Le pagelle giallorosse di Roma-Parma


(PAGELLE GIALLOROSSE DI ROMA-PARMA di Gianfilippo Bonanno) – La Roma chiude l’anno con il botto. Quarta posizione agganciata e primi posti a tiro. Gara non bellissima ma che ha mostrato ancora una volta i miglioramenti tattici della Roma di Claudio Ranieri. Terza gara di campionato senza prendere goal, Julio Sergio chiude il 2009 imbattuto e pensare che a Gennaio scorso era in procinto di andare via dalla capitale. Totti per precauzione esce per un duro colpo ricevuto al ginocchio ma grazie ai goal di Burdisso e Brighi, la classe operaia và in paradiso, la Roma regala un Natale con i fiocchi ai propri tifosi, accorso all’Olimpico in quasi 50000 unità.

Le pagelle giallorosse di Roma-Parma:

JULIO SERGIO: 6 niente pericoli in un pomeriggio di assoluta tranquillità. Qualche uscita ma solo ordinaria amministrazione per una delle autentiche sorprese della Roma di questo 2009. TRANQUILLO.

CASSETTI: 6 primo tempo buonissimo per il rinato laterale. Con Taddei s’intende bene e pensare che fino a qualche settimana fà i due erano a dir poco disastrosi. Il calcio è bello  anche per questo. Nella ripresa si limita a difendere senza strafare. ATTENTO.

RIISE: 6 la curva sud lo intona e spera nella sua bomba. Un paio di conclusioni non sono alla portata del caldo norvegese che nonostante le rigide temperature mette in mostra le manichette corte. Un calciatore che adesso ha capito come difendere. DISCIPLINATO.

JUAN: 6,5 sarà un caso ma da quando è tornato sui campi di giuoco la Roma non prende goal. Chiude la cerniera difensiva, gestisce il reparto con grande maestria e temperamento. DIRETTORE.
 
BURDISSO: 6,5 ha il merito di portare in vantaggio la Roma. In difesa se non ci fosse Juan qualche pericolo la Roma lo avrebbe corso, è apparso a volte un pò rude e qualche incertezza l’ha avuta. Si fà trovare nel punto giusto per fare esplodere l’Olimpico. AUDACE.

DE ROSSI: 6,5 la condizione è tornata dopo un periodo di flessione. Gioca e si batte come un guerriero. Rimedia un’ammonizione evitabile ma quando lancia in corsa Vucinic è un esempio da seguire per i giovani. COMBATTENTE.

BRIGHI: 6,5 fà il Perrotta e trova il sigillo della sicurezza. E’ un gregario con il vizio del goal. All’oscuro lavora al servizio di Totti e compagni, in un gruppo è importante avere gente come Matteo Brighi. OPERAIO.

PIZARRO: 7 momento d’oro. Con la palla fra i piedi fà quello che vuole. Oggi all’Olimpico il piccolo grande uomo, vero metronomo del centrocampo, è stato l’uomo ovunque facendo ripartire la sua Roma. A volte fà ammattire i suoi tifosi ma il cileno è davvero un grande calciatore. ONNIPRESENTE.

TADDEI: 6 dopo la rinascita Taddei disputa una partita, primo tempo buono, un pò appannato nella ripresa, discreta. Rispetto al Taddei d’inizio stagione è un’altra cosa. Da improponibile… PROPONIBILE.

VUCINIC: 6,5 non trova il goal ma quel lavoro sulla fascia sinistra soprattutto quando punta l’uomo sfianca gli avversari. Qualche buon tiro, l’egoismo del ritorno al goal lo porta a non duettare tanto con Totti ma il montenegrino è un’arma importante della Roma. VALORE.

TOTTI: 6,5 quando decide d’inventare non ci pensa sù due volte ad imbeccare i compagni come lui solo riesce a fare con tranquillità. I difensori del Parma lo fermano con le cattive e peccato che per una botta al ginocchio lascia anzitempo la partita. E’ un vero e proprio interruttore di energia che riesce a far illuminare la sua Roma. LUCE.

BAPTISTA: 6,5 ha avuto un grossissimo impatto sulla partita. Entra e sfiora il goal con la sua giocata migliore, converge al centro e spara in porta. A tratti si è rivisto la bestia che tutti attendiamo. PRONTO.

OKAKA: 6 rileva Totti e con Vucinic sfiora il raddoppio. Un guaio ai flessori lo toglie subito dalla disputa. SFORTUNATO.

MOTTA: 6 sfiora il goal più veloce della storia. Ranieri lo mette da esterno alto e dà una mano a Cassetti. Sarà dura riconquistare il posto da titolare ma lui non mollerà di sicuro. TESTARDO.

RANIERI: 7 i miglioramenti della Roma sono merito di un allenatore che ha chiuso imbattuto il 2009. La Roma degli ultimi due mesi è davvero cresciuta sul piano della convinzione e della forza. Gioca un discreto calcio ed è a ridosso delle prime posizioni. Non ero uno dei suoi migliori estimatori ma devo dare atto al buon Claudio di aver fatto tornare i 50000 dell’Olimpico e dopo il disastroso inizio non è per nulla un fatto da tralasciare. ACCATTIVANTE.


12 commenti su “Le pagelle giallorosse di Roma-Parma”

  1. [quote comment=”125714″]Credo che in questa città se non ci fosse il vizio di criticare tutto , persino le pagelle e essere un Po più pratici,qualche titulo in più ce lo portavamo a casa…2 a 0 e tutti a casa forza Roma[/quote]
    :1:

    Rispondi
  2. Credo che in questa città se non ci fosse il vizio di criticare tutto , persino le pagelle e essere un Po più pratici,qualche titulo in più ce lo portavamo a casa…2 a 0 e tutti a casa forza Roma

    Rispondi
  3. Io credo una cosa che quando una squadra smonta così facilmente un’altra che ha dato filo da torcere a tutti la media di squadra non debba sfiorare il 6.
    E’ come a scuola… i voti vanno da 4 a 8. Bah.

    Rispondi
  4. Io darei un po di piu’ a Cassetti, perche’ ha dominato la fascia,ha ritrovato forma e sicurezza e a Juan perche’ e praticamente un muro dove si fermavano tutte le avanzate degli attaccanti del Parma e se dai 6,5 a Baptista a Vucinic un 6 e’ pure troppo,oggi sembrava svogliato e ha perso molti palloni con dribbling inutili, io lo avrei sostituito gia’ nell’intervallo, se sara’ infreddolito boh. Per il resto benissimo.

    Rispondi
  5. aumenterei i voti di juan, STREPITOSO! io gli metterei 7 o 7,5 e anche di burdisso: 7.
    E forse sarei un po’ meno indulgente là davanti: un 6 a mirko e al capitano potrebbero bastare, troppi errori in fase di conclusione, troppa fretta… cmq, Grandi Ragazzi!! Continuate così!

    Rispondi
  6. Credo che il miglior risultato di Ranieri negli ultimi 2 mesi sia stato il lavoro sulla difesa. Non prendiamo goal da tre partite, ma soprattutto i nostri commettono pochissimi errori.
    Sicuramente il buon Claudio è stato aiutato dai recuperi psico-fisici di Mexes e Juan e dall’esplosione di Julio Sergio, ma bisogna sottolineare anche le prestazioni di Riise e Cassetti……soprattutto il norvegese sarà poco esplosivo lì davanti, ma lo vedo molto più attento e disciplinato dietro.

    Rispondi
  7. Baptista si è ricordato che è un giocatore che guadagna 3,5 milioni di euro all’anno, Cassetti gli darai mezzo voto in piu. Il gol al derby lo ha rigenerato gioca con sicurezza. Sono sontento anche epr Taddei finalmente tornato ai suoi standard… Per il resto pagelle giuste 🙂

    Rispondi
  8. Partita eccellente…non gli abbiamo concesso nulla e là davanti sia con Totti, sia con Okaka, sia con Vucinic, non abbiamo perso terreno…questo vuol dire che gli schemi sono nella testa dei calciatori. Battere il Parma era difficile, ma ci siamo riusciti. Sono felicissimo per Baptista, si è rivisto finalmente…Cambi perfetti, bravo Ranieri. Benissimo i tifosi…spero che Julio riesca a dimostrare (visto che qualcuno se n’è scordato) quel che vale…oggi ha fatto paura, in 5 minuti poi…speriamo che non sia troppo tardi.

    Rispondi
  9. Con queste pagelle sembra anche abbiamo appena vinto per culo.
    Ricordo solo una cosa: negli highlights di sky non c’è una sola immagine del parma in attacco.
    Alziamo sti voti di almeno metà e ne riparliamo.
    Oggi abbiamo fatto una signora partita.

    Rispondi

Lascia un commento