Scelte obbligate per Cagliari-Roma


Rassegna Stampa Forza-Roma.com – Secondo quanto afferma Il Messaggero le scelte per Rudi Garcia in vista della partita di CagliariRoma sembrano totalmente obbligate. Adesso mancherà per un mese anche il neo arrivato Victor Ibarbo. Scelte obbligate anche a centrocampo mentre solo in difesa sembra esserci un pò di tranquillità.

Probabilmente i giallorossi scenderanno con la seguente formazione: De Sanctis, Torosidis, Yanga-Mbiwa, Astori, Cholevas; Keita, Nainggolan, Paredes; Pjanic; Totti, Ljajic.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Il punto sulle cessioni della Roma: da monitorare non solo Kluivert

39 commenti su “Scelte obbligate per Cagliari-Roma”

  1. Leandro come vice Kevin ha fatto male con la fiorentina, toccando pochissimi palloni e facendo solo falli. Non è il suo ruolo ma, vista l’emergenza, speriamo sappia arrangiarsi meglio a cagliari. Pjanic sulla fascia lo abbiamo visto solo in Siena-Roma 1-3, dove seppe servire qualche pallone in avanti, ma nella fase senza palla fu insufficiente. Sarà dura, in trasferta, con una squadra affamata, che sa benissimo di affrontare una Roma più che ferita.

    Rispondi
  2. Sarà un formazione abbastanza “coperta”. Scelta obbligata del Mister, ma è così che avremmo dovuto giocare almeno nell’ultimo mese, visto la squadra dimezzata e giocatori stanchi. Sbilanciarti di meno e mettere 4 centrocampisti, sbaglio?

    Domenica ci aggrappiamo all’accoppiata Pjanic-Totti.
    Miralem giocherà in una posizione molto favorevole, con Totti prima punta, speriamo ci portino alla vittoria.

    Rispondi
  3. Con il senno di poi è molto più facile dire “si è sbagliato”. Analizzando un po’ di fattori si può ricostruire la stagione romanista reparto per reparto. Portieri: De Sanctis veniva da una stagione esaltante, c’era “il polacco” 23enne in rampa di lancio (secondo me è solo un discreto portiere, ma non un ottimo portiere), il poco utile Lobont e l’ancora meno utile Curci. Con 4 portieri si poteva dire che il reparto era completo. Poi però De Sanctis ha cominciato a far cappelle a gogo ed ecco che “col senno di poi” forse era meglio prendere un portiere. Difensori Centrali: il caso Benatia è stato gestito malissimo, ma un giocatore della Roma che appena uscito dai confini nazionali si permette di fare certe dichiarazioni (compreso il suo agente) ha tutti i torti del mondo, sostituito da Manolas (il meglio prendibile a costi relativamente contenuti), YM (sostituto di Manolas), Astori (secondo me un discreto difensore), e Castan (non era prevedibile che gli diagnosticassero il cavernoma, quindi anche con il senno di poi 4 centrali completavano il reparto). Terzini: Maicon e Torosidis visti l’anno scorso non andavano bene? Maicon tra i migliori in campo, Torosidis una buona riserva anche a sinistra, ma l’uno ha gettato la spugna e l’altro si infortuna troppo spesso (con il senno di poi si poteva prendere un terzino polivalente), a Sinistra il vero disastro (Cole un fantasma, Emanuelson una pippa, Balzaretti inservibile e poi Holebas un discreto difensore), anche senza il senno di poi il terzino Sinistro ci serviva. Centrocampo: Con Pjanic, De Rossi, Strootman (anche se infortunato), Nainggolan, Keita, Florenzi (Jolly), Ucan e Paredes era l’unico settore completo sia per numero che per caratteristiche (anche con Keita in C.A.), poi però che si facessero male di nuovo Strootman e De Rossi, che Ucan si infortunasse due volte anche non giocando, che Paredes giocasse poco e che Pjanic rendesse meno della metà dell’anno scorso non era proprio prevedibile neanche col senno del poi. Attaccanti: con Destro, Totti, Borriello, con Gervinho, Ljajic, Iturbe e Florenzi c’erano di fatto 7 giocatori per tre posti, Gervinho in coppa d’africa lo si pensava di sotituire con Iturbe, c’era Destro che comunque l’anno scorso aveva segnato tanto e forse qualche perplessità poteva esserci al massimo per Ljajic. Poi però Totti ha reso meno dell’anno scorso (anche per età), Destro un fantasma, Iturbe rotto due volte, e Florenzi fuoriruolo, LJajic una partita buona e una da desaparecido ed ecco la frittata, si è provato a salvare il tutto con la cessione di Destro (gestita male) per prendere prima Luiz Adriano (che venne stoppato all’ultimo dal presidente dello Shaktar) e poi uno dei meno peggio prendibili (Doumbia), ma in coppa d’africa. Col senno di poi in estate si poteva non prendere Iturbe, prendere un terzino sinistro e un’ ala di altro tipo a costi più contenuti, mandare via Borriello a calci in culo e prendere una punta low cost che rimpiazzasse l’evanescente Destro e che ora, infortuni a parte, potrebbe giocare. La situazione Ibarbo non la commento neanche. Un’operazione nata gli ultimi giorni di mercato, se non sei il condor, nasce male e muore peggio.

    Rispondi
    • @Gianfrusaglia: Componente sfiga predominante. Qndo le stagioni nascono storte poi è un lento franare. Xò nn possiamo buttare nl cesso il resto dlla stagione.
      La speranza di una risalita è l’ultima a morire..

      Rispondi
    • @Gianfrusaglia: Sono d’accordo con te su molto.
      Sfortuna, elemento importante. Peggio ancora la fortuna della Juve (che non ha giocatori chiave che si fanno male….se Pogba e Tevez si infortunassero, cambierebbe tutto in un attimo..).
      Però, aggiungo (mia opinione).
      Innanzitutto che fino al Derby….(meno di un mese fa, sembra passato un secolo…) eravamo a -1, con la Juve che doveva giocare a Napoli……
      Dal Derby è cominciato il precipizio……tutti felici per il pareggio, solo perchè aveva segnato (due goals stupendi…….occorre dirlo) Totti.
      Ma c’era poco, pochissimo, da festeggiare.
      E poi che Destro è diventato – è vero – un fantasma.
      Non lo era. E trattarlo come è stato fatto, per me, è uno dei motivi per cui vinciamo pochissimo.
      Classico esempio di masochismo giallorosso.
      Ma c’è altro, per me.
      Se Destro non è stato ritenuto in grado di giocare le partite clou – e non ne ha giocate nessuna in Italia, una sola al rientro in Germania con il bayern – chi lo ha sostituito non ha fatto meglio.
      Insomma, I PIU’ ADEGUATI di Destro alle partite importanti, le hanno perse o pareggiate Tutte.
      Neppure una vinta (Juve, napoli, Lazio, Samp, Fiorentina, Milan……).
      Insomma, se siamo a 7 punti dalla Juve, non è colpa di Destro.
      Di questo, non si parla mai.
      Destro è andato, e chi ha fatto peggio di lui, RIMASTO
      Mah…….

      Rispondi
    • La tua disamina è perfetta, se posso permettermi una sintesi: grandissima sfiga ma un errore di valutazione su punta e terzino sx.
      Forse senza senno di poi si poteva già intuire che Cole è ormai un giocatore finito a grandi livelli, però solo l’anno scorso si alternava come titolare nel ruolo al Chelsea ed è un atleta integro senza malanni cronici, sicchè era ragionevole sperare in colpo tipo quello del Maicon pre mondiale, tanto più che il rifiuto da parte di ashley dei maggiori stipendi offerti inMLS autorizzava a credere che il giocatore fosse ancora competitivo e motivato.
      Ed anche x destro forse si sapeva già a giugno che non è il tipo di punta adatta al gioco di Gàrcià, ma la straordinaria prolificità di fine campionato e la giovane età inducevano a pensare che potesse compiere l’ultimo step necessario a diventare un grande bomber di livello assoluto. Ciò nonostante il tentativo di vendere destro a giugno è ststo fatto. Si dice che fosse ad un passo da Arsenal e chelsea. Se fosse finito lì ci saremmo probabilmente ritrovati con Jackson Martinez al centro dell’attacco, ma pietroppo così non è stato….
      Questo per dire che anche dove forse l’errore di valutazione è stato fatto si è trattato di un errore scusabile che avrebbero commesso in molti, se non tutti.
      @Gianfrusaglia:

      Rispondi
  4. LorySan ha detto:

    22.07.1927 ha detto:
    @Peter Pan:
    guardiola ha voluto dare una lezione a garcia che si era paragonato a lui, tra i due c’è un abisso, ma nulla togliere a garcia, guardiola è semplicemente l’allenatore più grande della storia del calcio.
    Mha… Io non sono d’accordo…
    Grande allenatore, si, ma non si é inventato nulla, ha solo adattato un gioco alla squadra, che era perfetta per farlo.
    Poi ha avuto un giocatore da 50-60 goal stagionali, un fenomeno cm messi.
    Il campionato tedesco é facile, e ha ereditato una squadra perfetta che veniva dal triplete.
    Guarda allegri, che è un discreto allenatore, ma che sta facendo meglio di conte, o cm lui, perché aveva già, una squadra perfetta per la A, e lui non ha fatto altro che continuare la serie.
    Guardiola grande allenatore, ma dire che sia il più bravo di tutti i tempi é esageratissimo.

    concordo. ha sicuramente il merito di saper gestire tanti campioni … cosa non semplice.ci sono tanti allenatori tatticamente bravi ma che soffrono i giocatori di personalità.
    ma il barcellona si è trovato una generazione di fenomeni … con in più uno dei più forti giocatori di tutti i tempi. un mix esplosivo

    Rispondi
  5. 22.07.1927 ha detto:

    @Peter Pan:
    guardiola ha voluto dare una lezione a garcia che si era paragonato a lui, tra i due c’è un abisso, ma nulla togliere a garcia, guardiola è semplicemente l’allenatore più grande della storia del calcio.

    Mha… Io non sono d’accordo…

    Grande allenatore, si, ma non si é inventato nulla, ha solo adattato un gioco alla squadra, che era perfetta per farlo.

    Poi ha avuto un giocatore da 50-60 goal stagionali, un fenomeno cm messi.

    Il campionato tedesco é facile, e ha ereditato una squadra perfetta che veniva dal triplete.

    Guarda allegri, che è un discreto allenatore, ma che sta facendo meglio di conte, o cm lui, perché aveva già, una squadra perfetta per la A, e lui non ha fatto altro che continuare la serie.

    Guardiola grande allenatore, ma dire che sia il più bravo di tutti i tempi é esageratissimo.

    Rispondi
      • @Gianfrusaglia: no x favore. nn c sa giocare ad esterno. qsto è un problema ke poki vedono. ossia: Mire si pesta i piedi (da sempre) col capitano xkè x caratteristike occupano la stessa zona d campo.
        Allora si sposta Pjanic xkè Totti nn lo puoi mettere da nessun altra parte.

  6. Maurizio Gasparri “La società pensa allo stadio e compra giocatori rotti”

    …proviamo con l’omeopatia: similia similibus curentur!

    Rispondi
  7. Vi prego, non ditemi che Garcia ripropone il solito schema 4 3 3 senza neanche una punta!!!

    Non posso spaccare ogni volta un telecomando per terra per la rabbia !!!!

    Rispondi
  8. Nn posso entrare nlla testa dl mister. Xò mi aspetto un cambio modulo. E Paredes lo avanzerei in attacco sull’esterno. Nn sno mai riuscito a capire xkè lo si vuole far diventare un centrocampista qndo hai già Uçan ke invece è di ruolo.
    Tanti errori sno stati fatti in estate e altrettanti a gennaio..

    Rispondi
      • @aleste85: lento. è lento xkè lo hai visto giocare in mezzo al campo ke nn c’entra un cazzo (scusa il francesismo). Ha iniziato cme trequartista e poi è stato spostato a destra nl boca xkè al centro c stava un certo riquelme.
        Nn è stato un caso ke in coppa contro l’empoli si è procurato il rigore.

  9. Certo che Guardiola ha aperto le porte di ROMA
    é come se avesse detto: ecco, giocate cosi e vedrete che vi andrà bene…
    Da quel giorno tutte le squadre della Serie A hanno iniziato a giocare come il Bayern 🙁
    persino le piccole.

    Rispondi
    • @Peter Pan:

      guardiola ha voluto dare una lezione a garcia che si era paragonato a lui, tra i due c’è un abisso, ma nulla togliere a garcia, guardiola è semplicemente l’allenatore più grande della storia del calcio.

      Rispondi
      • @22.07.1927: lo so, pero’ fino a quella serata credevamo tutti e credo anche i giocatori che la ROMA poteva dare una lezione alle BIG ed invece… é rislutato essere il manuale per mettere nei problemi la ROMA

      • @fruzzolo: tatticamente
        poi alla fine con un po’ di pressing le riserve dell’mpoli appaiono come top

  10. Comunque “in difesa sembra esserci un po di tranquillità” quando mancano Balzaretti, Maicon, Castan e Manolas (tutti e 4 si sono infortunati quando erano titolari) se questa me la chiamano tranquillità… Cioè raga è come se alla Juve si rompessero Lichtensteiner, Asamoah, Chiellini, Pogba, Pirlo, Tevez, Morata, con Bonucci e Pereyra squalificati, Llorente e Matri in coppa d’Africa… Avrebbero una formazione in grado di perderle tutte..
    Raga la nostra è la peggiore maledizione mai ricevuta negli ultimi 30 anni almeno…. E c’è pure chi se la pija con Garcia…

    Rispondi
    • @Jedvaj: delle colpe le ha pure lui, perché chi sceglie la preparazione insieme ai preparatori??

      Ha peccato di inesperienza.

      Poi ha pure qualche colpa sulla gestione dei giocatori, lampante a tutti, e cosa ancor più grave, i proclami fatti.

      A me Garcia piace, ma dire che non centra nulla, quando é lui che prende le decisioni su tutto, é stupido.

      Rispondi
      • @LorySan: alla fine direi gestione rosa e preparazione. Se ora controlli le sedute d’allenamento hanno già cambiato. Eliminata la palestra ke ha fatto danni sulle gambe.

    • @Jedvaj: ha le colpe anche il MR per un modulo inadeguato senza mai una punta, o per un centrocampo in perenne inferiorità numerica…

      Rispondi
  11. Vuoi mai ke facciamo giocare Spolli centravanti (1.93) e troviamo il bomber d’area.. cmq mejo riderci sopra va. La verità (e lo dice la storia giallorossa) è ke qsta squadra nn riesce a fare 2 stagioni di fila competitive. Ne fa una bella e poi si siede sulle bankine dl tevere a guardare il fiume..

    Rispondi
  12. A meno di miracoli, k adesso la Roma li vede col binocolo, xk falcidiata dalle macumba che fanno in Piemonte, nota terra che ospita il satan…la partita di domenica sarà quasi un funerale. Perciò lasciate ogni speranza voi che accendete il video.

    Rispondi
  13. Non c’è alcuna speranza di vincere col cagliari, cerchiamo almeno di guadagnare un punto e di perdere altri giocatori!!! Chi se la prenderà con Garcia non capisce nulla di calcio, già lo dico, perché se partiamo già sfavoriti di certo la colpa non è di Garcia…

    Rispondi
  14. Già, scelte obbligate purtroppo e sulla carta sterilità offensiva.
    Come giustamente diceva Pessoa nell’articolo precedente sarà una partita di sofferenza che riusciremo a vincere solo se giocheremo con umiltà e sfruttando qualche occasione favorevole, un calcio da fermo o cose simili.
    Poi dalla prossima con il rientro degli squalificati, degli ivoriani e di ddr sarà un’altra cosa, ma a Cagliari sarà durissima.
    La formazione non può che essere quella indicata nell’articolo.
    Una domanda: ma il Paraguay non è ancora uscito dal sudamericano sub20?
    No perché in tal caso Sanabria come cambio di Totti ci avrebbe fatto comodo molto più di Verde.
    Secondo me dobbiamo provare a giocare col 4312, con Pjanic dietro a Totti e Ljajic, ma in fase di non possesso Mira ed Adem dovranno allargarsi a coprire sulle fasce. Potrebbe funzionare visto che anche il Cagliari offensivamente non è così preoccupante, soprattutto ora che non gioca stile ZZ.
    in ogni caso sempre Forza Roma ed una pernacchia ai gufi (volatili come le quaglie)..

    p.s. – Leggo che molti lamentano problemi col sito. Anche a me in passato è successo ma non di recente, né col computer né con l’Ipad. Unico inconveniente recente è che ogni tanto devo rifare il login, per il resto funziona tutto. boh??

    Rispondi

Lascia un commento