Ibarbo: “Voglio segnare di più. Totti è una leggenda. Peccato per l’infortunio avvenuto in allenamento”


Le parole di Victor Ibarbo ad ASRoma.it, per il “match-program” di Cagliari-Roma.

Come gestisce le emozioni? All’Olimpico quando è entrato contro la Fiorentina cosa ha provato?
Sì, mi sono emozionato ma in queste situazioni cerco di godermi il momento. Poi sono entrato subito in partita. Sfortunatamente il risultato della gara non è stato buono, ma ci sono tanti buoni motivi per guardare al futuro con ottimismo. Sono davvero molto contento di aver esordito con questa maglia”.

La Roma la seguiva da tempo, ma l’offerta si è concretizzata solo negli ultimi giorni del mercato invernale.
Sono in Italia da cinque anni e ho lavorato bene per poter trovare una grande squadra. Ora che sono arrivato alla Roma sono molto felice e credo di essere pronto per un grande club”.

Come procedono i suoi primi giorni romani?
Bene mi sto ambientando un po’ alla volta, peccato per il problema muscolare che è accaduto in allenamento. Mi sento già nel gruppo”.

Qualche parola sul momento della Roma?
“Ultimamente i risultati non sono ottimi, ma non ci dobbiamo fermare e dobbiamo continuare a lavorare nonostante le assenze”.

Cosa le hanno detto i suoi ex compagni, Astori e Nainggolan?
“Mi hanno aiutato quando sono arrivato a Cagliari e ora stanno facendo lo stesso qui a Roma. Mi hanno detto che Roma è una piazza bella, dove si giocano partite competitive e dove c’è pressione, ma una pressione positiva”.

E ha ricordato a Totti l’episodio dell’esordio?
“No. Francesco Totti è una leggenda a Roma. Cercherò di sfruttare al meglio questa occasione per crescere ancora come calciatore”.

Dove preferisce giocare prima punta o esterno d’attacco?
“Il ruolo lo decide il mister, ma credo che mi abbiano portato qui come esterno. Se poi mi vogliono impiegare come prima punta, non c’è problema”.

Quali i suoi obiettivi?
“Ho ambizione, l’ho sempre avuta. Ora che sono arrivato in questa squadra, voglio vincere tutto e dare del mio meglio per contribuire a raggiungere questi successi. Sono emozionato di giocare in una società di così alto livello”.

Obiettivo gol?
“Voglio migliorare e aumentare il numero dei gol. Il mio compito però è soprattutto quello di aiutare i compagni e fare assist per loro”.

A proposito di gol, lei al Cagliari ha avuto Zeman come allenatore che ha una particolare attenzione per gli attaccanti.
“Gli devo molto, mi ha insegnato tanto e mi ha dato la possibilità di giocare e crescere come calciatore”.

Quale invece il suo giudizio su Zola?
“Molto diverso da Zeman. È stato un grandissimo calciatore e trasmette tranquillità al gruppo. Fa molto lavoro sulla palla e si fatica meno rispetto agli allenamenti di Zeman”.

Che gara sarà Cagliari-Roma?
“Mi spiace molto non far parte della partita, avrei voluto anche io dare una mano. La Roma deve andare lì per fare i tre punti. Con l’ambizione di fare bene, ma partendo sempre con l’umiltà necessaria per impostare al meglio ogni match”.

Quanto conta il fattore campo al Sant’Elia?
“Molto, è uno stadio caldo. I tifosi non sono moltissimi, ma molto vicini alla squadra. Ma la Roma può e deve fare bene”.

Photo Credits | AS Roma


13 commenti su “Ibarbo: “Voglio segnare di più. Totti è una leggenda. Peccato per l’infortunio avvenuto in allenamento””

  1. ieri sera un nonno romanista ha fatto addormentare così il suo nipotino: c’era una volta, taaanto tempo fa, una roma che vinceva… è crollato immediatamente, pensando alla roma attuale.

    Rispondi
  2. Secondo il Daily Express, sono tante le squadre interessate a Stevan Jovetic in quanto il futuro sarà lontano dal Manchester City, dopo l’esclusione dalla lista Uefa per la fase finale di Champions League in favore di Wilfried Bony. Il Montengrino potrebbe tornare in Italia e piace all’Inter, alla Roma e alla Juventus.

    Rispondi
  3. Non dite cazzate, il controllo che aveva mercoledì era già programmato per il suo vecchio problema. Non abboccato ai troll. Se si fosse fatto male in partita logaritmo notato no? invece ha corso fine alla fine, senza dare modo di pensare ad un qualsiasi infortunio.

    Rispondi
  4. Che ne pensate della mia squadra del fanta dopo la sessione di mercato invernale?

    BUFFON
    STORARI
    RUBINHO
    ROMAGNOLI
    SAVIC
    GLIK
    BIAVA
    BOVO
    BURDISSO
    BRUNO PERES
    MANOLAS
    ALLAN
    BRIENZA
    HALLFREDSSON
    VAZQUEZ
    MORALEZ
    PJANIC
    PAROLO
    DE JONG
    VERDI
    SAU
    TEVEZ
    DYBALA
    EDER
    PALOSCHI

    (Verdi è stata un operazione di mercato in extremis…. Per prendere Vazquez ho sacrificato un attaccante che tanto non mi servivano 😀 )

    Rispondi
      • @GolfIndiaAlphaBerlin: No siamo in 8! Però alle buste sono troppo forte e mi calcolo bene i punti 😆 Gli ho solato tutti quanti per poco e ho rosicato quando po messo 150 per Pogba e un altro 151 👿 se avevo pure lui ora ero primo incontrastato 😆

    • @oregon1: giusto.
      Ed aggiungo che proprio su questo forum avevo letto che stavamo per comperare Ibarbo ma che per due settimane non sarebbe stato impiegabile, causa infortunio al polpaccio!
      Qualcuno deve essere licenziato, nello Staff medico della Roma.
      Domattina!!

      Rispondi

Lascia un commento