Anche Christoph Winterling presto saluterà la Roma?


Rassegna Stampa Forza-Roma.com – Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport presto potrebbero esserci ulteriori novità in società. Come accaduto più di un anno fa, con l’addio di Daniele Lo Monaco, addetto stampa della Roma, e qualche mese fa con l’addio di Franco Baldini, direttore generale del club, potrebbe andare via anche Christoph Winterling, direttore commerciale della Roma.

Il manager non è convinto della scelta di affidare alla Raptor anche la logistica del marketing giallorosso. Dietro questa mossa il quotidiano afferma che ci potrebbe essere Mark Pannes, uno dei più fedeli collaboratori di Pallotta.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Salernitana-Roma tra i giallorossi: tutti gli occhi su Dybala

43 commenti su “Anche Christoph Winterling presto saluterà la Roma?”

  1. Volevo rispondere al (civile) commento di Amarcord al mio post nel pezzo su Verdone.
    Agli altri manco rispopndo perchè denotano mancanza di contenuti e il solito ritornello “tu per chi tifi”, come se – udite udite – uno che viene su questo forum tifasse per altre squadre e non è certo il mio caso. Il nick Vicenza – per inciso – si riferisce alla città in ci vivo e non certo alla squadra per cui tifo (oggi in Lega Pro).

    Amarcord scrive: non sono d’accordo. la squadra (è presto per dirlo ora) sembra più solida,forse c’è meno talento ma più esperienza. E in panchina c’è un allenatore vero. Aggiungi il fatto che sembra risorto DDR, e vedrai che la squadra può fare molto bene quest’anno. La dirigenza ha commesso errori e anche grossi, ma quei 3 che abbiamo venduto ci hanno fatto fare una settantina di milioni e sono arrivati giocatori con carattere esperienza . Mi aspettavo qualcosa in più in attacco ma alla fine può andare bene così.

    Io dico: vi siete dimenticati dell’entusiasmo che un anno fa c’era a Roma per Zeman? Lui non era un “allenatore vero”? E sapiamo bene com’è andata a finire. Dunque, auguriamo tutto il meglio a Garcia, ma piano col definirlo alenatore vero dopo Livorno e Verona.

    Quei 3 che abbiamo venduto ci hanno fatto fare 70 milioni? Certo, ma era questo il tanto decantato PROGETTO dei dirigenti con cui avevano fatto innamorare un’intera tifoseria ( e buona parte della stampa)?

    E che progetto sarebbe quello di prendere govani talenti e futuri campioni (Marcos e Lamela) per rivenderli uno o due anni dopo? Pensate davvero che in questo modo si pongano le basi “progettuali” per vincere qualcosa in futuro?

    Mica dico che Strotman e Maicon siano brocchi, per carità, ma non parlatemi più di progetti per favore, se prendiamo gente che ha più di 30 anni, o 35 addirittura come il portiere.

    E comunque , a mio modesto parere e per quanto lo si neghi, siamo scperti in attacco. E su Gervinho per ora non mi pronuncio, ma non ho buone sensazoni.

    E se queste per qualcuno sono argomentazioni di uno che non tifa Roma, allora non so che dirvi, tifate pure a modo vostro, col paraocchi, ma io continuerò a pensare con la mia testa e a giudicare da ciò che vedo e non dai proclami o dalle promesse.

    Rispondi
    • @vicenza: Condivido il tuo pensiero, almeno in gran parte. Quando dici che Zeman era definito “allenatore vero”, beh, non sono d’accordo perché non tutti l’hanno fatto, io in primis: vedevo dell’entusiasmo intorno alla squadra, ma sinceramente non lo condividevo del tutto, visti i precedenti del boemo riguardanti la difesa. E infatti è successo uno scatafascio.
      Rudi Garcia allenatore vero? Qui concordo con te, troppo presto per dirlo, però sembra essere benvoluto dai principali “attori” di questa Roma; poi è uno di carattere, non si accontenta mai e questo è un bene. Io voglio aspettare un altro (bel) po’ prima di trarre le mie conclusioni a riguardo.
      Visto che sul resto concordo con te, vorrei spendere due parole su Gervinho: toglietevi dalla testa che gli vedrete fare 18 gol in una stagione, perché (a scanso di miracoli) i suoi piedi sono quello che sono. Però secondo me non sono i gol quelli che un ala deve fare, sarebbero un graditissimo surplus, ma un contorno per l’appunto. Un’ala dev’essere veloce, tecnica e deve saper mettere in mezzo dei buoni palloni e queste caratteristiche, a mio modesto parere, Gervinho le ha tutte, basti guardare la facilità di accelerazione che ha! A questo proposito, ti suggerirei di vedere su youtube un video della sua partita con la nazionale, nella quale fa una cosa pazzesca saltando un difensore sulla linea dell’out e mettendo un pallone indietro che chiede solo di essere spedito in rete 😀 !

      Rispondi
      • @gugly_89:
        E io mi auguro che di azoni come quelle ne faccia tante in giallorosso… ma al centro dell’area chi la butterà dentro? Boriello – secondo me ingiustamente allontanato – sarebbe ancora un buon elemento, visto che su Destro il mistero si infittisce. Ma Garcia lo vede a Borriello? O pensa che Totti sia immortale a 37 anni? Arrivo addirittura a dire che come uomo da area puro, Borriello lo vedrei meglio anche di Osvaldo.

      • @vicenza: Beh, per Gervinho tocca aspettare e vedere, sperando che Garcia ci abbia visto giusto… Borriello è meglio di Osvaldo, nei termini che indichi tu, cioè da centravanti puro. Osvaldo era più mobile, più adatto anche a spostarsi sulla fascia: come dici tu, spero che Garcia lo reintegri e che gli dia importanza, facendolo sentire un giocatore che può ancora dire la sua. Anche perché a 31 anni non puoi essere finito come attaccante, specialmente se sei uno che spesso è andato in doppia cifra; e poi c’è un Totti ormai 37enne che non può certo giocare sempre.

    • @vicenza:

      tutto corretto, ma non è che non hai preso altri giovani, cioè Ljajic ha 21 anni, Strootman ne ha 23, Jedvaj ne ha 17 e ti sei tenuto Romagnoli a 19 e Florenzi 22, non ha perso del tutto Lopez che ne ha 19. tralascio Caprari perchè secondo me farà tanta panchina. l’anno prossimo la squadra svecchierà ulteriormente con l’addio di Burdisso, J. Sergio, Taddei ormai a fine corsa. Non è morto del tutto il “progetto giovani” solo che ha subito una brusca sterzata visto che non si riusciva a raggiungere gli obbiettivi prefissati. Non cosa nulla dire “abbiamo sbagliato qualcosa”, facciamo delle modifiche e vediamo se così va meglio…. scusa se ho risposto io…

      Rispondi
      • @ecovian:
        Certo, i giovani che citi sono tutti ottimi talenti, ma la mia domanda è: sono arrivati per restare e costruire le basi per una grande Roma, oppure sono qui di passaggio per tappare un buco e poi essere ceduti al miglior offerente?
        Sono convinto che se ad un Ljaic in palla, ad un Florenzi al meglio, avessero fatto lo “sforzo” di affiancare una punta di peso (penso ad un Gomez o gente come lui) l’attaco della Roma non sarebbe secondo a nessuno, e ripeto a nessuno, manco a Juve o MIlan,

      • @vicenza:

        qualcuno resterà e qualcuno partirà… non so dirti chi, dipenderà anche dalla forza della Roma a tenerseli. certo magari con una Champions in tasca è tutto più facile.
        ho dimenticato Pjanic. non me ne vogliate….

    • @vicenza:
      io non voglio insultare né provocare nessuno.
      ma a chi piace zeman come allenatore (tralasciando l’aspetto umano dove, tra l’altro, a me non piace neanche li) non capisce niente di calcio.
      quindi chi era contento per zeman allenatore è uno che non capisce niente

      Rispondi
  2. Il relax settembrino dell’utente giallorosso,
    ora capisco perché sono in pochi a commentare!!!!

    O erano tutti ragazzini che ora sono tornati a scuola?
    E c’abbiamo perso pure tempo a litigare… :mrgreen:
    Oppure sono in stand by in attesa della prima sconfitta? 😆

    Rispondi
      • @lupogio:
        Ma il punto non sarà la prima sconfitta, che prima o poi purtroppo arriverà, ma sul come si perderà e contro chi. E sul come la squadra reagirà e sulla mentalità che dimostrerà in campo.
        Spalare per spalare son capaci tutti. Bisogna vedere quali motivi ci daranno per spalare.

      • @vicenza: se si perde perchè si gioca male si dirà semplicemente che abbiamo giocato male ma le sconfitte possono arrivare anche per tanti altri motivi , puoi giocare bene e puoi perdere lo stesso , trovi un arbrito di merda e perdi lo stesso , ti fanno un tiro e ce segnano e noi piamo 3 pali e sbagli un rigore e perdi lo stesso…..ci stanno tutte queste cose ma contestare tutto e subito alla prima inciampata è da ricoli…..non cell ho con te intendimi.

    • @aleste85:

      sì era di ieri e l’ho letta… ha sparato a zero su qualcuno della stampa e mo gli stanno muovendo guerra… incriminata la frase che riporto a braccio “dicevano che ero io a limitare la crescita della squadra, ma da quando me ne sono andato in Europa della Roma non se ne parla più, pensavo e speravo avessero ragione quei franchi tiratori (quelli (giornalisti) cioè che dicevano che Spalletti non riusciva a far fare il salto di qualità alla squadra) e invece mi accorgo che non è così”

      Rispondi
    • @aleste85:

      se ti può interessare l’intervista completa la trovi qui

      romanews.eu/it,a117734/Spalletti-Dopo-Il-Mio-Addio-Non-Ho-Piu-Sentito-Parlare-Roma-In-Europa-Br

      Rispondi
    • @aleste85:
      ….in un momento delicato come quello che stiamo vivendo queste affermazioni se le poteva risparmiare….”Europa della Roma non se ne parla più”, grazie tante Spalletti!

      Rispondi
    • @aleste85: …i giornalisti….
      sparano
      usano questa intervista contro la ROma con titoli inventati

      ROMa che non c’entra nulla ma fanno titoli MALIZIOSI

      parlava di TIRATORI SCELTI…
      QUELLI CHE DA TRE ANNI A QUESTA PARTE …SPARANO …
      gola profonda

      Rispondi
    • @aleste85:
      grazie per le risposte. non avevo letto l’intervista .
      credo che per colpire quelli che lo volevano attaccare ha dato uno “schiaffo” anche a noi.
      come ho già scritto qualche giorno fa credo che spalletti dovrebbe smettere di rispondere a domande sulla roma e sarebbe anche ora di finirla di togliersi sassolini dalle scarpe visto che sono passati anni

      Rispondi
      • @aleste85:

        non A NOI
        INTESI COME AS ROMA

        ambiente ROMA…SI…
        qualche gola profonda e qualche amichetto che bazzicava 3GORIA…

        POI il giornalaio tendenzioso fa il titoletto furbo…

        “SPALLETTI GETTA VELENO SULLA ROMA…”

        mentre parlava solo di quel che da sempre gira attorno la ROMA…

  3. tipico articolo TENDENZIOSO
    volto a instillare un idea non proprio positiva
    attraverso un uso dei TERMINI
    diciamo MALIZIOSO…

    STRANAMENTE…NON V’E’ LO STESSO ATTEGGIAMENTO PER ALTRE SOCIETA’…
    A STRISCE….

    ..POTREBBE ANDARE VIA…
    AMERICANI SPIETATI…
    BALDINI
    LOMONACO…

    se questo e’ giornalismo….I FATTI DOVE SONO?

    Rispondi
  4. ma dato che la roma è quotata in borsa perche nn si fa niente contro questa gente che in maniera scientifica mette n giro tutte queste voci x destabilizzare l’ambiente,sabatini via,winterking via chi più ah purè il responsabile della comunicazione ma è possibile

    Rispondi
    • @mario73:

      potrebbe/dovrebbe far qualcosa se le fandonie che sparano sui giornali fossero pregiudizievoli a punto tale da far variare in modo “sensibile” il prezzo delle azioni. Pensa che oggi il titolo sta guadagnando un + 2,15% (0,4757 ad azione)

      Rispondi
      • @mario73:

        più che altro la società potrebbe/dovrebbe farsi sentire maggiormente perchè al tifoso, esterno osservatore, dà l’idea di una società debole dal punto di vista comunicativo e il che è strano visto che hanno fatto dei mezzi di comunicazione virtuale come Twitter e Facebook il loro cavallo di battaglia…

      • @ecovian:

        DOVRESTI QUERELARE TUTTI….

        ma non ne usciresti…lo sanno e ne approfittano

        unica medicina…I FATTI

        saluti

  5. speriamo di no xke è veramente forte come direttore questo ragazzo.
    e cmq è nella testa dgli americani cambiare sempre tutto passato qualche anno.

    Rispondi

Lascia un commento