Kevin Mendez: “La Roma è un sogno”


Kevin Mendez alla Roma: è fatta. Ecco le parole del neo-acquisto Giallorosso a Radio Uruguay.
So soltanto quanto trapelato anche su stampa ed internet: la Roma ha acquistato il 90% del mio cartellino e stiamo ultimando i dettagli per sapere quale sarà il mio destino. Quella del prestito al Perugia sembra essere la possibilità più sicura. Mancano gli ultimi dettagli, credo sia una questione di ore o al massimo giorni: sono in attesa dei dettagli finali. In questo momento provo sentimenti opposti: da una parte mi dispiace andar via dal mio paese, sono triste a lasciare la squadra di cui sono tifoso, perché mi sarebbe piaciuto giocare di più qui, fare esperienza e vincere titoli con il mio club. Dall’altra parte, però, questo rappresenta un salto importante per la mia carriera. Giocherò in Europa, in uno dei campionati più importanti del mondo. Venire in Italia è un sogno. Sarà complicato, ma ho il dovere di tornare qui in giorno. Il 2014 per me è stato un anno particolare, nel senso che ci sono state cose buone e cose meno buone. C’è stato un lungo periodo in cui non ho giocato nemmeno un minuto e in cui ho avuto problemi anche di natura fisica. Per questo ho perso il ritmo partita, ma verso la fine dell’anno ho ripreso la continuità e ho fatto vedere buone cose. Non va molto bene con l’italiano: ho seguito delle lezioni, ma tra allenamenti e tutto il resto non avevo tempo per seguirle ed ho dovuto abbandonare, ma sono certo che imparerò in fretta. Non avrò problemi di ambientamento. Qui in Uruguay ora il campionato è fermo ed essendo un professionista ho continuato a tenermi in allenamento facendo diversi esercizi, ma dal punto di vista mentale ho staccato. Mio padre mi accompagnerà in Italia e sarà il mio sostegno, almeno all’inizio. L’approccio alla nuova realtà sarà importante. In questo senso, il fatto che io venga in Italia con mio padre sarà fondamentale per me. Mi aspetta una nuova sfida: è una questione di ore. Quando alla mia età si passa da un paese all’altro, in questo modo, la testa di un calciatore diventa fondamentale, così come l’ambientamento“.

LEGGI ANCHE  Sempre più vicino Belotti alla Roma: le ultime notizie in merito

Photo Credits | Kevin Mendez


34 commenti su “Kevin Mendez: “La Roma è un sogno””

  1. Benvenuto Kevin, questo è il modo migliore per far crescere i giovani, basta vedere anche le altre grandi di serie A quanti ne hanno sparsi per i vari campionati di tutte le categorie, inoltre finché sono operazioni di prospettiva a costi così contenuti non si rischia niente perché i soldi tuoi li riprendi sempre al 100% è più facile andare in attivo se vuoi rivenderli.

    Una considerazione che volevo fare è che purtroppo nel calciomercato la differenza dovrebbero farcela fare gli acquisti minori, nel senso che ogni anno prendiamo un calciatore di punta giovane e dal contratto abbordabile che comunque un po di tempo per l’ambientamento e per inserirsi in squadra ce lo mette (è capitato anche a grandi campioni nel passato figuriamoci se non può succedere con un giovane) quelli che sono usciti purtroppo un po per i debiti che abbiamo ed un po perché squadre più ricche hanno offerto contratti fuori dalla nostra portata siamo stati costretti a venderli.

    Purtroppo per i ruoli che abbiamo scoperti terzino e centravanti Sabatini non ci investirà mai grosse cifre (a meno di cessioni che monetizzi tanto) però purtroppo non è riuscito a pescare proprio niente di buono……

    Rispondi
  2. Però……..cavolo, ogni volta che arriva un giocatore nuovo, lo dobbiamo aspettare,
    TUTTO Ok….perché è giusto che ci campioni ci crescano in casa…

    Ma al momento……la situazione vi appare positiva ?

    Comunque un Benvenuto a questo ragazzo, è d’obbligo…è vero ha colori sbiaditi… 😛
    Forza Roma!! Vinci, stravinci e rivinci…solo così ci sentiamo bene. 😉

    Rispondi
  3. Il Principe ha detto:

    Voglio sottolineare che tutti noi facciamo il tifo per Manuel, ma noi tifosi possiamo anche aspettare, purtroppo è il campionato che non aspetta. Se avesse fatto questi primi mesi di campionato almeno da “6” in pagella, probabilmente, con qualche goal in più, eravamo quantomeno appaiati alla juventus nonostante il furto di Torino. Lo ribadisco: non ho nulla contro il ragazzo, che ha le qualità per emergere, ma i campionati si vincono anche e soprattutto vincendo le scommesse a inizio stagione, quando si decide quanto e su chi puntare il fondi che si ahnno per il mercato. Purtroppo fino ad ora ci siamo imposti un handicap, puntando quasi tutto il budget su un ragazzo che, era chiaro, aveva e avrà bisogno di ambientarsi. Ma intanto noi abbiamo bisogno di chi fa la differenza adesso, e abbiamo ancora il cronico problema del terzino e del bomber che risolve i big match.

    Concordo, ma per fortuna abbiamo ljajic che sta trovando fiducia e ci ha salvato in queste partite cn giocate personali.

    Se abbiamo aspettato 3 anni destro, qualche mese puoi aspettare pure iturbe, che ha 20-21 anni. :mrgreen: :mrgreen:

    Questo mese iturbe dovrà dimostrare tanto, e sn sicuro che ripagherà le aspettative.

    PER QUANTO RIGUARDA SHAQIRI, chi lo sa se nn faceva iturbe…

    Io personalmente, per lo ljajic di ora, prendo iturbe pur sapendo la difficoltà di ambientamento.

    Sicuramente, shaqiri, venendo da una grande piazza, era più o meno abituato a certe pressioni, iturbe no.

    Rispondi
    • @LorySan: E’ il tipo di avversario che hai contro il problema. Se è uno che ti affronta come il CSKA o la Juve come abbiamo visto Iturbe fa cose impressionanti correndo; ma quando ti trovi contro una squadra chiusa dietro, non devi nemmeno correre, perciò la zona vicino all’area è troppo coperta e li la corsa serve poco, perchè anche se ne scarti uno te ne trovi altri 2 dopo.
      Il fatto è che il 90% delle squadre in italia si chiude contro di noi e qui il giocatore tipo Ljajic che fa comodo, meno corsa e + tecnica.
      Iturbe corre molto a testa bassa, dovrebbe imparare a sfondare come fa Aguero di più in area, invece di cercare la giocata. Ma sono sicuro che piano piano migliorerà tanto, basta dargli tempo. L’EL sarà una grande prova per lui, coppa italia pure mi sa.

      Rispondi
  4. Il Principe ha detto:

    Benvenuto Mendez Riguardo altro: certo che se Shaquiri va a Milano alle cifre di cui si parla, il rimpianto vedendo i primi sei mesi di Iturbe, c’è.

    Shaqiri è un 3/4artista, e nn si possono prendere tutti.

    Lo hai ljajic che ha le stesse caratteristiche.

    Pur piacendomi tanto cm giocatore, io credo che l’acquisto di iturbe tra poco tempo si rivelerà decisivo, perché il suo è un problema di ambientamento, poiché quello visto lo scorso anno, se cresce bn, può diventare tranquillamente uno degli esterni miglior al mondo.

    Aspettiamo.

    Rispondi
    • Se non si era capito mi riferivo a prenderlo al posto di Iturbe. Tanto si poteva aspettare tranquillamente gennaio con quei 30 mln in cassa, visto che fino ad ora, purtroppo, Manuel non è servito a niente.

      Rispondi
      • Voglio sottolineare che tutti noi facciamo il tifo per Manuel, ma noi tifosi possiamo anche aspettare, purtroppo è il campionato che non aspetta. Se avesse fatto questi primi mesi di campionato almeno da “6” in pagella, probabilmente, con qualche goal in più, eravamo quantomeno appaiati alla juventus nonostante il furto di Torino. Lo ribadisco: non ho nulla contro il ragazzo, che ha le qualità per emergere, ma i campionati si vincono anche e soprattutto vincendo le scommesse a inizio stagione, quando si decide quanto e su chi puntare il fondi che si ahnno per il mercato. Purtroppo fino ad ora ci siamo imposti un handicap, puntando quasi tutto il budget su un ragazzo che, era chiaro, aveva e avrà bisogno di ambientarsi. Ma intanto noi abbiamo bisogno di chi fa la differenza adesso, e abbiamo ancora il cronico problema del terzino e del bomber che risolve i big match.

    • @LorySan: In realtà fa anche l’ala sinistra, esattamente come Iturbe ed è mancino e molto + fisicato, per quello passa in mezzo agli avversari.

      Rispondi
      • @RomaWolf:

        ASP: shaqiri è più tozzo, iturbe, se ti ricordi il fisico di Maradona, era più o meno cosi ma più muscoloso, cioè, si piccolo, ma cn gambe lunghe.

        Avevo ljajic cn quelle caratteristiche, perché se prendevi shaqiri, avevi sl un ala pura.

      • @LorySan:
        Non discuto la bravura, ma Shaquiri è troppo brutto non si può vedere!
        Con quel fisico da wrestler in miniatura sembra tutto tranne che un giocatore di calcio!

      • @LorySan: Ala destra intendevo. Si è MOLTO tozzo
        Ricorda Pato dopo 2 anni di Milan, ecco perchè va a Milano 😆

    • Shaquiri è un giocatore che ha già dimostrato di saper fare la differenza a certi livelli, Iturbe no. Poi possiamo girarci intorno quanto vogliamo, ma per ora il campo ha detto questo.

      Rispondi
  5. un altro giovane che diamo in prestito per tornare e fare la fine di Ucan , paredes, Nico lopez ecc ecc ..ma uno per vincere ora MAI???

    Rispondi
    • @charly: Ti assicuro che tornerà e giocherà, questo non è scarso. Per lo meno, è meglio di Sanabria e Ponce per me.
      Anche se penso che dopo il Perugia farà anche un altro anno con un’altra piccola in serie-a.

      Rispondi
  6. Se leggete bn cosa dice, si denota che è un ragazzo serio, uno che ha voglia di sfondare e di impegnarsi.

    Dai video ( anche se nn fanno vedere tutto ) sembra veramente una grande promessa, molto simile a menez per caratteristiche ma cn piu visione di gioco.

    SPERIAMO!!!

    Rispondi
  7. Benvenuto Mendez 🙂 Riguardo altro: certo che se Shaquiri va a Milano alle cifre di cui si parla, il rimpianto vedendo i primi sei mesi di Iturbe, c’è.

    Rispondi
    • @Il Principe: Dei primi sei mesi di Iturbe non mi aspettavo faville, anche se ha cominciato bene… è dai prossimi sei che mi aspetto buonissime prestazioni da parte sua 🙂 !

      Rispondi
      • @Il Principe: Esploderà… Gli rode troppo il c*** per non farlo! Uno con un carattere, un fisico ed i mezzi tecnici che ha lui, deve esplodere per forza 😉 !

      • Lo spero! E spero anche di sbagliarmi, ma secondo me il giovane da prendere a tutti i costi, anche svenandosi, era Dybala e non Iturbe. SPERO DI SBAGLIARMI ALLA GRANDE!!! 😀

Lascia un commento