Roma, i gol fanno rima con Ljajic il caponnoniere


RASSEGNA – GAZZETTA DELLO SPORT

Fossero saltati anche loro due, Garcia ieri non avrebbe davvero saputo dove andare a sbattere la testa. Perché poi dal cilindro magico di intuizioni ne puoi tirare fuori una (Daniele Verde), ma due o tre diventa anche dura. Ed invece alla fine hanno stretto i denti entrambi, Totti e Ljajic, provando a dare il massimo del loro contributo. A conti fatti, ci è riuscito più Adem di Francesco, non fosse altro per il gol che ha spazzato via timori e paure, rispedendo all’inferno quella tanto temuta pareggite, sindrome pericolosa che aleggiava da un po’ dalle parti di Trigoria.

SEMPRE PIÙ SU Ljajic è stato a rischio fino alla fine, colpa di una caviglia dolorante (la destra) che non gli permetteva di correre come si deve, sia nelle accelerazioni sia negli appoggi. Poi, ad una manciata di minuti dall’intervallo il serbo ha deciso di andare dentro, su quel pallone al bacio di Verde, anticipando Brkic e bruciandolo con una puntatina sotto la traversa. «Questa volta abbiamo fatto il nostro gioco, tenendo sempre la palla, il primo tempo è stato da vera Roma – ha detto a fine gara –. Il passaggio di Verde? Un grande assist, sono contento per lui». Ma anche per sé, visto che Ljajic è sempre più il capocannoniere di questa Roma e che quello di ieri è il suo ottavo gol in campionato. Un’enormità, se si pensa che fino ad inizio stagione era messo in discussione da molti (ma non da Garcia) e che, a conti fatti, resta un attaccante esterno. Chissà, magari andando avanti così potrà anche arrampicarsi fino al suo record storico, quelle 11 reti del 2012-13 (con la Fiorentina) che sono lontane solo altri tre piccoli gradini. Ieri ci aveva provato anche prima del gol, con qualche serpentina delle sue e un tiraccio da fuori. Poi, dopo aver sfogato l’amarezza delle ultime settimane andando a esultare sotto lo spicchio dei tifosi giallorossi, è volato a festeggiare a casa sua a Belgrado: rischiando però di perdere il volo che aveva prenotato per un problema di passaporto.

TERMOMETRO… AL BRACCIO Ma se la partita di Ljajic è finita a qualche curva dal traguardo finale, quella di Francesco Totti è andata in soffitta anche prima. Colpa di quella maledetta influenza che, in altri casi, non gli avrebbe neanche permesso di scendere in campo. Ma questa volta no, non c’erano alternative, il coniglio dal cilindro magico Garcia lo aveva già estratto. Così il capitano ha stretto i denti, scendendo in campo di fatto con il termometro sotto il braccio. «Quelli ottenuti a Cagliari sono tre punti fondamentali». Tutto qui? Sì, tutto qui. Quelle sono le uniche parole di Totti, complice proprio lo stato di malessere generale. Del resto, da inizio gennaio non ha mai staccato la spina, giocando tutte e 8 le gare (e partendo dal via in 7 di esse). Adesso, con il ritorno a Trigoria di Gervinho e Doumbia, finalmente potrà tirare un po’ il fiato. E riprendersi definitivamente anche dall’influenza. La sfida alla Juventus è lontana poco più di venti giorni, meglio non fare brutti scherzi.

Photo Credits | Getty Images


101 commenti su “Roma, i gol fanno rima con Ljajic il caponnoniere”

  1. Io continuo a pensare che la Roma vince lo scudetto, fino ad ora siamo stati solo sfortunati ma credo che dopo Cagliari il vento sia cambiato, la Juve avrà un calo giocano sempre gli stessi e hanno una panchina cortissima sono superiori a noi sl in attacco, dimenticate che qst nn è la Juve di conte quella era imprendibile, di allegri ricordo che è stato capace di perdere lo scudetto cn ibra e t. Silva. Non lo so ma a me nn convince

    Rispondi
  2. a me sembra un 37enne.. gli avranno abbonato una decina d’ anni..
    resta il fatto che è pur sempre più giovane di Minala che è del 96…. 😆 😆

    Rispondi
  3. Avete visto qualche foto di doumbia….è impossibile che questo è del 31 dicembre del 87 cioè appena 27..Avrà 35 anni minimo

    Rispondi
    • @maxmanroma: Devo dirti che ho la stessa opinione…..lo dicevo poco tempo fa a mio figlio…ha un’espressione da 35 enne……speriamo bene….

      Rispondi
  4. SEI PROPRIO UN BUFFONE, un poveraccio che non ha davvero nulla di meglio da fare.
    io non ho mai scritto nulla del genere. scrivi queste stronzate solo per provare a mettermi contro gli altri utenti…
    NON OSO NEANCHE IMMAGINARE CHE UOMO PICCOLO PICCOLO CHE SEI NELLA VITA REALE AHAHAHAHAH
    ù
    ahhhhh uomo? si e no avrai 12 anni, povera testa di cazzo, ti farei vedere io come si rispettano gli adulti a forza di calci in culo, quelli che i tuoi genitori non sono riusciti a darti perché probabilmente troppo occupati a spararsi nel braccio un paio di pere, esseri umani disgustosi 😆

    Peter Pan ha detto:

    @EmaQ: Adem scende in campo svogliato, lo piglierei a calci in culo sto mezzo giocatore (cit King Schulz)

    Rispondi
      • l’anno scorso ljajic giocò una seconda parte di stagione pessima, tant’è che rudi il campo non glielo fece più vedere, ma a quanto pare capisci cosi poco di calcio che nemmeno te ne sei accorto, infatti tu di calcio non parli mai. probabilmente se ne intende di più quella vacca di tua madre obesa 😆 :mrgreen:

        @Peter Pan:

      • @King Schultz: taci, muto devi stare quando nomini ljaic
        che lo insultavi e io lo difendevo ad ogni tuo commento zoccoletta
        😆

      • tu insulti qualsiasi cosa ti capita a tiro, qui si fanno disamini tecniche, quelle che tu mai potrai fare nella tua misera e bieca futilità, escremento virtuale e feccia della società…
        mi dispiace per quei poveracci che devono condividere anche per pochi minuti il tuo stesso spazio vitale :mrgreen:
        e questa è l’ultima cosa che ti risponderò, per me sei nulla, e poi continuarmi a citare con tutte le tue cazzate che ti pare, io farò lo stesso, ciao ciao troietta lesbo@Peter Pan:

      • @King Schultz: taci merda ❗
        me frega un cazzo di quello che pensi
        lo sanno tutti quello che scrivevi su Ljaic
        IO GODO 😆

      • @King Schultz: @Peter Pan: Mandatemi pure a quel paese, ma, da vecchietto del sito, mi permetto di dirvi che siamo qui per esprimere le nostre opinioni sulla nostra squadra del cuore….non litighiamo tra noi, le famiglie e le origini lasciamole perdere…la vita è già abbastanza dura per tutti…..ritroviamoci su questo sito per sorridere e condividere la nostra passione…..io almeno la penso così……
        Poi abbiamo appena vinto dopo un mese….e sorridiamo un pò…. 😆 😆 !

  5. Ricordiamoci che il 19 febbraio si gioca anche Roma Feyenoord. Parma potrebbe essere una buona occasione per fare un po’ di turn over ma il riposo finirà giovedì 19.

    Rispondi
  6. Io la prossima partita con il parma giocherei cosi

    4-3-1-2

    De Sanctis
    Florenzi
    Manolas
    Spolli
    Torosidis
    Paredes
    De Rossi
    Pjanic
    Gervinho
    Verde
    Doumbia

    ( Skorupski, Marchegiani, Maicon, Mapou, Astori, Cole, Sammartino, Keita,Nainggolan, Ucan, Totti, Sanabria )

    Rispondi
    • @Rikiasroma90 – Pensando a Melbourne –: Ljajic

      P.S. Ho messo in panchina Keita Nainggolan Ljajic e Totti perchè i primi due e Totti hanno bisogno di riposoe Ljajic deve curare il dolore al piede e si deve riposare..

      Rispondi
    • @Rikiasroma90 – Pensando a Melbourne –:

      Magari.

      Nainggolan però puoi star certo che non lo toglie mai, figuriamoci per far spazio a Paredes.

      Rispondi
  7. Come dice Pesso non e’ questione di crederci ma di volerci credere.
    Siamo stati disillusi talmente tante volte che abbiamo anticorpi contro l’illusione grandi come ratti.
    Il problema semmai e’ se ci credono i giocatori.
    Fino alla partita col Cagliari avrei risposto che la squadra non ci credeva piu’ in primis il Capitano.
    Ma grazie all’energia dei giovani, all’entusiasmo dei nuovi arrivi e alla serenita’ dei 3 punti di Cagliari perche’ non pensare che la squadra possa ritrovare la consapevolezza della propria forza?

    Rispondi
      • @Sampei:
        Sono in parte d’accordo con te.
        Giocare col solito schema e i soliti interpreti e’ un atteggiamento autolesionistico da parte di Garcia. Ma senza self-estime e consapevolezza della propria forza non riesci nemmeno a mettere sul campo le tue qualita’.

      • @down under:

        Siamo d’accordo sull’autostima, però è difficile essere consapevoli di un qualcosa che non si è, inutile girarci intorno, al momento non siamo forti.

        Volendo scarnire il problema, non riusciamo a fare 3 passaggi di prima nella metà campo avversaria, io ripartirei da qui.

  8. Ho letto tutti i vostri post.. C’è chi è ottimista chi meno.
    E’ vero, una vittoria fa sempre ben sperare , tuttavia bisogna riflettere su un dato di fatto.
    Garcia contro il cagliari ha aspettato 72 minuti per cambiare formazione e togliere quel maledetto 4 3 3 sul quale si è fissato. Se potesse metterebbe anche Skorupsky in attacco, quando punte non ne abbiamo e manda sempre il centrocampo in sofferenza.
    Ucan è un mistero, Paredes ha delle potenzialità ma a Febbraio è sceso in campo, Destro nel bene o nel male è andato via..
    Ieri il nostro capitano camminava in campo, per colpa dell’influenza.. Che caspita lo schieri a fare, cambia modulo !!
    Siamo stati fortunati che Joao Pedro nn ha segnato altrimenti saremo qui a parlare di altro ancora più avvelenati…
    Il gioco del Mr, va bene se è duttile, se i terzini scendono, se gli avversari non fanno pressing, se abbiamo tutta la rosa a disposizione, se abbiamo attaccanti su cui crossare… Se, se, se….
    Ma le partite non si vincono con i se… Non sempre si verificano tutte queste condizioni….Ecco, Mr. Garcia, una sana autocritica, andrebbe bene, le fissazioni non hanno mai portato da nessuna parte…
    SEMPRE E COMUNQUE FORZA ROMA!!

    Rispondi
    • @centurione:

      Concordo, son contento della vittoria ma il 4-3-3 di ieri non aveva nessuna ragione di esistere, riproporlo nuovamente è stato da ottusi.

      Tra l’altro non è neanche vero che ha cambiato modulo con l’ingresso di Paredes, se ci fai caso ha passato più tempo all’ala che non in mezzo al campo.

      Meno male che Florenzi era squalificato, altrimenti non avremmo segnato neanche con le mani.

      A volte non servono i fenomeni, basta schierare buoni giocatori nei ruoli giusti e il gioco è fatto.

      Rispondi
      • @Sampei: concordo al cento per cento.. Ormai è opinione diffusa…
        Ma quello che me fa rabbia è che all’inizio Garcia non era così, non proponeva mai sempre lo stesso modulo a tutti i costi, si adattava al gioco dell’avversario, e la ROMA era spumeggiante, divertente, imprevedibile…

  9. La Roma non è fuori dal tunnel, come preventivato è stata vittoria di episodi.
    Questa Roma (questa) non vale la Juve (quella di inizio anno prima del Bayern era superiore alla Juve, aveva sicurezze, pure troppe, si diceva che l’avversario arrivava allo stadio già battutto, manco giocavano per la consapevolezza che non aveva possibilità).

    Detto questo, già dalla prossima torneranno 4-5 potenziali titolari.
    Si vedrà se la Roma tornerà a girare.
    Forse sì, forse no.
    I punti sono 7.
    Con lo scontro diretto sono 4.
    Lo scorso anno ci abbiamo creduto (con una striscia di 9 vittorie consecutive in primavera) con un passivo maggiore.

    Ci credo? No.
    Ma la speranza ci deve essere, se no la porta è quella, per tutti i cacacazzi che ci ammorbano; ci sono tanti sport con i controcazzi: ippica, golf, pallavolo. Avoja.

    Rispondi
    • @Pessoa: Bravo !!
      Altrimenti, come faccio io a sopravvivere fino a maggio, lavorando a 100 m dalla sede della Juve…?
      A parte le battute personali….lo scontro diretto sarà decisivo.
      Se vinciamo, coltiviamo la speranza, che diventerebbe seria….specie se dovessimo batterli in modo netto (la fiducia, nel calcio, conta, eccome…)
      Se perdiamo o pareggiamo, puntiamo con forza al secondo posto.

      Rispondi
  10. asr rebel ha detto:

    @down under: Ma guarda che non è essere depressi o pessimisti. La Roma può lottare per mantenere il 2 posto,certamente. Ma parlare di scudetto è fuori luogo…

    La vedo come CUCS!
    Dai siamo a 7 punti non 70.
    Io mi voglio giocare lo scontro diretto nella miglior situazione possibile.
    Se ne usciremo sconfitti me ne faro’ una ragione e incomincero’ a fare i tuoi ragionamenti.
    Peraltro la Juve sta producendo il massimo sforzo adesso perche’ sa che portandosi a distanza di sicurezza poi riuscira’ a gestirsi al meglio, come non e’ riuscita a fare l’anno scorso tant’e’ che e’ uscita dalla coppa!
    Se ci ammosciamo adesso gli lasciamo un’autostrada!

    Rispondi
    • @down under: E’ ovvio che se dovessimo perdere o pareggiare lo scontro diretto…..toccherà concentrarci sul secondo posto!!

      Rispondi
    • @down under: sono d’accordo 7 punti non sono tanti ricordiamoci che la Roma di Ranieri recupero’ ben 10 all’Inter vincendo lo scontro e quell’inter vinse il triplete

      Rispondi
  11. E magari può aiutare anche un pò di autocritica di garcia….il nostro capocannoniere (liajic) stava per essere “destrizzato”……ancora un pò di panchina e tifoseria ostile e lo perdevamo…….

    Rispondi
  12. Con riferimento ai commenti di down under, Thiago e asrebel, vi dico la mia.
    Innanzitutto che mi vado a vedere Verona – Roma…….e ci vado, dopo la vittoria di cagliari, con uno spirito migliore….
    La Juve è più forte ?
    Forse no come squadra…….certamente, ad oggi lo è come società (anche come arroganza….e mi fermo…), la vicenda Destro è l’emblema del nostro autolesionismo……vediamo se il nuovo centravanti farà una dozzina di goal fino a fine campionato, così per migliorare il Destro del girone di ritorno….
    Buono Verde ieri, e ancor meglio la line a giovani……ma Iturbe, è forte, molto, e lo vedremo…….
    La Juve è avanti, ed il secondo posto è obiettivo più realistico….
    Però, se li battiamo – bene e nettamente – a Marzo, e se anche loro hanno un pò di sfortuna/infortuni nei loro giocatori chiave, tutto può cambiare in tre/quattro giornate….
    Speriamo….e non molliamo!!

    Rispondi
    • @CommandoUltraCurvaSud: …Come squadra no? hanno un portiere più forte (pure Storari è ai livelli o se nn superiore a De Sanctis) terzini più forti,centrali di difesa anche (lo scorso anno con Benatia-Castan te la battevi,oggi con Astori-Manolas sono un pò più forti loro),centrocampo con la Roma titolare e al max della forma parità,davanti invece nn c’è proprio storia,con Tevez-Llorente stravincono loro.

      Rispondi
      • @asr rebel: nel portiere e nella difesa sono più forti, e vero…ma a centrocampo e in attacco ce la giochiamo……e dipendono molto da Pirlo che ha (penso) 35/36 anni…..
        Poi certo Tevez, gioca sempre, e tutte le partite chiave se le vince – quasi – da solo…..la loro maggiore forza – ad oggi – è la parte mentale, nelle partite chiave vanno sempre avanti…noi sotto…..

      • @CommandoUltraCurvaSud: Si anche la parte mentale conta,ma conta anche la condizione fisica e la qualità della rosa a disposizione del mister. E ad oggi la juve è superiore e non di poco,purtroppo.

  13. Oggi ottimismo (anche perchè è il mio compleanno) bel regalo dalla Roma….avanti avanti così sappiamo bene i nostri limiti ma andiamo avanti a suon di vittorie alla fine si vedrà.

    Rispondi
  14. Ho capito essere realisti ma fare i pessimisti e i depressi proprio oggi mi sembra fuori luogo.
    Ci sono una serie di ragioni per essere sereni oggi:
    – Doumbia e Gervinho tornano e arriveranno carichi (le vittorie accrescono sempre l’autostima)
    – il prossimo turno incontriamo il Parma
    – siamo nonostante tutto e tutti secondi in corsa per lo scudo
    – abbiamo trovato in Verde il naturale sostituto di Iturbe
    – Paredes ha dimostrato di poter essere da Roma come sono sicuro lo siano Ucan e Sanabria
    – Il prossimo turno rientrano pure gli squalificati Florenzi e Manolas
    E soprattutto inizia il FESTIVAL di SANREMO!
    Cazzo volete di piu’

    Rispondi
    • @down under: Ma guarda che non è essere depressi o pessimisti. La Roma può lottare per mantenere il 2 posto,certamente. Ma parlare di scudetto è fuori luogo…

      Rispondi
  15. Mah…vedo un pò troppa esaltazione in giro. Ieri la Roma ha giocato una partita contro un avversario modestissimo,che se quest’anno si salverà sarà solo perchè le ultime 3 sono da lega pro. L’unica nota veramente positiva è Verde. Basta. Finisce lì. Ljajic al di là del goal ha fatto pena. (e io lo reputo comunque uno dalle grandi potenzialità).

    Rispondi
  16. Ragazzi seriamente,non si può ancora pensare di vincere lo scudetto. Io sinceramente metterei la firma(se si potesse) per il secondo posto…

    Rispondi
    • @thiago94:
      Pensa solo se si rompesse anche uno solo tra Pogba e Tevez.
      Pensa solo se uscissero dalla Champions col BD.
      Voglio proprio vedere se le loro certezze attuali rimarrebbero immutate.
      Con Allegri sulla graticola, malumori di chi vuole andarsene….
      Nonostante giochiamo da schifo dalla partita col Bayern siamo li a 7 punti.
      Io ci voglio ancora credere.

      Rispondi
    • @thiago94: Lo Scudetto? ma facciamo i seri…la Roma al max lottare per conservare il 2 posto. Bisogna essere realisti. La juve anche quest’anno è nettamente più forte.

      Rispondi
  17. Calama a dire che siam usciti dal tunnel….ieri abbiam fatto un’altra prestazione a dir poco indecorosa sul piano del gioco; da salvare solo il risultato e i nostri Giovani.
    Per il resto, non per esser pessimista ma la squadra non c’è: de sanctis fa quel che può, ma è evidente che serve qualcosa in più; maicon ha un ginocchio che non gli da tregua; a sinistra cole e holebas sono chi più chi meno giocatori non da Roma; i centrali sono una disperazione (Manolas è il meno peggio, ma ovviamente non è Benatia); a centrocampo Pjanic è involuto da 2 mesi; strootman è rotto e è un anno che non gioca; keita fa quel che può ma ha 34 anni ed è lentino; ddr ormai si limita al passaggino elementare, e rende lenta la manovra; NAINGOLAN è stanco (ha tirato la carretta fino ad ora); iturbe ad oggi è un bidone (non ha reso per nulla, e coi soldi spesi per comprarlo si poteva comprare Cuadrado); totti ha 38 anni e non può far miracoli; florenzi è involuto, cambiando così spesso posizione; doumbia è un mistero.

    Credo che per il prossimo anno, sabatini avrà il suo bel da fare; 1 portiere; 3 terzini; 1 centrocampista se kevin non recupera; e 1 punta centrale vera!

    Per il resto; chi porta la mentalità???….guardate le fame che hanno gli juventini in campo!

    speriamo bene, e speriamo di arrivare almeno secondi; tra roma e juve c’è un abisso…PURTROPPO!! 🙁

    Rispondi
    • @mario77: Pienamente d’accordo. Lo dico già da un pò. Tra Roma e juve c’è un abisso. Il prossimo anno la Roma dovrà prendere 3 terzini,1 portiere (titolare),un centrale di difesa (Mbiwa non è nessuno),a centrocampo Strootman è oramai un’incognita (fisicamente),Keita è al max per mezza stagione,Pjanic secondo me si è stufato di stare a Roma,e davanti bisignerà vedere che combina sto Doumbià…insomma molto lavoro e molti soldi.

      Rispondi
  18. Si come no…abbocchiamo sempre all’amo!
    Cerchiamo di arrivare secondi almeno sennò sarà una tragedia, a Giugno fuggi fuggi generale e sulla panchina ci ritroviamo per davvero con Colantuono!
    Ciao Lupo!!! 😉

    Rispondi
  19. BUONGIORNO LUPACCHIOTTI 😛 !!!
    ieri è stato importantissimo vincere ma in tanti li ho visti correre poco e male comunque è andata bene 😉
    Astori spero non venga riscattato ieri per l’ennesima volta ha fatto errori molto rischiosi però in queste condizioni di rosa deve giocare per forza .
    secondo me a questa squadra manca la tranquillità e lo dimostra il fatto che i giovani sono riusciti a fare tutto e bene per la loro spenzieratezza devono giocare piu spesso perchè se adesso che rientrano gli assenti non si può metterli in panchina a vita perchè qualcuno si incazzerebbe con tutte le ragioni del caso……..
    spero di arrivare allo scontro diretto anche a meno 7 ma non di piu e se riusciamo a fargli sentire il fiato sul collo nulla è perduto ……. io ci credo ancora 😉

    Rispondi
  20. Doumbia comunque mi da fiducia, si vede lontano un miglio che è un bravo ragazzo, dove lo metti lui sta e da il massimo, gioca a calcio perchè gli da gioia, magari fossero tutti così.

    P.s. Hummer d’oro 😆

    Rispondi
  21. Icardi: ‘Sono tamarro e non me ne frega niente del calcio, fatevi i ca… vostri’

    Esame San Siro dopo lo strappo. In occasione del posticipo di domenica sera contro il Palermo, secondo il Corriere dello Sport, sono attesi a Milano gli osservatori dei grandi club europei per Mauro Icardi. C’è curiosità anche per la reazione dei tifosi ultrà della Curva Nord dopo la lite al termine della sconfitta di domenica scorsa in casa del Sassuolo.

    TAMARRO FUORI DI TESTA – Intanto Icardi si è fatto tatuare sul petto il nome della neonata figlia Francesca, avuta con la moglie Wanda Nara. L’attaccante argentino dell’Inter ha dichiarato in un’intervista a SportWeek: “Sì, sono un po’ tamarro, me lo dice sempre anche il mio procuratore. Ma sono felice della vita che ho scelto. Ora ho quattro figli e sono responsabile per loro. Spendo i soldi in macchine e orologi, marche Hublot e Audemars Piguet. Ho una Lamborghini bianca a cui voglio cambiare colore facendo una cosa un po’ strana, una Rolls Royce e un Hammer color oro, a cui ora faccio cambiare tutti gli interni. Finire nelle classifiche dei bad boys non mi fa né caldo, né freddo. Ogni tanto noi calciatori sbrocchiamo per l’adrenalina. Sei arrabbiato, sei carico, perdi 3-1 e tac, te ne vai fuori di testa. Siamo modelli di comportamento, me ne rendo conto, ma siamo anche persone e ogni tanto sbagliamo”.

    CHISSENEFREGA – “Il calcio è uno sport che mi fa divertire, però ci gioco e basta. Le partite non le guardo mai e non so nulla di quello che succede nell’ambiente. Cosa ha fatto il Milan domenica? Non seguo la Serie A. Chi è arrivato in semifinale di Coppa Italia? Men che meno. Il portiere del Chelsea? Beh, quello sì, non sono scemo. Sono sempre stato così, sin da bambino. Alle giovanili del Barça vivevo praticamente dietro la porta del Camp Nou e i giorno di gara me ne stavo in camera a guardare film. Non solo l’unico, ci sono parecchi giocatori a cui non frega niente del calcio”.

    MAMMA, WANDA e MAXI – “Mia moglie dice che sono un 40enne intrappolato nel corpo di un 20enne? Ha ragione, è sempre stato così. E’ da quando ho 10 anni che so di essere più maturo della mia età, pure le madri dei miei amici me lo dicevano sempre. Merito di mia mamma (bellissima e giovanissima, ha 41 anni), che mi ha lasciato libero di prendere le mie belle musate, facendomi capire che la vita non è Disneyland. Mi obbligava a studiare e io, zitto, lo facevo. Avevo 9 e 10 in tutte le materie. Quando i miei genitori hanno divorziato non me n’è fregato niente, ero già grande e giocavo alla Sampdoria. Chiamavo lui, chiamavo lei e basta. Ho pensato a tutto io per l’ultimo trasloco: fare gli scatoloni, scaricare e montare i mobili. Wanda mi ha soprannominato Manny tuttofare, come il cartone animato. In sala parto ho chiesto all’ostetrica se mi faceva mettere un punto di sutura alla ferita, ma non è stato possibile perché Wanda voleva che le stessi vicinissimo e non mi ha mollato un secondo. Non mi capita mai di provare invidia per un compagno senza obblighi famigliari. Maxi Lopez telefona tutti i giorni, leggiamo il suo nome sul telefono e lo passiamo direttamente ai figli. Maradona ha detto che non avrei dovuto giocare la partita della pace? Non mi ha ferito, mi sono fatto una risata e ci sono andato lo stesso”.

    FATEVI I ‘FATTI’ VOSTRI – “Io dico che la gente deve farsi i cazzi suoi prima di parlare, pensare alla propria vita prima di quella degli altri perché nessuno è pulito al 100%. La fame non mi appartiene, ho l’ambizione di fare bene nel calcio, di avere una vita tranquilla e felice. Gli infelici sono quelli che ascoltano sempre gli altri, io non ho mai ascoltato nessuno e infatti sono felicissimo”.

    Rispondi
    • @Tommy91 AsRoMa:
      Qualcosa non quadra. Avrei detto che era un tredicenne in un corpo di un ventunenne!
      Lui e quella bagascia della compagna ci hanno fracassato i maroni con i loro Tweet.
      Ho trovato di pessimo gusto poi aver messo di mezzo i figli di Maxi Lopez nelle loro beghe personali. Non discuto le qualita’ del giocatore ma noi non abbiamo bisogno di bimbiminchia ma di uomini veri.

      Rispondi
    • @Tommy91 AsRoMa: In ogni caso come attaccante è davvero forte!
      Al di là dell’immaturità!
      Ricordiamoci però che ha 21 anni!
      Farà strada!

      Rispondi
  22. Gianfrusaglia ha detto:

    @LorySan:
    ieri un gol in tap in, negli ultimi due segna su retropasaggio dei difensori. Lo avesse fatto Destro lo avresti massacrato. Ieri ha sbagliato tutto, passaggi, dribbling, pressing, sponde, TUTTO, becca una palla che rotola ina area e fa gol. da due mesi è così se non peggio.

    Pessoa ha detto:

    LorySan ha detto:

    Ha la media di 0.60 di score… Niente male.
    @Gianfrusaglia:
    Mo’ lo score va bene.

    Nono.

    Guardo cm gioca, e vedo un giocatore dal gran potenziale: fisico, potenza, bel tiro, senso del goal, buon controllo di palla.

    Ha 21 anni, e può crescere ancora molto.

    Nessuno dice che è un fenomeno, ma che sia un gran bel giocatore, quello si.

    Rispondi
  23. Victor Ibarbo19 ha detto:

    Gianfrusaglia ha detto:
    @Pio Daceto:
    più che Maradona mi ricorda Insigne
    a me ricorda simone pepe

    Pepe è completamente diverso: è piu uno shaqiri per movimenti.

    Pepe è cm candreva.

    Rispondi
  24. Guardando la partita dell’Inter di ieri ho realizzato che se Icardi vale 40 milioni siamo stati fessi a vendere Lamela a 30 + bonus. Brozovic (il migliore) e Shaqiri hanno fatto il bello e il cattivo tempo, Guarin J. Jesus e Ranocchia i soliti disastri.

    Rispondi
    • Icardi è arrivato a 17 goal stagionali e un paio di assist.

      Poi ricordiamo che ha solo 21 anni, non so se mi spiego.

      Ha la media di 0.60 di score… Niente male.

      @Gianfrusaglia:

      Rispondi
      • @LorySan:

        ieri un gol in tap in, negli ultimi due segna su retropasaggio dei difensori. Lo avesse fatto Destro lo avresti massacrato. Ieri ha sbagliato tutto, passaggi, dribbling, pressing, sponde, TUTTO, becca una palla che rotola ina area e fa gol. da due mesi è così se non peggio.

  25. Pessoa ha detto:

    Victor Ibarbo19 ha detto:
    Gianfrusaglia ha detto:
    @Pio Daceto:
    più che Maradona mi ricorda Insigne
    a me ricorda simone pepe
    Che c’entra Pepe.
    Pepe non ha la tecnica di Verde, è diverso.
    Verde è Miccoli spiccicato.

    Ma magari!!

    Uno dei giocatori italiani più sottovalutati degli ultimi 10 anni.

    Rispondi
  26. ma niente niente qualcuno qui pensa di aver trovato un fenomeno dopo la partita di ieri?…
    pensiamo piuttosto ad una squadra che non gioca piu’ a pallone…con tutte le attenuanti per le assenze…..giocatori coma Pjanic stanno abusando della nostra pazienza….
    tutta la nostra speranza in quelli che torneranno…..

    Rispondi
    • @stikkinikki:

      Pjanic gioca da qualche partita con un fastidio al ginocchio. Ma ieri non è stato molto peggio di Nainggolan. Keita dopo la coppa d’africa gioca ogni tre giorni e ieri si è visto. YMbiwa invece continuano a spostarlo a destra e a sinistra, lo stanno rincoglionendo. Verde ottima partita nulla da dire, speriamo di aver trovato un valido sostituto ai titolari

      Rispondi
      • @Gianfrusaglia: a me pare onestamente che Pjanic giochi da 4 anni col fastidio al ginocchio che ogni tanto gli fa fare una partita pazzesca….. voglio dire che e’ sempre stato questo…..e sinceramente non puo’ essere un giocatorie di affidamento e di continuita’ che serve ad una grande squadra come vuole essere la Roma.

      • @stikkinikki:

        a me sembra di no. L’anno scorso giocava molto più alto e tirava di più in porta. Quest’anno gioca molto basso, quasi sulla linea dei difensori, corre molto, ma corre male. Poi certi meccanismi della Roma non li capisco. Ieri in due tre occasioni Pjanic verticalizza per Nainggolan che aveva due uomini liberi davanti e invece decide di ignorarli per ripassarla indietro ai difensori. In un’altra: azione sulla fascia Pjanic si propone per ricever palla in avanti e invece Torosidis la passa a Keità che la ripassa ad Astori… Tu dimmi se non si sta giocando a rugby invece che a calcio…

  27. Victor Ibarbo19 ha detto:

    Gianfrusaglia ha detto:
    @Pio Daceto:
    più che Maradona mi ricorda Insigne
    a me ricorda simone pepe

    Che c’entra Pepe.
    Pepe non ha la tecnica di Verde, è diverso.

    Verde è Miccoli spiccicato.

    Rispondi
  28. 22.07.1927 ha detto:

    @lamberto:
    me lo ricordo l’atletico in finale di champions, proprio un bel gioco

    arrivacce a noi in finale de champiosn 🙄

    Rispondi
  29. Peter Pan ha detto:

    @EmaQ: Adem scende in campo svogliato, lo piglierei a calci in culo sto mezzo giocatore (cit King Schulz)

    magari insultasse solo lui… 🙄

    Rispondi
    • @EmaQ: criticare il nostro capocannoniere me pare assurdo, no ha manco limiti tecnici di destro….certo è un po discontinuo 😉

      Rispondi
  30. Leggetevi l’intervista di Sacchi a teleradiostereo. Sono mesi che dico le stesse cose. NN c’è organizzazione di gioco. Gioco internazionale pressing, raddoppi, ripartenze. Fase difensiva approssimativa, gioca e poi errori che nn si vedono nemmeno in serie B. Guardate l’Atletico, nn ha giocatori di Real, Barca, Bayern, eppure…

    Rispondi
  31. ao 26 euri x vede verde ❗ chi cazzi è verde ❓ 😆 😆 😆

    grande partita del talento campano, e bel gol di paredes(spero che ora rudi lo metta piu spesso) 😉 mpoku cmq giovane interessante…da tenere d occhio 😉 😉

    grande costa d avoria 😛 😛 😛 😛

    Rispondi
  32. qualcuno che ha delle nozioni geometriche saprebbe dirmi se sta cosa della prospettiva è vera? vale anche con la foto del campo iclinata?

    ma perchè fino all’altra settimana le riprese tv facevano le linee sempre rette, adesso fanno ste inquadrature assurde

    a me con il campo dritto sembra fuorigioco

    Rispondi
      • @22.07.1927:

        Anche io pensavo fosse fuorigioco, ma mio fratello mi ha fatto notare le linee della falciatura dell’erba che essendo fatte da una macchina non possono essere più strette o più larghe o storte. Tevez purtroppo è in gioco.

    • @22.07.1927: pensiamo a noi….siamo piu vicini al napoli che alla juve, poi parlare non ha mai portato bene….zitti e pedalare 😉

      Rispondi
    • @22.07.1927: La posizione della telecamera ti fa vedere il campo distorto, ma la riga tracciata dal software è congrua con il campo. Se la confronti con la prima linea d’erba, a destra del centrocampo, ti rendi conto che è praticamente parallela a quella.

      Rispondi
  33. Come ho detto, mancano le ripartenze che sono il sale di ogni squadra di livello. Poi mancano le finalizzazioni. Meno male che Verde ha fatto quello che solo Gerv può dare. Prendiamoci questa vittoria. Per le ripartenze mancano 2 esterni bassi di livello (per adesso Maicon e holebas a mezzo servizio), il miglior Strootman, il miglior Pianjch, e un centrocampista di livello che NN si chiama De Rossi. Finalizzazioni, Se Totti deve dare ancora il suo contributo ha bisogno di due punte che vivano sul filo del fuorigioco e gli dettino il passaggio filtrante (vedi Tevez) oppure di uno che si inserisca con intelligenza (vedi Gabbiadini) Doumbia , Gerv, Ljajich, ecc. saranno all’altezza, speriamo. Se no mercato di luglio.

    Rispondi
  34. Fondamentale vincere ieri, era pure ora dopo UN MESE.
    non siamo guariti con questa vittoria, pure ieri brutta partita risolta dalle giocate di verde (bravo!!) e con alcune occasioni concesse tipo quella a Cop che incredibilmente ha sbagliato ma poteva costarci carissimo.

    Adesso spero solo che col ritorno di Doumbia, Gervinho, De Rossi, Manolas e Florenzi si inizi a rimacinare gioco e risultati

    Rispondi
    • @Pio Daceto: a proposito di Verde… così bassino, baricentro basso, tutto mancino, rapidità nella giocata… Mi ha ricordato MARADONA. Nelle movenze, ovvio, non sto dicendo che Verde è Maradona :mrgreen:

      Rispondi
  35. Sono molto contento per Verde, evidentemente anche il nostro settore giovanile produce qualcosa di buono.. C’è però da riconoscerne a Garcia il merito, lo ha inserito poco alla volta (fregandosene di critiche varie) e il giocatore lo ha ripagato.
    La stessa cosa la ha fatta con Paredes che poco alla volta si è ricavato spazio.. Sanabria non ha fatto male, ma come dicevo ieri è poco più di un primavera. Non possiamo pensare che risolva le partite da solo, soprattutto per il ruolo dove gioca.

    Insomma, ribadisco la mia fiducia a Garcia. Se non ha lanciato Ucan è evidente che non è ancora pronto, forse più caratterialmente che tatticamente considerando che ha molta esperienza, anche europea..

    Ieri ho visto correre agilmente solo Verde e Ljaijc, guarda caso i due più leggeri che abbiamo in squadra. Anche Nainggolan e Keita che solitamente sono trattori hanno perso colpi.. Ho la sensazione e la speranza che abbiano reimpostato la preparazione.

    Non è ancora una rifondazione, ma con il rientro dei due Ivoriani potrebbe essere un inizio!

    Rispondi
  36. Ho seguito la Roma primavera al Viareggio per vedere la sfida col Pescara (che pena…) e poi vedere la sfilata dei carri alla domenica coi miei bambini quindi non ho potuto vedere la partita col Cagliari, ma dalle sintesi m’ è sembrata l’ ennesima prestazione tragica di questo campionato.
    Credo che da salvare ci sia solo il risultato.
    Anche Verde (che a me era parso assolutamente acerbo ed inadatto per la serie A) è stata una nota lieta.
    Ho visto una squadra lenta, impacciata, tragicomica in difesa molto poco ispirata in attacco.
    Speriamo che sia l’ inizio di una ripresa che non puo’ non arrivare.
    Intanto ci rientrano i due freschi campioni d’ africa e speriamo che il loro rientro col morale a mille sia una incredibile iniezione di fiducia per tutta la squadra che a mio avviso risente in maniera pesantissima soprattutto della mancanza di Strootman, assenza che condiziona sia l’ atteggiamento difensivo della squadra sia la resa media di Pjanic.
    Nainggolan l’ ha sostituito benissimo, adesso ha un inevitabile calo fisico e ci stà.
    In avanti avremmo un attacco S-T-E-L-L-A-R-E!!! purtroppo al momento non ce n’ è uno intero… speriamo che a breve tutti i tasselli tornino al proprio posto!

    Rispondi
  37. ai cojoni criticoni, prima de spara’ cazzate, informatevi! se adem o miralem non stanno dando il massimo, il motivo c’e’! idem maicon o toro, che in due ultimamente non ne hanno fatto uno.

    Rispondi

Lascia un commento