potrebbe aiutarlo a fare un salto di qualità.

  38. Riguardo il rigore su Kluivert ma certo che Patrick lo “sente” e gli va a tagliare la strada
    poi i telecronisti vengono a dirci che il laziale guarda sempre la palla e quindi non è rigore,
    ma a me non risulta proprio che se uno non guarda l’avversario poi può fare qualunque cosa ….

  39. QUANTO VORREI UN PO DI OBBIETTIVITA IN QUESTA CITTA…

    Smalling 6? lui e mancini ANNULLANO immobile, tutto l’attacco laziale e prende 6… idem spinazzola, migliore in campo con under 6…

    L’unico voto fuori dal coro che mi sento di condividere è su pellegrini 5: primo intoppo posto infortunio? io direi che dall’inizio 2020 pellegrini non ha strusciato pallone, con una media REALE del 5.

    PARADOSSALMENTE se mettessimo in contrapposizione le prestazioni di under e pellegrini dall’inizio 2020 ad oggi e i voti dati sui giornali, ci sarebbe da ridere, per un semplice motivo: si usano due pesi e due misure.

    Under dal suo rientro effettivo produce e ha prodotto una marea di occasioni goal concretizzate e non ma il suo voto è sempre basso, inspiegabilmente… contro la juve è l’unico che si salva ( primo tempo orribile ma secondo da migliore ) ma SEMPRE e dico SEMPRE viene giudicato come uno dei peggiori a discapito di altri PROTETTI che pur giocando da schifo prendono piu di lui.

    Oggi sento giannini mettere sullo stesso piano o quasi la prestazione che fa under con quella di kluivert… pazzesco.

    Se under continuasse cosi, venderlo il prossimo anno sarebbe follia allo stato puro… Zaniolo e pellegrini si devono giocare il posto; zaniolo NON è un esterno, lo limiti troppo… uno cosi deve stare in mezzo al campo con la sua fisicità, non puo essere relegato come esterno.

    SI DEVONO GUARDARE MENO I NOMI, cosi come fatto con florenzi che per come la vedo io verrà venduto in estate, perche è chiaro che non è da anni ormai un giocatore di livello, ma di medio basso livello.

    Contrapporre kolarov con florenzi è anch’essa una cosa stupida: kolarov ha 35 anni, florenzi 28. Il serbo a pari età è 4-5 categorie superiore a florenzi e lo è stato anche lo scorso anno a 33-34 anni.

    Meno nomi, piu fatti.

  40. io me lo tengo Pau, ok l’ha sbagliata e mo come tifosi che dobbiamo fare? distruggerlo psicologicamente? non penso proprio, non io, anche perché a me scarso non mi è sembrato e razionalmente di più non ti puoi permettere.

    il fatto è che la Roma più di tutto avrebbe bisogno di soldi, altrimenti i campioni ne arrivano e ne li trattieni (vedi Inter, che svolta). Quindi sosteniamoci come squadra: si cade insieme e ci si rialza allo stesso modo.

    me ne frego degli errori individuali e dei se. derby passato, avanti il prossimo. prendiamo quanto di buono fatto (e ce nè parecchio stavolta) e andiamo avanti.

  41. Possiamo essere critici quanto vogliamo verso i nostri giocatori che non sono riusciti a vincere il derby, ma bisogna riconoscere che ci fossimo chiamati Juve, Inter o Milan qualche dubbio su una carica al portiere secondo me l’arbitro se la sarebbe posta.
    Per non parlare del rigore dato e poi mirabilmente tolto dal prode Mazzoleni.
    Non ci credo che la quaglia non sapesse che Kluivert gli stava passando dietro!
    Chi gioca a calcio sa che i giocatori hanno una percezione chiara di quello che accade vicino a loro.
    Sono convinto che il laziale volesse evitare che il nostro arrivasse per primo sulla palla solo che invece di ostacolarlo e basta inavvertitamente l’ha falciato.
    Kluivert si sarebbe trovato con la palla davanti alla porta.
    RIGORE SOLARE !!!!!!

  42. forse vedendo la partita di ieri..
    petraki l’ha capito ke cè bisogno di un altro 9.
    visto e considerato ke è uscita la possibilità piatek in prestito. difficile ke il milan ce lo dia senza monetizzare, ma almeno (spero) ke i capoccioni abbiano compreso la evidente sterilità offensiva e ke se vuoi vincere le gare, la dvi buttare dentro!!

    P.s. un applauso al mister xaver messo in panca flo e kolarov, se altri giocatori stanno mejo fisicamente e soprattutto forniscono prestazioni convincenti è giusto ke giokino.

  43. scusate però acerbi tocca pao lopez e lo sposta quel tanto che nn gli permette di buttare fuori la palla ma nessuno ne parla, nn siamo la lazie nè la juve…..nn difendo pao lopez pero le regole del calcio prevedono che in uscita alta nn puoi contrastare il portiere …….e nessuno ne parla.

  44. premesso che prima della partita avrei firmato per l’1 a 1, rimane molto rammarico per come nn siamo riusciti ad ottenere i 3 punti dopo una prestazione come quella di ieri. molto molto bravi nel pressing scalando sempre in avanti. mi piace il gioco di fonseca, mancano però i giocatori con l’istinto del gol e che sappiano fare le scelte giuste negli ultimi 30 metri. bravi tutti. sono solo un po’ rammaricato per Pellegrini, sempre sul punto di esplodere ma manca sempre qlcosa. anche ieri poteva e doveva dare lui ql qlcosa in più ma nn c’è stato. molto bene Under, santon, smalling e Dzeko

  45. Quello che fa male ad un tifoso giallorosso è questa sensazione di “vorrei ma non riesco”, questa incompiutezza ad un passo dalla meta.
    Abbiamo stradominato la squadra che tutti ritengono la rivelazione del campionato, indicandola addirittura come anti Rubbentus.
    E intanto l’Inda non brilla, anzi.
    Con un po’ di cazzimma in più e un paio di giocatori giust,i questa squadra potrebbe e dovrebbe essere almeno seconda e lanciare la sfida agli strisciati degli otto o nove scudetti consecutivi.
    Qualcuno prima o poi dovrà pur farlo o vogliamo diventare una nazione da calcio bulgaro?

  46. A me la partita di ieri fa inca**are ancora di più. La squadra dovrebbe giocare così sempre invece di solito camminano

  47. Partita stradominata e che andava vinta senza se e senza ma, contro un’avversario rinunciatario e battibile.
    Ennesimo torto arbitrale, quel rigore a certe altre squadre lo davano a occhi chiusi.

    Questa Roma ha un bisogno assoluto di un attaccante di razza che faccia gol, altrimenti sarà molto dura. Produciamo un volume di gioco e di attacco assolutamente sproporzionato rispetto ai pochi gol che facciamo.

    Under buon giocatore ma non la butta dentro mai, Kluivert idem, Dzeko fa quel che può ma è solo.

    Petrachi che fa?

  48. peccato xil pareggio, giocata una partita di grande xsonalità.
    appello a petraki: nn complichiamoci il cammino e compra un vice-dzeko adesso (o magari fai rientrare a sadiq), xkè levato il bosniaco, gli altri attaccanti sno a dir poco allergici al gol…

  49. Considerata la presentazione e che la Lazio ha trascorso 85 minuti nella sua metà campo avrei dato qualche mezzo punto in più a diversi giocatori,comunque l’aspetto positivo è che in un periodo di molteplici difficoltà Fonseca e la squadra hanno tenuto la barra dritta andando avanti con le idee di gioco in cui credono e facendo una gran partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.