De Rossi: i calcoli non tornano


(NEWS AS ROMA, DE ROSSI, I CALCOLI NON TORNANO, LEGGO ONLINE) – Continua il novembre nero di Daniele De Rossi. Dopo la frattura allo zigomo subita 8 giorni fa a San Siro, per il centrocampista giallorosso ci si è messa una dolorosa colica renale che lo ha costretto mercoledì notte a tornare per la seconda volta in una settimana al Policlinico Gemelli. Il centrocampista si trova ancora nella stanza singola al decimo piano della struttura di Via Pineta Sacchetti. Secondo i medici la cura farmacologica, abbinata a un alto consumo di acqua utile a espellere i calcoli, al quale è sottoposto il calciatore «non sembra essere sufficiente per risolvere il problema». Per De Rossi si prospetta quindi un trattamento percutaneo a base di bombardamenti laser. Il trattamento consiste nel frantumare il calcolo ed estrarne i frammenti tramite uno strumento che entra nel rene da un piccolo foro nel fianco. Un intervento non pericoloso ma che, visti i tempi di recupero post-operatori e la seconda anestesia in dieci giorni, metterebbe sicuramente De Rossi fuori gioco per la partita con il Bari e forse anche per la successiva trasferta di Bergamo. Dopo anni in cui ha giocato tra le 60 e le 70 partite uffi­ciali, il mediano della Roma e della Nazionale sarà costretto a dare forfait. Alla ripresa del campionato potrebbe invece rivedersi Francesco Totti. Il capitano giallorosso, presente con tutta la famiglia durante la presentazione della nuova Aston Martin, ha dichiarato di essere pronto al rientro. Totti ha anche confidato che il nuovo contratto arriverà entro Natale. Un dolce e atteso regalo. Sul fronte rinnovi si registra anche l’imminente prolungamento del contratto di Mexes mentre Taddei, in scadenza, partirà alla volta di Palermo o Firenze. Continuano intanto le voci che danno come imminente l’arrivo di un attaccante alla corte di Ranieri. E tra obbiettivi prestigiosi anche se stagionati (Van Nistlerooy e Toni) e prospettive di giovani promettenti (Paolucci e Acquafresca) torna di moda l’ipotesi Suazo. Pradè si incontrerà in settimana con i dirigenti dell’Inter per risolvere la questione Burdisso e tornerà alla carica per l’honduregno che, con l’arrivo di Pandev in maglia neroazzura, troverebbe ancora meno spazio. Buone notizie, infine, dalla squadra Primavera che ha vinto l’ottava partita consecutiva, senza subire gol, sconfiggendo in trasferta il Bari per 3-0.


7 commenti su “De Rossi: i calcoli non tornano”

  1. non ci sono parole per descrivere la sfiga cosmica che ci portiamo appresso ormai da piu’ di un anno. Tra campi d’allenamento pessimi, infortuni di qualsiasi tipo, ricadute varie ecc. Ranieri deve cambiare in continuazione assetto, non avendo continuita’ di formazione e di gioco da poter esprimere.

    Rispondi

Lascia un commento