Walter Mazzarri annuncia il suo addio al Napoli

Walter Mazzarri, allenatore del Napoli, ha parlato a Sky della sua situazione attuale:

“Il mio ciclio al Napoli è finito, ho salutato i miei calciatori negli spogliatoi e mi sono commosso”.

SUI TIFOSI DEL NAPOLI

“Ho preferito annunciare la mia decisione al termine del campionato e non ho voluto condizionare i miei ragazzi. Mi hanno provato a far cambiare idea sia De Laurentiis che Bigon. La mia era una decisione che avevo già maturato al termine della stagione precedente. Non so cosa farò. Vederò se cambiare o restare fermo. Dipenderà dalle offerte e dagli stimoli giusti”.

Photo Credits | Getty Images

Condividi l'articolo:

10 commenti su “Walter Mazzarri annuncia il suo addio al Napoli”

    • @vitolo:
      purtroppo è che nessuno dei due funzionerebbe .. con una mafia come quella di berluscazzoni farei meglio io che allegri, mentre mazzarri, sarà anche grintoso…ma il suo calcio è un’orrore..

      Rispondi
      • Davvero.. solo difesa arroccata e contropiede. Stasera hanno fatto un catenaccione che non finiva più. Auguro loro buona fortuna, se dovessero perdere cavani in estate (e lo perderanno, credo).. perché se continueranno a giocare così, senza uno che ti fa 29 gol solo in campionato.. finisci nei bassifondi

  1. stasera vittoria di Pirro, facile giocare bene stasera con il Napoli senza stimoli, peccato che dovevamo giocare bene contro il Pescara e il Chievo e ora eravamo in Europa League.

    ci giochiamo tutto con la finale di coppa italia, bisogna assolutamente vincere altrimenti siamo fuori dalle coppe, dajeeee

    Rispondi
    • @tigeRM: Anche noi in teoria dovevamo essere senza stimoli,anche noi avevamo qualche riserva in campo.Non credo Mazzarri avesse intenzione di concludere la propria avventura a Napoli con una sconfitta così netta (più di quanto dica il risultato…).Grande Roma oggi,quando manca un certo giocatore è un’altra musica,c’è poco da aggiungere…

      Rispondi
      • @Princeps:Ah…il giocatore senza il quale giochiamo meglio è ovviamente Totti. A scanso di equivoci ,non mi riferivo nè a De Rossi nè a Osvaldo…

      • @Princeps:

        …è arrivato il momento di fare delle scelte importanti…….speriamo che chiunque sia il prossimo allenatore della Roma, abbia il coraggio di farle.

      • Il giocatore senza il quale si gioca meglio è solo uno: derossi. Spero che nel derby resti fuori. Ogni volta che gioca, se gioca bene, è disfunzionale per la manovra, lento e approssimativo. Se gioca male, inizia ad avere flessioni psicologiche, prende a cazzotti gli avversari, diventa isterico, e da disfunzionale, lento e approssimativo, diventa controproducente. Meglio se lo lasciano in panchina a trasmettere grinta da lì. Totti è la Roma, ma dovrebbe giocare solo se in condizione. Soprattutto psicologica: viene dal gesto di Milano, l’unica macchia di una stagione generosa e assai positiva; per lui. Ma questo derby vale più di tutti gli altri. Vale la supremazia cittadina (come sempre), vale una coppa che per noi può significare la stella d’argento (quindi sarebbe una vittoria storica), vale l’Europa. L’altra perde tutto e resta coi rimpianti e gli sfotto. Per cui serve gente fredda e razionale. Che abbia voglia di vincere nel cuore ma non si lasci trasportare. Perché sarà dura. Ma possiamo farcela.

Lascia un commento