Tranquilli, arriva Montali


(BLOG AS ROMA – TRANQUILLI, ARRIVA MONTALI – FORZA-ROMA.COM) -Fino a ieri mattina facevo una fatica tremenda a pensare che l’ingresso di un nuovo elemento nei quadri dirigenziali giallorossi potesse avere un’incidenza tale da giustificare l’entusiasmo con cui, nella Capitale, da giorni, si attende l’ufficializzazione dell’accordo fra la Roma e l’ex ct della Nazionale di Volley, Gian Paolo Montali. Dopo la sconfitta col Livorno, allo scetticismo si è aggiunta una certa rabbia. Sia chiaro; nessuna polemica gratuita, nessuna volontà di incentivare l’addebito dell’acquazzone al solito “Governo ladro”. Semplicemente, intorno alle ore 17:00 dell’ennesima  domenica maledetta, ciascun membro consacrato al credo romanista si è visto costretto a comunicare alla propria moglie, alla propria fidanzata, al compagno o alla compagna di turno, che quella pizza con gli amici, quel film al cinema, quel caffé dai parenti… Niente, non se ne faceva più nulla… “Perché? Non so perché… Sono fatti miei…”, direbbe qualcuno. E invece, il perché lo sappiamo benissimo. E’ insito nel destino di ogni tifoso, che, in nome del suo fondamentalismo, accetta a monte il sacrificio della sofferenza, autoledendo il proprio equilibrio mentale e tendendo i propri nervi fino all’inverosimile. Poveri martiri del pallone. Per altro, noi romanisti il paradiso siamo ben lontani dal guadagnarlo, e non perché cattivi praticanti, semplicemente perché privati del lato buono di questa “sporca” faccenda: il sogno. Da troppo tempo, non bramiamo più un calciatore da acquistare, una coppa da alzare, un successo da benedire, una notte magica da celebrare. Ad oggi, la promessa celeste sublima nel miraggio di un nuovo manager, più che un salvatore della Patria, un Messia. Ma Gesù Cristo era esperto nella moltiplicazione dei pani e dei pesci e quand’anche Montali fosse altrettanto bravo, resta l’inopinabile legge matematica, secondo cui “qualunque cifra moltiplicata per zero darà sempre zero”. Altra attività promozionale, dunque, destinata solo a confermare la volontà dell’attuale proprietà di rimanere salda al timone della nave. Eppure non siamo  spacciati; qualcosa ancora possiamo farla: possiamo, per esempio, augurarci che le vicende finanziarie di casa Staffoli, improvvisamente, invertano il trend drammaticamente negativo; che la Sensi riesca a vendere bene gli “asset strategici”; che le aziende di famiglia comincino a produrre ricchezze e non debiti; che Rosella faccia “sei” al Superenalotto. Già!, Perché, alla fine, il paradosso è proprio questo: il nostro “Corano” ci impone di auspicare la fortuna di chi, in questo momento, non fa la fortuna della Roma.  


11 commenti su “Tranquilli, arriva Montali”

  1. FROMA ma dopo le tutte le idiozie che scrivi adesso ti attacchi pure alle mutande della Sensi? Questo mostra il tuo quoziente intellettivo. A proposito: come sta il tuo amico fioranelli? Ancora stai all’aeroporto ad aspettarlo? Purtoppo la colpa non e’ tua ma di chi non ti mette il parental control sul computer

    Rispondi
  2. [quote comment=”115918″]e capirai arriva il salvatore della patria,qui la nave sta affondando e Spalletti ha fatto bene ad abbandonarla[/quote]
    La nave? Questa è una zattera e pure sgangherata!

    Rispondi
  3. [quote comment=”115878″][quote comment=”115821″]Vorrei sapere il perchè dell’inserimento di quest’uomo nella società. Non riesco proprio a trovare una motivazione. Cosa dovrebbe portare? Qaucluno mi spieghi.[/quote]
    in partica ha lo stesso ruolo di conti…Mhà!Gerardo, invece io mi auguro che Rosella vada a mare con tutti i panni e che le pignorano purele mutande di pizzo…Gli asset strategici Italpetroli li valuta da 100mln di euro in su, ma nessun’ altro li valuto più i 30 mln….[/quote]
    Sai, FROMA io la vedo esattamente come te e penso si sia capito. Non è un caso che abbia parlato di paradossi. Sta di fatto che una parte della stampa tende a far passare per notizia bomba la non notizia. E’ successo con lo stadio di proprietà, con la prospettiva di un Gheddafi salva Sensi più che salva Roma ed ora con Montali. Se continuano a farci credere che la svolta passi attraverso la sagra dell’inutile, è quasi una necessità confidare in una botta di “fortuna” (eufemismo) da parte dell’attuale gestione…

    Rispondi
  4. si ma bruno conti’??

    non fa la stessa cosa di bruno conti??’

    e quindi alla fine, visto che abbiamo tanti soldi, si tratta di uno stipendio in piu per fare che?

    Rispondi
  5. [quote comment=”115821″]Vorrei sapere il perchè dell’inserimento di quest’uomo nella società. Non riesco proprio a trovare una motivazione. Cosa dovrebbe portare? Qaucluno mi spieghi.[/quote]
    in partica ha lo stesso ruolo di conti…Mhà!Gerardo, invece io mi auguro che Rosella vada a mare con tutti i panni e che le pignorano purele mutande di pizzo…Gli asset strategici Italpetroli li valuta da 100mln di euro in su, ma nessun’ altro li valuto più i 30 mln….

    Rispondi
  6. Vorrei sapere il perchè dell’inserimento di quest’uomo nella società. Non riesco proprio a trovare una motivazione. Cosa dovrebbe portare? Qaucluno mi spieghi.

    Rispondi
  7. Questo di calcio ci capisce meno di 0 il suo mestiere era la pallavolo….
    Speriamo che almeno di bilanci se ne intenda…ma non per quelli della Roma che ha ottimi profitti ma per quelli di Rozzella!!!

    Rispondi

Lascia un commento