Sky Sport, la Roma condivide le dichiarazioni di De Rossi

Come riportato da Sky Sport la società della Roma esprime “totale solidarietà e condivisione a Daniele De Rossi” per le sue parole rilasciate dopo la gara di Confederations Cup contro il Messico

Il gionalista Angelo Mangiante ha ribadito inoltre  che la proprietà vuole continuare a puntare su Capitan Futuro. Anche Rudi Garcia, nel corso del vertice di mercato di ieri con Walter Sabatini, ha espresso la sua fiducia nei confronti del centrocampista della Nazionale nonostante l’ultima stagione deludente.

De Rossi è un patrimonio per la Roma e per il calcio italiano.

Photo Credits | Getty Images

Condividi l'articolo:

71 commenti su “Sky Sport, la Roma condivide le dichiarazioni di De Rossi”

  1. Il rapporto retributivo/rendimento è cambiato da tempo, si è sciupato in maniera difficilmente risanabile….quindi meglio che finisca…..se quando gioca si dimostra sempre così scialbo, la gente è chiaro che non lo ama più….ed è inutile che lui lanci segnali
    da lontano per creare e dare ambito a discussioni, non dipende da noi…..al
    contrario sarà lui che deve cambiare….e dimostrare diversamente con i fatti che
    è ancora un giocatore della Roma.
    Chi è che non ha momenti difficili nella vita…..ma la Roma è la Roma…..PER TUTTI. 😯

    Rispondi
  2. Ma guarda un pò : la AS Roma si è schierata con De Rossi.
    Allora adesso per coerenza TUTTI quello che lo hanno bersagliato dovrebbero scagliarsi contro la società giusto ??????

    Rispondi
  3. Le cattiverie sull’uomo non ci stanno.

    I giudizi sull’ingaggio però ci stanno tutti.

    Come disse qualcuno le donne che ci stanno per denaro si chiamano mignotte.

    Col suo ingaggio di un anno (lordo) si pigliano due marcos o due rafael.

    Ad oggi quei soldi de rossi non li vale.

    Meglio che vada.

    Tutto sto campanilismo fa tanto leghista.

    Insigne verrati immobile borini Florensi stanno prendendo 3 pappine da alcantara.

    Alla fine un po’ di umiltà non guasta.

    E di obbiettività.

    Rispondi
    • @apollo:
      si si hai detto bene:
      LE DONNE CHE CI STANNO PER DENARO SI CHIAMANO MIGNOTTE.
      Infatti De Rossi ha sempre ribadito che qui a Roma ci sta per SENTIMENTO.
      Oppure volete NEGARE anche queste dichiarazioni fatte già da qualche anno ????
      Obiettività e umiltà NON GUASTANO neanche in noi tifosi.

      Rispondi
  4. Si, condiviamo pure le dichiarazioni, magari mò che torna a Trigoria fateje un bel prolungamento de contratto pe altri 3 anni a 8-9 milioni de euro, così semo tutti felici e contenti! 😆

    E’ proprio vero, chi nasce tondo nun pò morì quadro. 🙄

    Rispondi
  5. Il gruppo di sinti abruzzesi è arrivato a Roma negli anni ’70. La struttura comporta ruoli diversi per uomini e donne, ci sono gli “anziani”, ma anche giovani che fanno affarti per conto proprio. Colpirli è difficile, per ogni villa abbattuta dalle ruspe ne nascono altre tre
    ROMA – Ma come hanno fatto i Casamonica a salire così in alto e, al tempo stesso, a restare ancorati ai rituali della delinquenza da strada? La risposta, probabilmente, è nell’origine stessa del clan, nella sua struttura assolutamente unica e peculiare nella geografia malavitosa italiana. Arrivati a Roma all’inizio degli anni 70, quando la gang delle Tre “B”(i Marsigliesi di Albert Bergamelli, Maffeo Bellicini e Jaques Berenguer) spianava le nuove rotte del traffico di eroina a raffiche di mitra, i Casamonica mantennero intatte le loro tradizioni di sinti giostrai: zingari abruzzesi cristiani ormai stanziali e imparentati da sempre con le dinastie nomadi dei Di Silvio, dei De Rosa, dei Di Guglielmo, dei De Rocca, degli Spinelli e dei Cena. I soldi non si nascondono, si ostentano e al diavolo gli sbirri. L’uomo mena, la donna strilla.

    “Ogni volta che entriano in una delle loro ville è la stessa storia: mogli, madri, sorelle e fidanzate fanno la sceneggiata napoletana, urlano, piangono, protestano, svengono. Non è neanche una strategia, è un’abitudine”. La gerarchia del gruppo non ha il verticismo delle cosche mafiose o la brutalità da branco di lupi dei clan camorristi. Alle figure di riferimento classiche, gli “anziani” (Guido, Consilio, Guerino) si affianca una generazione di trentenni o quarantenni che gestiscono i loro affari in quasi totale indipendenza. La mancanza di una vera e propria trafila di affiliazione ha dilatato il numero dei quadri intermedi e dei semplici manovali e oggi il clan ha una dimensione da battaglione: almeno mille persone. Un impero che ha i suoi capisaldi tradizionali nelle zone a sud est della capitale: Romagnina, Anagnina, Porta Furba, Tuscolano e giù, verso sud, fino a Frascati o Montecompatri dove i carabinieri sono riusciti a far buttare giù dalle ruspe un paio di ville abusive, seguendo la strategia: “Colpiscili dove fa più male: nel portafogli”. Ma per una villa che crolla, ne spuntano altre tre.

    Orgogliosi della loro indipendenza, i Casamonica stringono alleanze operative ma solo da pari a pari: il carattere rissoso e guascone dei sinti impedisce ogni forma di sudditanza: “alla struttura classica delle associazioni criminali dedite al traffico di droga – si legge nell’ordinanza di custodia dell’ultima tornata di arresti, 39 persone finite in carcere all’alba di lunedì – si accompagnano elementi che connotano in modo particolare l’associazione criminale. In primo luogo si tratta di indagati che fanno capo per la quasi totalità a gruppi familiari il cui nome è noto nell’ambito della criminalità romana, che ormai ha assunto caratteristiche di criminalità organizzata autoctona e priva di referenti esterni… del tutto autosufficinte nelle modalità di approvvigionamento della sostanza stupefacente, nelle condotte di cessione, nell’organizzazione dell’acquisizione dei proventi e del loro reinvestimento…”.

    Una gang ormai strutturata, insomma, ma che è rimasta caparbiamente attaccata al suo territorio e lo difende con ogni mezzo. “Si tratta di un gruppo delinquenziale che ha una spiccata territorialità – scrive ancora il Gip – perché ha acquisito il controllo di intere strade pubbliche trasformate in una sorta di enclaves all’interno delle quali il controllo della polizia giudiziaria risulta sostanzialmente impossibile… per i rischi di ritorsioni anche violente nei confronti del personale di polizia”. Come a Scampia, con buona pace di chi sostiene che il controllo criminale del territorio a Roma non esiste.

    Rispondi
  6. se giochi male per me puoi anche essere ceduto.
    non me ne frega una mazza che sei tifoso: anche io tifo l’AS Roma.
    hai giocato da schifo e devi essere ceduto.
    De Rossi via da Roma: è un ex calciatore!
    coi soldi che prende lui a ‘sto punto ci prendiamo qualcuno più forte…

    Rispondi
  7. @cosmin_asr: Come è possibile costruire un impero sull’illegalità alla luce del sole, intere ville faraoniche completamente abusive sulle strade principali della città, senza che nessuno muova un dito? Tutti noi dobbiamo avere una risposta a questa domanda. E’ un nostro diritto e un dovere delle istituzioni rispondere. Per questo, la mia speranza è che l’operazione di qualche giorno fa possa rappresentare un punto di svolta. Dello stato che agisce esclusivamente in nome della giustizia e della legalità.

    Quando due anni fa decisi di sporgere denuncia contro Guido Casamonica, lo feci per un solo motivo. Ritenevo di aver subito un’ingiustizia. Avevo solo questo in testa mentre, insanguinato, mi recavo prima in questura e poi in caserma, di fronte agli agenti intimoriti che mi ripetevano: “Sei sicuro? Guarda che ti bruciano casa?”. Anche ora fra finti amici, minacce subliminali e mille testimonianze di stima, “chi te lo ha fatto fare” è la domanda che mi sento rivolgere più frequentemente. Non lo so chi me lo ha fatto fare. Nessuno, io penso sempre che non avrei potuto fare altrimenti. D’altronde rompere il muro d’omertà è l’unico modo per costruire una città più civile a misura d’uomo, dove i nostri figli siano padroni del loro futuro e non prigionieri della paura. Dei Casamonica come di tante altre cose. Dopo la denuncia, io ho rifiutato il sistema di protezione offerto dai Carabinieri, che comunque mi sono sempre stati vicino. Perché questo avrebbe significato vivere di nascosto e in qualche modo sarebbe stata una resa alla loro prepotenza. Sono loro che devono nascondersi ed avere paura, non le persone oneste, che fanno semplicemente il loro dovere.
    di Mehdi Dehnavi

    Rispondi
  8. de rossi se vuoi andare via non trovare mille scuse!!! prendi quanto un top player e giochi da fa pena da anni , in nazionale vai bene perchè fai 5 partite l’anno !!! eri un grande a giocare ora mi sembra solo a parlare

    Rispondi
  9. sabatini:”quando ero alla lazio ero laziale, ora che sono alla roma sono romanista” ➡ SABATINI LAZIALE

    pallotta:”qui non siamo di passaggio, resteremo a Roma per almeno 20 anni” ➡ PROGETTO VENTENNALE

    de rossi fotografato in un locale con una birra ➡ de rossi alcolizzato

    Rispondi
  10. possiamo esprimere un altro concetto?? voglio fare una domanda a chi difende ddr da un giudizio tecnico negativo e dalle infamie sulla vita privata. lasciamo perdere per un attimo lo stipendio che prende e diciamo pure che la denuncia fatta ieri sia oggettivamente e totalmente veritiera…allora vi chiedo: quando ha finito la conferenza stampa, e quindi dopo aver parlato di franchi tiratori e di dichiarazioni completamente inventate riportate su alcuni organi di stampa, gli chiedono: resti alla roma? lui che fa?? invece di essere il più chiaro possibile (a maggior ragione dopo aver detto le cose che ha detto) sorride e non risponde! 😯

    Rispondi
    • @santi bailor: un giudizio tecnico? se un’allenatore deve scegliere se tenerlo o farlo andare, decide di tenerlo.. voi più che un discorso tecnico , ne fate uno economico, che detto francamente non vi compete..

      Rispondi
      • @TheMirror: e se proprio vogliamo parlare di denari questo discorso andrebbe affrontato per altri giocatori….

        ma a noi non compete.

      • @TheMirror: ripropongo la domanda, forse mi sono spiegato male! quando ha finito la conferenza stampa, e quindi dopo aver parlato di franchi tiratori e di dichiarazioni completamente inventate riportate su alcuni organi di stampa, gli chiedono: resti alla roma? lui che fa?? invece di essere il più chiaro possibile (a maggior ragione dopo aver detto le cose che ha detto) sorride e non risponde! 😯 allora chiedo come si fa a difenderlo a spada tratta? il suo comportamento è indiscutibile?

      • @santi bailor: ma chi se ne importa, decidessero ciò che ritengono giusto..magari non lo sa neanche, l’allenatore ancora lo deve incontrare, che ti deve dire? non riesco a cogliere il senso della domanda, lo vendiamo perchè non ha risposto?

      • @TheMirror:
        Si si ! vendiamolo perchè non ha risposto.
        Cosi’ aggiungiamo pure questa CA.ZZ.ATA alla luuuunga lista :
        – ha la barba lunga perchè sotto c’è una cicatrice;
        – capitan ceres;
        – è gay;
        – la ex moglie è una zocc….
        – lo minacciano tramite la figlia a scuola ;
        e bla bla bla bla

  11. stirperomanista ha detto:

    ti sfugge che pallotta ha parlato di progetto ventennale. Nessuno ha detto che avremmo vinto lo scudo da subito, credo che vogliano crescere molto, molto gradualmente
    0

    Da te sta cazzata non me l’aspettavo..su sabatini oggi stesso hai colto che semplicemente tifa la squadra per cui lavora, dimostrandoti una persona non stupida, ma qui mi caschi proprio sull’uccello.
    Non arriviamo da nessuna parte così..le parole già chiarissime di pallotta necessitano di essere spiegate? avete bisogno della maestra di sostegno per riuscire a fare il tifo per una squadra di calcio? Io di sto ambiente ne ho le palle piene, ogni sillaba viene strumentalizzata con interpretazioni fantasiose per screditare la squadra. Pensavo di sentire ste stro***te che solo un jimmy qualunque.

    Rispondi
    • @Pluto_79: Se tocca se tocca! Vidal percepisce 2.7 mil. all’anno e fà la differenza, De Rossi ne prende 6 ed è un giocatore normale! 😉

      Rispondi
  12. TheBlackMamba ha detto:

    io posso ammettere le critiche sul giocatore,ma sull’uomo no,sono state dette veramente tante cattiverie,il primo ad essere consapevole e dispiaciuto di come ha giocato è proprio de rossi,ma sentire certi insulti non è bello prima di tutto per lui,secondo per chi è idolo e ricordo sempre che si insulta sempre un giocatore della squdra che si tifa
    2

    D’ACCORDISSIMO !

    “De Rossi è un patrimonio per la Roma e per il calcio italiano.”

    RIBADISCO ANCORA CHE AVRAI SEMPRE IL MIO SOSTEGNO DANIELE DE ROSSI ! 😉
    …SORPRENDICI TUTTI!

    FORZA ROMA FORZA ROMA FORZA ROMA

    Rispondi
  13. Diamanti:ingaggio 1 mil. anno
    Nainggolan.0,45
    Gomez.0,4
    Pizzaro.0,7
    Jovetic.2,5
    Liajic.0,7
    Quadrado.0,55
    Guarin.2,2
    Vidal.2,7
    Pirlo.3,5
    Montolivo.3,5
    Hamsik.2,1
    Inler.1,4
    E SONO SOLO ALCUNI STIPENDI DI GIOCATORI CHE GIOCANO IN SERIE A E POI TI DICONO CHE TI IMPORTA A TE SE DE ROSSI PRENDE 7 MILIONI 👿

    Rispondi
    • @CuoreRoma: intanto nn prende 7 e manco 6,prende 5,3. poi si che ti frega se prende quei soldi sono tuoi? ha minacciato qualcuno per averli,o la società ha accettato di darglieli?

      Rispondi
    • @CuoreRoma:
      Allora guarda di Campioni del Mondo io la in mezzo vedo solo Pirlo, che è a fine carriera e ha cambiato 3 squadre milan-inter-juve……..
      DDR è un simbolo di questa SQUADRA e QUESTI COLORI.
      Chi volete come simbolo ? chi dovrebbe rappresentarci ??

      Rispondi
  14. io posso ammettere le critiche sul giocatore,ma sull’uomo no,sono state dette veramente tante cattiverie,il primo ad essere consapevole e dispiaciuto di come ha giocato è proprio de rossi,ma sentire certi insulti non è bello prima di tutto per lui,secondo per chi è idolo e ricordo sempre che si insulta sempre un giocatore della squdra che si tifa

    Rispondi
  15. Comunque io non ce la faccio più a senti la solita cazzata che De Rossi so 5 anni che gioca male…De Rossi lo scorso anno con Luis Enrique faceva er diavolo ncampo…quest’anno e l’ultimo anno della gestione Sensi ha fatto 2 campionati sottotono…ma in 13 anni che gioca con la Roma je pure concesso 2 anni che ha giocato male,è successo a tutti a Totti, Di Bartolomei, Giannini, Pruzzo, Conti ecc…quest’anno comunque ha avuto problemi con Zeman, con l’ambiente, a livello personale e poi una condizione fisica pessima per via dell’europeo…io un giocatore come De Rossi non lo darei mai via…e comunque chi dice che De Rossi gioca male da 5 anni se annasse a cura’….

    Rispondi
      • @Nino_Er_Fanello: mi importa perche e la mia squadra del cuore e se con i stessi soldi posso prendere di meglio mi da fastidio vedere un giocatore che cammina sul campo da due anni,quindi penso che poso esprimere il mio pensiero.

      • @CuoreRoma:

        Se non comprano i giocatori boni non è perché devono paga o stipendio a De Rossi…

      • @Nino_Er_Fanello: finiamola co sta storia perchè non la posso sentire più!…ma che te credi da dove arrivano i soldi per pagare i calciatori??

      • @santi bailor:

        Se j’hanno fatto un rinnovo da 7 milioni l’anno vordi che cianno i sordi pe dajeli a lui e a l’artri…

      • @Nino_Er_Fanello: ecco n’altro che je butti a coppe e te risponne a bastoni….te rifaccio la domanda: MA CHE TI CREDI DA DOVE ARRIVANO I SOLDI PER PAGARE GLI STIPENDI DEI CALCIATORI?

  16. Ce da fare una riflessione secondo voi De Rossi e un top player ❓
    E un giocatore che ti fare il salto di qualità ❓
    Secondo me e un buon giocatore ma non un top player,un giocatore che puo benissimo prendere 2 milioni e mezzo anche 3 in un anno,ma non i 7 che guadagna ora,con quello stipendio puoi puntare a giocatori che ti fanno veramente fare la differenza secondo me.

    Rispondi
    • @cosmin_asr: Questo è un articolo che ho trovato da un giornale online:

      Casamonica, clan di rom che comanda tutta la mala nel sud di roma, fino ad estendersi sul litorale pontino, incluse Anzio e Nettuno da sempre appannaggio dei clan di Rosarno e Cittanova (perché i Casamonica sono in ottimi rapporti, nonostante le loro origini abruzzesi, sia con i calabri della Piana che con i Casalesi e grazie a loro hanno ricevuto in appannaggio per lo spaccio tutta la zona romana che va dalla Magliana fino al Pigneto, la Casilina e e tor Pignattara); lei è Tamara Pisnoli, ex di Daniele De rossi, centrocampista della Roma. la sig.ra Pisnoli ha avuto un papà dal passato burrascoso, sul cui conto le malelingue sempre in azione tra i 7 Colli avevano sparso parecchie brutte nomee; di ambienti legati alla malavita. Fatto sta che il suocero del mediano e futuro Capitano della Roma è morto di morte violenta nel 2008; per una rapina ha sempre replicato la famiglia. tanto che l’omicida reo confesso, tal iras sardo di ostia, si è beccato in febbraio un ergastolo per quella rapina finita male col siciliano massimiliano Arena, ed ha nel frattempo confessato ai pm della procura romana altri 4 omicidi volontari, eseguiti a freddo: un vero e proprio killer.

      e se anche nel caso di Massimo Pisnoli si fosse trattato di una esecuzione della mala?

      fatto sta che adesso c’è una innocente di mezzo: la piccola Gaia che ha 7 anni, frutto del matrimonio tra il portabandiera giallorosso e la ex soubrette di terz’ordine Tamara (che fra l ‘altro è in ottimi rapporti con la nuova fiamma del centrocampista della nazionale, la dj televisiva Sara felberbaum, incinta del calciiatore): Tamara Pisnoli, dopo delle brevi storie con Fabrizio Corona e altri ulrta fotografati del mondo vippettarro delle riviste di gossip, è da almeno un anno impegnata con una seria relazione con uno dei giovnai boss emergenti del clan Casamonica

      questo rappresenta un problema per De Rossi, come appresso da qualificate fonti calabresi all’internodegli elementi investigativi della DiGos romana, perchè nella estate dell’Europeo la signora Pisnoli aveva manifestato il deisderio di non fare vedere la piccola Gaia al papà calciatore; un problema che riguarda oltre u nmilione di papà divorziati in Italia, e per i quali ci vorrebbe al più presto un intervento governativo con la creazione di case-famiglia per l’incontro dei papà in lite con la madre per la gestione dei figli di coppie separate. nel caso di De rOSSI PERO le cose si sono complicate: “se ancora rompi il cazzo co a pupa, te sparamo nelle gambe. te nun solo ffiniscì de giocà, ma te mannamo proprio ar Verano”, sarebbe stata la nemmeno tanto velata minaccia di morte degli scagnozzi dei Casamonica al campione di Ostia, che infatti da un anno a quest parte sta facendo vedere in campo dei comportamenti tutt’altro ch eimprontati al fair play, il che rappresenta un eccesso anche per un rude mediano come De Rossi, che si era sempre contraddistinto per i numerosi interventi al limite del fallaccio e per le discusse espulsioni incarriera

      “non ci sta più con la brocca, sapere che la figlia è in mano a quella gente, lo ha fatto andare via di testa”, è il commento di un tifoso laziale che abita all’Infernetto, una zona dove i Casamonica dettano legge,,,

      Vorrei solo aggiungere; come si fa a vivere in questo modo, con le minacce, senza che puoi vedere tua figlia. Da parte mia DDR ha tuaa la solidarietà del mondo!!!!

      Rispondi
  17. Thursday, June 06, 2013 11:09 AM
    Minacciato di morte dal clan dei Casamonica, rom collegati ai Casalesi

    “se ancora rompi il cazzo co a pupa, te sparamo nelle gambe. te nun solo ffiniscì de giocà, ma te mannamo proprio ar Verano”, sarebbe stata la nemmeno tanto velata minaccia di morte degli scagnozzi dei Casamonica al campione di Ostia.

    “non ci sta più con la brocca, sapere che la figlia è in mano a quella gente, lo ha fatto andare via di testa”, è il commento di un tifoso laziale che abita all’Infernetto, una zona dove i Casamonica dettano legge.

    Rispondi
  18. Questa sì che è demagogia: io credo che DDR sia forte e che abbia tutte le caratteristiche per essere un giocatore decisivo, ma purtroppo in questi ultimi tre anni sono molto più forti le ombre rispetto alle luci, e questo è un fatto…ovviamente questo fatto fa ancora più scalpore se pensiamo che è il giocatore più pagato della Roma e uno dei più pagati se nn il più pagato d’Italia…

    Noi a Roma dobbiamo cominciare a valutare la gente per i risultati che porta rispetto ai soldi che prende, altrimenti rimarremo invischiati per sempre nel settimo posto…

    Quindi ok a smetterla di fare illazioni (ceres, vita notturna, problemi privati etc.) ma no ok a ritenerlo intoccabile in quanto romano e romanista…me ne fotto se vinciamo con i romani o con i bergamaschi o con i milanesi…

    Io gli darei un’altra e direi ultima possibilità: se quest’anno torna a essere decisivo, intraprendente e presente e incisivo come faceva con Spalletti bene, altrimenti può andare…se poi si comporta come con Zeman allora è il caso di pensare a una sua cessione già a gennaio…

    e guardate che in altre società che vincono ben più partite e scudetti di noi, se avesse reso come ha reso negli ultimi tre anni, lo avrebbero già ceduto da un pezzo…quindi in qualche modo un’ultima possibilità è già molto…

    Rispondi
    • @tinkermann: concordo su tutto….
      io da parte mia credo che la societa’ abbia perso un ottima occasione in passato per realizzare una grossa plusvalenza….

      cio’ che non mi piace e’ che ci siano troppe opinioni sparse a caso anche personali fatte attraverso canali piu’ o meno ufficiali…

      che lui giochi male e’ lampante…
      che soffra un certo dualismo idem
      che la storia di capitan futuro e’ ridicola ormai….anche di piu’…

      ma bisogna porre un freno a tutte le illazioni negative sulla roma…

      se lui cerca alibi (ddr) sbaglia ma e’ indubbio che a roma ci sia un problema di questo genere…che crea clan figli e figliastri….

      Rispondi
  19. “Vogliamo ricordare quello che hanno detto di De Rossi in questi anni? Vogliamo parlare di Capitan Ceres? Del suo presunto rapporto con i rom e del fatto che si faceva crescere la barba per coprire degli sfregi? Queste sono le infamie che sono state dette di De Rossi, e qualcuno c’è cascato. De Rossi all’inizio si era scagliato contro chi aveva iniziato questa campagna diffamatoria nei suoi confronti. Un professionista che però si fa condizionare da queste voci, è un professionista che non funziona.”

    Mi trovo completamente d’accordo con queste parole…

    Rispondi
    • @Francesco10:

      Pure a Totti je n’hanno dette peste e corna ma se sempre fatto scivolare tutto addosso perché sa che il miglior sfreggio che poi fa a sta gente è che non li stai propio a sentire…

      Rispondi
      • @Nino_Er_Fanello: Infatti dice proprio che un professionista che non sà buttarsi alle spalle certe caxxate non è un professionista che funziona! 😉

  20. il giornalista che ti parla male è un franco tiratore, l’allenatore che non punta su di te è uno che non ci capisce niente di calcio…ogni inizio campionato le tue dichiarazioni creano un’aria distesa per la SQUADRA (concetto a te estraneo)….perchè non sei intervenuto contro la stampa da capitano quando il franco tiratore mangiante invitava un manipolo di tifosi a protestare contro la società? contro zeman? contro baldini e sabatini?

    P.S. il bubbone dei tiratori scelti deve scoppiare??ma non era già scoppiato grazie a baldini e le iene?…qualchuno a fatto finta di niente?!è tutto passato in un attimo, a roma se sapeva già tutto vè?!…le iene non hanno scoperto nulla! adesso invece ci pensa de rossi (capitan futuro) a fare chiarezza a dirci quello che succede realmente a roma e nei media locali…ci arriviamo da soli caro de rossi dalle tue interviste, sappiamo capire quali sono le notizie vere e quelle false, sappiamo anche chi sono i VERI franchi tiratori….la società esprime “totale solidarietà e condivisione a Daniele De Rossi” tra virgolette….il franco tiratore invece ha ribadito che la proprietà vuole continuare a puntare su Capitan Futuro e nel corso del vertice di mercato di ieri con Walter Sabatini, anche il tecnico rudi garcia ha espresso la sua fiducia nei confronti del centrocampista della Nazionale nonostante l’ultima stagione deludente. chi l’avrà informato angelo mangiante sulle parole dette tra il tecnico e sabatini??

    Rispondi
  21. Non condivido quanti all’interno della Roma sparano a zero contro De Rossi.
    Nel bene o nel male è un giocatore che in campo ha sempre dato l’anima… A volte ha fatto partite da sogno altre no, ma non tutti possono essere sempre al top.
    Al nostro interno, proprio tra noi tifosi purtroppo ha tanti che vorrebbero venderlo, e non capisco il perchè. Anche al 20% delle sue capacità rimane uno dei migliori al mondo nel suo ruolo. Alternative valide non ce ne sono tanto è vero che ha tanti estimatori all’estero ed in italia. Farebbero carte false per averlo tra le loro fila…
    e noi??? sempre pronti a dargli addosso, dicendo che ha scritto questo, ha detto quello.. Ma quando mai ?? ma de che???
    lavatevi la bocca prima di dire stronzate. Daniele è uno di noi, romano, romanista nell’animo e nel cuore.. Certo, a volte non fa partite al suo livello ma non si può sempre essere al massimo.
    Fate quello che vi pare, mettete pure tutti i pollici contrari che volete.. Io sono un estimatore di De Rossi, in campo è un guerriero anche se gioca con un piede solo..

    Rispondi
  22. DeRossi si e dimonstrato il suo vero carattere facendo grupo aparte anti-Zeman…mi spiace ma queste cose sono una vergonia per lui…di alcool ,di birra.di ceres di vita privata disordonata lasiamlo perdere…per lui deve parlare campo e no canta bene

    Rispondi
  23. cosmin_asr ha detto:

    @Monkey.D Luffy: e cosi per DeRossi deve parlare campo…ma lui a Roma dilaga con birra e ceres
    0

    non so se è vero o no…in una radio avevano detto che beveva na ceres tra primo e secondo tempo…a me nn importam,po magna anche la lasagna basta che gioca da un atleta da 6 mln annui ❗

    Rispondi
  24. le calunie della vita privata sono una cosa ma le prestazioni sul campo parlano chiaro ❗ no è un atleta da 6 mln annui ❗ i passaggi sbagliati li faceva lui e non le radio ❗

    Rispondi
  25. concordo su tutta la linea il bubbone dei tiratori scelti deve scoppiare….
    nelle radio
    e nei giornali

    bene fa la societa’ a schierarsi con un suo patrimonio…

    prima o poi la pacchia deve finire e il vizio dell’opinionismo da cabaret
    deve scomparire o rientrare in canoni di PROFESSIONALITA’…NESSUNO PUO’ SPARLARE DI CHIUNQUE O QUALUNQUE COSA…

    capisco che un tifoso giornalista opinionista del nord odi la roma…

    MA E’ POSSIBILE CHE LA ROMA ABBIA I SUOI MIGLIORIPEGGIORNEMICI PROPRIO DENTRO IL G.R.A.?????!!!!!

    le radio devono fare musica NON SPECULARE SU CHI SCAMBIA PER INFORMAZIONE ….STUPIDO INTRATTENIMENTO…

    Rispondi
  26. e allora se deve restare restasse e facesse qualche partita decente, perchè si diranno pure cose false su di lui, ma che non azzecca un passeggio è vero e lo dicono le partite!
    quindi, daje daniè, segui il mister, fai tutto bene, lascia i cazzi tua fuori dal campo e vedi di meritarti lo stipendio che ti danno! io non ho nessun problema con te, basta che non ci fai giocare ogni partita in 10 o perchè sei un fantasma o perchè ti fai cacciare!! 😕

    Rispondi

Lascia un commento