Roma-Empoli: i convocati di Garcia. C’è Keita


Portieri: De Sanctis, Skorupski;
Difensori: Astori, Cholevas, Cole, Maicon, Manolas, Mapou, Somma, Torosidis;
Centrocampisti: Florenzi, Keita, Nainggolan, Paredes, Pellegrini, Pjanic, Uçan;
Attaccanti: Iturbe, Ljajic, Totti, Verde, Vestenicky.

Photo Credits | AS Roma


LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Salernitana-Roma tra i giallorossi: tutti gli occhi su Dybala

16 commenti su “Roma-Empoli: i convocati di Garcia. C’è Keita”

  1. “Il tessuto cicatriziale della mia precedente operazione è stato rimosso con successo oggi. Purtroppo è stato trovato qualche danno cartilagineo, causato dal colpo nella partita Fiorentina. Questo significa che devo prendere un periodo di riposo più lungo del previsto in precedenza e sono estremamente deluso dal fatto che ci vorrà molto più tempo prima che io possa tornare in campo di nuovo”.

    Il nostro miglior giocatore.

    Rispondi
    • Ok, si è operato in olanda per sua scelta, però anche il medico della Roma, che a Napoli, dopo l’infortunio, lo rimanda in campo per un’altra decina di minuti, prima della sostituzione, quanto danno avrà fatto al giocatore e alla Roma? La Roma ha perso il suo miglior giocatore per tutta la stagione.

      Rispondi
      • @Il Principe:

        in verità è lui che ha voluto provare a rientrare, se non lo sa lui quanto male ha come può un medico a occhio stabilire il danno?

      • Ho capito, ma il medico che ci sta a fare? Solo per chiedere “come ti senti?” o per dire “vedi tu se te la senti di rientrare”? Così il medico sociale lo possiamo fare anche noi.

        E per tornare al discorso di ieri, a proposito di quello che Garcia dice o no alla stampa, ecco un passaggio della sua conferenza stampa di oggi:

        “Finché un giocatore è della Roma io lo difendo. Non è che posso dire su un giocatore ‘speriamo che parte’ perché se poi rimane?”

      • E ha aggiunto che prenderemo un centravanti più forte di Destro. È ovvio che non gli piacesse, lo dicevano le scelte di formazione, e ovviamente aveva chiesto di meglio, ma mica lo poteva dichiarare ai quattro venti.

      • @Il Principe:

        allora scusami, che cazzo servono le risonanze magnetiche, le tomografie assiali e le ecografie se tanto “basta chiedere al medico?”, poteva essere solo una botta, lui ha chiesto di rientrare, poi è uscito, mica è stato il medico a puntargli il fucile contro e a dirgli “se non rientri ti sparo”, se Strootman avesse detto “mi fa male non me la sento” il medico l’avrebbe fatto accomodare in panchina, mica è masochista o no?…
        Mattia Destro “ha voluto giocare di più” ovvio è una riserva di Totti, sarà andato da Garcia a chiedergli di giocare di più e il Mister ha detto che non può garantirgli il posto da titolare… e lui a 24 anni che sta perdendo tutto pure la nazionale se ne è voluto andare via… punto! Questo non sottintede che Garcia in estate abbia chiesto il “bomber spaccaporte” come tu hai più volte sostenuto!

      • Va be’, allora è fantascienza. Certo che servono esami approfonditi per appurare, ma il medico deve capire se è meglio fermarsi per accertamenti o rimandare in campo il giocatore. Altrimenti il medico lo possono fare davvero tutti, o quantomeno non ci sarebbe differenza fra uno bravo e uno scadente. Sul resto è inutile continuare, non ci crederesti neanche se Garcia ti telefonasse per dirtelo.

Lascia un commento