Nasce la Roma che verrà, Totti responsabile tecnico

Nasce la Roma che verrà, Totti responsabile tecnico

Dal breve meeting di Boston tra il presidente Pallotta, il consulente Baldini e il d.s. Ricky Massara, quest’ultimo ne è venuto fuori con una investitura più forte del previsto, anche se si deve ancora decidere un affiancamento o meno sul fronte del mercato. Intanto, a proposito di italianità, sembra che a fine stagione possa arrivare un segnale positivo anche nei confronti di Francesco Totti.

La proprietà, infatti, starebbe pensando di dare all’ex capitano la prima qualifica ufficiale da quando è diventato dirigente, ovvero quella di «responsabile tecnico». Non «direttore», perché è una figura che per il momento non vorrebbero far ricoprire da nessuno. Totti, in pratica, dovrebbe fare da collante tra l’area tecnica, quella mercato e lo spogliatoio. (…) Il messaggio che giunge da Trigoria in fondo è chiaro: se dimostrerà di avere le qualità che occorrono per fare il dirigente, col tempo potrà scalare i vertici decisionali.

(…) Il discorso di un affiancamento di Massara non è ancora tramontato. (…) Per questo la società giallorossa fa sapere che, nonostante la diga (a suon di soldi) fatta dal Lilla, l’ipotesi di un arrivo di Luis Campos nel ruolo di super-consulente (con residenza monegasca) non è ancora tramontata, visto che sembrerebbe avere una clausola d’uscita dal contratto. Sullo stesso fronte, perciò, è ancora viva anche la candidatura di Petrachi, sondato da tempo. Piace anche Bigon.

Una volta definito il «pacchetto mercato», si andrà alla caccia dell’allenatore. Se Conte resta solo un sogno, il primo della lista resta Sarri, anche se bisognerà vedere se il Chelsea lo libererà, con Giampaolo e Gasperini subito dietro, mentre se arrivasse Campos lieviterebbero le quotazioni di Jardim (Monaco) e Fonseca (Shakhtar). (…)

(Gazzetta dello Sport)

88 pensieri su “Nasce la Roma che verrà, Totti responsabile tecnico

  1. @@@ ma scrivere su un articolo più recente noo???

    siamo due gatti
    almeno non fossilizziamoci
    al 18-04-2019.

    Almeno la mente non sia ferma come la Roma! 😉😎

    *** Roma-strisciati va bene
    apri il sito ed è là.***

    …se non altro è del 22-04-2019

    Un saluto 👋

  2. Buongiorno
    A ottobre avevo scritto che dopo un campionato da 87 punti e un altro da 77, quest’anno se ne facevano al massimo 67.
    Di quanti punti sbaglierò alla fine?
    Si può ancora arrivare quarti ma per me sarà comunque una stagione di fallimento.
    Troppi punti buttati con sconfitte con piccole squadre e rimonte con due o tre gol di vantaggio
    In più, solita figuraccia con 7 gol presi da una squadra che ha 40 punti in classifica

    Siamo quasi a fine stagione ancora non si sa il ds che farà il mercato e l’allenatore per l’anno prossimo
    Dirigenza assente e incompetente.

  3. ..se nn arriviamo in champions la colpa è solo dlla società: paperino ha scelto l’innominato, l’innominato ha scelto il mister e fatto il mercato, il mister ha segnalato il preparatore atletico = disastro.

  4. Ieri gli sbiaditi si sono superati.
    Prima lo striscione “nostalgico” poi i cori in curva con tanto di banane.
    La famosa curva delle quaglie che il Sig Campos magnificava (????????), ha dimostrato ancora una volta di essere una fogna a cielo aperto.
    Non si tratta solo di 4 idioti, ma dell’intero settore ospiti.
    So che sto dicendo una cosa “forte” e improponibile specie nel clima politico attuale, ma se fossi il Presidente della FIGC io li escluderei d’imperio dalla finale di Coppa Italia.
    Sarebbe un segnale di civiltà.

    1. Ciao Downunder
      non concordo sull’ esclusione della squadra,
      hanno dimostrato la loro idiozia in una piazza e in uno stadio dove si entra con biglietti nominativi e si ha un posto assegnato…..
      in un paese normale non dovrebbe essere difficile individuare e punire seriamente i responsabili

  5. @@@ “gli innominabili” ieri non fanno nulla di particolare, se non giocare un calcio buono contro una squadra fatta di giocatori scarsi.
    Questo dice LorySan @@@

    Con la morte nel cuore devo dire
    Hanno carattere
    determinazione
    giocano per vincere
    buona difesa
    corrono tutti
    si difendono e ripartono
    e quando lo fanno, sono sempre in cinque/sei
    aggressività
    pressing.

    “Mi sto sentendo male”

    Ieri sera hanno dominato.
    Volevano la finale.
    L’hanno ottenuta.

    Chiaro ogni partita fa storia a se, perdono e giocano male
    come tutte le squadre.

    Domanda :” ma noi a San Siro contro gli altri strisciati
    abbiamo giocato così?”
    Eppure la posta in palio, era importante.

    Fatturano la metà di noi
    comprano giocatori che noi consideriamo degli “stracci”.
    Poi parla il campo.

    Con i soldi che spendiamo per gli acquisti,
    ci dovrebbe essere una differenza abissale.

    Non è così
    Qualcosa non torna.

    1. Eh già …… nel pomeriggio si erano suicidatati contro il Chievo e quasi la stessa cosa aveva fatto il Milan a Parma :
      dovevamo scendere in campo a S. Siro con ben altro atteggiamento !
      E più o meno la stessa cosa è avvenuta in campionato contro la Fiorentina quando avremmo dovuto sbranarli per vendicare l’umiliazione in coppa Italia ….
      Il carattere inconsistente è una costante negli acquisti di Monchi .

  6. Lory io mi sforzo sempre di essere obiettivo e probabilmente non ci riesco specie quando parlo della Roma.
    La squadra ha perso competitività in questi 2 anni monchiani in quanto i mercati fatti le hanno tolto qualità, esperienza e carattere.
    La perdita di Alisson è stata pesantissima com’era ampiamente prevedibile.
    In estate avevo stimato in 10-20 punti il suo apporto e penso di non essere andato troppo lontano.
    È bastato mettere in porta un portiere mediocre come Mirante al posto di quel disastro di Olsen per vedere qualche parata in più e non raccogliere le solite 2-3 palle dentro la rete.
    Radja e Kevin, per quanto in fase calante, sono state perdite importanti soprattutto in termini di carattere che i sostituti NZonzi e Cristante non hanno saputo lontanamente eguagliare.
    Per questi motivi, oltre al fatto che anche gli altri acquisti di Monchi hanno quasi tutti deluso, la Roma non può essere considerata ora superiore alle milanesi.
    Certo gli infortuni che abbiamo subito sono stati molto penalizzanti.
    Ma il Milan cosa deve dire?
    Ha avuto out Caldara per infortunio
    quasi tutta la stagione. Bonaventura out subito, praticamente non ha giocato quest’anno. Biglia è stato fuori 4 mesi. Romagnoli 1 mese. Musacchio 2 mesi. Paquetà 1 mese. Ora Calabria si è rotto il perone.
    Ecco forse solo l’Inter è stata immune da infortuni seri.
    Come rosa la Roma è più simile al Milan in quanto piena di giovani e quindi con più potenzialità rispetto all’Inter che ha un’11 con età media più alta, ma nei valori assoluti, ripeto, per me sono squadre equivalenti.
    Due anni fa le cose erano diverse, eravamo superiori alle milanesi, ma allora avevamo un’11 più forte:

    Szczesny (Alisson)
    Rudiger
    Fazio
    Manolas
    Palmieri
    Naingollan
    DDR (Paredes)
    Strootman
    Perotti
    Dzeko
    Salah

    Tanta roba

  7. A me sembra assurdo che ci si dimentica, nella valutazione della rosa della roma, dei 60 infortuni e piu annui e della preparazione fisica imbarazzante.

    Mi sembra ancor piu assurdo che giudichi squadre come inter e milan superiori solo perche hanno 1 o 6 punti in piu senza contare i fattori sopracitati da me.

    In una stagione normale la roma starebbe gia da 1-2 mesi in champions tranquillamente, anche con di francesco, pensate un po che vi dico.

    1. Vero,gli innumerevoli infortuni sono stati molto penalizzanti,
      ma è anche vero che in una stagione normale ,come scrivi te,il tuo portiere titolare non perde il posto a 10 giornate dalla fine perché impresentabile e che il tuo centravanti titolare faccia qualcosa di meglio di 8 gol ……

  8. La questione è seria… MA COME FA IL MILAN A STARE SOPRA DI NOI?

    No perche io guardando il milan mi domando come si fa a stare sotto ad una squadra che gioca con romagnoli ( che giusto perche gioca nel milan è considerato un talento ) calabria, conti o laxalt, kessie che a parte correre è scarso forte, bakayoko, borini, chalanoglu, castillejo ( una delle piu grandi pippe che ho visto mai giocare ) e tanti altri…

    piatek a parte giocare nell’area di rigore è uno che non tocca una palla. A me sembra che gattuso stia facendo miracoli con una squadra di pippe vere ( a parte 2-3 ).

    La lazio ieri non fa nulla di particolare, se non giocare un calcio buono contro una squadra fatta di giocatori scarsi,.

    1. Noi, il Milan e l’Inter abbiamo rose di egual valore. Non capisco dove tu veda una nostra superiorità.
      Peraltro il Milan ha pure tanti giocatori giovani e con margini di miglioramento (Donnarumma, Romagnoli, Caldara, Kessie, Paquetà, Bakayoko, Conti, Calabria, Pjatek, Cutrone, Suso). Lascia perdere.

      1. non concordo affatto down: la tendenza a vedere la stagione della roma è di dire che sono tutte PIPPE o almeno, gente scarsa, ma io continuo a dire che non è cosi.

        La roma da inizio anno non corre e se corre dura 30 minuti ( penso che sia un dato di fatto questo ), causa una preparazione atletica e fisica imbarazzante; basti pensare che fisicamente ci hanno messo sotto anche quelli della spal.

        Senza contare che hai avuto piu di 60 infortuni di cui 45 muscolari, primi in europa e record.

        Non parliamo poi del NON GIOCO e di un fase difensiva che era addirittura peggiore di quella di zeman con 2-3 goal di media subiti a partita.

        L’INTER E IL MILAN hanno avuto un rendimento costante e un modo di giocare uguale per tutto l’anno.

        Qualsiasi squadra nelle nostre condizioni avrebbe fatto come noi o peggio: il napoli con 60 e passa infortuni, con partite che duravano 30 minuti ( poi la benzina finiva ) e una difesa colabrodo ( manolas per me non è inferiore a koulibaly, anzi ), fidati che il napoli non era in champions.

        PER VALORI ASSOLUTI la rosa della roma, per qualità è inferiore solo alla juve, PER QUALITA; poi sappiamo che nel calcio ci sono altri mille fattori, come la mentalità, la forza e forma fisica e cosi via.

        è difficile da credere ma è cosi.

        Ripeto, QUALSIASI squadra con le condizioni penalizzanti di quest’anno avrebbe performato al 30-40%.

        Confermo ciò che dico, milan e inter non hanno il talento che abbiamo noi e la nostra forza. La squadra che ha deluso di piu quest’anno è la roma e poi il napoli.

    2. Insomma, sono tutti scarsi per te gli avversari. Non dimostri grande oggettività, devo confessarlo. Il Milan è in un periodo nero, ogni squadra ha dei cali, qualche mese fa era una squadra temibile da chiunque, con ottimi talenti (che continua ad avere). Al Milan nonostante Gattuso abbia fatto benino, serve un allenatore, e serve dai tempi dell’esonero di allegri.

      1. nono ermi, sono oggettivo con ciò che è. Mi sa che qui in molti non sono tranquilli quando parlano dei valori della rosa della roma.

        Non ho detto che sono scarsi, attenzione, non mettermi in bocca cose che non ho mai detto.

        Quando ho detto PIPPE era una provocazione, ma so che bakayoko non è una pippa, ma non è neanche un fuoriclasse.

        Il milan è un buona squadra da sesto, quinto massimo quarto posto, idem l’inter.

        Se parliamo di valori TECNICI la roma è migliore anche del napoli, ma VOGLIO SFIDARE QUALSIASI SQUADRA AD AVER AVUTO I PROBLEMI CHE HA AVUTO LA ROMA.

    3. Concordo invece assolutamente invece su quanto scritto più giù. Pensa che probabilmente da qualche parte della galassia , c’è un romanista centenario che ci ha visto più lungo di tutti dicendo cent’anni fa “non vinceremo mai un caxxo”. Il padre di tutti gli alex e i veggenti di questo sito. Chapeau. 92 anni di applausi.

  9. @@@ l’unica cosa buona fatta da Monchi nel mercato,
    è stata quella di Cedere Immobile agli sbiaditi
    per 8/9 ml di € se non ricordo male.

    Poi ha comprato Schick NZonzi Pastore Cristante
    a prezzi ed ingaggi incredibili.

    Siamo sicuri che lavorasse per noi? 😎🙄

    1. Con Immobile (9 ml) e Correa (15 ml) la Lazio ha fatto affaroni col Siviglia.
      Tare si conferma un’ottimo DS.

  10. parlare del futuro va bene.
    Ma siamo ancora in corsa per un posto in C.L.

    Non impossibile.
    Ma difficile se la Roma ripeterà
    la prestazione del secondo tempo contro
    gli strisciati neroazzurri.

    Brutta serata ieri sera…

  11. @@@ se scelgono Giampaolo, sono dei pazzi.
    Conte costa.
    Sarri, ad ora non si sanno le intenzioni del Chelsea. Costa pure lui.

    Totti ha pronunciato parole importanti
    su quello che accadrà in seno alla Roma.

    Non ha fatto trapelare nulla, ma ci saranno
    sostanziali cambiamenti.

    Qualcosa a Doha è successo…

    1. Mi sembra chiaro che da qui all’inizio del prossimo campionato succederanno cose importanti.

      La scelta di conte sarebbe un cambio di rotta importante nella mentalità si della squadra ma soprattutto della società.

      Gia solamente il cercar di prendere conte dovrebbe risultar da monito alla gente che qualcosa stia cambiando.

      La società sa benissimo che la champions è e sarà difficile, quindi anche con l’europa luege conte verrebbe alla roma.

      1. tanto per non essere venali,
        Conte di soldi con gli ingaggi che ha percepito in questi anni ne ha.

        La Roma potrebbe risultare una sfida intrigante,
        anche prendendo di meno (bisognerà vedere a Doha cosa sia successo)
        Riuscire dove gli altri hanno fallito.

        Prendere una squadra quasi allo sbando,
        o come la giudicate voi e trasformarla.

        Sicuramente vorrà delle garanzie sui giocatori
        e già questo è un passo importante.

        Poi il campo sarà il supremo giudice del lavoro
        che farà.

  12. Conte non è impossibile.
    Anzi penso che il nostro main sponsor sia più felice nel vedere Conte in panchina piuttosto che Giampaolo.
    Se la Qatar Airways contribuisse all’ingaggio dell’allenatore sarebbe un’operazione fattibile.

  13. Caro Lorysan, il tuo post è condivisibile nella sostanza, però c’è un però… ti assicuro con la massima sincerità che non voglio affatto appartenere alla saccente schiera dei “te l’avevo detto”.

    Sono un super tifoso della Roma da sempre, ormai non più giovane, vivo lontano da Roma e forse proprio per questo riesco – o almeno mi sforzo di – vedere le cose in modo un pochino più distaccato e obiettivo.

    Quando scrivo certe cose, credimi, è più per l’amarezza e le mille cocenti delusioni di decenni di tifo giallorosso, che non per un mio presunto “te l’avevo detto”…

    Se arrivassimo quarti – se – sarei il primo a fare salti di gioia e immaginare un futuro radioso. Se arrivasse Conte – se – sarei il primo a sognare una grande Roma che acquisti top player e vinca trofei.

    Ma, e qui sta il punto, forse quando hai preso troppe mazzate e troppe delusioni, non ci credi quasi più. Questo non vuol dire che uno non tifa, anzi. Il tifo – almeno per me – è una fede che mai verrà meno.

    Quante volte, per restare a questo campionato, dopo una sconfitta magari clamorosa – vedi Spal – per la rabbia mi dicevo che non avrei seguito più le partite e poi… poi arrivava la gara successiva ed ero lì davanti alla Tv o alla radio a gridare Forza Roma.

  14. cmq il discorso conte è semplice: affinkè le % aumentino bisogna andare ad eliminazione.
    cioè eliminare le pankine di un certo peso i cui mister rimangono: quindi, allegre resta? fuori la rube.
    via sarri dal chelsea? nn ci torna il parrucco, ha pure un contenzioso aperto, etc etc..

  15. Bhè alex, non ci vuole molto a dire che la roma andrà male o che fanno tutti schifo o ancor peggio che non si vincerà nulla.

    Fidati che se oggi dicessi che non viene conte non dico nulla arguto, anzi, dico una cosa sciocca al piu scontata ( ti pare che viene alla roma uno che guadagna 10mln netti l’anno vincente come lui? ), ma per come la vedo io la possibilità conte per la roma è vera.

    Fidati che ci vuole molto piu a pensarla ottimista che disfattista nel mondo romanista, tanto quasi sempre uno ci prende ( se pensa in maniera negativa ).

    La roma non vincerà lo scudetto l’anno prossimo. Affermazione tendente al vero.
    La roma non acquisterà conte. Affermazione tendente al vero.

    La roma sta cercando di prendere conte. Affermazione VERA, non favoletta.

    La roma non arriverà in champions. Affermazione tendente al vero oggi.

    Che ad inizio anno i soliti ( mi dispiace annoverarti tra i soliti ma ormai su questo sito ci conosciamo tutti ) dissero che la roma era una squadra neanche da europa luege oggi saranno contenti/soddisfatti che la loro previsione era giusta in parte.

    Come è giusta la vostra previsione TUTTI GLI ANNI di roma; ma ripeto, è un esercizio sterile dire “ve lo avevo detto” su un ragionamento complesso quanto l’operazione 1+1 fa 2.

  16. Ma fatemi capire una cosa… chi è così ingenuo da credere che Conte verrà a Roma dopo che la squadra è stata praticamente sfasciata negli ultimi due anni e con la prospettiva di vendere a giugno anche quei due giocatori ancora di livello che ci rimangono, cioè Dzeko e Manolas??

    Chi ci vuole propinare questa favoletta di Conte?
    I giornalai per vendere qualche copia in più?

  17. La Roma si merita ampiamente la posizione in classifica che ha.
    Se volessimo fare le pulci alla classifica considerando le decisioni a favore e quelle contro nel corso della stagione probabilmente ora avremo meno punti di quelli che abbiamo invece racimolato.
    Abbiamo perso punti contro le piccole e siamo in svantaggio negli scontri diretti contro tutte le big.
    Era dal campionato di L. Enrique. che non vedevo una squadra così mal fatta.
    Ed è tutta farina del nostro sacco.
    Ovviamente non mi riferisco ad Eusebio ma alla più grande calamità abbattutasi sulla Roma, dai tempi di Attila, ovvero Monchi.
    Con i 4 mercati (2 estivi e 2 invernali) allestiti da Monchi a Roma qualunque squadra top europea dal Barca al City, avrebbe i suoi caxxi a qualificarsi in CL.
    Se andassimo in CL vorrebbe dire che le altre si sono suicidate.

    1. Concordo in pieno, credo di essere forse l’unico che aveva fiutato l’inghippo fin dal primo giorno in cui il fenomeno con le nacchere era sbarcato a Trigoria.

      1. Balle! Tu parli sempre della merda che scarichi, e mai della roba buona che mangi…

  18. tra i litiganti ki spunta? l’atalanta.
    se vado ad analizzare il nostro ignobile campionato, lo zoppicare dlle altre e la la bella stagione dlla dea (ke potrebbe diventare storica se vincono la coppa), loro si ke si meritano il 4posto.
    noi cn la società di celebrolesi ke abbiamo, raccogliamo qllo ke hanno seminato e quindi le conseguenze nefaste di nn andare in champions.

    1. Penso che la squadra di serie A che ha maggiormente deluso in questo campionato sia stata proprio la roma e in parte il napoli.

      Il napoli aveva preso ancelotti proprio per colmare il gap con la juve non con i giocatori ma con l’allenatore pagato quasi 7mln ( netti ) piu bonus l’anno, mentre la roma comprando giocatori puntando sul collettivo e sull’esperienza.

      I primi sono arrivati e saranno destinati ad arrivare a piu di 20 punti dalla juve, i secondi, noi, abbiamo offerto per tutto l’anno un calcio scadente dal mio punto di vista ( anche lo scorso anno, mitigato dalla grande galoppata champions ) fatto di tanta confusione.

      l’atalanta gioca un gran calcio perche l’allenaotre sa tirare fuori da ognuno il meglio, proprio come lo scorso anno cristante che messo in un certo ruolo ha fatto 12 goal.

      1. se vojamo dirla tutta, l’atalanta è stata l’unica squadra ke ha avuto rare pause ed ha giocato bene quasi tutte le partite tra campionato e coppa (e sottolinierei ke ha comprato bene e a poco, cn relativo rendimento altissimo). Toloi ki era costui?
        sebbene ritengo ke se vuoi raggiungere certi risultati il mister-bravo sia necessario. la stagione dl napoli e qlla nostra.. dimostra ke se nn ti rinforzi a dovere (anzi ti indebolisci) puoi solo trasformati in gambero (no ivan.. qllo vero).

    2. Si ma con arbitraggi seri al netto dei favori e dei torti a quest ora eravamo belli che in Champions. Ma a voi piace sempre non trovare alibi. Ci trattano di merda ogni dannato campionato… Quanta merda in meno sulla Roma si sarebbe gettata con una var. Il bello che tanti siete convinti che non siamo all’ altezza di certi giocatori e allenatori, ma chi ci vuol venire a farsi prendere per il culo tutte le domeniche!??!

      1. Ciao Ivan,
        che la Roma non sia tra le predilette delle terne arbitrali credo sia un fatto che nessuno qui discute (anche se i tifosi di tutte le altre squadre credono incredibilmente il contrario). Ma su quel versante poco possiamo fare. Una squadra come la nostra deve però massimizzare tutti quegli gli aspetti sui quali può lavorare, e purtroppo noi spesso non lo facciamo. Con altri arbitraggi forse saremmo in Champions, sì. Forse lo saremmo anche se il Milan fosse punito duramente per la sua campagna acquisti, ma le serate come quelle contro la Fiorentina le avremmo subite comunque. Sono queste le cose che non devono accadere: le scintille e i crolli, per fortuna e purtroppo, sono tutti nostri. Ed è questo che non riesco a sopportare, ancor meno delle sviste direzionate che pure mi fanno imbestialire. Speravo in una Roma in trasformazione, speravo in una squadra che abbracciare finalmente una maggiore continuità, ma si è scelto di fare diversamente.

      2. nn mi sembra ke l’arbitraggio sia stato determinante cn chievo, spal, cagliari (squadra in 9 ricordiamolo) e altre figure di merda sparse. la lupa si merita qllo ke ha.

  19. se dzecko se ne va dobbiamo prendere un top player altrimenti crolliamo definitivamente il prox anno.
    se manolas se ne va crolliamo sicuramente. ci servirebbe un centrale fortissimo…
    se nn innalziamo il livello attuale della squadra niente champions neanche il prox anno.
    se nn prendamo un allenatore di livello, scordiamoci la champions il prox anno.
    tradotto….servono i top player per mantenerci a certi livelli, continuare solo con la strategia dei giovani nn ci porterà da nessuna parte…o meglio ci porterà a consolidare il downgrading.

    1. Il punto è che l’Inda vorrebbe Dzeko pagandolo due spicci (come sempre nel nostro caso) e poi noi per prendere un altro del suo livello spenderemo magari 3 volte tanto.

      Idem dicasi per Manolas, lo dai alla Rubbe per 35 milioni e poi un altro di quellivello lo paghi il doppio.

      Io spero solo che l’era Monchi sia finita e che alla Roma rinsaviscano, altrimenti la vedo male.

      1. quindi nn possiamo vendere manolas e Dzeko senza avere già in mano i sostituti. se li vogliamo giovani allora ci teniamo i 2 un altro anno e facciamo crescere i futuri manolas e Dzeko…qndo sono pronti cambiamo gli unici 2 giocatori di livello della rosa…altrimenti facciamo il solito downgrading e ci ritroveremo a metà calssifica…

  20. io spero davvero nel progetto petrarchi-conte
    un bel 3-5-2 con italiani in campo

    cragno
    izzo glik mancini
    florenzi cristante barella pellgrini elsharawi
    shick zapata

    panchina
    mirante
    fazio marcano juanjesus
    kluivert gerson derossi pezzella darmian
    defrel kean

    si con cessioni importani come manolas,zaniolo,under e dzeko ma nel peggior dei casi senza champions avremmo un involuzione

  21. PENSIERI SPARSI:

    1 NAINGOLLAN? Ma semplicemente dire che non ha toccato palla per bravura dei nostri centrocampisti? Borja Valero e Vecino non hanno giocato ( bravi i nostri centrocampisti ) e infatti hanno fatto 20-30 cross dai lati.

    2 ARBITRI? mi pare EVIDENTE che ci sia un disegno molto chiaro per portare avanti le milanesi. 2 rigori NETTI non dati alla Roma che in una partita tirata come questa erano e potevano essere DECISIVI.

    3 NAPOLI? squadra sopravvalutata, sempre detto anche da inizio stagione.

    4 MANOLAS? Renga ( laziale ) che scrive che manolas sta formando con la Juve e due ore dopo scrive che è saltato l’affare ed è tornato tutto in alto mare. Se la suona e se la canta… Assurdo.

    1. Su Naingollan non sapremo mai.
      Forse hai ragione tu, forse no.
      A me piace pensare che quello contro noi era il suo ectoplasma.
      Radja non è stupido, non potrebbe mai ammettere uno scarso impegno contro di noi.
      Io constato solo che da trascinatore il turno prima si è trasformato una settimana dopo in un Xavier Pastore.

      1. Radja ha imbroccato ( scusa il termine coatto ahahah ) 2 partite consecutive di buon livello dopo una stagione deludente.

        Semplicemente penso che radja è sul viale del tramonto e non è causale che contro una squadra che lo marcava a uomo, con linee strette è scomparso.

        Purtroppo non ha piu la foga di 2-3 anni, ne la fame di quando stava a roma.

        Vero che ci aveva contro, quindi il cuore si è sentito, ma molto merito va alla roma che ha costretto l’inter di giocare solo con perisic e politano che contro la roma fa la partita migliore della carriera secondo me.

  22. Pummarola squadra di pagliacci e buffoni. Sono venuti a Roma a fare il Barcellona vincendo 4-1 e poi le hanno perse quasi tutte.
    Gravissimo per noi il risultato di ieri sera che in pratica ci esclude definitivamente dalla Champions. Forse potevamo recuperare su una, ma avendo ora due squadre davanti sarà praticamente impossibile.
    Buffoni, in primis ADL. Ha preso Ancelotti e sta a meno 20 dalla prima.

    Senza parlare della ormai endemica situazione di continua emergenza di questa squadra che tra infortuni e squalifiche gioca ogni partita senza 3-4-5 titolari.
    E poi mi tocca leggere di Manolas e Zaniolo alla Rubbe e Dzeko all’Inda.
    Hanno già messo le mani avanti, vendendosi i migliori come sempre. E comunque ci avrei giurato che avrebbero venduto lo stesso, anche con la qualificazione in CL.
    Pallotta e Baldini fateci un favore, sparite.

  23. Salve a tutti,
    dico la mia sulla questione arbitri, andando in parte, controcorrente.
    Che gli arbitri subiscano pressioni, dirette o indirette, è un fenomeno per certi versi “fisiologico” che accade dappertutto seppur con misure diverse.

    Sono convinto però che non si tratti di un fenomeno totalmente lineare, ma di qualcosa soggetto a diverse variabili.

    Se la Juventus vincesse gli scudetti grazie agli aiuti arbitrali non avrebbe bisogno di costruire ogni anno una squadra competitiva. Senza nulla togliere ai molti arbitraggi vergognosi per il mondo dello sport ai quali abbiamo dovuto assistere, quello che intendo dire è questo: che le società più potenti vengano favorite è, purtroppo, qualcosa che si sa fin dai nastri di partenza. È dunque utile, da parte di una squadra, prenderne atto e considerarlo un elemento ambientale contro il quale opporsi in campo, in tutti i modi possibili. Sappiamo tutti che una squadra unita e agguerrita in campo diventa per l’arbitro una fonte di influenza difficile da arginare. La grinta dell’insieme porta l’arbitro ad avere più difficoltà nel sabzionare o singoli. Ne abbiamo avuto la prova nel famoso Roma-Barcellona, avendo a che fare con un direttore di gara che probabilmente avrebbe preferito una tranquilla partita condotta comodamente dalla squadra spagnola, e che invece si è trovato a dover arginare un branco di giocatori rabbiosi e senza alcuna intenzione di fare un passo indietro. Queste cose contano in campo. Anche l’odioso uso di circondare l’arbitro in massa affinché punisce un giocatore con un cartellino è una forma di compattezza che intimidire e alla lunga influenza le decisione arbitrali. La Roma non è mai compatta in quanto squadra, non lo è nemmeno quando gioca bene, se non in rari casi. In poche parole: non fa tutto quello che potrebbe per cambiare le cose a proprio vantaggio. Perché? Forse perché sesto segreto di Pulcinella che è la situazione arbitrale che viene ogni anno riscoperto diventa, per quanto reale, un alibi al quale attingere in diverse occasioni.

    1. Non è così semplice come la dipingi tu, o bianco o nero. Il calcio la competitività e il livello delle squadre è tale che i soli aiuti arbitrali non possono far’ vincere da soli uno scudetto ad una squadra. Se la Juve non si rafforzasse ogni anno, le altre colmerebbero il gap e non gli sarebbe più sufficiente l’aiuto o per continuare a fare incetta di trofei. Guardiamo il Milan degli (ultimi) anni, è stato più volte aiutato ad arrivare in Champions ma più che a un un piazzamento, con una rosa non all’altezza dei massimi traguardi, non ha potuto ambire. Nella situazione attuale l’aiuto o pro Juve risulta, piuttosto, decisivo, in situazioni di assoluto equilibrio, ad esempio quando il Napoli lo scorso anno gli era appollaiato ad un punto e li ha sconfitto nello scontro diretto. L’arbitraggio poco trasparente di Pesaro in Juve Inter, in questo senso fu provvidenziale.

      1. Mi sono espresso male, e sono d’accordo sul fatto che in diversi casi l’aiuto degli arbitri sia fondamentale, soprattutto in casi di equilibrio. Per questo motivo ho sempre sostenuto che, per vincere uno scudetto, la Roma dovrebbe fare potenzialmente almeno 6 punti in più della Juventus, perché sul campo questi diventerebbero non più di due.

        Il mio discorso voleva sottolineare un altro aspetto: il fatto che gli arbitri non siano indifferenti alla compattezza e alla grinta di una squadra e noi ci mostriamo spesso poveri di queste caratteristiche.

    2. La realtà è che nonostante le frenate del Milan noi non siamo riusciti a superarlo.
      Questo, al netto dei torti/favori arbitrali ,significa che alla Roma manca qualcosa.
      Un qualcosa che Atalanta e lo stesso Milan hanno dimostrato di avere quando si è trattato di giocare gare dentro/fuori.

  24. Riguardo Pellegrini aspetterei prima di dare giudizi definitivi :
    è molto giovane e un potenziale ancora inespresso visto che ha innanzitutto un gran voglia(non è certo uno che si risparmia),un gran fisico e una buona tecnica,
    Con un buon allenatore e inserito in un contesto valido potrebbe valorizzarsi alla grande

    1. La mia delusione deriva dal fatto che pensavo potesse diventare un nuovo DeRossi.
      Invece credo che il suo livello sia inferiore.
      Ma stiamo parlando di un giocatore comunque molto forte e con margini di miglioramento.

  25. Alla fine Naingollan non è stato decisivo.
    Non escludo che sia stato il suo ultimo atto d’amore verso la Roma.
    Molto diversa la sua prestazione da quella della giornata precedente dove era stato un trascinatore dei nerazzurri.

    1. @@@ under, il “ninja” è un “Romanista dentro”
      uno dei pochi calciatori non “Romani”, ad averlo dichiarato più volte.

      Giocare contro di noi, non deve essere stato facile per lui.

      Ama Roma
      Ci stava bene
      Era casa sua
      Credo pensasse di chiudere la carriere qui.

      L’ha “fregato” un comportamento fuori le righe.

      E’ un giocatore a cui ero attaccato per quello che dava in campo.
      Vederlo andare via, non è stato facile per me.

      Ora è un rivale, ma lo rispetto.

      Non è Pjanic…

      Un 👋

  26. Buongiorno a tutti
    ci sono stati 2 episodi dubbi in area Inter puntualmente ignorati dagli arbitri e mi sarei stupito del contrario ,
    la cosa che mi indigna invece è stata per l’episodio a fine primo tempo nella nostra area,quando Guida non ha incredibilmente ravvisato il fallo su El Shaarawy e indicare immediatamente il dischetto per il successivo fallo di Kolarov….
    Questo conferma per l’ennesima volta la pessima predisposizione degli arbitri nei nostri confronti
    Non ci fosse stato il Var avremmo subito l’ennesima scandalosa ingiustizia.

    1. Ieri alla domenica sportiva Tombolini negava la sussistenza degli estremi per fischiare rigore in entrambi gli episodi tra lo stupore degli opinionisti presenti.
      Nemmeno quando vanno in pensione riescono ad essere imparziali e obiettivi.
      Piuttosto un plauso a Kolarov campione di sportività. Poteva lasciarsi cadere o protestare, e non l’ha fatto preferendo concludere l’azione pur sbilanciato.

      1. Vero,è stato un grande atteggiamento quello di Kolarov che nessuno però ha sottolineato,
        Questo rende l’idea della pochezza della mentalità sportiva nel nostro paese

  27. @@@ solita partita
    Vinci.
    Ti chiudi in difesa, ed è chiaro che lasci il campo agli avversari.
    Prima o poi il gol ci scappa.

    Secondo tempo scandaloso, con Zaniolo che ha fatto il terzino.

    Glli strisciati sono poca cosa.
    Gli abbiamo regalato il pari.

    Dovevamo vincere tutti i costi.
    Per l’ennesima volta fallito.

    p.s. molti stravedono per Pellegrini.

    Parere personale.
    Giocare normale.
    Fragile nei contrasti.
    Poco preciso nei passaggi.
    Non un gran tiratore.

    Se lo danno via, non mi strappo i capelli.
    *** forse poteva chiudere la partita se non avesse fatto quel tiraccio***
    Sia chiaro mon che lo ritenga responsabile.

    Niente contro di lui.
    Semplice constatazione.
    Magari in seguito sarò smentito.

    Un saluto e Buona Pasqua a tutti.

    1. Ave pero tu dammi il rigore NETTO su tocco di mano EVIDENTE di Borja Valero e poi vediamo come va.

      Come la spinta di Keita NETTA su Kolarov alla fine.

      Io penso che il calcio sia uno sport di episodi, ma se questi episodi vengono negati perché l’Inter DEVE entrare in Champions mi riservo leggermente.

      1. @@@ Lory di episodi sfavorevoli ne abbiamo avuti.
        È giusto darmi quello che mi spetta.

        Ricorderai che all’andata sempre contro gli strisciati, non fu dato un rigore grande come una casa.
        Irrati neanche andò a consultare il var.

        Poi dopo le dichiarazioni di Totti, chiesero scusa.
        Intanto, forse persi due punti.

        Le milanesi seppur a fatica sono rientrate e da sempre contano più di noi.

        Dobbiamo far leva solo sulle nostre forze.
        Ecco perché certi appuntamenti non dobbiamo fallirli.

        Secondo me non puoi fare 0 punti contro la Spal.

        Pur con tutte le attenuanti, la squadra non va e non è un mistero.

        Abbiamo subito rimonte incredibili ( Chievo Atalanta etc).

        Non e tutta colpa degli arbitri.
        Pochi alibi.
        Noi ci mettiamo molto del nostro.

        Ranieri è un traghettatore, fa quello che può.

        Ma la mentalità della squadra è questa, non puoi cambiarla in poche partite.

        Da qui alla fine, saranno tutte finali.

        Un 👋 saluto e Buona Pasqua

      2. Buona Pasqua, caro Ave….
        io non mi stupisco più di nulla, relativamente alle disavventure arbitrali, soprattutto quando si va a giocare nella tana di coloro che da sempre sono salvaguardati…per così dire…..
        Ti invito ad andare a rivedere cosa successe in quel di Torino il 16/09/1969….con un’ invasione di campo lasciata correre dai supremi giudici federali…
        Un caro abbraccio giallorosso.

      3. @@@ ciao Attilio, un caro abbraccio anche a te.

        E’ vero se giochi nella tana delle tre strisciate, hai tutto da perdere.
        I gobbi comandano da sempre
        Le altre due a ruota.

        Purtroppo come storia, potere politico, economico,
        siamo stati sempre lontani anni luce da loro.

        Se poi quando capita non mi dai quello che mi spetta,
        allora non c’è partita.

        Però obiettivamente molte volte, ci abbiamo messo del nostro.
        E questo non si può negare.

        Un saluto 👋 “Baluardo GialloRosso”

      4. ti ringrazio per la definizione che sicuramente non merito, essendo solo un tifoso della ROMA con, purtroppo per me, molti anni di memoria giallorossa…
        Insisto…non per te, che sei un grande tifoso della ROMA, ma per quanti, essendo giovani, beati loro!, qualche cosa non possono saperla se qualcuno non gliele tramanda……

        Chiunque ami la ROMA provi ad ad andare a vedere quel che successe in quella data fatidica…16/09/1969….

        Quel giorno avvenne la certificazione inappellabile confermante la tesi Orwelliana della Fattoria degli Animali……..

        Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.

        Un caro abbraccio giallorosso.

      5. @@@ Ciao Attilio, sono andato a vedere, ma non ho trovato nulla.

        Credo si tratti di una partita contro i gobbi
        e da quello che scrivi immagino si tratti di una porcata
        fatta da loro.

        Una delle tante…

        Un saluto 👋

    2. AVE, io che su Pellegrini avrei scommesso ad occhi chiusi, mi son dovuto ricredere proprio per una certa debolezza in fase di interdizione e perché manca di sufficiente garra e carattere.

      1. @@@ concordo,

        lo seguo attentamente e per ora ho scritto di lui
        quello che pensi anche tu, nel tuo post.

        Per ora sono deluso.
        Aspetto che cresca, perchè deve crescere.
        Sempre che rimanga a Roma.

        Quest’anno meno soldi per il mercato
        Qualcuno partirà di sicuro.

  28. Auguri a tutti di buona Pasqua!!!

    Detto questo, la Roma domina il primo tempo, ma nel secondo non scende in campo.

    Non ci ha creduto.

    Un Inter che giocava solo con i cross laterali ( almeno 20-25 cross dalle fasce ) dove solo su errore di Florenzi fanno goal.

    Ennesimo furto riuscito a San Siro: dammi il rigore NETTO, andiamo sul 2-0 e la partita finisce.

    Però vabbè, un punto lo prendo volentieri.

    In tempi recenti sarebbe finita tanto a poco per l’Inter. La Roma è stata solida in difesa ( logico che se fanno quasi 30 cross un goal lo concedo, perché dal centro cristante e n’zonzi sono stati un muro ) e a parte un colpo di testa e ottima parata, non ha concesso nulla di pericoloso in area.

    Quello che manca è la velocità offensiva che purtroppo non puoi trovare.

    Sì è deciso di puntare sulla difesa ( media di 2-3 goal subiti a partita con la scorsa gestione ) e ci sta riuscendo Ranieri ( basti vedere le prestazioni dei difensori come sono cambiate, vedi Fazio ) ma manca ancora una fase offensiva lucida… Mancano soprattutto i goal di dzeko.

    Io son fiducioso per la Champions.

  29. Appena decente il lavoro di Ranieri,niente di più …..
    si ipotizza anche la sua permanenza per la prossima stagione ….
    Non scherziamo per favore …..
    Comunque il problema principale è rappresentato dai giocatori:
    la maggior parte non è all’altezza se si vuole ambire a qualcosa di importante.

    1. In Italia nessuna squadra è all’altezza di puntare a qualcosa di importante, questo è il punto.

      La Juve vince lo scudetto con 20 punti di vantaggio sulla seconda che ha ingaggiato Ancelotti a 7 mln netti l’anno.

      Fai un po’ te pabli.

  30. O.T. ma è cambiato il verso dei commenti?
    I più recenti sono in fondo.

    Sul mio celluare è così.
    A voi?

  31. @@@ under gli sbiaditi hanno perso

    erano quelli che dietro di noi mi fidavo di meno.

    La qualificazione in C.L. è nelle nostre mani.

    Se giochi come contro il milan si può sperare.

    Se giochi come contro i “pippanera” o Spal (non scordiamoci che abbiamo
    perso andata e ritorno, cosa gravissima),
    allora no.

    Questa sera si decideranno le sorti del nostro cammino futuro.

    ***mai dire mai***

    Un saluto 👋 e Buona Pasqua.

    FORZA ROMA SEMPRE!

  32. Storicamente siamo noi romanisti a ricordare le beffe più atroci ,mentre oggi si è suicidata la Lazio e quasi la stessa cosa ha fatto il Milan …..
    Ora chiedo aiuto ai “senatori” del forum :
    a memoria d’uomo si è mai ricordato che sia stata la Roma a beffare gli altri ???

  33. Mi unisco agli auguri di AVE.
    Contro l’Inter si prospetta una gara che in molti avevamo anticipato la scorsa estate.
    Una gara di ex col dente avvelenato che avrebbe deciso le sorti della CL.
    È il destino beffardo ma prevedibile ha posto la gara a Milano, in un momento decisivo, con un Radja sempre più integrato nell’ambiente meneghino e meno nostalgico di Roma, tornato purtroppo per noi su buoni livelli di forma. E poi ci sarà il solito Politano che ci ha più volte punito, il solito Spalletti che contro di noi fa sempre bene e l’inesorabile direzione di gara a noi sfavorevole come in tutte le precedenti occasioni contro le milanesi.
    Ci sono tutti gli ingredienti per una partita da dentro-fuori.
    Già ora le nostre possibilità sono limitate, una sconfitta le azzererebbe in quanto verremo distanziati dalle due milanesi (in vantaggio pure negli scontri diretti) e sorpassati pure da Atalanta e Lazio.
    Se fossi uno scommettitore punterei forte su un goal decisivo di Naingollan .
    Non credo ai miracoli. La stagione fatta da questa squadra e l’impoverimento operato da Monchi mi fanno pensare che vincere sarà un’impresa quasi impossibile

    1. Andato via di Francesco sei caduto in uno stato di tristezza e pessimismo che neanche Leopardi oserebbe tanto ahahah

      1. Vero Lory, il mio umore è molto down 😄
        Per la verità la depressione è iniziata col mercato estivo con la cessione di Kevin come ciliegina. L’esonero scellerato di Eusebio è solo l’ultima idiozia stagionale di una lunga serie.

      2. Ovviamente mi auguro di sbagliarmi, ma sinora ci ho quasi sempre preso 😩

  34. @@@ per la miseria,
    qui non scrive più nessuno!

    Sito nuovo ma vuoto.
    Capisco il momento, lo scoramento.
    Non che io sia contento intendiamoci.

    E’ un motto, una frase fatta, ma dice
    “Chi Tifa Roma Non Perde Mai”

    So che abbiamo subito brutte sconfitte
    e che tutto è allo stadio confusionale.

    Ma una “moria” di questo genere,
    non me l’aspettavo.

    Un saluto 👋💛❤

  35. @@@ Un saluto a Lupogio, che stia bene.

    Sam da Genova (che piano piano per quanto possibile riprenda a vivere, sempre con il dolore dentro ma che viva)

    Attilio IV
    Giemmolette
    CUCS
    Baluardi di una Roma che fù

    DDRmaancheno
    Lamela
    Pierrot
    amarcord
    JULIA

    e ad altri che non scrivono più

    FORZA ROMA SEMPRE!

    AVE.

  36. @@@ qualcosa bolle in pentola.
    Troppo deciso, serio, lucido nelle affermazioni prima di Roma-pummarola
    Francesco Totti.

    Non ha fatto trapelare nulla, ma parlato di cambiamenti importanti.

    Quoto Massara oramai da tempo.
    Sarri sarebbe una rivoluzione nel gioco.

    Campos continui a guardare gli “innominabili”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.